TORRECUSO (BN): LA XXXVI EDIZIONE DI VINESTATE. ANDAR PER VIGNE DAL 2 AL 5 SETTEMBRE CON LA MANIFESTAZIONE PER IL 150° ANNIVERSARIO DELLA COSTITUZIONE DELLA PROVINCIA DI BENEVENTO.

TORRECUSO (BN): IL 5 DOMENICA ULTIMA GIORNATA DI VINESTATE
Si parte con il convegno su “Vino e sostenibilità”, poi il Mercato del Taburno,
Andar per vigne ed il Laboratorio sensoriale “FormAglianico”
E’ stata subita confortata da un buon numero di presenze la XXXIII edizione di Vinestate, appuntamento enogastronomico in programma fino a domani sera a Torrecuso, cittadina del Sannio beneventano.
In tantissimi, infatti, hanno affollato le stradine del centro storico e assaggiato vini nei tre punti di degustazione guidati da sommelier dell’Ais e della Fisar, per un’offerta che, oltre all’Aglianico (nettare “principe” del territorio del Taburno), comprende anche altre tipologie di valore e, soprattutto, di gran richiamo.
A Vinestate 2010 partecipano le aziende: Cantina del Taburno, Cantine Iannella Antonio, Cantine Tora, Caputalbus, Caudium Vini, Cav. Mennato Falluto, Fattoria La Rivolta, Fontanavecchia, I Colli del Sannio, Il Poggio, “La Dormiente” di Ariano Agnese, Nifo Sarrapochiello, Ocone – Agricola Del Monte, Ocone Giovanni, Taburni Domus, Terre d’Aglianico, Terre Longobarde, Torre a Oriente, Torre dei Chiusi, Torre del Pagus e Torre Varano.
“L’elevato numero di eno-appassionati che ha raccolto Vinestate – ha dichiarato Giovanni Antonio Cutillo, sindaco di Torrecuso – conferma la validità di un’iniziativa che vuole crescere e che punta a dare un ulteriore slancio sia alla vitivinicoltura sia alle tante peculiarità presenti nell’intera area del Taburno”.
“Esprimo grande soddisfazione – ha aggiunto il primo cittadino – anche per la manifestazione di apertura di giovedì scorso incentrata sui festeggiamenti per il 150° anniversario della nascita per la provincia di Benevento. Abbiamo accolto numerose autorità istituzionali, politiche e religiose, per una celebrazione degna dell’evento. Voglio ringraziare per l’ottimo risultato raggiunto l’Associazione la Dormiente di Vitulano con i suoi garibaldini a cavallo, l’associazione culturale Taburno – Camposauro, la Pro loco di Torrecuso, la banda Musicale di Torrecuso, il gruppo Frates, la Misericordia, la parrocchia e il centro sociale anziani. Devo rilevare, infine, anche la buona riuscita dell’interessante convegno su Arte, vino e territorio e del Laboratorio sensoriale su Fruttato & Floreale, a cura di Slow Food Taburno”.

Domenica 5 Vinestate prevede, alle ore 10,30 a Palazzo Caracciolo Cito, un convegno su “Vino e sostenibilità”. Alle ore 18 l’apertura delle degustazioni. Dalle ore 18 alle 23 il Mercato del Taburno e alle ore 19 il Laboratorio sensoriale “FormAglianico” a cura di Slow Food Taburno (prenotazioni 331 4411226) e condotto da Pasquale Carlo.
Sempre domani dalle ore 10,30 al bar Globe (prenotazioni 340 2526591) sarà la volta di Andar per vigne, visita guidata ai vigneti per scoprire le motivazioni dell’orientamento delle spalliere, la scelta della potatura, calpestare terreni argillosi e che terminerà con una degustazione guidata dei vini provenienti dai diversi areali; mentre, le eccellenze della zona del Taburno saranno in vetrina al Tintori Wine Bar, che proporrà in degustazione i vini di punta (cru e riserve) delle cantine protagoniste. Telefonare allo 0824 816670 – fax 0824 860088 – info@percorsidivino.it – www.percorsidivino.it
L’evento torrecusano, che rientra nella rassegna “Tra Cantine e Borghi d’arte”, è organizzato dal comitato Vinestate e dall’Associazione Aglianico del Taburno, in collaborazione con il comune di Torrecuso ed il patrocinio di: Regione Campania, Provincia di Benevento, Ept di Benevento, Camera di Commercio di Benevento, l’Associazione culturale Taburno – Camposauro, l’Università degli Studi del Sannio, Pro Loco di Torrecuso, l’Associazione O.T.E.T. e la Scuola del Gusto.
Per saperne di più visitare il sito internet www.comune.torrecuso.bn.it, oppure telefonare allo 0824 889719 – 338 8539289 o inviare un’e-mail a vinestate.torrecuso@gmail.com.
INFO
Sandro Tacinelli
ufficio stampa: Vinestate 2010
mob. 339 2073143 – e-mail: sandrotacinelli@tin.it
————————————
VINESTATE&ANDAR PER VIGNE
————————————
Sabato 4 e Domenica 5 settembre
Si riempie di contenuti enoici l’edizione in corso di Vinestate 2010 a Torrecuso, il cuore della DOC Taburno:
domenica appuntamento alle 10.30 al bar Globe (prenotazioni 3402526591) sarà la volta di Andar per vigne, visita guidata ai vigneti per scoprire le motivazioni dell’orientamento delle spalliere, la scelta della potatura, calpestare terreni argillosi, marnosi, ferrosi e che terminerà con una degustazione guidata dei vini provenienti dai diversi areali.
Oltre ai tre stand collettivi dei 20 produttori di Aglianico raggruppati nell’Associazione, sono previsti laboratori sensoriali di Slow Food (prenotazioni 3314411226), punti vendita, stand gastronomici con prodotti d’eccellenza della zona del Taburno come quello gestito dal Tintori Wine Bar che proporrà in degustazione i vini di punta (cru e riserve) delle cantine protagoniste. Passiti e grappe di Falanghina e Aglianico allo stand del Globe per questa nuova Vinestate, la festa dell’Aglianico del Taburno che si propone al pubblico di appassionati e intenditori in un binomio indissolubile col territorio e con le scelte di qualità.
Una edizione da non perdere.
da: Moonlight Travel S.a.s.- C.so Umberto I, 108 -82032 Cerreto Sannita (Benevento)
Tel. 0824816670 – fax 0824860088 info@percorsidivino.it www.percorsidivino.it
———————————–
IL 4 AGOSTO 2010
———————————–
A VINESTATE IL TALK SHOW SU
“VINO, PIACERE E SALUTE”
Per il Laboratorio sensoriale, invece, toccherà a “Fruttato & Speziato” a cura di Slow Food Taburno
Giro di boa per la XXXIII edizione di Vinestate, rassegna enogastronomica in corso a Torrecuso, borgo del Taburno in provincia di Benevento.
Il tema di questa tornata 2010 è “Vino & Sostenibilità”, per un nuovo modello di evento a ridotto impatto ambientale.
Come lo scorso anno, infatti, l’appuntamento punta in modo deciso a diffondere la cultura del buon bere ed i valori culturali del vino e dei suoi territori.
Per questo l’eno-appassionato o il semplice curioso che partecipa a Vinestate, compie un viaggio in un centro storico caratteristico e, nello stesso tempo, scopre prodotti ed emozioni che hanno come protagonista il vino (proposto da ben 21 aziende in esposizione) e l’incantevole paesaggio del Taburno, che fa da spalla non trascurabile ad una proposta che, tra l’altro, prevede ogni sera la possibilità di assaggiare oltre ad una vasta gamma di vini anche tante prelibatezze della cucina locale, in collaborazione con l’O.T.E.T.
E’ una festa, quindi, di piacere e da vivere insieme, con la famiglia e con gli amici attraverso un percorso di conoscenza di un territorio che si fa esperienza, capace cioè di creare coinvolgimento emotivo, fisico e intellettuale.
Il programma della giornata di domani di Vinestate, dopo la consueta apertura (ore 18) delle degustazioni a cura di Ais e Fisar, prevede tre importanti iniziative.
Alle ore 19 si terrà il talk show sul tema “Vino, piacere e salute – Il rapporto tra vino e salute mediato dal piacere”, con la partecipazione di: Marco Sabellico, Rino Genovese, Andrea Pesciarelli, Vincenzo Iaffaioli, Clemente Mastella, Paolo Di Giannantonio, Gerardo Antelmo e Giovanni Antonio Cutillo. E, a seguire, l’Asta dei Vini, il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza.
Dalle ore 20, invece, Alberto Capasso (docente Slow Wine) guiderà il Laboratorio sensoriale “Fruttato & Speziato” a cura di Slow Food Taburno, in un cammino attraverso i profumi dei vini del Taburno, delle aziende Caudium, Il Poggio, Cantine Tora, Caputalbus, Torre Varano, Nifo e Cantina del Taburno, in abbinamento a prodotti da forno.
Spazio anche per i tanti appassionati d’arte che potranno visitare le oltre sessanta opere ispirate alla civiltà del vino presentate nel Museo Enologico di Arte Contemporanea, allestito nei suggestivi locali di Palazzo Caracciolo – Cito.

SECONDA GIORNATA DI VINESTATE
21 aziende in esposizione. Il parere di Patrizia Iannella, presidente dell’Associazione Aglianico del Taburno
Con l’apertura delle degustazioni a cura di Ais e Fisar, domani entra nel vivo la XXXIII edizione di Vinestate, rassegna dedicata all’Aglianico in programma a Torrecuso (Bn), fino a domenica prossima.
Gli assaggi delle 21 aziende in esposizione saranno preceduti, alle ore 17,30 a Palazzo Caracciolo – Cito, dal convegno su “Arte, vino e territorio – Il vino si fa immagine”. All’incontro, coordinati dalla giornalista de “Il Mattino” Mariamichela Formisano, parteciperanno il sindaco Giovanni Antonio Cutillo, Patrizia Iannella presidente dell’Associazione Aglianico del Taburno”, per le conclusioni del deputato del Pdl Nicola Formichella.
Alle ore 19, inoltre, sarà inaugurato il Museo Enologico di Arte Contemporanea e si terrà il Laboratorio sensoriale “Fruttato & Floreale”, un viaggio attraverso i profumi dei vini del Taburno a cura di Slow Food Taburno.
“Vinestate 2010 – ha spiegato Patrizia Iannella – rappresenta un ricco contenitore di eventi che vedono, come al solito, principe indiscusso delle diverse serate, il vino nelle diverse tipologie che si allevano sulle pendici del Taburno. L’associazione Aglianico del Taburno in questa edizione scende in campo personalmente per l’organizzazione ed ha grandi aspettative in merito ai forti segnali lanciati in questa edizione. La prima cosa che gli associati intendono trasmettere agli enoturisti, agli appassionati ed al mercato è un messaggio di grande coesione: tutte le aziende raggruppate sotto un unico tetto che fanno proporre i propri prodotti da professionisti esperti. Questo non per interrompere il rapporto diretto con le aziende, ma per rafforzarlo, nel senso di poter avere la possibilità, essendo meno impegnati con le mescite, di partecipare agli eventi, essere nella comunità, vivere la festa ed intrattenersi con serenità a chiacchierare del vino, delle vigne, del territorio e delle proprie passioni con quanti, appassionati ed operatori specializzati, vorranno venire a conoscere noi ed i nostri prodotti. Secondo messaggio forte è la finestra aperta sul Taburno da enoturisti specializzati che accompagneranno chiunque abbia il piacere di visitare il Taburno, nelle numerose vigne che questo areale ospita. Quindi oltre alle lunghe passeggiate fra cibo, arte e cultura è un’occasione per fare un emozionante viaggio nei bellissimi vigneti dell’areale del Taburno. La vigna, luogo ove ogni vino fa le proprie ossa, cresce, si caratterizza, prende corpo e struttura che si amplificano nel corso del suo elevage. Le vigne sono quanto di più caro per viticoltori che con amore coccolano le proprie piante, mamme di favolosi grappoli”.
“Degustare un vino – ha aggiunto -, capirne la vera essenza non può prescindere quindi dalla conoscenza del territorio in cui lo stesso nasce, cresce e si trasforma. Niente di meglio per emozionarsi, conoscere fino in fondo il terroir dell’Aglianico del Taburno o della Falanghina, attraverso la scoperta di diverse tipologie di suoli, diverse esposizioni dei vigneti, diverse altimetrie dei versanti in visita, la possibilità di poter sentire il profumo delle terre da cui nasce un vino e poterne apprezzare le peculiarità. Guidati dai vignaioli o agronomi della zona, conoscerete in pochi giorni i vigneti, i vini e gli autori di questo prezioso prodotto dell’agricoltura campana. A conclusione di tale scenario, che emozionerà la vista, non può mancare la sensazione gustativa, gli ospiti saranno condotti e guidati alla degustazione dei vini e potranno trascorre la loro serata o il loro week-end all’insegna delle numerose tappe che prevede Vinestate 2010, degustazioni, cibo, convegni e arte. Ci auguriamo che pur essendo una grossa innovazione che potrebbe anche essere fraintesa, abbia un grande successo ma che soprattutto abbia successo il nostro territorio con tutti i suoi prodotti”.
Per maggiori informazioni visitare il sito internet www.comune.torrecuso.bn.it, oppure telefonare allo 0824 889719 – 338 8539289 o inviare un’e-mail a vinestate.torrecuso@gmail.com;
Sandro Tacinelli
ufficio stampa: Vinestate 2010
mob. 339 2073143 –
e-mail: sandrotacinelli@tin.it

———————————-
20 AZIENDE ,20 STORIE,40 VINI
———————————-
UN TERRITORIO, IL TABURNO IN DEGUSTAZIONE
I GRANDI VINI DEL TABURNO E LE ECCELLENZE ENO-GASTRONOMICHE SANNITE

3/4/5 SETTEMBRE 2010
PALAZZO DI PALMA COCCHIARO
CENTRO STORICO TORRECUSO (BN)

I VINI CRU DELLE AZIENDE IN ESCLUSIVA
ECCELLENZE ENO-GASTRONOMICHE SANNITE
CACIOCAVALLO PODOLICO STAGIONATO 18/24 MESI con Mostarda d’Aglianico Az .COLANTUONO
PEPERONE IMBOTTITO AL VINCOTTO
CULATELLO E SALAME DI MAIALE NERO CASERTANO ALL’AGLIANICO
Az. TOMASO SALUMI
“TRILOGIA” DI FORMAGGI: IL GREGORIANO, IL PECORINO DI VITULANO,IL BRIGANTACCIO Az.LA PORTA DEI PARCHI, Az.CALABRESE
CROSTINI DEI TINTORI CON PECORINO ALLA SANTOREGGIA,MANTECA, RAGU’ DI CACCIAGIONE
TAGLIERE CON SALAME DI FEGATO AL VINCOTTO E SALAME DI PECORA
FROLLINI AL VINO BIANCO CON RIDUZIONE DI FALANGHINA

MOSTRA D’ARTE DI FERNANDO TEDINO
PENSIERI DIVINI
MOSTRA D’ARTE DI LEONILDO BOCCHINO
ALIENI SANNITI
MOSTRA D’ARTE DI MARIANO GOGLIA
DONNA DANZANTE , ANGELI E NUVOLE

WWW.TINTORIWINEBAR.IT
da: info@tintoriwinebar.it
——————————-
Nello stesso ambito sarà presentato il libro scritto da Clemente Cassese sull’evento

Torna la rassegna tra “Cantine e Borghi d’Arte”, iniziativa curata da Puccio Corona e proposta dalla Provincia di Benevento, l’Ente Provinciale per il Turismo di Benevento ed i comuni di Castelvenere, Guardia Sanframondi, Sant’Agata de’ Goti, Solopaca e Torrecuso, tutti con una considerevole tradizione vitivinicola.

Proprio a Torrecuso, comune del Taburno in provincia di Benevento, dal 2 settembre prende il via la XXXVI edizione di Vinestate.

L’appuntamento è per le ore 18,30, al Palazzo Caracciolo Cito, con la manifestazione per il 150° Anniversario della costituzione della Provincia di Benevento e, a seguire, la presentazione del volume del prof. Clemente Cassese “La Provincia di Benevento come nacque 150 anni fa”.

“Vinestate 2010 parte con un evento ragguardevole cui teniamo molto – rivela Giovanni Cutillo, sindaco di Torrecuso -, poiché riguarda un festeggiamento di grande interesse proprio nella nostra cittadina. Per il 150° anniversario delle nascita della provincia di Benevento, infatti, nelle piazze si svolgeranno scene che riproporranno i momenti salienti di quel giorno, con tanto di garibaldini in divisa e donne in costumi d’epoca. Momenti che faranno da prologo alle presentazioni del libro di Clemente Cassese e del quadro di Marco Romano raffigurante i garibaldini festosi in piazza Porta Castello in Torrecuso”.
“Per gli altri giorni, invece – aggiunge -, è stato predisposto un ricco cartellone che, oltre alle degustazioni delle 21 aziende vitinicole che partecipano alla rassegna, comprende: convegni, incontri, laboratorio sensoriali e mercato di prodotti della comunità del Taburno. Ma non basta, perché chi verrà a Torrecuso fino al 5 settembre potrà assaggiare le squisitezze gastronomiche locali ben abbinate con una vasta gamma di vino Aglianico e, non ultimo, visitare il Museo Enologico di Arte Contemporanea”.

Queste le aziende vitivinicole in vetrina: Il Poggio, “La Dormiente” di Ariano Agnese, Nifo Sarrapochiello, Ocone – Agricola Del Monte, Ocone Giovanni, Taburni Domus, Terre d’Aglianico, Terre Longobarde, Torre a Oriente, Torre dei Chiusi, Torre del Pagus, Torre Varano, Cantina del Taburno, Cantine Iannella Antonio, Cantine Tora, Caputalbus, Caudium Vini, Cav. Mennato Falluto, Fattoria La Rivolta, Fontanavecchia e I Colli del Sannio.
Vinestate è organizzata dal comitato Vinestate e dall’Associazione Aglianico del Taburno, in collaborazione con il comune di Torrecuso ed il patrocinio di: Regione Campania, Provincia di Benevento, Ept di Benevento,Camera di Commercio di Benevento, l’Associazione culturale Taburno – Camposauro, l’Università degli Studi del Sannio, Pro Loco di Torrecuso, l’Associazione O.T.E.T. e la Scuola del Gusto.
INFO
Per saperne di più si può visitare il sito internet www.comune.torrecuso.bn.it, oppure telefonare allo 0824 889719 – 338 8539289 o inviare un’e-mail a vinestate.torrecuso@gmail.com.
—————————
VINESTATE A TORRECUSO
—————————
Nel ricco cartellone: convegni ed incontri, degustazioni, laboratori sensoriali e mercato di prodotti della comunità del Taburno

Dal 2 al 5 settembre prossimi a Torrecuso, cittadina del Sannio beneventano, torna Vinestate, la rassegna dedicata all’Aglianico del Taburno.
L’appuntamento, fra i più attesi fra gli eventi dedicati al vino in Campania, ed è il penultimo in ordine cronologico del progetto “Tra Cantine e Borghi d’Arte” (direttore artistico Puccio Corona), varato dalla Provincia di Benevento, l’Ente Provinciale per il Turismo di Benevento ed i comuni di Castelvenere, Guardia Sanframondi, Sant’Agata de’ Goti, Solopaca e Torrecuso, con l’intento di promuovere e valorizzare il territorio sannita puntando i fari sulla sua notevole tradizione vitivinicola.

Vinestate è organizzata dal comitato Vinestate, in collaborazione con il comune di Torrecuso ed il patrocinio di: Regione Campania, Provincia di Benevento, Ept di Benevento,Camera di Commercio di Benevento, l’Associazione Aglianico del Taburno, l’Associazione culturale Taburno – Camposauro, l’Università degli Studi del Sannio, Pro Loco di Torrecuso, l’Associazione O.T.E.T. e la Scuola del Gusto.

Ventuno le aziende vitivinicole in vetrina: Cantina del Taburno, Cantine Iannella Antonio, Cantine Tora, Caputalbus, Caudium Vini, Cav. Mennato Falluto, Fattoria La Rivolta, Fontanavecchia, I Colli del Sannio, Il Poggio, “La Dormiente” di Ariano Agnese, Nifo Sarrapochiello, Ocone – Agricola Del Monte, Ocone Giovanni, Taburni Domus, Terre d’Aglianico, Terre Longobarde, Torre a Oriente, Torre dei Chiusi, Torre del Pagus e Torre Varano.

A Vinestate pertanti appassionati e curiosi, ancora una volta, una passeggiata tra il dedalo di vie del borgo antico di Torrecuso, diventerà un vero e proprio viaggio alla scoperta di prodotti ed emozioni che hanno come protagonista la cultura del vino e del territorio del Taburno.
Del ricco cartellone fanno parte: convegni ed incontri, mostra-mercato, degustazioni, laboratori sensoriali e mercato di prodotti della comunità del Taburno.
Il programma dell’edizione 2010 ha per tema “Vino & Sostenibilità”, con un nuovo modello di manifestazione a ridotto impatto ambientale, senza dimenticare un modello di consumo responsabile e consapevole, diffondendo in tal modo la cultura del buon bere e quindi i valori culturali del vino e dei suoi territori.

Questo il programma della XXXVI edizione di Vinestate.

2 settembre
ore 18,30 – Palazzo Caracciolo Cito – Manifestazione per il 150° Anniversario della costituzione della Provincia di Benevento – Presentazione volume del prof. Clemente Cassese “La Provincia di Benevento come nacque 150 anni fa”.

3 settembre:
Ore 17,30 – Palazzo Caracciolo – Cito – Convegno su “Arte, vino e territorio – Il vino si fa immagine”;
Ore 18 – Apertura delle degustazioni a cura di Ais e Fisar;
Ore 19 – Inaugurazione Museo Enologico di Arte Contemporanea;
Ore 19 – Laboratorio sensoriale “Fruttato & Floreale” – Viaggio attraverso i profumi dei vini del Taburno, a cura di Slow Food Taburno;
Ore 20 – Andar per Borghi – Visita del centro storico.

4 settembre
Ore 18 – Apertura delle degustazioni a cura dell’Ais e della Fisar;
Ore 19 – Talk Show su “Vino, piacere e salute” – Il rapporto tra vino e salute mediato dal piacere;
Ore 20 – Laboratorio sensoriale “Fruttato & Speziato ” – Viaggio attraverso i profumi dei vini del Taburno, a cura di Slow Food Taburno;
ORE 21 – Asta dei Vini – Asta pubblica di beneficenza.

5 settembre
Ore 10,30 – Convegno su “Vino e sostenibilità” – Nuovi valori e stili di consumo nella società post-crescita;
Ore 18 – Apertura delle degustazioni a cura dell’Ais e della Fisar;
Dalle ore 18 alle 23 – Il Mercato del Taburno – Il mercato del vino e della cultura materiale delle comunità del Taburno;
Ore 19 – Laboratorio sensoriale “Formaglianico” – Viaggio attraverso i sapori dei vini e dei formaggi del Taburno, a cura di Slow Food Taburno.
Completano il programma: “Andar per Vigne”, percorso turistico in collaborazione con Percorsidivino.it e “Appuntamento a tavola”, alla scoperta della cucina locale in collaborazione con l’O.T.E.T.
Altre informazioni possono essere acquisite dal sito internet www.comune.torrecuso.bn.it, oppure telefonando allo 0824 889719 – 338 8539289 o inviando un’e-mail a vinestate.torrecuso@gmail.com.
Sandro Tacinelli
ufficio stampa: Vinestate 2010
mob. 3392073143 –
e- mail: sandrotacinelli@tin.it

————————–
TORRECUSO, L’OSPITALITA’
————————–
La vigna, il vigneto sono quanto di più caro per contadini e viticoltori, che giunti al momento della vendemmia a volte per il distacco dei frutti e il loro “pestaggio” soffrono.
L’approccio con un vino è secondo noi imprescindibile dalla conoscenza del territorio in cui si realizza, non fosse altro che per capirlo fino in fondo, giustificarne alcune schiettezze o comprenderne la timidezza e il lento svelarsi.
Per scoprire l’aspetto emozionale dell’Aglianico del Taburno, le peculiarità della Falanghina beneventana, bisogna passeggiare per i suoi vigneti, ascoltare i racconti dei contadini e delle contadine che li allevano, immergersi nell’entusiasmo di chi con ansia vi osserva mentre degustate il suo vino, risultato di scelte difficili alle prese col tempo, la natura, i mercati.
Andar per Vigne è un percorso permanente, una porta sempre aperta su una delle zone più intensamente vitate della Campania, il Sannio.
Guidati dai vignaioli o agronomi della in pochi giorni i vigneti, i vini e gli autori di questo prezioso prodotto dell’agricoltura.
In occasione di Vinestate 2010, ma manifestazione in programma a Torrecuso dal 3 al 5 settembre proponiamo un programma di passeggiate nei vigneti
sabato 4 settembre h. 16.30 –
Domenica 5 settembre h. 10.30 e h. 16.30 e pacchetti week-end con uno o due pernottamenti.
INFO
di Moonlight Travel S.a.s.- C.so Umberto I, 108 -82032 Cerreto Sannita (Benevento)
Tel. 0824816670 – fax 0824860088 info@percorsidivino.it www.percorsidivino.it
da: news@percorsidivino.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.