Il sindaco di Acerra, con una ordinanza ad horas, ha emesso il divieto di coltivazione per un fondo agricolo dove gli ispettori hanno trovato materiali nocivi incendiati da poco. Una situazione esplosiva ed insostenibile quella dei terreni di Acerra, da tempo diventati discariche a cielo aperto di ogni sorta di rifiuti portatori di veleni vari che, penetrando nel terreno, possono essere riassorbiti dagli ortaggi che vanno sulle mense con grave rischio di intossicazione, anche mortale, per chi li mangia. Si richiede una bonifica integrale e subito il sindaco riemma ha inviato l’ennesima richiesta alla Regione abbondantemente in ritardo su questa zona nonostante i numerosi appelli che ormai si ripetono da mesi.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.