Il rilancio del lago Laceno, una delle zone turistiche più suggestive dell’Irpinia interna, passa dal lavoro e della passione di diverse realtà, tra cui la cooperativa sociale Iris di Bagnoli Irpino, nella rete di Confcooperative Campania. Dopo mesi di stop, il parco del lago riprende vita: quattro le aree picnic covid free, sanificate ed attrezzate nel rispetto del distanziamento sociale, regola aurea per evitare il contagio.

«Al Laceno iniziano ad arrivare famiglie e turisti, complici la bella stagione e la fase di ripresa dopo il lockdown. Lavoriamo nella gestione dei servizi del parco del lago Laceno da anni e dopo diversi investimenti abbiamo deciso di puntare alla valorizzazione di un’area tra le più conosciute in Irpinia se si parla di turismo esperienziale e tempo libero. Stiamo facendo rete con i ristoratori limitrofi affinché facciano accomodare i loro clienti all’aperto, nelle aree picnic. Questo crea sinergie tra noi imprese e rassicura i clienti invogliati dal poter pranzare in mezzo alla natura, senza timore» commenta Massenzio Gargano della cooperativa sociale Iris.

Il parco del lago Laceno

«Le sinergie tra le imprese cooperative, le istituzioni ed i territori creano progettualità capaci di innescare sviluppo, economica e ricchezza. Le cooperative sono sentinelle dei territori e il progetto della cooperativa Iris è funzionale alla rivalutazione e alla ripopolazione, anche in termini di flussi turistici, delle aree interne dell’Irpinia. Il progetto di rilancio del lago Laceno così come pensato dalla nostra cooperativa può essere una leva per il nascente Distretto rurale delle acque di cui Confcooperative è stata promotrice. Con la collaborazione di tutti si riuscirà a ripartire» conclude Francesco Melillo, presidente del Comitato territoriale di Avellino – Confcooperative Campania.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *