5 gennaio 2004 – 38. Bonsai, II parte, stili di gruppo: lo stile sokan o a tronchi gemelli.
Quelli fin qui considerati sono stili in cui, in generale, nel contenitore cresce un solo bonsai. Esiste però, anche una varietà di stili in cui il vaso contiene più alberi, sistemati in modo tale da rendere un effetto naturale d’insieme. In questa classificazione si faranno anche rientrare gli stili in cui più tronchi crescono da una medesima radice. In un certo senso, gli stili di gruppo potrebbero risultare più facili da affrontare per un principiante, perché nell’insieme di più alberi i singoli difetti possono celarsi e quasi scomparire. Bisognerà però tener presente che creare un boschetto in miniatura richiede grande senso estetico e buona capacità di equilibrare i pregi e i difetti dei singoli elementi a disposizione. Mettere semplicemente più alberelli in un contenitore non vuol dire certo creare un bonsai di gruppo.
Nell’albero che corrisponde a questo stile, due tronchi si dipartono da una medesima radice. Uno dei sue prende il nome di madre e l’altro di figlio, in relazione ovviamente alla loro rispettiva grossezza e spessore La forcella di separazione dei tronchi dev’essere situata quanto più in basso possibile rispetto alla base del tronco. Per una buona e armonica riuscita di questo stile è assolutamente necessario che uno dei due tronchi sia più alto e più grosso dell’altro


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.