AGE DEL 15/02/2006 – 19:37
KYOTO: UN ANNO DOPO; UE, PIU’ SFORZI PER DOPO 2012
(AGE) BRUXELLES – Kyoto un anno dopo. La Commissione Ue tira un primo bilancio – sostanzialmente positivo – e invita soprattutto ad aumentare gli sforzi futuri, soprattutto a partire dal 2012, anno in cui scadrà il protocollo sull’ambiente entrato in vigore il 16 febbraio del 2005. A parlare, oggi a Bruxelle, è il commissario Ue all’Ambiente, Stavros Dimas, che viene subito al dunque: il cambiamento climatico è “una delle sfide più importanti” e pone “gravi minacce alla stabilità e prosperità delle nostre società”, spiega, ammonendo che “le generazioni future ci giudicheranno in base ai nostri sforzi per combattere i cambiamenti climatici”. Dopo avere ricordato tutti gli effetti negativi del riscaldamento del pianeta, Dimas passa a elencare quanto fatto l’anno scorso, soffermandosi sull’entrata in vigore del sistema di negoziazioni delle emissioni a livello Ue e sulle altre iniziative della Commissione Ue, finalizzate a migliorare l’efficienza energetica europea e a promuovere un maggiore utilizzo della biomassa. “Ancora più importante”, secondo il commissario, “é il fatto che siamo riusciti a convincere i nostri partner che è giunto il tempo di iniziare a discutere dei nuovi sforzi da intraprendere una volta che l’accordo di Kyoto sarà scaduto, a partire dal 2012”. In proposito, Dimas spiega che questi “colloqui importanti inizieranno in primavera e potranno durare alcuni anni”. Nel frattempo, comunque, la Commissione Ue non starà con le mani in mano e porterà avanti il lavoro iniziato già l’anno scorso con la messa a punto di un’infrastruttura globale, basata su Kyoto, in grado di contribuire a una riduzione sostanziale delle emissioni nocive. Ma per questo “abbiamo bisogno del pieno sostegno di tutti i principali paesi emittenti di Co2, tra cui gli Stati Uniti (non hanno aderito a Kyoto, ndr), che sono anche il più grande paese inquinante al mondo”, ha voluto precisare Dimas. Per quest’anno l’esecutivo europeo ha in cantiere, tra le varie iniziative, un’ampia campagna pubblicitaria su scala europea con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini riguardo al problema, cercando di spiegare come possono contribuire, nella vita di tutti i giorni, a combattere i cambiamenti climatici con piccoli e semplici accorgimenti. (AGE) RED-CENT

ECOAGE NEWS DEL 13 febbraio 20006
L’ITALIA ADEGUA LA LEGGE SUI BIOCARBURANTI
Dal 1° luglio nelle benzine percentuali fino al 5% entro il 2010 di prodotti derivati dall’agricoltura. Primo sì del Senato. In questo modo l’Italia si adegua finalmente agli obiettivi della UE in tema di biocarburanti. Come associazioni decidiamo pertanto di interrompere la petizione popolare lanciata la scorsa estate e arrivata a 7.300 firme.
http://www.ecoage.org/redir.php?ap=158&nw=587
RAPPORTO ENEA ENERGIA AMBIENTE 2005
L’ENEA ha presentato il Rapporto Energia-Ambiente 2005, una raccolta aggiornata di dati e analisi sulla situazione energetica mondiale e italiana. Una lettura interessante per approfondire la conoscenza dei problemi energetici contemporanei e dei relativi costi di applicazione.
http://www.ecoage.org/redir.php?ap=159&nw=587
AL VIA IL BIODIESEL NEL LAZIO
Regione e Coldiretti si sono uniti per produrre biodiesel nel Lazio. Promozione, produzione e impiego di biocarburante in una regione, il Lazio, dove la coltura più diffusa è proprio il girasole.
http://www.ecoage.org/redir.php?ap=161&nw=587
INTERVISTA ALLA SOCO
Ecoage dalla parte delle imprese. Pubblichiamo l’intervista a Franco Porta, responsabile dell’impresa italiana SOCO impegnata da anni nel settore del solare fotovoltaico ma soprattutto un’impresa completamente made in Italy.
http://www.ecoage.org/redir.php?ap=160&nw=587
UNA CAMPAGNA ELETTORALE… PER FINTA
Quest’ultimo articolo è semi-serio, non stiamo parlando della vera campagna elettorale ma di una costruita ad hoc appositamente per prendere in giro alcuni toni troppo avvelenati da parte dei due schieramenti politici e il ricorso eccessivo a slogan generici e privi di significato. Un modo per sdrammatizzare le diversità di vedute e chiedere maggiore serietà a chi si candida a governare il paese.
http://www.eoage.org/redir.php?ap=162&nw=587
Se vuoi commentare, criticare, o suggerire un tema da affrontare su Ecoage rispondi a questa newsletter. Tutte le richieste sono prese in considerazione e le critiche sono ben accette. Se vuoi scrivere la tua opinione in modo anonimo clicca qui.
http://www.ecoage.org/redir.php?ap=100&nw=587

Attendiamo come sempre i vostri commenti e la vostra opinione,
A presto e… passate parola ai vostri amici!
lo staff di Ecoage.
http://www.ecoage.com
Dalle proteste alle proposte per costruire un mondo migliore.
Per parlare con ecoage ed il suo staff clicca quì
http://www.ecoage.org/redir.php?ap=100&nw=587


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.