Breganze, la degustazione è DOC
I prossimi appuntamenti con la rinomata produzione enologica della pedemontana vicentina, premiati da tutte le guide!

Breganze, 8 novembre 2014
——————————–
Antica Fiera di San Martino (Breganze)
Domenica 9 novembre, dalle ore 15:00, i vini della DOC Breganze saranno protagonisti della storica degustazione promozionale “Calici a San Martino”, in occasione della rievocazione dell’antica
“Fiera di San Martino”.
Per l’occasione, sarà possibile degustare i sedici rinomati prodotti dell’enologia breganzese, in abbinamento con gli arrosticini del circolo Arci “La Ciacola”.
L’antica Fiera di San Martino di Breganze si svolge nell’arco dell’intera giornata di domenica e prevede numerose iniziative all’insegna della tradizione contadina e della solidarietà: il programma ha inizio alle 11, con la Messa di Ringraziamento nel Duomo di S. Maria Assunta e la benedizione delle macchine agricole e degli animali.
Assolutamente da non perdere la dimostrazione della trebbiatura con esposizione di vecchi trattori e la visita del campanile di Breganze, il secondo come altezza del Veneto. Sarà l’occasione anche per degustare il Toresan, piccione di prima penna cotto allo spiedo, emblema della tradizione culinaria breganzese.

Merano Wine Festival
La DOC Breganze torna in trionfo in terra altoatesina dopo l’exploit del Torcolato 2010 della Cantina Beato Bartolomeo da Breganze, che nei giorni scorsi si è aggiudicato il riconoscimento per il miglior vino dolce ad Autochtona. Al Merano Wine Festival, da venerdì 7 a lunedì 10 novembre sarà possibile incontrare due rinomate cantine breganzesi. L’eccellenza di Maculan sarà rappresentata dal Ferrata Chardonnay 2011, prodotto con il 100% di uva Chardonnay proveniente dal vigneto Ferrata e vinificato e affinato in barrique di rovere francese per cinque mesi. La più famosa griffe enologica di Breganze proporrà inoltre una degustazione “verticale” di tre diverse annate del suo blend Fratta, da uve Cabernet Sauvignon e Merlot, che riposa per un anno in botti piccole nuove. Il vino, famoso in tutto il mondo, sarà presentato nelle annate 2012, 2011 e 2006. Per chiudere la degustazione al tavolo Maculan, non poteva mancare ovviamente il Torcolato, ormai un classico dei grandi vini italiani. Anche in questo caso sarà presente una mini-verticale, con le annate 2010 e 2001. Allo stand Maculan farà bella mostra un campione della terra di Breganze, prelevata dal vigneto Ferrata, che rappresenta in modo pieno e inequivocabile la scelta di qualità della cantina, fatta già nella prima metà degli anni ’80, di cui lo Chardonnay in degustazione è un chiaro esempio.
Da non perdere anche i vini presentati da Vignaioli Contrà Soarda: nella sezione Bio&Dynamica, la cantina di Bassano del Grappa presenta 121 b.c. bianco, da uve Vespaiola, e rosso da uve Carmenere. Sono i nuovi vini naturali di Contrà Soarda, con fermentazione spontanea, senza controllo della temperatura, non filtrati e senza solfiti. L’azienda di Mirco Gottardi presenta anche il Contrà Soarda 2010: blend dei 7 vitigni a bacca nera presenti in azienda; il Vignacorejo Pinot Nero 2011 e una vecchia annata di Terre di Lava Riserva 2004.
Al Merano Wine Festival quest’anno farà il suo debutto anche l’azienda Villa Angarano di Bassano del Grappa, fra le New Entry.
——————-
L’autunno della DOC Breganze non può non crogiolarsi nella soddisfazione di trovare i propri vini premiati coi massimi punteggi da tutte le più famose guide enologiche italiane ed internazionali, al punto che qualcuno ci ha ricamato sopra una simpatica filastrocca, giocando con nomi e punteggi: «Qualcuno coltivò Quattro viti (A.I.S.) da cui altri vendemmiarono Cinque grappoli (Bibenda), che riempirono Cinque bottiglie (L’Espresso) e Tre bicchieri (Gambero Rosso) di Grandi vini (Slow Wine). Chi li assaggiò fece certi Faccini (Doctor Wine) per la grande Piacevolezza di Luca Maroni, come se avesse posato lo sguardo su Tre stelle (Veronelli)».

Ufficio stampa: Alberto Pertile, info@albertopertile.it, cell. 328-3511468

Download comunicato stampa in formato DOC

Iniziativa finanziata dal Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007 – 2013. Organismo responsabile dell’informazione: Consorzio per la Tutela della D.O.C. dei Vini Breganze. Autorità di gestione: Regione del Veneto – Direzione Piani e Programmi del Settore Primario
info@albertopertile.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.