Venerdì 9 nell’aula del consiglio comunale di Nola si parlerà dell’inceneritore che si dovrebbe costruire ad Acerra e che invece nessuno vuole. Molta mobilitazione e pare che il cerchio, però, si stia stringendo. La Fibe preme per dare avvio alla costruzione del Cdr e dall’altra parte i cittadini fanno pressione perché ciò non avvenga. La pentola sta salendo ad una pressione molto vicina allo scoppio. C’è chi può fare qualcosa per mettere le due parti d’accordo?


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.