Cancello & Arnone. Allevatori bufalini, “speranza romana”.

Nel corso di un incontro svoltosi giovedì 4 dicembre a Montecitorio, grande disponibilità manifestata dal sottosegretario alla salute, on. Francesca Martini, al vertice della Lega Allevatori Bufalini (LAb) rappresentato dal presidente Ambrosca e dall’avv. Carlo Taormina.
Intanto è già prevista per martedì 9 dicembre, alle ore 19, una nuova mobilitazione degli allevatori, presso il Salone Branco di Cancello ed Arnone.
Il sottosegretario alla Salute, on. Francesca Martini, ha ricevuto a Montecitorio, nel pomeriggio del 4 dicembre, il presidente della Lega allevatori bufalini (Lab), avv. Raffaele Ambrosca, ed il consulente di primissimo piano, prof. avv. Carlo Taormina.
“Grande la disponibilità dimostrata dal sottosegretario ad ascoltare il nostro realistico ed allarmante resoconto – ha dichiarato il presidente, al termine dell’importante colloquio – e a venire incontro alle attuali impellenti necessità sia dei produttori che dei trasformatori del latte di bufala campana dop, insomma dell’intero comparto lattiero-caseario attivo nel casertano. Esprimo perciò ampia soddisfazione, anche perché sono state individuate puntuali linee d’indirizzo e di intervento concreto che lasciano ben sperare per l’immediato futuro”.
L’incontro romano, infatti, è durato più di un’ora: un tempo sufficiente per procedere all’esame attento delle contraddizioni e dei condizionamenti che continuano a pesare sulla filiera, nonché alla precisa configurazione di alcune iniziative che intende assumere, nell’esercizio della sue funzioni, il rappresentante del Governo.
Fra queste dovrebbe rientrare un deciso impegno per approdare all’applicazione a regime del decreto ministeriale 84 del 1991 che, com’è noto, nella nostra regione, trovò seguito nella L.R. 30 del 31 dicembre 2003, avente ad oggetto “Interventi urgenti per la tutela della bufala mediterranea in Campania”, ma fu poi frenato, negli anni 2006 e 2007, dalle ordinanze dell’allora ministro della Salute, on. Livia Turco.
In particolare, si tratterà di procedere al conferimento e alla sanificazione del latte bufalino, previa pastorizzazione.
Nel contempo occorrerà vaccinare obbligatoriamente la “rimonta”, cioè i giovani capi che vanno a sostituire gli animali abbattuti: in questo modo saranno risanate le stalle nel più breve tempo possibile, attraverso abbattimenti programmati e concordati con i Servizi veterinari competenti.
Il sottosegretario Martini si è impegnato a colpire duramente tutte le frodi che purtroppo continuano ad inquinare la filiera bufalina, con danni enormi soprattutto per gli allevatori. Inoltre ha anticipato che, al 31 dicembre 2008, terminerà in via definitiva la fase di commissariamento e tutto tornerà nell’ambito delle ordinarie responsabilità dell’Assessorato regionale alla Sanità.
Il presidente Ambrosca ha infine annunciato che per martedì prossimo, 9 dicembre, alle ore 19, presso il salone Branco, in Via dei Glicini, a Cancello ed Arnone, è prevista una nuova e forte mobilitazione degli allevatori bufalini, durante la quale saranno illustrati in dettaglio gli esiti del colloquio col sottosegretario Martini ed eventualmente pianificate corrette ma ferme proteste per la difesa e la giusta commercializzazione del prezioso latte di bufala campana dop, nel superiore interesse di tutti i consumatori
(L’addetto-stampa: prof. Raffaele Raimondo)

Da: TELERADIO NEWS
Agenzia di Stampa giornalistica, radiofonica, televisiva e telematica (Internet).
Via Raffaele Mirto 2/6 – 81013 Caiazzo (Caserta) Tel/fax: 0823862832; cell.3345392935 info@teleradionews.info; gi-go@libero.it; giannigosta@inwind.it;


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.