Per i diportisti le riserve marine (aree marine protette e parchi sommersi) costituiscono come un paradiso proibito in cui tutti desiderano andare ma dove norme un po’ «misteriose» impediscono di accedere, ovvero dettano regole non facilmente comprensibili per tutelare i valori ambientali ed archeologici. Cerchiamo quindi di spiegare come comportarsi, precisando prima di tutto che in genere le riserve sono ripartite in zone «A» di riserva integrale, «B» di riserva parziale e «C» di riserva generale.
Nella zona A il livello di tutela è massimo e l’accesso consentito solo per motivi di studio.
Nella zona B, invece, molte attività sono consentite ma regolamentate per ridurre al minimo l’impatto con l’uomo.
Nella zona C le attività consentite sono più numerose.
Nel Golfo di Napoli le riserve sono tre: quelle di Baia e La Gaiola sono Parchi sommersi perché tutelano anche valori archeologici, mentre quella di Punta Campanella è un’area marina protetta. Le attività vietate e consentite e le cartine delle zone interessate sono consultabili visitando il sito internet del ministero dell’Ambiente www.minambiente.it (alla voce settori d’azione, selezionando difesa del mare ed aree marine protette istituite), nonché sul sito della Guardia Costiera www.guardiacostiera.it nel menù delle Capitanerie on line di Napoli e Castellammare di Stabia (voce info). Avvicinarsi alle aree marine protette con sicurezza è reso più facile dalla presenza di apposite boe che delimitano le aree dove non è possibile accedere. Le violazioni in cui può incorre il diportista sono molteplici, ma la più frequente è quella di navigare a motore nelle zone precluse.
Per tale mancanza è prevista la pena dell’arresto fino a sei mesi ovvero dell’ammenda da euro 103 a 12.911, pene raddoppiate in caso di recidiva. È d’obbligo quindi il consiglio per i diportisti di tenersi all’esterno delle zone segnalate dalle boe, richiedendo nei casi dubbi informazioni alle Capitanerie. Pierluigi Cacioppo, Contrammiraglio (CP) Comandante della Capitaneria di Porto di Napoli

Categorie: Mare e Pesca

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.