Calitri Fiera 2004, in pole-positionil “Sistema competitivo territoriale”
CALITRI – Quella della necessità sempre più improrogabile del complessivo potenziamento dei “servizi reali” alle imprese (soprattutto piccole e medie), davvero essenziali per determinare un’incentivazione produttiva che nelle aree economicamente più depresse delle zone interne del Mezzogiorno si riveli all’altezza della situazione, è una “questione” che la Fiera Interregionale Calitri ha evidenziato sin dalle sue prime edizioni.
Ancora oggi, mentre la stessa rassegna espositiva è giunta alla sua 23^ edizione, l’identica necessità è più avvertita che mai. Un motivo in più, quindi, perché la si riproponga in parallelo all’esposizione delle capacità produttive locali.
A tale scopo, negli stand e padiglioni della “kermesse” dell’Alta Irpinia, è possibile incontrare esperti e tecnici di tante aziende meridionali in grado di offrire quei “servizi reali” che, a giusta ragione, l’imprenditoria del Sud e le istituzioni pubbliche hanno già da tempo individuato come imprescindibili per costruire un tessuto produttivo resistente e competitivo, soprattutto all’insegna dell’innovazione tecnologica.
All’interno di Calitri Fiera 2004, è lo stand (padiglione Irpinia) allestito dalla società “Geoslab srl” che ha la sua sede operativa a Prata Principato Ultra, in provincia di Avellino. In particolare, svolge intensa e qualificata attività nei settori della cartografia, dei software e delle soluzioni Gis con proposte e realizzazioni personalizzate.
Un riferimento preciso per il “Sistema competitivo territoriale, dal triangolo al cerchio”. Come dire che c’è l’assoluta e collaudata capacità di costruire il successo dello stesso sistema attraverso il raccordo armonico di settori di ampia validità e crescita: l’industria, i servizi e la pubblica amministrazione. E su questo particolare aspetto s’incentra il tema dello stand di servizi proposto all’interno della Fiera Interregionale Calitri dalle aziende Cartosit, Geoslab, Italtech, Lumiq, Linux, Videa e 3DF.
La Cartosit, la Geoslab e la 3DF sono realtà che già operano con successo da anni nella provincia di Avellino. In particolare, Geoslab e Cartosit hanno al proprio interno conoscenza e competenza approfondite in cartografia, aerofotogrammetria, software Gis, soluzioni Sit e sviluppo software. La 3DF, invece, opera nel settore delle telecomunicazioni a “banda larga Wi-FI”.
La Italtech di Tortoreto Lido (consulenza per i sistemi operativi), la Linux (sicurezza sistemi informativi, formazione, progettazione e fornitura di realtà virtuale), la Lumiq di Torino (Tv interattiva per ministeri e enti locali, multimedialità, digitale terrestre e computer grafica in 3D) e la Videa di Pescare (produzione video, progetti grafici e effetti speciali per cinema e televisione) sono già pronte ad investire in Irpinia.
“La sinergia creatasi – dice il dinamico Giancarlo Crivello di Geoslab – tra queste aziende ha già permesso di progettare, proporre e realizzare servizi dedicati sia alla pubblica amministrazione che al sistema produttivo privato. Valorizzando le conoscenze del territorio campano e meridionale, ed arricchendolo con quelle complementari necessarie, si possono soddisfare le esigenze più varie nel campo dell’alta tecnologia per i servizi. Quelli che ci vogliono per creare sviluppo e stabilità nel sistema produttivo aziendale”.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.