Spuntano di notte come funghi e nei periodi festivi invece lavorano anche di giorno, magari al chiuso di qualche capannone; salvo a far spuntare all’improvviso decine di colonne di cemento che poi, una volta chiuse con pareti di tufo, contribuiranno alla nascita di una bella villa familiare, rigorosamente abusiva. E’ accaduto a Boscoreale, in un comune del Parco Nazionale del Vesuvio, ufficialmente inserito nella zona rossa vesuviana, cioè di quelli che dovrebbero sfoltirsi di case e abitanti. Accadrà ancora negli altri se si rallenta la vigilanza. Ma il senso civico dei nostri corregionali, dov’è finito? Possibile che il gioco di guardia e ladri non debba mai finire? Basta fare come a Castellammare, dove il sindaco ha guidato pattuglie di vigile alla scoperta di edifici abusivi. Li hanno trovati, censiti e multati. Resta l’ultimo passo: bisogna abbatterli.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.