17 luglio 2017 Incendi, De Luca chiama Ministro Pinotti.
“Da oltre una settimana 700 uomini del sistema di Protezione civile regionale, dei vigili del fuoco e dei volontari sono impegnati in maniera straordinaria, fino allo stremo, per contrastare gli incendi che, nella giornata di oggi, sono arrivati in sole 24 ore a oltre 100 in tutta la regione”. Cosí il Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, che ha sentito in giornata il ministro della Difesa Pinotti il quale ha dato la piena disponibilità a mettere a disposizione i militari necessari a supporto delle attività. Nelle prossime ore saranno definite le modalità del loro impiego. Anche oggi sono stati in azione 7 Canadair e 5 elicotteri a fronte di una situazione ancora grave e senza precedenti di tale portata in Campania.
———————————————-
16 LUGLIO 2017 ROGHI, DE LUCA ALLA CENTRALE REGIONALE ANTINCENDI”DISEGNO EVERSIVO, MA ORA TUTTI GLI UOMINI E MEZZI MOBILITATI”
Il Presidente Vincenzo De Luca ha seguito oggi, nella Centrale Operativa Antincendio al Centro Direzionale di Napoli, le operazioni di spegnimento e tutti gli interventi messi in campo per fronteggiare la nuova ondata di roghi sull’intero territorio regionale. In serata si è recato a Torre del Greco, altra zona critica a causa di un violento incendio.
“Siamo impegnati – ha dichiarato il Presidente De Luca – con 700 uomini, con la nostra Protezione Civile, i Vigili del Fuoco, l’Esercito, i volontari; e con tutti i mezzi a disposizione e gli ulteriori Canadair giunti sin da questa mattina su nostra richiesta. Stavolta sono stati contati ben 29 punti di innesco di roghi, sempre in luoghi difficili da raggiungere dai mezzi. Oltre agli incendi boschivi, 11 segnalazioni riguardano i Comuni della Terra dei Fuochi. Arrivati a questo punto, è lecito considerare non solo una evidente azione criminale, ma quasi – sapendo bene di dover misurare le parole – un disegno eversivo. Mi pare chiaro che chi ha vissuto per anni e anni sull’economia dell’emergenza, punti a ricreare le condizioni per poter guadagnare ancora perpetrando i disastri dell’ambiente. Noi continueremo la nostra azione per ripulire l’ambiente contro ogni interesse illecito e criminale”.
Attualmente sono impegnati 7 Canadair, di cui due non a pieno regime in alcune aree a causa del forte vento, 5 elicotteri, 103 mezzi della protezione civile regionale.-Foto in allegato
[http://www.sito.regione.campania.it/loghi/regionecampania/Logo%20ReCA%20CMYK%20b_chiara.jpg]
————————————-
15 LUGLIO 2017 INCENDI, DE LUCA CONVOCA RIUNIONE PER VERIFICA RISCHIO EVENTI FRANOSI
Continuano le operazioni di spegnimento dei roghi. In prima linea il personale e i volontari della Protezione Civile regionale, che insieme ai Vigili del Fuoco, presidiano e intervengono nei punti rimasti ancora critici del territorio della Campania, a cominciare dagli Astroni, dal versante di Terzigno del Vesuvio, ai Monti Lattari, dove insistono focolai a ridosso delle due costiere, amalfitana e sorrentina. L’impegno resta massimo. E mentre parte la ricognizione degli ingenti danni, sono in atto le valutazioni sulle possibili gravi conseguenze ambientali degli incendi dell’ultima settimana.
“In settimana – ha dichiarato il Presidente della Regione Vincenzo De Luca – è già in programma una riunione con il Direttore generale del lavori pubblici che dirige i Geni Civili territorialmente divisi per provincia. Valuteremo la possibilità, da subito e comunque non appena sarà possibile, di effettuare sopralluoghi sui luoghi degli incendi, inviando i funzionari dei geni civili addetti alle valutazioni dei possibili rischi di smottamenti o frane. I nostri funzionari potranno valutare se esistono innanzitutto situazioni di rischio a ridosso di centri abitati e di strade, in modo da intervenire anche in somma urgenza al fine di contenere il pericolo per la pubblica incolumità”.
[http://www.sito.regione.campania.it/loghi/regionecampania/Logo%20ReCA%20CMYK%20b_chiara.jpg]
—————————————–
14 luglio 2017 DE LUCA: “ROGHI, UN LAVORO ENORME E SILENZIOSO”Il Presidente Vincenzo De Luca ha tenuto oggi una riunione alla centrale operativa della Protezione Civile Regionale. Con i dirigenti regionali, hanno partecipato i vertici dei Vigili del Fuoco e la Direzione dei servizi sanitari. Nel corso dell’incontro, al termine della verifica del lavoro svolto e in corso, il Presidente De Luca si è collegato in videoconferenza con il Capo della Protezione Civile Nazionale Fabrizio Curcio. 
Dichiarazione del Presidente Vincenzo De Luca:
“Nella riunione ho ringraziato l’intera struttura della Protezione Civile regionale per lo sforzo straordinario messo in campo sin da sabato scorso in tutti i territori interessati dai roghi e in particolare nell’area del Vesuvio. L’intervento è cominciato infatti sabato notte e dopo una tregua di 24 ore, domenica notte la situazione è diventata critica a causa degli effetti subito devastanti di una decina di contestuali roghi che hanno prodotto, partendo da zone impervie, una linea di fuoco sul Vesuvio lunga due chilometri. La struttura della Protezione Civile Regionale ha subito aperto una centrale operativa sul posto, a ridosso del Comune di Ercolano, con l’obiettivo di svolgere controlli e interventi anche notturni. E’ stata inoltre attivata una vasca per rendere più agevoli e immediati i prelievi di acqua per gli elicotteri in servizio.
Si è lavorato subito insieme ai Vigili del Fuoco e la Protezione Civile Nazionale per la messa in sicurezza delle cave tra Ercolano e Terzigno, e in particolare Cava Sari, tutt’ora presidiata. Si è lavorato per la messa in sicurezza di tutte le aree abitate e dei ristoranti della zona. Si è operato con tempestività per mettere in sicurezza il centro di assistenza per disabili Don Orione e altre strutture onlus della zona. Dal punto di vista sanitario è stata subito attivata l’Asl Napoli 3, con l’ospedale Maresca e l’ospedale di Boscotrecase. Allertate anche il Cardarelli, la Napoli 1 e la Napoli 2 per eventuali casi di ustioni. Le strutture veterinarie hanno lavorato per la messa in sicurezza dei canili.
Nella giornata di oggi sono in azione 3 Canadair. Altri due sono in arrivo. Ho chiesto al Capo della Protezione Civile nazionale Curcio l’invio di un ulteriore aereo in quanto preoccupano i focolai nel territorio di Agerola che rischiano di estendersi, come anche gli altri in conseguenza dei cambi di direzione di vento.
Si ricorda che è stata già approvata la convenzione annuale per il pagamento degli straordinari ai Vigili del Fuoco per 400mila euro. E che quest’anno abbiamo impegnato ulteriori 200mila euro destinati agli interventi boschivi, secondo quanto stabilito e concordato venerdì scorso in una riunione in Prefettura, nella quale la Regione aveva accolto le istanze dei Vigili del Fuoco. La convenzione anche quest’anno è attiva dal 15 luglio al 15 settembre. Stesso periodo dell’anno scorso, e stavolta con risorse aggiuntive rispetto all’estate scorsa. Il comandante dei Vigili del Fuoco, presente alla riunione di oggi, ha rimarcato l’apprezzamento e il ringraziamento per la collaborazione straordinaria offerta dalla Regione Campania. E sono diverse centinaia i nostri dipendenti della Protezione Civile e i volontari che da noi organizzati, in silenzio e con grande dedizione hanno dato un contributo straordinario nel fronteggiare questo disastro dietro il quale, come è sempre più evidente, ci sono comportamenti delinquenziali. Abbiamo appena firmato la convenzione con l’Arma dei Carabinieri per l’impiego dei droni nell’area vesuviana e casertana. Non appena l’Arma completerà l’acquisto e la messa in esercizio avremo un altro strumento importante di controllo del territorio. Come sempre, di fronte ai disastri, c’è chi lavora per dare una mano alle comunità e per risolvere i problemi, e chi pensa a fare propaganda o sciacallaggio. Nessuna distrazione. Rimaniamo concentrati sull’obiettivo di risolvere le emergenze e sull’organizzazione di strumenti di prevenzione che in relazione alle nostre competenze, possono aiutare a contrastare con efficacia questi fenomeni.
Ragioneremo nei prossimi giorni con i Comuni interessati su come ripristinare l’ambiente e i territori devastati. E’ inoltre già in corso la valutazione di una possibile richiesta di stato di calamità naturale al ministero delle Politiche Agricole”. 
Foto in allegato
Giunta Regionale della Campania – Ufficio Stampa
Via Santa Lucia, 81 – 80134 Napoli
Tel. 081 7962383 – fax 081 7962385
e-mail: ufficio.stampa@regione.campania.it
www.regione.campania.it 13 LUGLIO 2017
————————————————————————
COMUNICATO STAMPA DEL 14 LUGLIO – INCENDI, DICHIARAZIONE DEL VICEPRESIDENTE BONAVITACOLA
Dichiarazione del Vicepresidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola:
“Oggi pomeriggio e’ stata stipulata nei tempi previsti la convenzione fra la Regione Campania ed i Vigili del fuoco per il servizio antincendio. Come ogni anno, la convenzione regola le attività per il periodo 15 luglio/15 settembre, con la novità di un significativo incremento di risorse deciso dalla Regione in accoglimento della proposta dei Comando regionale dei vigili del fuoco fuoco di potenziare il servizio con squadre operative dedicate.
Negli stessi minuti l’ex Presidente Caldoro diramava un cinguettio con cui ha accomunato criminali e Regione Campania in un’associazione a delinquere in concorso per crimini ambientali. Evidentemente con riferimento al disastro incendi di questi giorni. Certi d’interpretare anche il pensiero del medico di famiglia di Caldoro, suggeriamo all’ex Presidente di prendere un periodo di riposo, anche se comprendiamo la difficoltà di riposarsi ancora di più di quanto non faccia normalmente”.
Fulvio Bonavitacola
[http://www.sito.regione.campania.it/loghi/regionecampania/Logo%20ReCA%20CMYK%20b_chiara.jpg]
Giunta Regionale della Campania – Ufficio Stampa
Via Santa Lucia, 81 – 80134 Napoli
Tel. 081 7962383 – fax 081 7962385
e-mail: ufficio.stampa@regione.campania.it
www.regione.campania.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.