Sabato 18 giornata di chiarimenti sulle problematiche ambientali, territoriali e agricole tra coltivatori, agricoltori e allevatori col ministro alle politiche agricole Gianni Alemanno per cercare di pianificare tutte le problematiche che riguardano la zona. E’ noto che questo territorio è stato abbondantemente colpito dai guai della diossina emersa dai campi dove erano stati scaricati rifiuti tossici, e per questo erano stati abbattuti 7 mila capi di bestiame, chiusi i pascoli e sigillati alcuni allevamenti, distrutti migliaia di litri di latte, annullata la semina di prodotti orticoli. Chi deve pagare per tutto questo scempio non si sa ma almeno si aspettano contributi statali per risollevare le sorti dell’intero comparto messo in ginocchio da questi eventi. L’incontro è fissato al palazzetto dello sport di Pacciano e c’è da credere che sarà affollatissimo. E la Regione viene sollecitata dal consigliere regionale di democrazia Federalista in Campania, Antonio Lubritto, nella qualità di vicepresidente della Commissione per le attività produttive, a riaprire il bando per la misura 4.8 del Por sull’ammodernamento strutturale delle Aziende. Lubritto ha inviato una lettera in tal senso al responsabile dell’A.G.C. Sviluppo, Attività Settore Primario della Giunta Regionale della Campania. Secondo Lubritto infatti, la riapertura del bando e l’adeguata copertura finanziaria per le necessità già accumulate e per quelle da soddisfare sono urgenti per l’importanza che la misura Por riveste nel sostegno dello sviluppo agricolo e per soddisfare le continue sollecitazioni che provengono dalle associazioni di categoria.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.