Lacrime e commozione con “Vivere”

Lo spettacolo ha coinvolto un pubblico composto da oltre seicento persone
Hanno commosso il pubblico con i loro messaggi d’amore e con la loro capacità di trasmettere emozioni.
Si tratta dei ragazzi che ieri sono saliti sul palco della Santissima Trinità, a Vico Equense, per presentare il loro “Vivere”.
Nel totale erano circa venti e la loro età compresa tra i cinque e i quaranta anni. E’ stato uno spettacolo di teatro e musica diretto e interpretato da Anna Prisco, Lina Capezza e Francesco Cuomo, in collaborazione con l’associazione musicale “Lunarmonica”, diretta dal maestro Francesco Ruocco, e patrocinato dal Comune di Vico Equense.
Il pubblico, composto da oltre seicento persone, è stato condotto in un viaggio attraverso quei valori veri, troppo spesso offuscati dal fare quotidiano, attraverso momenti di musica e di recitazione. Sono stati presentati brani di Laura Pausini, Fiorella Mannoia, Andrea Bocelli e due atti unici di Eduardo De Filippo, il cui filo conduttore è stato il senso della vita.
Le commedie hanno divertito i presenti, senza mai allontanarsi da quel messaggio chiave che ha dominato nello spettacolo: i veri valori della vita.
“Dietro al teatro di Edoardo De Filippo – spiegano Francesco Cuomo e Anna Prisco – vi sono creature vive, vere, uguali a noi. Sotto la favola scenica, lui proietta la favola della vita italiana con le sue contraddizioni, ingiustizie e ipocrisie che rendono il suo teatro universale. Per lui teatro e vita erano la stessa cosa e lo sforzo disperato che l’uomo compie nel tentativo di dare alla vita un qualsiasi significato è teatro”.
———————————-
Musica e teatro con “Vivere”
———————————-
Lo spettacolo si terrà venerdì 16 alle ore 20,30, presso il chiostro della Santissima Trinità, Vico Equense(Na).

“La vita, è molto più importante del senso che noi comunemente le diamo, è un dono prezioso, un meraviglioso sentiero di conoscenza”.
Con queste parole comincia lo spettacolo di teatro e musica previsto per venerdì 16 luglio, ore 20,30, a Vico Equense, presso il seicentesco e suggestivo chiostro della Santissima Trinità.
Il suo nome è “Vivere” ed è ideato, diretto e interpretato da Anna Prisco, Lina Capezza e Francesco Cuomo, in collaborazione con l’associazione musicale “Lunarmonica”, diretta dal maestro Francesco Ruocco, e patrocinato dal Comune di Vico Equense.
Si alterneranno momenti di musica e di recitazione che condurranno il pubblico in un viaggio attraverso quei valori veri, troppo spesso offuscati dal fare quotidiano.
Verranno presentati brani di Laura Pausini, Fiorella Mannoia, Andrea Bocelli e atti unici di Eduardo De Filippo, il cui “fil rouge” è il senso della vita.
“Il titolo dello spettacolo è alquanto impegnativo – afferma l’attrice Anna Prisco – ma vuole dire tutto di noi e del nostro impegno nel realizzarlo. Ci siamo mai chiesti che valore diamo alla nostra vita e che impegno mettiamo nel viverla? Ogni giorno questa ci chiede di darle un senso pieno, ricco, completo. Di certo speriamo di realizzare i nostri sogni, desideri, ma sempre troppo concentrati su noi stessi. Invece basterebbe guardarsi un pò intorno e investire parte della propria energia nell’occuparsi degli altri, nell’amare di più, per donarci un tal senso di pienezza da sentirci sazi e appagati. Non è facile, né razionale, né conveniente ma ciò che la vita ci insegna vivendola attivamente nessun maestro potrà mai insegnarcelo”. Alcuni dei brani saranno cantati da Lina Capezza.
L’artista, Nel 2006 ha inciso il suo primo cd di cover “La scatola dei sogni”, nel 2008 il successo “Da donna a donna” ed a breve il nuovo inedito “Gli angoli del cuore” prodotto da Franco Colasanto che anticipa l’uscita autunnale del nuovo CD.
“Per ciò che concerne le scene recitate, abbiamo scelto di rappresentare il teatro di Eduardo De Filippo – aggiunge Francesco Cuomo – perché dietro ai suoi personaggi, vi sono creature vive, vere, uguali a noi. Sotto la favola scenica, lui proietta la favola della vita italiana con le sue contraddizioni, ingiustizie e ipocrisie che rendono il suo teatro universale. Eduardo diceva che se un’idea non ha significato o utilità sociali non è interessante lavorarci sopra. Per lui teatro e vita erano la stessa cosa e lo sforzo disperato che l’uomo compie nel tentativo di dare alla vita un qualsiasi significato è teatro”.

INFO
Ingresso: € 5,00
Daniela Volpecina
338 3662802 – 339 4329526

da: eventi_penisola [eventi_penisola@libero.it]

Info: 338 3662802 – 339 4329526
Daniela Volpecina
eventi_penisola

Categorie: Eventi

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.