OLIO D’OLIVA, UNA GUIDA PER SFOGLIARE LA CAMPANIA EXTRAVEGINE
La guida sarà presentata venerdì 16 giugno alle 11,30 alla Camera di Commercio di Napoli.

Ecco come impaginare una Campania raffinata e ariosa disegnando una mappa non convenzionale dell’ager felix per eccellenza. Edita dall’Ippogrifo è in edicola la Guida all’Olio d’Oliva della Campania. Centoventidue aziende, raccolte in una veloce antologia prendono la forma straordinaria di una retrospettiva in cui al lettore è permesso di visitare le storie di famiglia delle migliori case produttrici di extravergine. Curata dal giornalista del Mattino Luciano Pignataro, e scritta da Diletta De Sio e Francesco Aiello, la Guida all’Olio d’Oliva della Campania è un’ampia rassegna delle etichette di qualità, un vademecum di 207 pagine studiato per il turista e per l’appassionato. Uno strumento per entrare in contatto con una civiltà antica camminando nella terra nera ai piedi del Vesuvio, passando per la penisola Sorrentina, e ancora i Picentini, il Taburno, il Cilento e il Matese.
Analitico e allo stesso tempo leggero, questo atlante mette d’accordo produttori, nutrizionisti e consumatori: condire la tavola con un filo di extravergine è il primo passo necessario per mangiar sano.
Sezionata in lungo e in largo, da decine di prodotti editoriali, questa guida non ha certo la pretesa di essere una bussola all’acquisto di extravergine tra gli scaffali di un ipermercato. C’è invece, nel lavoro realizzato, il desiderio di trasmettere ai lettori la spinta a trascorrere qualche ora, magari del prossimo week end, seguendo le tracce ancora visibili di un mondo fuori da ogni competizione.
All’interno: il dizionario degli agriturismo dell’olio, l’agenda delle associazioni di categoria, i disciplinari di produzione delle dop. Hanno arricchito il volume gli interventi di Eugenio Luigi Iorio medico nutrizionista e Vito Amendolara Presidente Is.Me.Cert.
La guida è sponsor free. Costo 10 euro.
La guida sarà presentata venerdì 16 giugno alle 11,30 alla Camera di Commercio di Napoli da Vito Amendola, direttore regionale Coldiretti, da Francesco Landolfo, presidente Arga Campania, e da Luciano Pignataro.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.