Entro trenta mesi la nuova centrale elettrica di Napoli entrerà in funzione, sostituendo la vecchia e abbattendo drasticamente le emissioni inquinanti. Nel frattempo, dal 1 gennaio 2005, la vecchia centrale sarà alimentata a metano. Firmato il protocollo d’intesa tra Regione, Provincia, Comune di Napoli e la Tirreno Power, la società che si occuperà della gestione dell’impianto. Durante la conferenza stampa di presentazione a Palazzo San Giacomo, presenti il presidente di Tirreno Power, Giuseppe Potestio e il direttore generale Giovanni Gosio, i dirigentidella società hanno informato che “La nuova centrale che sostituirà completamente l’attuale, consentirà l’occupazione di trecento addetti. «Una grande vittoria dei Verdi», la reazione di Stefano Buono, capogruppo in Consiglio comunale, che aggiunge: è la dimostrazione, una volta di più, di come sia possibile, anche su questioni così complesse, promuovere lo sviluppo sostenibile». Sperando che certi aspetti igienico-sanitari se ne occupino per tempo le autorità preposte.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.