La Provincia di Salerno con i sindaci per la concertazione in agricoltura e settori collegati.
Occorre un organismo che sia in grado di coordinare gli sforzi di tutti gli enti che si occupano della promozione del territorio e del turismo rurale. La proposta è di Corrado Martinangelo, assessore all’agricoltura della Provincia di Salerno che ha avviato una campagna di audizioni, incontrando ordini professionali, Coldiretti, Cia, Unione Agricoltori. A palazzo Sant’Agostino, presente anche il presidente della Provincia Angelo Villani, sono stati ascoltati anche i rappresentanti dei Comuni e delle Comunità montane. L’assessore Martinangelo ha spiegato che il tema da portare avanti si può riassumere nello slogan: armonizzare, razionalizzare, concertare. In altre parole la Provincia deve assumere un ruolo di coordinamento. A volte capita che la Regione, la Camera di Commercio e la Provincia sostengano le stesse iniziative, mentre altre non hanno alcun appoggio. L’agricoltura è legata anche al turismo e alla promozione del territorio. A tal proposito l’assessore proporrà un forum per la programmazione delle iniziative da organizzare. Entro il 25 settembre con l’assessore regionale all’Agricoltura Vincenzo Aita si svolgerà un’assise sullo sviluppo rurale. Al termine degli incontri si è riscontrato un generale consenso sull’iniziativa che segna l’inizio della promozione di un maggiore coordinamento dei vari strumenti. Fermo restando, e lo hanno evidenziato i rappresentanti provinciali, che l’ente non si vuole sostituire a nessuno, ma solo creare una rete di collegamento utile a uno sviluppo programmato. Un passo avanti verso la concertazione che figura sempre in tutti i programmi e che poi, spesso senza che se ne accorgano i diretti interessati, si squaglia come la neve al sole. Ma è presto per essere pessimisti.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.