SETTIMANA DELLA BONIFICA IN CAMPANIA

11 MAGGIO 2007
Settimana della Bonifica in Campania: alla tavola rotonda inaugurale “I consorzi di bonifica e la difesa del territorio: i rapporti con i contribuenti”.
Vito Busillo, presidente Associazione nazionale bonifiche e irrigazioni della Campania, e Carlo La Mura, vice presidente Associazione nazionale comuni d’Italia della Campania hanno presentato un protocollo d’intesa sulla tutela del territorio e sui tributi di bonifica.
NAPOLI – L’Unione regionale della Campania dell’Anbi, nella persona del presidente Vito Busillo, e l’Anci Campania, vice presidente Carlo La Mura hanno presentato oggi alle Terme di Agnano i contenuti di un protocollo d’intesa firmato ieri nella sede dell’Anci Campania.
In sostanza due gli impegni assunti: migliorare ed ampliare le opere di bonifica e fare in modo che sia sempre più facile per il cittadino accertare se è tenuto o meno al pagamento del tributo di bonifica integrale.
Anci e Anbi Campania si impegnano a promuovere una costante azione sinergica finalizzata alla realizzazione sul territorio della Campania di studi, azioni ed interventi, di comune interesse, nell’ambito della difesa e conservazione del suolo e della tutela dell’ambiente.
Queste attività saranno in particolare mirate alla mitigazione del rischio idrogeologico e idraulico, alla regimazione e scolo delle acque, anche attraverso la realizzazione di invasi di trattenimento per il riuso in agricoltura, in un’ottica di efficiente ed efficace delle politiche di governo del territorio e di un più razionale uso della risorsa idrica.
I Consorzi di bonifica e irrigazione – già oggi – svolgono un ruolo complesso di difesa del suolo anche in favore delle aree urbane e delle infrastrutture di servizio. In Campania le canalizzazioni naturali ed artificiali superano i 6.000 chilometri e drenano oltre 350.000 ettari di terreno, mentre le opere irrigue servono una superficie di circa 100.000 ettari.
A livello territoriale, comuni e consorzi di bonifica firmeranno apposite intese, convenzioni ed accordi di programma per dare concreta attuazione all’accordo.
Anbi Campania ed Anci Campania, inoltre, si impegnano a tenere successivi e periodici incontri per approfondire alcuni temi: difesa del suolo e valorizzazione del territorio, la definizione ed il reperimento delle risorse finanziarie necessarie per rendere concrete le attività, il sistema di protezione civile e catasto.
Un punto importante è proprio il catasto degli immobili, in previsione del trasferimento di funzioni dall’amministrazione finanziaria dello Stato ai Comuni.
L’aggiornamento in tempo reale e per via telematica del catasto, sarà strumento vitale per la definizione dei nuovi piani di classifica consortili, e mezzo di riscontro per il cittadino per poter stabilire la soggezione o meno al tributo di bonifica integrale.
Il protocollo d’intesa ha previsto, presso la sede dell’Anci Campania, l’istituzione di un tavolo di coordinamento operativo permanente per rendere gli incontri periodici proficui e promuovere al più presto le intese territoriali.
Settimana della Bonifica in Campania: ”Terra e Acqua: difesa legittima”
Sarà presentato oggi un protocollo d’intesa tra Anbi Campania e Anci Campania.
da: Mimmo Pelagalli pelagall4@domenicopelagalli.191.it

11 MAGGIO 2007
L’Unione regionale della Campania dell’Associazione nazionale bonifiche e irrigazioni da il suo contributo alla Settimana della Bonifica, che si tiene in tutta Italia dall’11 al 19 maggio.
Il primo appuntamento è previsto per oggi 11 maggio al Centro Congressi delle Terme di Agnano alle ore 16:00, con la tavola rotonda sul tema: “I consorzi di bonifica e la difesa del territorio: i rapporti con i contribuenti”
In questa occasione Anbi Campania e Anci Campania presentano un protocollo d’intesa di vitale importanza per il comparto bonifiche e per gli enti locali coinvolti.
Porgeranno il saluto Giovanni Falconi, presidente del Consorzio di Bonifica della Conca di Agnano ed il commissario del Consorzio di Bonifica delle Paludi di Napoli e Volla Alfonso De Nardo.
Su un tema di natura fiscale, spesso dibattuto, che riguarda cittadini di aree urbane ed agricole – il tributo di bonifica integrale – cercheranno di portare chiarezza un nutrito pool di esperti e soggetti che sono parte in causa, non dimenticando l’intimo rapporto fra il tributo e la difesa del suolo.
Vito Busillo, presidente dell’Unione regionale Bonifiche e irrigazioni parlerà dell’esperienza del Consorzio di Bonifica in Destra del fiume Sele, del quale è presidente da alcuni anni.
Sugli aspetti tecnici di difesa del suolo riguardanti il lavoro dei consorzi di bonifica sono previsti gli interventi di Giuseppe D’Occhio, segretario generale dell’Autorità di Bacino del Liri, Garigliano e Volturno e di Bernardo De Berardinis del Dipartimento della Protezione Civile presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Sui profili giuridico fiscali riguardanti il tema delle bonifiche interverranno Annamaria Martuccelli, direttore generale dell’Anbi e Bartolo D’Antonio, presidente per la Campania dell’Associazione nazionale comuni d’Italia.
Ultimo round affidato a Sebastiano Sorrentino, presidente della Commissione Agricoltura del Consiglio regionale della Campania ed a Michele Ragosta, suo omologo alla commissione Ambiente.
A tirare le somme del dibattito l’assessore all’agricoltura e alle attività produttive Andrea Cozzolino.
Altri eventi sono previsti in tutta la Campania durante la settimana, a cura dei singoli Consorzi.

NOTA
Seguirà un breve comunicato stampa finale al termine della tavola rotonda.
Il presente comunicato stampa vale quale invito per giornalisti, fotografi e cameraman.
da: Mimmo Pelagalli pelagall4@domenicopelagalli.191.it

IN ITALIA
Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione.
Si terrà dal 12 al 20 maggio la 6° edizione della Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione, promossa dall’ANBI.
L’edizione 2007 ha la
“salvaguardia idrogeologica” come tema principale, riassunto nello slogan “Terra e Acqua: difesa legittima. I Consorzi di bonifica nella gestione del territorio tra cambiamenti climatici e tutela del suolo.”
Cresciuta negli anni, la manifestazione offre l’opportunità di conoscere l’attività della Bonifica attraverso centinaia di appuntamenti, organizzati localmente sull’intero territorio nazionale. Come sempre, sono quanto mai varie le proposte: biciclettate e passeggiate a piedi o a cavallo lungo gli argini, concerti, feste popolari, visite guidate, convegni, presentazione di libri, mostre, esercitazioni di protezione civile, marce non competitive, itinerari alla scoperta di aspetti meno conosciuti del territorio.
A fare da filo conduttore saranno, però, le aperture degli impianti idraulici al pubblico durante i fine settimana; gli operatori consortili condurranno gli ospiti alla conoscenza di un’attività, di cui oggi più che mai si avverte l’importanza: la gestione delle risorse idriche.
Destinatari privilegiati delle iniziative saranno le scuole, per le quali sono già iniziati appositi programmi ricchi di concorsi.
Momento di rilievo nazionale sarà, infine, la tavola rotonda, che si terrà, mercoledì 16 maggio prossimo, a Roma: a confrontarsi sullo stato delle risorse idriche saranno i Segretari Generali delle 7 Autorità di bacino nazionali ed il climatologo, Giampietro Marracchi.

da: Asterisco Informazioni di Fabrizio Stelluto
e-mail: info@asterisconet.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.