Proteste alla Regione. Dal capogruppo dello Sdi alla Regione Campania, riceviamo la lettera che si riporta di seguito: “Al Prefetto di Napoli – Al Presidente della Giunta Regionale della Campania – All’Assessore al Turismo – Ai Sindaci di – Casamicciola Terme – Barano – Forio – Ischia -Lacco Ameno – Serrara Fontana – Procida. Dal giorno 18 maggio, in una riedizione delle medievali gabelle, il Comune di Pozzuoli pretenderà una tariffa, a dir poco esosa, che va dai 30 a i 4 euro, per permettere il transito degli automezzi privati e l’imbarco per le Isole. Rispettosi come siamo delle competenze delle Autonomie Locali, evitiamo di formalizzare il nostro giudizio su questo provvedimento, particolarmente censurabile in un momento nel quale tutti i Paesi europei festeggiano l’abbattimento delle frontiere ed il libero transito verso i 25 Stati dell’Unione. Non possiamo però non esprimere la nostra più viva preoccupazione per questo provvedimento arretrato che rischia di danneggiare in maniera rilevante quel turismo che rappresenta per la nostra Regione uno dei principali fattori di sviluppo. Da tempo e, in particolare, dall’ormai lontano mese di aprile, avevamo chiesto al Prefetto di Napoli, al Presidente della Giunta Regionale, agli Assessori Regionali ai Trasporti ed al Turismo, nonchè agli altri soggetti istituzionalmente competenti la convocazione di un tavolo di confronto in grado di assumere decisioni che potessero scongiurare un “disastro annunciato”. Gli sviluppi della situazione, infatti, fanno presagire, oltre a gravissimi danni per l’economia, lo sviluppo e per i livelli occupazionali, anche un pericolosissimo conflitto istituzionale, particolarmente preoccupante . Mentre anche le categorie produttive interessate minacciano agitazioni che, in considerazione anche dell’avviata stagione turistica, costituiscono un ulteriore evento negativo, non possiamo non esprimere un non certo positivo giudizio sulla passività dei livelli istituzionali competenti, pur da tempo sollecitati. Richiedendo quindi la convocazione di quel tavolo istituzionale da tempo richiesto, rimaniamo in attesa di interventi adeguati e coordinati che allontanino le imminenti e negative ricadute dei provvedimenti adottati. Anche questi negativi sviluppi sottolineano l’inderogabile necessità di individuare nuovi scali che permettano il regolare svolgimento dei collegamenti commerciali, indispensabili per la vivibilità delle Isole e per il regolare svolgimento dell’industria turistica. Certi di un urgente riscontro, inviamo i nostri migliori saluti. Antonio Simeone, Presidente Gruppo SDI, Consiglio Regionale della Campania”


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.