IL MINISTRO GASPARRI IN VISITA ALLA CITTADELLA DEL CINEMA
”Giffoni e’ un appuntamento di grande rilievo culturale”
”Il digitale aiuterà il cinema, in qualità e quantità”
”Basta con il clientelismo culturale. Soldi pubblici solo ad iniziative di valore”
“Un appuntamento di grande rilievo culturale e sociale. Da Giffoni partono sempre messaggi importanti, come l’incontro tra culture, tra giovani di Paesi diversi. Giffoni è l’occasione per scoprire un altro cinema. E’ un’iniziativa che spero posa crescere e consolidarsi, che merita l’attenzione, il rispetto, il sostegno delle Istituzioni”. Così si e’ espresso il ministro per le Comunicazioni, Maurizio Gasparri, che stasera partecipa alla serrata di gala del Festival, insieme al sindaco di Napoli, Rosa Russo Iervolino. “I giovani – ha commentato ancora Gasparri al suo arrivo alla Cittadella del Cinema – sono sempre i più aggiornati su quello che il mercato propone, in termini di contenuti e di nuove tecnologie. La crescita delle nuove generazioni è accompagnata dallo sviluppo dei nuovi strumenti di comunicazione. Sono fisiologicamente i protagonisti dell’innovazione”.
Secondo Gasparri l’avvento del digitale favorirà il cinema. ”La digitalizzazione riguarda anche il cinema. Sta già producendo una rivoluzione nella distribuzione dei film. E’ un processo avviato, che richiederà ancora del tempo. Sarà tutto più semplice, non ci saranno più le bobine. Il digitale rappresenta anche per il cinema una rivoluzione, anche sotto il profilo della qualità, degli effetti speciali, della spettacolarizzazione. Il progresso tecnologico – ha continuato il ministro – cambia anche il cinema, lo rende più flessibile. Moltiplica la sua presenza e la sua potenza”.
Gasparri ha quindi assicurato il massimo sostegno del governo ad iniziative come il Gff: “Crediamo che sia importante sostenere sempre più la presenza, la cultura italiana, anche all’estero. In questo senso vanno giudicate le iniziative prese dal ministro Urbani, che sta cercando di ‘moralizzare’ le forme di sostegno al mondo del cinema. Le erogazioni pubbliche sono necessarie, ma devono premiare la qualità, superando una sorta di clientelismo culturale attuato in passato da altri governi, a vantaggio degli amici degli amici, finanziando spesso, con soldi pubblici, iniziative di scarso valore. Credo sia necessario un corretto utilizzo delle risorse pubbliche. Bisogna sostenere le iniziative di qualità che premiano l’Italia anche sul piano internazionale”. Ufficio Comunicazione Giffoni Film FestivalTel 0898023400 – 0898023401 – Fax 0898023210Website www.giffoniff.it E-mail uff.stampa@giffoniff.it

Categorie: Eventi

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.