Tutti i 158 comuni del salernitano, almeno una volta, hanno chiesto l’intervento dell’Arpac, agenzia regionale per l’ambiente. La ricerca di sicurezza ambientale a tutti i costi è finalmente entrata nelle teste degli amministratori comunali che non vogliono più correre rischi e si appellano all’Arpac, ma la stessa cosa la stanno facendo, sempre di più e più spesso, i privati cittadini. Nella classifica di quelli che hanno chiesto di più sono Salerno con 523 chiamate, Cava dei Tirreni con 280 chiamate per avere monitoraggi, controlli vari, verifiche e test di laboratorio. Unico neo la mancanza di un numero di dipendenti in grado da diminuire l’attesa delle analisi. Ottanta sono poche, ce ne vorrebbero almeno il doppio visto il gran numero di comune della pià grande provincia d’Italia.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.