CAMPANIA SITI REALI CON CENA SPETTACOLO,
Viaggio nei luoghi dei Borbone
un mese di eventi ed appuntamenti alla riscoperta dei territori della Campania

SOMMARIO
– Sabato 08 maggio: “Gli Oracoli della Sibilla al Lago d’Averno, la porta degli Inferi”
Visita guidata tra archeologia e natura al lago vulcanico e alla Grotta della Sibilla
– Sabato 08 maggio: “Portici Borbonica: alla scoperta del Herculanense Museum e della Reggia di Portici”
Visita guidata con aperitivo degustazione nell’Esedra del Palazzo
– Domenica 09 maggio: “Lettera del Vulcano”
Visita guidata con archeologo al sito di Villa San Marco e degustazione in cortile di casa rurale
——————————-
IL PROGRAMMA COMPLETO
——————————-
Week-end dal FLEGREO al VESUVIANO
NAPOLI – Prosegue il fitto ed emozionante programma di eventi, promosso dall’Associazione ONLUS “Siti Reali”: nel mese di maggio turisti e visitatori avranno la possibilità di conoscere e visitare le straordinarie bellezze monumentali dei territori della Campania, attraverso un inteso calendario di appuntamenti che si snoderà, come un viaggio, dal vesuviano al flegreo e si concluderà in provincia di Caserta.
Nel prossimo fine settimana del mese prosegue la manifestazione “Storie e Delizie vesuviane”, realizzata in collaborazione con Idraincoming, e il programma “Grand Tour Flegreo”, a cura della Sezione Locale dell’Associazione. Due affascinanti e imperdibili iniziative che accompagneranno tutto il mese di maggio nei luoghi dei Borbone.

Sabato 08 maggio:
“Gli Oracoli della Sibilla al Lago d’Averno, la porta degli Inferi”
Visita guidata tra archeologia e natura al lago vulcanico e alla Grotta della Sibilla
La Sezione Flegrea dell’Associazione “Siti Reali” Onlus propone un emozionante passeggiata sulle sponde del lago D’Averno, il lago vulcanico definito dai Greci la porta degli Inferi per le sue acque nere e i vapori velenosi: il nome latino Avernus, di derivazione greca, infatti, etimologicamente significa “senza uccelli” poiché gli uccelli che volavano sopra tale voragine morivano a causa delle sue esalazioni sulfuree. Per questo motivo, oltre che per il suo aspetto silenzioso e per l’antica vegetazione che lo circonda, gli antichi lo associavano al mondo dell’Oltretomba.
Qui il poeta Virgilo, nel sesto libro dell’Eneide, fa cercare ad Enea il ramoscello d’oro che gli servirà per l’accesso agli inferi e colloca vicino a tale lago l’ingresso al regno del dio Plutone. Ancora oggi il panorama, che dal bellissimo viale alberato che costeggia il lago precedente, quello di Lucrino, si apre sull’Averno poco dopo, è decisamente molto suggestivo.
Inoltre, vicino al lago si trova la Grotta della Sibilla Cumana, scavata nel tufo per circa 200 m e creata per collegare il lago al mare: essa, per la suggestione dell’ambiente e le infiltrazioni d’acqua che creano un fiumiciattolo sotterraneo veniva associata ai luoghi dell’Acheronte e ad uno dei cinque fiumi degli inferi, lo Stige infernale, secondo la mitologia, fiume del lamento.
Quota di partecipazione € 9,00
Quota di partecipazione soci: € 8,00
Appuntamento: ore 9:45
Luogo di Appuntamento: in via Miliscola, n° 458, Lucrino- Pozzuoli (Na), in prossimità della Piscina Comunale
uscita tangenziale Pozzuoli -Arcofelice;
Inizio: ore 10:00
Durata: 2h

Sabato 08 maggio:
“Portici Borbonica: alla scoperta del Herculanense Museum e della Reggia di Portici”
Visita guidata con aperitivo degustazione nell’Esedra del Palazzo
Portici Borbonica è un evento turistico/culturale fondato sul racconto, la storia e il gusto. I partecipanti di questa speciale passeggiata saranno accompagnati alla scoperta della Reggia di Portici narrata con aneddoti, storie e curiosità sulla famiglia Reale dei Borbone e dell’elegante Herculanense Museum. La Reggia, nota per essere stata la residenza estiva dei Sovrani del Regno delle Due Sicilie, possiede al suo interno un maestoso scalone affrescato dal quale partirà il racconto e le notizie storiche sull’affascinante famiglia reale. La residenza va annoverato soprattutto poiché al suo interno fu creato un ricco museo, nel quale i Borbone conservarono gli antichi reperti estratti dagli scavi della città romana di Herculaneum. L’itinerario guidato porterà i visitatori a concoscere l’interessante museo di recente apertura, allestito negli eleganti saloni della Reggia. Un’interessante esperienza sensoriale, dove percorrendo gli stupendi saloni affrescati, una ricostruzione virtuale attraverso schermi, statue e lightbox, farà rivivere i fasti delle scoperte borboniche. Un incontro questo tra la cultura e la storia del 700 napoletano e quella dell’epoca romana, un passaggio nel tempo, rilassante, colto e innovativo. La visita si chiuderà con un aperitivo degustazione di pietanze tipiche rivisitate in chiave moderna, allestito nell’esedra della Reggia e proposto dalla trattoria “La Cucina di Eduardo”.
Quota di partecipazione: in via di definizione (non supererà i 12,00 euro)
Appuntamento: ore 9:45
Inizio: ore 10:00
Luogo appuntamento: ingresso della Reggia di Portici (Facoltà di Agraria), via Università Portici (Na)
Durata: 2h

Domenica 09 maggio
“Lettera del Vulcano”
Visita guidata con archeologo al sito di Villa San Marco e degustazione in cortile di casa rurale
Vi porteremo alla scoperta di un sito archeologico poco noto ai grandi flussi turistici, ma di forte impatto emotivo, lo scavo archeologico di Villa San Marco a Castellammare di Stabia. Una visita guidata speciale, durante la quale l’archeologa Lidia Vignola, collaboratrice del “Centro Internazionale per gli studi di Herculaneum” , vi spiegherà curiosità e particolarità dello scavo archeologico, traendone spunto per narrare la nota epopea di Plinio il Vecchio, giunta ai posteri tramite le famose “lettere a Tacito” , scritte all’epoca dell’eruzione del 79 d.c. dal nipote Plinio il Giovane. L’antica Villa collocata sulla collina di Varano, poco distante da Gragnano, fa parte del complesso archeologico di Stabiae, la cittadina nata contemporaneamente a Pompei ed Ercolano, con vista sul mare e protetta alle spalle dai Monti Lattari. Attraverso gli scavi di Stabiae è possibile osservare un aspetto diverso dello stile di vita degli antichi romani:infatti, a differenza di Pompei ed Ercolano, in epoca romana Stabiae era un luogo di villeggiatura, con numerose ville residenziali finemente decorate e riccamente abbellite con suppellettili di pregio. Particolarità dello Scavo è quella che nelle sue immediate vicinanze, affacciate sul patrimonio archeologico vi sono dei piccoli complessi di casette rurali, in uno di queste dimore è previsto un aperitivo con degustazione in cortile. Un modo per collegare la storia antica e contemporanea della città di Castellammare, e diffondere la particolarità di queste due anime, che si fondono armoniosamente in un posto naturale e rilassante.
Quota di partecipazione: € 12,00
Appuntamento: ore 9:45
Inizio: ore 10:00
Luogo di appuntamento: ingresso dello Scavo di Villa San Marco, via Passeggiata Archeologica – Castellammare di Stabia, località Varano (Na)
(uscita autostrada Castellammare- proseguire per la Costiera e prendere la direzione Gragnano consigliata con l’auto Gragnano)
(Per arrivare: chi viaggia in treno può utilizzare la ferrovia Circumvesuviana Napoli-Sorrento (fermata Via Nocera); proseguire quindi in autobus (linea blu) oppure a piedi (un quarto d’ora). Chi viaggia in auto può prendere l’autostrada A3 (Napoli-Salerno), uscire a Castellammare di Stabia o Gragnano e proseguire per Varano.

La prenotazione obbligatoria va effettuata il giorno precedente gli appuntamenti
info e prenotazioni
081/6336763 – 3922863436
cultura@sitireali.it, www.sitireali.it

———————————-
sabato 1 domenica 2 maggio
—————————————
NAPOLI – Prosegue il fitto ed emozionante programma di eventi, promosso dall’Associazione ONLUS “Siti Reali”, nei luoghi della storia e dell’arte del periodo borbonico. Il maggio nei Siti Reali, infatti, offrirà a turisti e visitatori la possibilità di far conoscere e visitare le straordinarie bellezze monumentali dei territori della Campania, attraverso un inteso calendario di appuntamenti che si snoderà, come un viaggio, dal vesuviano al flegreo e si concluderà in provincia di Caserta.

Il primo fine settimana del mese parte con la manifestazione “Storie e Delizie vesuviane”, in collaborazione con Idraincoming, e il programma “Grand Tour Flegreo”, a cura della Sezione Locale dell’Associazione. Due affascinanti e imperdibili iniziative che accompagneranno tutto il mese di maggio nei luoghi dei Borbone.

 Sabato 01 maggio: “Racconti di Religiosità popolare a Resina”

Un viaggio attraverso gli aneddoti, le leggende e i racconti legati agli elementi di fuoco, terra e mare e alle tradizioni culturali e religiose più misteriose. Il Santuario, opera architettonica barocca, sarà conosciuto dallo spettatore attraverso la narrazione dal ricercatore Giovanni D’Angelo, accompagnato dalle performance cantate e recitate del laboratorio “Voci e suoni della memoria” , che animeranno le cappelle e gli altari della basilica, trasmettendo forti emozioni per la bellezza dei cori polifonici. Durante il racconto, importanti opere del trecento come la Madonna lignea detta “La Bruna Puglianella” e il Cristo Nero, introdurranno gli spettatori alle storie più affasciananti della religiosità popolare, come ad esempio la leggenda secondo la quale la Madonna nera fosse legata al ciclo invernale e alla morte, e che nelle chiese dove solitamente questa fosse ritratta o apposta come statua, vi fosse presente un ordine di templari. Un racconto ricco di aspetti misteriosi, proverbi e immaginifico popolare, che recupera la tradizione orale dell’antica Resina e del Monte Vesuvio.
Particolarità dell’itinerario di visita sarà la discesa all’ipogeo sotterraneo del 700, antico cimitero sottostante la terra santa, dove ancora tutt’oggi è attestato il noto culto dei morti, come la tradizione prevede per ogni chiesa dove si trovi la Madonna delle Grazie. Una discesa inferina ed emozionante in un luogo sconosciuto a molti, e non accessibile ai visitatori se non in questa occasione speciale. Durante la visita è stata prevista la performance canora di un emozionante Stabat Mater in napoletano, dall’identità sonora medievale e suggestiva. Un itinerario di visita elegante, culturalmente e antropologicamente ricco.
Quota di partecipazione € 15,00
Appuntamento: ore 9:45 Piazza Pugliano, Ercolano
Inizio: ore 10:00
Durata: 2h

———————-
 Domenica 02 maggio: “Da Venere a Sosandra. Tra ozio e poesia alle terme di Baia”

La Sezione Flegrea dell’Associazione ONLUS “Siti Reali” accompagnerà i visitatori nei suggestivi luoghi dell’antica Baiae, famosa per la presenza di acque termali. In epoca romana, infatti, era una spiaggia alla moda e una stazione termale che disponeva del più grande complesso idroterapico dell’impero. Le famiglie patrizie e gli imperatori possedevano immense ville, inghiottite dal mare in seguito all’abbassamento del suolo. Oggi è possibile ammirare le rovine delle terme che si sono conservate nel tempo: sulla collina, da sinistra a destra si allineano di fronte al mare le Terme di Venere, Sosandra e Mercurio, uniche testimonianze di un ricco passato. La passeggiata consentirà anche di lasciarsi incantare dall’affascinante paesaggio del Golfo di Baia che, racchiuso tra i rilievi di Punta Lanterna a sud (su cui è posto il Castello Aragonese) e Punta Epitaffio a nord, altro non è che un antico cratere vulcanico, risalente a circa 8.400 anni fa e conservatosi solo per metà, essendo la sua parte ad oriente sprofondata o del tutto erosa dal mare.

Quota di partecipazione € 9,00
Quota di partecipazione soci: € 8,00
Appuntamento: ore 9:45 Porto di Baia- Bacoli (Na), in prossimità del Tempio di Venere, via Molo di Baia n° 40
uscita tangenziale Pozzuoli – Arcofelice e seguire indicazioni per Baia;
Inizio: ore 10:00
Durata: 2h

——————–
 Domenica 02 maggio: ”Resina Vintage”

Un’appassionante passeggiata nell’antico mercato di Resina ad Ercolano, noto per la miriade di negozietti e bancarelle che vendono abiti e accessori Vintage. Una guida speciale, l’antropologa Paola Matafora vi condurrà nell’antico casale, tra cortili e vicoletti, (per l’occazione chiusi al traffico automobilistico) narrandovi gli aneddoti e le storie più suggestive che caratterizzano l’affascinante e artistico mercato. Come è nato il mercato, chi ci ha vissuto, le storie popolari che lo hanno abitato, racconti di miracoli e di religiosità popolare. Inoltre la possibilità di lasciarsi affascinare da una realtà unica in Italia e forse nell’intera Europa, senza tralasciare l’occasione di acquistare oggetti unici e particolari, come si farebbe contrattando in un suk mediterraneo. Chicca finale della visita sarà la degustazione offerta in una “cortina” antica, tra la gente del posto, potendo chiacchierare con le anziane signore, anima storica del mercato e della vecchia Resina.
Il mercato di Resina nasce nel secondo dopo guerra e dagli anni ’70 diventa un grande punto di riferimento per costumisti, registi e stilisti. Dolce e Gabbana ne hanno preso spunto per le propie collezioni vintage style, i negozianti sono punti di riferimento per i principali teatri napoletani incluso il San Carlo, e molti abiti di scena sono comparsi in film come “La meglio gioventù”.
Quota di partecipazione € 15,00
Appuntamento: ore 9:45 Piazza Pugliano, Ercolano
Inizio: ore 10:00
Durata: 2h

———————–
Per le attività che fanno parte della manifestazione “Storie e delizie vesuviane”, è prevista una un gratuità per un gruppo composto di minimo 10 persone

INFO
La prenotazione obbligatoria va effettuata entro sabato 1 maggio
info e prenotazioni
081/6336763 – 339 3775452
cultura@sitireali.it, www.sitireali.it

————————

Riti in scena – voci e irriverenze popolari nella residenza Borbonica Villa San Gennariello a Portici (Na).
– sabato 01 maggio, h 21,00
– sabato 22 maggio, h 21,00

Tra le tante attività della manifestazione “Storie e delizie Vesuviane” non potevano mancare le emozionanti cene spettacolo nella residenza Borbonica Villa San Gennariello a Portici (Na).
Nei giorni 01 e 22 maggio vi proporremo lo spettacolo: “Riti in Scena – Voci e Irriverenze Popolari”.
Un appuntamento culturale, ma al contempo ironico ed emozionate.
La coppia composta dal Maestro Giovanni D’Angelo, regista antropologo esperto sulla tradizione e il folkore partenopeo, e l’attore Peppe Parisi, noto al pubblico per aver recitato nella Gatta Cenerentola di De Simone, vi guiderà in un viaggio alla scoperta delle ritualità dell’immaginifico popolare napoletano.
Il nostro antropologo vi narrerà aneddoti e curiosità sui simboli e gli avvenimenti ciclici, che la tradizione culturale partenopea esprime attraverso le sue ritualità, argomenti come il Natale, la Morte, il sesso, l’amore, l’esoterismo, la pietà popolare, daranno lo spunto al narratore di introdurre, con un collegamento tematico, le irriverenti performance teatrali dell’attore, che attraverso le voci del popolo, le tammorriate, il racconto di fiabe di Basile e l’ interpretazione di figure sarcastiche come quella delle prefiche, vi condurrà in maniera armoniosa e divertente a rivivere la tradizione.
La location Villa San Gennariello, ex fagianeria borbonica, via accoglierà nei sui giardini, salotti e nell’affascinate cantina in tufo del ‘700. Ospitandovi in una serata dove oltre all’intrattenimento, saranno protagonisti anche i sapori tipici partenopei, serviti al buffet con una modalità rilassante e intimistica.

INFO
Gli appuntamenti di sabato 1 e sabato 22 maggio sono alle ore 20,45 a Villa San Gennariello, Via Madonnelle, 5 Portici (parcheggio interno alla Villa).
Le prenotazioni, ad esaurimento posti, vanno effettuate fino al sabato pomeriggio.
E’ previsto un contributo organizzativo (€ 30,00).
Per info e prenotazione obbligatoria: 081 6336763, 392 2863436, cultura@sitireali.it, www.sitireali.it
Per info: 0816336763 – 392 2863436
cultura@sitireali.it
ww.storieedelizievesuviane.wordpress.com
da: SITIREALI – Segreteria [segreteria@sitireali.it]
————————————–
IN GIRO CON E PER I SITI REALI
————————————–
Con Siti Reali dalle Porte di Napoli all’antica Hercolaneum
——————————–
Napoli: sabato 24 aprile
——————————–
3˚Appuntamento con Napoli e le sue porte
da Porta san Gennaro alla chiesa del Gesù delle Monache…e la sera per i partecipanti sconto presso una rinomata pizzeria del luogo.
Terzo ed ultimo appuntamento di visita alle antiche porte della città e alle ricchezze che le circondano: da porta san Gennaro, che anticamente rappresentava l’unico punto di accesso per chi proveniva dalla parte settentrionale della città, ci sposteremo presso la vicina chiesa del Gesù delle Monache, fondata nel Cinquecento dalla regina Giovanna d’Aragona, che aveva intenzione di farne il pantheon della famiglia reale.
La sera per chi si presenterà con, entro le ore 20,00, presso la Pizzeria Capasso in Via Porta San Gennaro 2, è previsto uno sconto del 10% sulla pizza al tavolo

L’appuntamento con gli operatori Siti Reali è alle ore 16,30 davanti a Porta san Gennaro.
Le prenotazioni vanno effettuate entro venerdì 23 aprile.
E’ previsto un contributo organizzativo.
Le prenotazioni vanno effettuate entro sabato mattina 24 aprile.

Per info e prenotazione obbligatoria: 081 6336763, 392 2863436, cultura@sitireali.it,
www.sitireali.it

———————————-
Ercolano (Na): domenica 25 aprile
———————————-
APPUNTAMENTO MATTUTINO
L’antica Hercolaneum: visita agli scavi di Ercolano
In occasione della Settimana della Cultura:
servizio di visite guidate a cura
dall’Associazione Siti Reali agli
Scavi di Ercolano
In occasione della Settimana della Cultura l’Associazione Siti Reali Onlus realizzerà un servizio di visite guidate agli Scavi di Ercolano: si potrà quindi conoscere la storia dell’antica Hercolaneum, tragicamente distrutta dall’ eruzione del Vesuvio del 79 dC, che la ricoprì di fango, cenere ed altri materiali eruttivi che poi, trascinati dall’acqua piovana si solidificarono in uno strato compatto e duro di 15-20 metri.
L’appuntamento con gli operatori Siti Reali è alle ore 10,00 all’ingresso degli scavi di Ercolano.
E’ previsto un contributo organizzativo.
Le prenotazioni vanno effettuate entro sabato 24 aprile.

Per info e prenotazione obbligatoria: 081 6336763, 392 2863436, cultura@sitireali.it,
www.sitireali.it
————–

INFO
associazione per i siti reali
e le residenze borbonche
ufficio stampa
ufficiostampa@sitireali.it
sede operativa
293, C.so Umberto, I
80138 – Napoli, Italy
ph +39 081/263250 – 081/6336763
fax +39 081/263250
sede legale
74, Via Lago Lucrino
80147 – Napoli, Italy


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.