D o m a n i i n F i e r a

Due gli avvenimenti di rilievo nella giornata del 3 settembre:
– Ore 17,30 presentazione di un libro su Calitri curato dal prof. A.R.Salvante.
– Ore 19.00 dibattito sull’agricoltura irpina con i due assessori responsabili delle politiche agricole della Regione e della Provincia Irpina

1) Domani sera, 3 settembre, nell’ambito della Fiera Interregionale Calitri, tornano d’attualità temi e problemi del settore primario per una prospettiva di maggiore sviluppo
L’agricoltura dell’Irpinia “punta” sull’Europa
Alla ribalta un importante convegno alla presenza degli assessori Alaia della Provincia di Avellino, ed Aita della Regione Campania
CALITRI – Il settore dell’agricoltura resta strategico per il sistema economico del Sud interno, della Campania e del comprensorio montano dell’Alta Irpinia. E si tratta di un dato ampiamente acquisito, tant’è vero che in ambito politico e amministrativo, in piena sintonia con le varie istituzioni pubbliche e private a tutti i livelli di competenza, va ampliandosi la propensione a concedergli una maggiore e più opportuna attenzione per cercare di cogliere l’obiettivo della più attiva e diffusa produttività. E lo scopo più immediato è quello di giungere a più dirette e allargate opportunità occupazionali. Le condizioni per potercela fare ci sono tutte, ma resta la condizione essenziale della modernizzazione dello stesso settore primario che, soprattutto nel Mezzogiorno, ha assoluto bisogno di più continue e adeguate risorse, soprattutto a livello pubblico, per riavviare un processo di sviluppo che sia significativo per il rilancio dell’intero sistema economico territoriale. La giunta regionale della Campania è in tal senso motivatamente intenzionata a mettere da subito in campo tutta una serie di risorse finanziarie che consentano ai tanti progetti di sviluppo di avere concreta attuazione. Alcuni di essi riguardano molto da vicino l’Alta Irpinia ed è logico che la 23^ edizione della Fiera Interregionale in svolgimento a Calitri (28 agosto-5 settembre 2004) se ne occupi in maniera dettagliata, dando spazio all’effettuazione di un convegno (in programma alle ore 19 di domani, 3 settembre, nella sala riunioni del “quartiere espositivo”) organizzato dalla giunta della Regione Campania (Area generale di coordinamento-Sviluppo attività settore primario), dalla Stapa-Cepica di Avellino e dalla Cesa di Calitri. Il tema dell’incontro introdotto dal presidente della Comunità Montana dott. Gaetano Sicuranza e dal responsabile della Cesa di Calitri dott. Giuseppe Di Milia, assessore ai lavori pubblici della provincia irpina, e “La nuova politica agricola comunitaria). La relazione introduttiva sarà affidata al dott. Alfonso Tartaglia, dirigente del settore tecnico-amministrativo provinciale agricoltura e Cepica di Avellino. Gli interventi programmati saranno di Francesco Massaro, dirigente di servizio settore Ipa, di Antonio Colombo, direttore della coldiretti, di Antonio Mango, presidente della Cia, e di Mauro Ferrazzano, presidente della Confagricoltura, tutti della provincia di Avelino. Le conclusioni saranno affidate all’assessore all’agricoltura, foreste, caccia e pesca della Provincia di Avellino, dott. Vincenzo Alaia, e da quello regionale, on. Vincenzo Aita.
2) Domani 3 settembre, nella sala convegni della Fiera Interregionale la presentazione di un volume
sulla storia dell’importante centro alto-irpino, scritto da A. Raffaele Salvante
Calitri sulle ali della memoria
L’iniziativa storica e culturale è organizzata della rivista “Il Calitrano”, d’intesa con l’Eapsaim che organizza la manifestazione espositiva.
CALITRI – Torna alla ribalta di Calitri Fiera, quest’anno all’edizione numero 23, la cultura. E lo si fa opportunamente prendendo spunto dai fatti veri della storia, quella strettamente locale che continua ad appassionare la gente. Ed a ragione, non foss’altro altro perché, suo tramite, ben si ricostruiscono le autentiche “radici” della nostra gente.
In tal senso, un valido contributo lo danno tanti cultori della storia locale. Un impegno culturale che non può non essere apprezzato da tutti. Domani pomeriggio, a partire dalle ore 17,30, nella sala riunioni del quartiere espositivo della “kermesse” campana è di scena l’attesa presentazione di un recente volume, ad essenziale carattere fotografico, “curato” dal prof. Angelo Raffaele Salvante, un calitrano da anni trasferitosi a Firenze, ma con il suo paese di origine sempre nel cuore.
Il titolo del libro, per le Ed. Polistampa di Firenze, è oltremodo significativo: “Calitri, secondo itinerario della memoria”. La continuazione, in pratica, di un precedente impegno che lo stesso Salvante ha assolto con grande successo di critica.
Nella circostanza, in Fiera, si svolgerà un vero e proprio convegno (presente l’autore) che sarà coordinato dal prof. Pietro Cerreta, docente dell’Istituto tecnico commerciale “Angelo Maria Maffucci” di Calitri.
Gli interventi programmati, in particolare, saranno del prof. Vito Marchitto, sindaco del Comune di Calitri, del prof. Raffaele Farese, esperto di storia locale, del rag. Luigi Salvante, vice presidente dell’Eapsaim e organizzatore del noto evento espositivo dell’Alta Irpinia, e del cantautore-scrittore Vinicio Capossela.
“Nel volume che presentiamo – dice Raffaele Salvante, direttore della rivista – sono contenute tante foto. Una raccolta bella e organica che offre a tutti la possibilità di custodire, ammirare, riguardare una storia vecchia di anni che si svolge attraverso il tempo fecondo della nostra gioventù, per arrivare ai giorni nostri, con quella struggente nostalgia propria della vita”.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.