SCUOLA: VENERDI’ LA PREMIAZIONE DEL CONCORSO “SALVA LA TUA LINGUA LOCALE”
Scuola, dialetti: prosa multimediale, alfabeti, tradizioni e i racconti della nonna fra i vincitori del premio letterario nazionale “Salva la tua lingua locale”
ROMA – Le tradizioni più sentite, i racconti della nonna, gli eventi che hanno segnato i territori (è il caso del Vajont) ed ancora un alfabeto del dialetto, con tanto di illustrazioni esplicative, ed opere in prosa multimediale: questi alcuni dei temi delle composizioni (poesia e prosa) vincitrici della sezione “Scuola” della quinta edizione del premio letterario nazionale “Salva la tua lingua locale”.
La cerimonia di premiazione è andata in scena stamane in un’affollata sala della Protomoteca del Campidoglio a Roma, con la partecipazione dei docenti e delle classi premiate. Complessivamente sono oltre 100 gli istituti che hanno partecipato e più di 500 le opere pervenute dal momento dell’attivazione della sezione “Scuola”.
L’iniziativa mira ad incentivare la collaborazione tra le gli istituti scolastici e le Pro Loco per la formazione dei giovani e la sensibilizzazione degli adulti ai temi del patrimonio immateriale promossi dall’Unesco.
“La tutela e valorizzazione dell’immenso patrimonio immateriale culturale va compiuta in sinergia con l’azione delle istituzioni scolastiche” ha affermato il presidente dell’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia, Antonino La Spina, a margine della cerimonia. “L’importante protocollo siglato con il Miur ieri pomeriggio e l’aver dedicato, per la prima volta, una premiazione ad hoc alla sezione “Scuola” – prosegue – dimostra con i fatti, quanto questo tema sia costantemente al centro dell’azione dell’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia”. Per Anna Paola Tantucci, presidente di E.I.P Italia Scuola Strumento di Pace, che ha coordinato i lavori e la giuria sezione “Scuola”: “La grande partecipazione e l’alto livello dei testi presentati ha convinto la giuria ad assegnare all’unanimità per la poesia e la prosa il primo, secondo e terzo premio ex aequo. Sono state attribuite, inoltre, numerose menzioni d’onore per i lavori più meritevoli”.
Il presidente onorario della giuria del premio, Giovanni Solimine, ha invece sottolineato che “mantenere il dialetto, significa anche insegnare ai ragazzi il rispetto per la storia, le tradizioni, l’identità e le cultura dei territori ed anche ricordare la memoria dei luoghi e dei mestieri”. Per Bruno Manzi, presidente di Legautonomie Lazio: “la sezione scuola crescerà sempre di più per rendere centrale la conoscenza delle tradizioni e della storia, necessaria per la crescita individuale dei ragazzi”.
Alla cerimonia hanno preso parte anche l’assessore alla Persona, Scuola e Comunità solidale di Roma Capitale, Laura Baldassare ed il responsabile della giuria della sezione “Scuola”, Elio Pecora. L’incontro è stato moderato da Paolo Conti, giornalista del Corriere Della Sera.
Il premio letterario “Salva la tua lingua locale” è stato istituito dall’Unione Nazionale delle Pro Loco e da Legautonomie Lazio, ed è organizzato in collaborazione con il Centro Internazionale Eugenio Montale, e, per la sezione scuola, con l’ong “Eip-Scuola Strumento di Pace”.
Ludovico Licciardello – 3346109534 – ufficiostampa@unpli.info

———————————————————————
Roma – Domani, 2 febbraio, si celebrerà l’atto conclusivo del concorso letterario nazionale “Salva la tua lingua locale” con la premiazione della sezione “Scuola” che, dal momento dell’attivazione, ha registrato la partecipazione di oltre 100 gli istituti, più di 500 le opere pervenute.
La cerimonia si svolgerà nella sala della Protomoteca del Campidoglio di Roma, a partire dalle ore 10. Alla manifestazione interverranno il Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, on. Vito De Filippo, l’assessore alla Persona, Scuola e Comunità solidale di Roma Capitale, Laura Baldassare, il presidente dell’Unione Nazionale della Pro Loco d’Italia, Antonino La Spina; all’evento prenderanno parte anche il presidente di Legautonomie Lazio, Bruno Manzi e la presidente di E.I.P Italia Scuola Strumento di Pace, Anna Paola Tantucci, che ha coordinato della Sezione Scuola. La giuria della sezione è presieduta dal poeta Elio Pecora. L’incontro sarà moderato da Paolo Conti, giornalista del Corriere Della Sera.
In considerazione della crescente partecipazione delle scuole, gli organizzatori hanno deciso di valorizzare ancora di più questa sezione predisponendo per la prima volta un evento dedicato completamente agli studenti e ai docenti che hanno partecipato alla quinta edizione del premio.
All’evento prenderanno parte i rappresentanti tutte le scuole premiate ed i presidenti delle Pro Loco che hanno collaborato a vario titolo con le Istituzioni scolastiche. L’iniziativa mira ad incentivare la collaborazione tra le Scuole e le Pro Loco per la formazione dei giovani e la sensibilizzazione degli adulti ai temi del patrimonio immateriale promossi dall’Unesco.
Il premio letterario “Salva la tua lingua locale” è stato istituito dall’Unione Nazionale delle Pro Loco e da Legautonomie Lazio, organizzato in collaborazione con il Centro Internazionale Eugenio Montale, e, per la sezione scuola, dell’ong “Eip-Scuola Strumento di Pace”.
da: Ufficio stampa Unione Pro Loco

——————————————–
SCUOLA: PATRIMONI CULTURALI IMMATERIALI, MIUR E UNIONE NAZIONALE PRO LOCO SIGLANO INTESA
Roma, 1 febbraio 2018) – Miur e Pro Loco insieme per l’avvio di iniziative comuni rivolte al mondo della scuola. Al centro le azioni per la trasmissione intergenerazionale di saperi e conoscenze alla base dei patrimoni culturali immateriali; la promozione dell’accoglienza turistica e della valorizzazione delle peculiarità culturali, ambientali e paesaggistiche dei territori; la diffusione dei valori dell’amicizia e della leale collaborazione attraverso la cultura del volontariato giovanile. Azioni da sviluppare mediante progetti e iniziative a favore di studenti e personale delle scuole di ogni ordine e grado del territorio nazionale, nel rispetto dei principi di autonomia e delle scelte delle singole istituzioni scolastiche in tema di Piano triennale dell’Offerta Formativa.
Questi i punti salienti del protocollo d’intesa siglato oggi pomeriggio dal Direttore Generale per gli Ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione del MIUR, Maria Assunta Palermo, e il presidente dell’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia, Antonino La Spina. Fra le iniziative previste anche collaborazioni per la realizzazione di attività di alternanza scuola-lavoro.
“La capillare diffusione delle sedi delle pro-loco territoriali e la loro vocazione alla tutela del patrimonio culturale immateriale favorirà senza dubbio percorsi di alternanza scuola-lavoro di qualità, orientati alla narrazione e alla valorizzazione delle tradizioni culturali dei vari territori e alla tutela dell’ambiente e del paesaggio, punti di forza del patrimonio immateriale italiano” dichiara il Direttore Generale per gli Ordinamenti scolastici Maria Assunta Palermo.
“L’intesa certifica l’importante azione delle Pro Loco per la salvaguardia, tutela e valorizzazione del patrimonio culturale immateriale e rappresenta il punto di partenza per l’attuazione di iniziative comuni” sottolinea il presidente dell’Unione Nazionale delle Pro Loco, Antonino La Spina.
“La sottoscrizione del Protocollo d’Intesa con il Miur costituisce un importante risultato del lavoro portato avanti in questi mesi dal Dipartimento delle Politiche Giovanili dell’Unpli Nazionale e rappresenta uno strumento strategico per il mondo associativo, teso alla sensibilizzazione del mondo della scuola per un maggiore protagonismo dei giovani nelle attività di salvaguardia e promozione del patrimonio materiale e immateriale italiano”, afferma Rocco Franciosa, responsabile del dipartimento Politiche giovanili dell’Unpli.
Al fine di monitorare la realizzazione degli interventi e proporre l’intesa dispone anche l’istituzione di un Comitato paritetico che dovrà elaborare proposte concrete ed iniziative da sviluppare nei prossimi anni nell’ambito dell’intesa siglata oggi.
COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO UNPLI/MIUR
Ufficio Stampa Pro Loco d’Italia
Ludovico Licciardello
ufficiostampa@unpli.info
3346109534
Il Presidente UNPLI, Antonino La Spina (a sinistra) e il Sottosegretario MIUR, On. Vito De Filippo.
La Spina, De Filippo e Maria Assunta Palermo, Direttore Generale per gli Ordinamenti scolastici del MIUR.
Da sinistra: Rocco Franciosa (resp. del dipartimento Politiche giovanili dell’Unpli), La Spina, De Filippo, Palermo, Gabriele Desiderio (resp. Coordinamento progetti Unpli)
Per maggiori informazioni: giornatadeldialetto@unpli.info


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.