sabato 19 febbraio p.v., nel TG3 Campania delle 14.00, è andata in onda una puntata della rubrica “antichi sapori” condotta da Nicola Muccillo, dedicata a mio padre e a un piatto tradizionale della mia famiglia che egli prepara.
Si tratta di un piatto, la cui ricetta viene tramandata oralmente di padre in figlio, e che, a mio giudizio, trae spiegazione nell’origine francese della mia famiglia.
Il piatto, che noi chiamiamo “caponata”, non ha nulla a che vedere con la caponata tipica napoletana, al punto che andrebbe chiamata, per distinguerla, “capponata”, essendo basata sull’uso del cappone lesso dissossato.
Il piatto utilizza il cavolo lesso macerato nell’aceto, il pollo lesso dissossato, la maionese, rigorosamente fatta in casa, sottoaceti, olive, acciughe e uova sode.
Vi allego una foto che lo ritrae.
Il piatto è fortemente legato alla mia famiglia (lo si mangia solo nelle case Fraissinet) ed è legato alla tradizione natalizia e pasquale, oltre che alle cerimonie speciali.
Qualcuno che mi legge ha avuto modo di assaggiarlo e di apprezzarlo.
L’interessamento della RAI trova giustificazione nel fatto che il piatto è ormai un antico sapore napoletano, visto che dovrebbe essere rimasto immutato da più di due secoli ormai.
Buona visione e…attenti all’acquolina in bocca.
Un cordiale saluto
Maurizio Fraissinet


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.