La costiera amalfitana, la divina costiera, come si legge sugli opuscoli turistici, è nota per la produzione degli agrumi più gustosi della penisola. Ma anche dei vigneti a terrazze che si affacciano sul mare più incantevole del mondo. Terrazzamenti esposti al sole, oltre che al profumo del mare e all’aria umida delle vallate. La località è Tramonti, in provincia di Salerno, dove ha sede l’azienda vinicola Giuseppe Apicella che dal 1977 produce un vino rosso che porta il nome del luogo dove nasce, con una produzione di oltre 40mila bottiglie su sette ettari di vigneto, tre dei quali per uve Piedirosso e Tintore, i cultivar per produrre il Tramonti rosso. Il resto del vigneto è per i vini bianchi e per strutture di supporto alla produzione. La caratteristica del vigneto è data dai terreni che sono costituiti da tufi incoerenti e dal rimaneggiamento di materiali detritici e piroclastici. I vigneti sono situati ad altitudine variabile tra i 300 e i 500 metri s.m. con ampi terrazzamenti, tutti volti a mezzogiorno. Le forme di allevamento della vite sono di tipo tradizionale, a raggera atipica. Riguardano i nostri vigneti storici di più lunga coltivazione su piede franco, traccia evidente di una viticoltura di antichissima tradizione i cui impianti risalgono all’inizio del ‘900. Negli ultimi anni, però, si sono introdotti impianti di nuova concezione, a controspalliera con potatura a guyot, destinati alla selezione di varietà autoctone quali la Falanghina, la Biancolella, la Ginestra, la Biancazita. La densità degli impianti è di circa 4200 ceppi ad ettaro. Da questi vigneti si produce, appunto, il Tramonti bianco., con quantità in q./Ha tra i 70 e i 90. Nell’ultima decade di ottobre si fa la festa attesa tutto l’anno: inizia la vendemmia. Per saperne di più: Giuseppe Apicella, Azienda agricola, Tramonti, Sa, tel. 089856209. api.fio@libero.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.