RACCONTARTI STORIE DI LIBERTÀ E D’AMORE 1-4-8 luglio 2010

Reading teatrale con Anna Pavignano/8 luglio ore 21 – Cortile Palazzo Pontillo
l’ultimo appuntamento con amoTe/Amorosi Teatro Festival, prima edizione della bella rassegna che ha portato in scena, durante la scorsa settimana (1 e 4 luglio), il monologo sulle donne di Rosaria De Cicco e lo psicodramma Xanax della compagnia Claet.
Per la chiusura del festival “Da domani mi alzo tardi”, spettacolo tratto dall’omonimo romanzo, un racconto ispirato alla storia d’amore del grande Massimo Troisi e Anna Pavignano, interprete e autrice del testo.
Un intenso viaggio nel tempo per ripercorrere alcune pagine della sua storia con Massimo Troisi, attraverso foto inedite, filmati mai visti, episodi della vita personale e artistica dell’attore napoletano mai dimenticato dal suo pubblico.
La voce di Anna Pavignano sarà supportata dalla chitarra di Alfredo Morabito che ha composto le musiche dello spettacolo. La Biblioteca comunale “Carmen Romano”, è promotrice dello spettacolo reading.

LO SPETTACOLO/ READING
Immaginando che il protagonista de Il Postino non sia morto al termine delle riprese del suo ultimo
film, ma solo ritiratosi in campagna, la Pavignano decide di raccontarne l’ipotetico ritorno a Roma,
il suo riavvicinarsi alla vita di prima, alla sua casa, agli amici, al lavoro. Il desiderio di sentire vicina una persona amata, stimata, piacevolmente ingombrante nella sua vita, è il motore che spinge la scrittrice a riallacciare i fili di una sua esistenza immaginaria. Alternando aneddoti sulla preparazione delle pellicole più note del regista napoletano e memorie così fortemente personali da risultare a tratti troppo intime per essere lette, Anna Pavignano si lascia trasportare dalle emozioni e crea un’alternativa a una realtà che molti non avrebbero voluto. Una nuova vita che sembra vera, che si desidera vera o che semplicemente si inventa, per sfuggire alla tremenda immutabilità del passato. Ma il cuore “difettoso” di Troisi l’ha portato via agli amici, agli affe tti, al pubblico che sempre ricorda il ragazzo timido e a prima vista impacciato che con i suoi due compagni di ventura, “emigranti” per amor del teatro, tante volte l’ha fatto ridere con i suoi tic, la parlata balbettante dal forte accento partenopeo, le sue battute surreali e surreali, irresistibili arrivando fino all’Oscar. Il ritratto che Anna Pavignano disegna è teso a ricordare più l’uomo più che l’artista, sebbene fosse difficile distinguere l’uno dall’altro. Ci parla del Troisi che quando usciva in compagnia faceva divertire gratis e per questo non pagava mai la cena, del Troisi che si faceva prendere dalla pigrizia e dormiva fino alle due del pomeriggio e che in questa sua vita immaginata, per migliorarsi, decide di alzarsi tardi anziché tardissimo come di sua abitudine.

IL LIBRO
Il libro, uscito nel marzo del 2007 e che ripercorre la vita personale e artistica di Massimo Troisi, è
diventata anche un’opera teatrale della durata di circa un’ora con lettura, colonna sonora per chitarra con musiche originali di Alfredo Morabito e immagini inedite che raccontano l’attore e l’uomo Massimo Troisi. Scrivere un romanzo è un po’ creare un mondo: ci si mette dentro quello che si vuole, si rimodella la realtà, si scelgono le storie e i personaggi a cui dare risalto, si definisce una verità possibile che nasce nella propria mente e che si sente il bisogno di narrare. Per una sceneggiatrice esperta e di talento, scrivere diventa pratica naturale. È evidente la grande capacità di raccontare che Anna Pavignano ha acquisito durante anni di lavoro: la struttura del suo romanzo, Da domani mi alzo tardi, seppur molto differente dalla struttura di uno screenplay, è fluida e lieve come un bel ricordo. Ed è proprio di ricordi che si nutre questa storia un po’ biografica un po’ fantastica che l’autrice costruisce attor no a Massimo Troisi, indimenticato attore comico napoletano e, per un periodo, suo compagno, in amore e nel lavoro.

ANNA PAVIGNANO
scrittrice, sceneggiatrice, nomination all’oscar nel 1996 per la miglior sceneggiatura con il film IL POSTINO – è stata compagna di Troisi nella vita e nel lavoro. Con lui ha scritto: Ricomincio Da Tre – Scusate Il Ritardo – Le Vie Del Signore Sono Finite – Pensavo Fosse Amore Invece Era Un Calesse – Il Postino. Scrittrice, sceneggiatrice. Ha esordito con il film Ricomincio da tre, a cui sono seguiti Scusate il ritardo, Le vie del Signore sono finite (Nastro d’Argento per miglior sceneggiatura), Pensavo fosse amore invece era un calesse e Il Postino (nomination all’Oscar e al BAFTA, The British Academy Awards per la miglior sceneggiatura non originale e numerosi premi). Inoltre, con Troisi e Arena, è autrice dello speciale Tv Morto Troisi, viva Troisi.
Ha firmato la regia e i testi dello special e televisivo Il caso Moro.
Più recentemente ha scritto Malefemmene, con Giovanna Mezzogiorno, di Fabio Conversi, Amore con S maiuscola di Paolo Costella, Casomai (candidatura al David di Donatello per la miglior sceneggiatura) con Fabio Volo e Stefania Rocca, di Alessandro D’Alatri e Se devo essere sincera con Luciana Littizzetto e Neri Marcorè, di Davide Ferrario.
Autrice di testi per il teatro (Amore al buio) e per la radio (Teatrogiornale).
Ha pubblicato nel 2007 Da domani mi alzo tardi e nel 2009 In bilico sul mare. E’ autrice e curatrice del volume retrospettiva Massimo Troisi, edito da Cinecittà Holding.

ALFREDO MORABITO
musicista, autore per la televisione e la radio. Ha iniziato a lavorare nel
campo dello spettacolo alla fine degli anni 70 quando a Torino ho fondato assieme ad altri 2 musicisti (Peppino D’Agostino ed Enzo Ponzio) un trio di chitarre acustiche, i BLUERBA. Dallo
scioglimento del gruppo ad oggi ha continuato l’attività di musicista su diversi fronti: ha scritto la colonna sonora del film di Marzio Casa MA NON PER SEMPRE (e collaborato con PEPPINO D’AGOSTINO (secondo la rivista GUITAR PLAYER MAGAZINE miglior chitarrista acustico del 2007). Nel 1982 ha partecipato ad un concorso indetto dalla Rai per dj radiofonici nei nuovi canali in Fm e l’anno successivo conduce prima a Raistereouno poi a Raistereodue programmi pomeridiani e serali fino ai primi anni 90. Nei primi anni 90 è iniziata la collaborazione con
Mediaset.

INFO
Cortile Palazzo Pontillo
via Sebastiano Maturi, 37
Amorosi (BN)
>biglietto singolo 9 euro/abbonamento 15 euro
Organizzazione:
Biblioteca Comunale “Carmen Romano”- Comune di Amorosi (BN) –– Pro loco Amorosi
contatti: 338.3002028 – 347.4376008 – nil.do@libero.it www.prolocoamorosi.it
direzione artistica: tabula rasa eventi
comunicazione: www.tabularasaeventi.net

————————————-
Io… e le donne 1 luglio ore 21
————————————– Cortile Palazzo Pontillo
Un’attrice drammatica è ossessionata dal fatto che oggigiorno se un attore vuole avere successo deve per forza far ridere. Dopo vari tentativi disastrosi, si rende conto che le uniche esperienze comiche della sua vita sono i suoi terrificanti rapporti con gli uomini. Esperienze comuni a molte donne sulle quali, alla fine,conviene riderci su, sfidando quei comici che di questo argomento hanno fatto il loro cavallo di battaglia. Nella vita di ogni persona esistono momenti di riflessione. Momenti in cui si fa il cosiddetto “punto della situazione”. E questo succede anche e soprattutto ad un’attrice. Specie se napoletana, specie se quarantenne, specie se nasce come attrice drammatica, specie se procede come attrice brillante, specie se approda come attrice comica, specie se ha una coscienza, cattiva. No, non cattiva nel senso che la spinge verso azioni malvagie. No, cattiva con lei! Perché le spiattella (tra un monologo e l’altro) tutte le consuete trappole in cui si cade quando si sceglie di abbracciare questo splendido e tormentosissimo lavoro. E naturalmente si cerca di non dimenticare di essere sempre un essere umano. Nello specifico: donna – DONNA, nel suo rapporto con l’altro universo, quello maschile. E qui finalmente la spinta liberatoria attraverso il paradosso del cabaret nell’ironica analisi del rapporto uomo – donna, dall’approccio in poi ….Per fare di nuovo inesorabilmente i conti con il pubblico, sperando fiduciosa nelle risate, negli applausi e alla fine nell’amore di cui sempre e per fortuna inevitabilmente un’attrice, specie se donna, specie se essere ancora umano, avrà sempre bisogno.
Programma amoTe/Amorosi Teatro Festival RACCONTARTI STORIE DI LIBERTÀ E D’AMORE giovedì 1 luglio – ore 21.00 IO E LE DONNE ROSARIA DE CICCO Sabato 3 luglio – ore 18.00 Workshop teatrale domenica 4 luglio – ore 21.00 XANAX/BRILLANTE PSICODRAMMA COMPAGNIA CLAET giovedì 8 luglio – ore 21.00 DA DOMANI MI ALZO TARDI DIARIO DI VITA CON MASSIMO TROISI ANNA PAVIGNANO
>Cortile Palazzo Pontillo via Sebastiano Maturi, 37 Amorosi (BN) Organizzazione: Biblioteca Comunale “Carmen Romano”- Comune di Amorosi (BN) –– Pro loco Amorosi contatti: 338.3002028 – 347.4376008 – nil.do@libero.it www.prolocoamorosi.it direzione artistica: tabula rasa eventi comunicazione: www.tabularasaeventi.net biglietto singolo 9 euro/abbonamento 20 euro/ workshop gratuito
>Nota *Rosaria De Cicco è al momento in tv nella fortunata fiction di Rai Tre “Un posto al Sole”, dove interpreta il personaggio di Aida e si occupa della preparazione degli attori. Di recente ha fatto parte del cast di “Sotto casa”, fiction di Rai Uno. Ma Rosaria De Cicco, artista poliedrica, è anche attrice di teatro e di cinema, cabarettista, speaker radiofonica e conduttrice. Per il cinema ha recitato, tra gli altri, in “Le fate ignoranti” di Ferzan Ozpetek (nel ruolo di Luisella, tra i migliori film del 2001 sia come critica che come incassi), in “La finestra di fronte” sempre di Ozpetek, in “L’uomo in più” di Paolo Sorrentino (presentato in concorso al Festival del Cinema di Venezia 2001 e al Tribeca film festival di New York (Dir. Artistico Robert De Niro); in “Mariti in affitto” di Ilaria Borrelli. Tantissimi lavori in tv, tra cui: con Renzo Arbore in “Meno siamo e meglio stiamo”, con Pippo Baudo in “Varietà”, protagonista di singole puntate di fiction di successo, sia per la Rai che per Mediaset.
da: tabula rasa eventi 2010.
————————
L’ANNUNCIO
————————-
11 giugno 2010. La biblioteca comunale Carmen Romano e l’amministrazione comunale di Amorosi promuovono la prima edizione di una singolare rassegna teatrale che privilegia una location insolita e un tema classico quasi archetipico, sebbene rivisto in chiave assolutamente contemporanea.

“L’anima non può esistere senza la sua altra parte, che si trova sempre in un TU”. Jung

amoTe, Amorosi teatro festival, è una sollecitazione all’incontro con un teatro “povero” e autentico; un cortile di un centro cittadino che diventa luogo della rappresentazione, della scena.
La quotidianità che si misura con l’eccezionalità, la finzione teatrale che entra nella vita reale.
L’idea è quella di raccontare storie attraverso il teatro che diventa pratica collettiva, sociale perché aiuta la condivisione dell’emozione, dell’esperienza, del vissuto.
Dare espressione allo sfogo, al vuoto, al pieno, al silenzio nell’azione dell’attore che ripropone la difficile relazione con l’altro e con il mondo si trasforma in rito collettivo che aiuta a recuperare il senso dell’esistenza.
Le storie d’amore e di libertà saranno conflitti, separazioni, ritorni, affanni e identità che si rivelano attraverso le voci di Anna Pavignano che racconterà le pagine di vita con Massimo Troisi; di Rosaria De Cicco che si confronterà con i difficili ruoli delle donne e della compagnia Claet che porterà in scena uno psicodramma di coppia: Xanax.

amoTe/Amorosi Teatro Festival

RACCONTARTI STORIE DI LIBERTÀ E D’AMORE

– giovedì 1 luglio – ore 21.00
IO E LE DONNE ROSARIA DE CICCO

– domenica 4 luglio – ore 21.00 XANAX/BRILLANTE PSICODRAMMA COMPAGNIA CLAET

– giovedì 8 luglio – ore 21.00 DA DOMANI MI ALZO TARDI DIARIO DI VITA CON MASSIMO TROISI ANNA PAVIGNANO

Cortile Palazzo Pontillo via Sebastiano Maturi, 37 Amorosi (BN) Organizzazione: Biblioteca Comunale “Carmen Romano”- Comune di Amorosi (BN) – Pro loco Amorosi contatti: 338.3002028 – 347.4376008 – nil.do@libero.it www.prolocoamorosi.it direzione artistica: tabula rasa eventi comunicazione: www.tabularasaeventi.net

Prevendite:
Edicola Volpe, via Mazzini, 12 – Amorosi
Romano Cafè, via Roma – Amorosi
Non solo edicola, viale Minieri, 140 – Telese Terme
Pro Loco San Salvatore Telesino Edicola Raieta, corso Cusani – Solopaca

da: Raffaella Vitelli info@tabularasaeventi.net


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.