“Giorno del Gioco 2016” Spettacoli straordinari e artisti internazionali il programma degli eventi
Il sindaco: “L’ edizione 2016 è internazionale”. Successo per i primi due giorni della kermesse
Il sindaco: “Soddisfatti in attesa del gran finale”
XI edizione del Giorno del Gioco Grande successo per il gran finale
San Giorgio a Cremano, 11 Maggio 2016 – La Fanfara Bersaglieri della Brigata Garibaldi e la sigla, coreografata da decine di bambini hanno aperto l’evento finale del Giorno del Gioco che per la pioggia si è spostato al Palaveliero in via Manzoni. In centinaia hanno affollato il parquet e gli spalti della struttura mentre per tutti gli altri l’amministrazione ha inviato direttamente nelle scuole ludobus, animatori, giocolieri e artisti. Una giornata che ha avuto tra i protagonisti anche la Console Generale degli Stati Uniti d’America, Colombia Barrose; la presidente dell’Unicef, Margherita Dini Ciacci e la console del Venezuela. Il saluto del sindaco Giorgio Zinno ha dato il via alle esibizioni delle bande musicali: le Guerlesque e i Quebredera hanno coinvolto grandi e piccoli in canti e danze dalle melodie europee e sudamericane. In tarda mattinata poi i bambini si sono riversati su via Manzoni chiusa al traffico come da ordinanza, con artisti circensi sui trampoli, giocolieri e domatori. Gran parte della città quindi si è trasformata stata per un’intera mattinata un enorme parco giochi all’aperto.
Alle 21 poi, in Villa Vannucchi, via al Gran Finale con la straordinaria e innovativa proiezione in 4 dimensioni sulla facciata della storica dimora. Uno spettacolo mozzafiato con giochi di luci, effetti speciali elaborati unicamente per San Giorgio a Cremano. Una proiezione che è più di uno spettacolo. Si tratta di uno show dove il pubblico partecipa in maniera intensa e coinvolgente, assistendo alla scomposizione e ricomposizione della facciata della villa, in tutti i suoi elementi architettonici ( finestre, archi, porte e colonne). Nel corso della proiezione saranno diverse le sorprese che arricchiranno il pubblico e lasceranno tutti senza parole. E non è tutto. L’Amministrazione ha voluto rendere indimenticabile questa XI edizione con il debutto della Compagnia Piccolo Nuovo Teatro con lo spettacolo Zoè, in cui abili artisti sono scesi tra il pubblico su trampoli, carri mobili, fuoco ed effetti pirotecnici. Un’esibizione dalla forte suggestione scenica che narra il rapporto tra uomo e natura con ironia e sensibilità. “Non ci siamo fatti scoraggiare dalle condizioni climatiche avverse – commenta il sindaco Giorgio Zinno – e siamo riusciti a realizzare il sogno di tantissimi bambini che aspettavano questa giornata da due anni, dopo lo stop del 2015. Avevo promesso un’edizione memorabile e abbiamo messo in campo tutte le forze e le energie disponibili per portare a termine questo progetto. I diritti di tutti noi iniziano fin da bambini. Abbiamo il dovere di difenderli e di farli crescere in una comunità che sa ascoltarli e li faccia sentire parte integrante della collettività”.
. A cura del portavoce de sindaco di San Giorgio a Cremano 0815654412 / 3335876982 valeria.digiorgio@e-cremano.it
———————————————–
San Giorgio a Cremano, 10 Maggio 2016 Giorno del Gioco La città diventa a misura di bambino Attese 15 mila persone per il gran finale – La città si prepara ad ospitare il gran finale de “Il Giorno del Gioco” che domani 11 maggio vedrà oltre 15 mila bambini e adulti giocare per le strade chiuse al traffico. Dalle 9 alle 13 San Giorgio a Cremano si trasformerà in un enorme parco giochi all’aperto con 5 bande musicali itineranti che coinvolgeranno grandi e piccini, animazioni per i bambini, artisti circensi, giocolieri e acrobati, gonfiabili e percorsi ludici di gruppo.
Alle 21 poi, in Villa Vannucchi, andrà in scena la straordinaria e innovativa proiezione in 4 dimensioni sulla facciata della storica dimora. Uno spettacolo mozzafiato con giochi di luci, effetti speciali elaborati unicamente per San Giorgio a Cremano. Una proiezione che è più di uno spettacolo. Si tratta di uno show dove il pubblico partecipa in maniera intensa e coinvolgente, assistendo alla scomposizione e ricomposizione della facciata della villa, in tutti i suoi elementi architettonici ( finestre, archi, porte e colonne). Nel corso della proiezione saranno diverse le sorprese che arricchiranno il pubblico e lasceranno tutti senza parole. A seguire, sempre in Villa Vannucchi, debutto della Compagnia Piccolo Nuovo Teatro con lo spettacolo Zoè, in cui abili artisti si esibiranno tra il pubblico su trampoli, carri mobili, fuoco ed effetti pirotecnici. Un’esibizione dalla forte suggestione scenica che narra il rapporto tra uomo e natura con ironia e sensibilità.”Stiamo lavorando senza sosta perchè tutto riesca al meglio – spiega il sindaco Giorgio Zinno – vogliamo che questa Giornata del Gioco resti memorabile e diventi un modello per le altre città, anche oltre i confini italiani. Siamo soddisfatti di aver ricevuto il patrocinio del parlamento Europeo, con una lettera firmata dal presidente Martin Shultz e siamo onorati di ospitare domani, la Console degli Stati Uniti d’America, Colombia Barrossee quella del Venezuela, Amarilis Gutiérrez Graffe”.Il programma di mercoledì prevede in anteprima la diretta nazionale su RAI3, a partire dalle 7,00 nel corso di “Buongiorno Italia” e “Buongiorno Regione”, il raduno di bambini e adulti alle 9,00 in piazza Troisi. La Giornata inizierà ufficialmente solo dopo la sigla del Giorno del Gioco e il saluto delle autorità. A dare il via sarà anche la Fanfara Bersaglieri della Brigata Garibaldi (8° Reggimento) e si darà così inizio all’animazione per le strade della città fino alle 13,00 quando tutti i bambini si ritroveranno nuovamente in piazza Troisi per concludere la mattinata con lo spettacolo “Circondati da Sospetti Circensi”: in scena attrazioni del circo, come la donna cannone, i domatori e gli acrobati.
Oggi, martedì 10 invece, il programma prevede alle 17,00 “Natural-mente Giochiamo a Scacchi”, una simultanea di scacchi tra i viali alberati di Villa Vannucchi con la campionessa nazionale Maria Granzia De Rosa. Alle 19 spettacolo musicale “Sei Ance in padella”, con un sestetto di clarinetti e sassofoni che coinvolgeranno il pubblico e alle 20,00 la villa diventerà il palcoscenico di un inedito “Cappuccetto Rosso”: performance teatrale in cui la favola viene rivisitata e raccontata con esibizioni di danza aerea. ‪A cura del portavoce de sindaco di San Giorgio a Cremano 0815654412 / 3335876982 valeria.digiorgio@e-cremano.it
——————————————
San Giorgio a Cremano, 09 Maggio 2016 – Migliaia di persone hanno gremito le strade della città e villa Vannucchi domenica per assistere agli strabilianti spettacoli del “Giorno del Gioco”, la kermesse giunta alla XI edizione che si concluderà mercoledì 11 maggio con il gran finale.
Straordinaria la Caccia al Tesoro “Buscar el Tesoro de la Ciudad”, durante la quale squadre di adulti e bambini hanno esplorato i luoghi simbolo della città: dalle ville storiche alla casa di Massimo Troisi in un percorso che, a piedi e in bicicletta, li ha portati perfino all’interno del cimitero, alla ricerca di indizi per trovare il tesoro nascosto. Un’esperienza educativa e pedagogica che ha unito grandi e piccoli in un gioco intelligente ed entusiasmante e che ha recuperato la dimensione di una città organizzata a misura di bambino. Domenica sera poi lo spettacolo si è spostato in villa Vannucchi dove all’interno del parco settecentesco restaurato, sono andati in scena gli straordinari giochi d’acqua delle fontane danzanti. Centinaia di persone hanno assistito alla combinazione di musica, luci, fiamme, bolle di sapone e coreografie che hanno anche reso un particolare omaggio alla mamma nella giornata ad essa dedicata. Un’atmosfera da mille e una notte che ha “rapito” la cittadinanza,assiepata anche oltre i cancelli per ammirare gli effetti speciali dello show.
“Il Giorno del Gioco – commenta il sindaco Giorgio Zinno – è una straordinaria occasione di aggregazione per tutta la città. Gli eventi eccezionali che abbiamo messo in campo quest’anno hanno l’obiettivo di rendere San Giorgio un territorio dove la cultura, l’arte e il talento si fondono con il gioco e dove i bambini rappresentano il fulcro della vita sociale. Una città pensata su di loro significa una comunità sensibile, più civile e più attenta ai bisogni di tutti e dove il bambino di oggi, che è il cittadino del domani, possa sentirsi orgoglioso di appartenere a questo territorio”.
E intanto dopo le esibizioni di danza, nell’arena all’aperto di VIlla Vannucchi, a cui hanno partecipato circa un migliaio di persone, oggi la kermesse prosegue con il tour pedagogico 2016 che, dopo aver toccato varie cittàd’Italia fa tappa a San Giorgio a Cremano, in villa Falanga, sede dell’ambasciata Unicef. All’interno e all’esterno della villa prenderanno vita in contemporanea vari laboratori per bambini tra cui quello dedicato agli insetti, alla magia, alla creatività manuale, mostre interattive e letture con animazioni. Il terzo giorno di eventi si concluderà in villa Pignatelli di Montecalvo con l’iniziativa dal titolo: “Pedibus calcantibus ludere”. Si tratta di una passeggiata a piedi per le strade della città fino alla villa dove Lina Wertmuller girò il film “Io Speriamo che me la cavo”, per conoscere uno dei monumenti più significativi di San Giorgio a Cremano.
L’iniziativa è anche un’occasione per tenere alta l’attenzione su questo bene privato che rischia di crollare per incuria e degrado e per il quale il sindaco Giorgio Zinno ha già scritto al Ministro Dario Franceschini, chiedendogli di intervenire.
Martedì 10 maggio invece, sarà la volta dei giochi e della musica di gruppo. La villa diventerà una grande scacchiera a cielo aperto dove i bambini si sfideranno a colpi di fanti e re, mentre un sestetto di clarinetti e sassofoni li renderà protagonisti di laboratori musicali e balli. La serata si concluderàalle 20 con lo spettacolo teatrale “Cappuccetto Rosso, ovvero come un abbraccio può cambiare un lupo” . Anche in questo caso i più piccoli non saranno solo spettatori ma attori di un esperimento divertente e emozionante. Aperto a tutti ‪A cura del portavoce de sindaco di San Giorgio a Cremano0815654412 / 3335876982 valeria.digiorgio@e-cremano.it
————————————-
San Giorgio, 28 Aprile 2016 – La caccia al tesoro più grande mai realizzata, con 15 mila bambini impegnati a cercare il tesoro nei luoghi simbolo di San Giorgio a Cremano, giochi d’acqua con fontane che danzano a suon di musica all’interno del magnifico parco di villa Vannucchi e ancora lo strabiliante spettacolo in 3d che coinvolge gli spettatori in animazioni che fuoriescono dalla facciata della storica villa Vannucchi e toccano virtualmente il pubblico per condurlo in un grande, unico palcoscenico pensato esclusivamente per la città di Massimo Troisi. Sono solo alcuni degli eventi che animeranno la XI edizione del Giorno del Gioco, che si svolgerà in vari punti della città, dal 7 all’11 maggio.
Una rassegna che diventa sempre più internazionale grazie all’alto patrocinio del Parlamento Europeo, alla presenza del Console degli Stati Uniti d’America, Colombia A. Barrosse e quello del Venezuela, Amarilis Gutiérrez Graffe che ha partecipato anche alla conferenza stampa di presentazione di oggi. La rassegna dal titolo “Natural-mente Giocando”, vedrà impegnati oltre 15 mila bambini provenienti dai paesi limitrofi e dal resto della Campania.
– Si parte sabato 7 maggio alle 11,00 in Villa Falanga, sede della Città dei Bambini e dell’Ambasciata Unicef, con “i Racconti di Mamma Orsa, a cura dell’Associazione La Bottega delle Parole, per proseguire alle 17:00 Villa Vannucchi con il”Gioco della Danza” in cui si esibiranno oltre 10 scuole di danza della città sul palco dell’arena riaperta al pubblico dopo lo stop invernale.
– Domenica 8 invece dalle 9.00 alle 13.00 la città diventa il percorso di una grande avventura pensata su misura per San Giorgio a Cremano con indovinelli, tranelli, simboli misteriosi e colpi di scena, in cui i protagonisti saranno i bambini con le loro famiglie nell’evento dal titolo: “Buscar el tesoro de la ciudad”. Si prosegue alle 20.30 in Villa Vannucchi con il “Book Mob”. I bambini e gli adulti avranno due minuti di tempo per scambiarsi un libro gratuitamente e fare o ricevere un regalo da sconosciuti. Subito dopo nella stessa location, andrà in scena lo straordinario spettacolo “Nymphaea: giochi d’acqua”, ideato su misura per la città dei Bambini con fontane d’acqua danzanti per stupire il pubblico con i gli elementi della natura: acqua, fuoco, terra e aria.
– Lunedì 9 sarà poi la giornata dedicata alla conoscenza del mondo dei bambini con una tappa del “Tour Pedagogico Politico 2016”, che inizierà alle 16 in villa Falanga.
– Martedì 10 maggio sarà una giornata dinamica con eventi che si snoderanno in villa Vannucchi. Alle 17,00 “Natura-l-mente giochiamo a scacchi”, nei viali del parco in fiore prenderàil via una Simultanea di scacchi con la pluricampionessa nazionale Maria Grazia De Rosa che giocherà contemporaneamente contro 20 avversari su 20 scacchiere. Alle 19.00 al via lo spettacolo “Sei ance in padella” con un sestetto di ance, clarinetti, e sassofoni composto da giovanissimi strumentisti che intratterranno il pubblico fino alle 20,00 quando vi sarà lo straordinario spettacolo di danza aerea, trampoli e teatro dal titolo: “Cappuccetto Rosso, ovvero come un abbraccio può cambiare un lupo”, a cura della Compagnia teatrale Piccolo Nuovo Teatro.
– Il clou dell’intera rassegna è atteso comunque per mercoledì 11 maggio quando, dalle 9 alle 13, le strade della cittàverranno chiuse e trasformate in un enorme parco giochi all’ aperto dove piccoli e grandi condivideranno iniziative ludiche ed educative annullando le distanze generazionali. Oltre ai saluti istituzionali delle autorità civili e militari durante la mattinata si esibiranno in vari punti della città ben 6 bande musicali: la banda della N.A.T.O. che farà da cornice ai saluti del Console americano, la Fanfara dell’8° REGGIMENTO BERSAGLIERI della Brigata “Garibaldi”, la Girlesque Street Band, un gruppo tutto al femminile che suonerà sax, trombe e percussioni in maniera itinerante , percorrendo le strade sangiorgesi, la banda dell’ Accademia Artistica Piccola Napoli che sempre passeggiando per la città si esibirà in autentici suoni e canzoni vesuviane dallo stile tradizionale e infine la Quebraidera con musica itinerante Afro-brasiliano, Samba e Carioca, eseguita e composta esclusivamente da percussioni e tamburi tradizionali.
Il Giorno del Gioco si conclude con il gran finale a aprtire dalle 21,00, quando Villa Vannucchi diventerà il palcoscenico “dell’Overture Videomapping 3d”: l’esibizione di animazioni e immagini che smonteranno letteralmente l’edificio storico e lo ricomporranno portando il pubblico in un mondo incantato, con sensazioni mai provate. A seguire lo spettacolo conclusivo dal titolo “ZOÈ” del Piccolo Nuovo Teatro, basato sul rapporto tra l’uomo e la natura, realizzato attraverso l’uso di trampoli, costumi di scena, fuoco, luci ed effetti pirotecnici in scene altamente poetiche, alternate a momenti d’intensa drammaticità.
“Stiamo lavorando da tempo alla IX edizione del Giorno del Gioco – ha detto in conferenza il sindaco Giorgio Zinno- perchè vogliamo che l’evento torni a San Giorgio a Cremano in grande stile. Lo abbiamo fatto mettendo in campo le migliori risorse e con uno sguardo attento al budget, programmando con oculatezza e puntando alla qualità. Siamo infatti orgogliosi di aver ricevuto il sostegno da enti nazionali e internazionali e che sul modello sangiorgese sia stata depositata in Parlamento una proposta di legge per istituire “La Giornata del Gioco”a livello nazionale”.
Tra le novità di questa edizione infine anche i premi, realizzati da un’artista sangiorgese, che verranno consegnati a Luciana Littizzetto e al giornalista Rai, Franco di Mare per la loro vicinanza ai bambini e per aver sostenuto il diritto al gioco.
‪A cura del portavoce de sindaco di San Giorgio a Cremano
0815654412 / 3335876982 valeria.digiorgio@e-cremano.it
———————————————
La Conferenza Stampa San Giorgio, 26 Aprile 2016 – E’ tutto pronto per la XI edizione del Giorno del Gioco che si svolgerà dal 7 all’11 maggio 2016 a San Giorgio a Cremano. La rassegna dal titolo “Natural-mente Giocando”, vedràimpegnati oltre 15 mila bambini provenienti dai paesi limitrofi e dal resto della Campania. Le strade della città verranno chiuse e trasformate in un enorme parco giochi all’ aperto dove piccoli e grandi condivideranno iniziative ludiche ed educative annullando le distanze generazionali. Un evento imitato già in diverse cittàd’Italia che hanno istituito la propria Giornata del Gioco sul modello sangiorgese e che è attualmente oggetto di una proposta di legge per istituzionalizzare “Il Giorno Scolastico del Gioco”a livello nazionale.
Per illustrare il programma degli spettacoli e gli artisti che vi parteciperanno, il sindaco Giorgio Zinno ha convocato una conferenza stampa di presentazione giovedì 28 aprile, alle ore 10 in villa Bruno. Nel corso dell’incontro saranno illustrate direttamente dai protagonisti le attività in scaletta durante la cinque giorni di eventi che quest’anno saranno sorprendenti e ricchi di fascino con artisti nazionali e internazionali. Saranno presenti oltre al sindaco e all’assessore all’Istruzione Michele Carbone, gli artisti che prenderanno parte al Festival del Gioco, il Console Generale degli Stati Uniti d’America, Colombia A. Barrosse e quello del Venezuela, Amarilis Gutiérrez Graffe. Presenti anche le Forze dell’Ordine tra cui il comandante dei Carabinieri di San Giorgio a Cremano e del II Fod della Caserma Cavalleri, e il dirigente del Commissariato di Polizia.
Alla conferenza parteciperà anche la presidente dell’Unicef Campania, Margherita Dini Ciacci e Sabatino Sirica il pasticciere dell’Unicef che premierà la classe della scuola materna che ha vinto il concorso per la realizzazione del disegno pubblicato sulla copertina della brochure del Giorno del Gioco. “Quella di quest’anno sarà un’edizione indimenticabile – afferma il sindaco Giorgio Zinno- Dopo lo stop dello scorso anno deciso dal Commissario, a San Giorgio a Cremano tornerà il Giorno del Gioco in grande stile. Porteremo nelle nostre ville e nelle strade della città spettacoli di qualità ed eventi di primo piano nel panorama artistico internazionale, unendo la valorizzazione e riqualificazione degli spazi pubblici con l’impegno collettivo perchè il gioco è esperienza, rispetto delle regole e convivenza civile”.
A cura del portavoce de sindaco di San Giorgio a Cremano 0815654412 / 3335876982 valeria.digiorgio@e-cremano.it
————————————————–
26 marzo 2016 – Giorno del Gioco Patrocinio del Parlamento Europeo
Amministrazione al lavoro per i grandi eventi San Giorgio a Cremano, 24 Marzo 2016 – Mancano meno di 50 giorni al Giorno del Gioco, l’evento atteso da grandi e piccoli pronto a radunare a San Giorgio a Cremano oltre 15 mila bambini. Nell’attesa dell’11 Maggio, l’amministrazione guidata dal sindaco Giorgio Zinno lavora all’organizzazione dell’evento offrendo per l’edizione 2016 novità e progetti inediti. Tra questi “NATURA-L-MENTE INVENTIAMO UN GIOCO”, un’iniziativa che per la prima volta assoluta offre ai cittadini la possibilità di appropriarsi virtualmente di uno spazio verde del territorio e proporre un gioco da fare all’aria aperta , con i bambini della città e ispirato all’area individuata. I giochi prevenuti entro il termine del 17 aprile 2016, saranno pubblicati all’interno di un catalogo cartaceo e multimediale di nuovi intrattenimenti legati ai parchi pubblici della città e quelli scelti verranno disegnati su cartelli che saranno poi apposti stabilmente all’interno dei parchi pubblici urbani. Obiettivo del progetto, consultabile sul sito: www.cittabambini.it è quello di recuperare il senso di appartenenza di ogni sangiorgese, scegliendo il luogo che ama di più o quello che vorrebbe rivalutare e viverlo in maniera reale attraverso il gioco.
“Siamo come il luogo nel quale viviamo – afferma il sindaco Giorgio Zinno – Con questo concorso di idee ma in generale con la Giornata del Gioco puntiamo alla valorizzazione e riqualificazione degli spazi pubblici naturali della città attraverso attività ludico ricreative ma partendo dall’impegno collettivo perchè il gioco è esperienza, rispetto delle regole e convivenza”.
L’evento che a San Giorgio a Cremano si realizza dal 2006 e che è stato preso a modello da altre città italiane, per questa edizione ha ottenuto il patrocinio del Parlamento Europeo, attraverso una lettera firmata direttamente dal presidente Martin Shulz. Oltre ad una lettera di encomio del presidente del Senato Pietro Grasso, l’evento ha ottenuto anche il patrocinio di: Anci, (Associazione Nazionale Comuni Italiani), Regione Campania, CittàMetropolitana, Bimed (Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo) e Unicef, di cui San Giorgio ospita la sede dell’Ambasciata, in Villa Falanga. Tra le Autorità presenti, anche la Console Generale degli Stati Uniti, Colombia Barrose che ha accolto con entusiasmo l’invito dell’11maggio, confermando l’unità di intenti tra San Giorgio a Cremano e gli Stati Uniti nell’affermazione dei diritti dei bambini. “Collaboriamo tutti a rendere il “Giorno del Gioco” – conclude l’assessore Michele Carbone – una grande iniziativa collettiva, fatta di eventi coordinati e messi in rete, che diffonda la “cultura del gioco” per una più alta qualità della vita”.
A cura del portavoce del Sindaco di San Giorgio a Cremano 0815654412 / 3335876982 valeria.digiorgio@e-cremano.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.