LO STAMBECCO BIANCO
Unico al mondo. Fiocco di neve, lo stambecco bianco diventa una star.

Un’immagine di Fiocco di neve
Lo hanno chiamato Fiocco di neve e il nome, a dire il vero, è poco originale per un esemplare di stambecco che risulta essere l’unico al mondo.
Il suo manto bianco ne fa un vero fenomeno che rende orgogliosa tutta la Valle d’Aosta.
L’animale è stato avvistato e immortalato a circa 3.000 metri di quota alla base della parete Est del Monte Emilius, la vetta che domina la città di Aosta nel corso di una battuta organizzata dalla Presidenza della Regione autonoma Valle d’Aosta e coordinata dal Corpo Forestale Valdostano.

“Dobbiamo proteggerlo in tutti i modi anche perché pare che sia l’unico esemplare mai visto” ha detto il presidente della Regione, Luciano Caveri, che ha partecipato alla battuta nel vallone Les Laures nel comune di Brissogne (Aosta).

Della presenza di uno stambecco bianco si parlava da quasi un anno, da quando alcuni cacciatori hanno segnalato la sua presenza. In principio sembrava si trattasse di una leggenda metropolitana ma nelle scorse settimane il cucciolo di circa 14 mesi è stato avvistato anche da alcune guardie forestali.
Così sono iniziati gli appostamenti e giovedì Caveri ha disposto l’organizzazione di una vera e propria battuta per documentare la presenza del rarissimo esemplare.

Il piccolo era nascosto in un anfratto della parete di roccia con la madre che lo accompagnava “come se fosse consapevole – ha commentato Caveri che ha partecipato alla battuta – della diversità del suo piccolo che è obbligato a fare molta attenzione all’esposizione solare”.

Per il colore del suo mantello lo stambecco bianco del vallone Les Laures non è stato ancora accolto nel branco dagli altri maschi e forse anche per questo si muove rimanendo a poca distanza dalla mamma.

Nel 1985, quando Francesco Nuti girò a Champoluc (Aosta), il film con Ornella Muti: Tutta colpa del paradiso, che racconta la storia della ricerca dello stambecco bianco, dovette far ricorso ad un caprone albino perché di stambecchi bianchi non c’era traccia oggi invece si ha certezza della sua presenza.

In Valle d’Aosta si ha memoria dell’esistenza di una femmina bianca di camoscio che sarebbe morta però diversi decenni fa. Lo stambecco candido è leggendario tra i cacciatori, tra i quali c’è la credenza che sparare ad uno di essi porti alla morte entro l’anno.

da:
Tiscali animali con foto.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.