CENTRI
Napoli, 30 settembre PICO – Palazzo dell’Innovazione e Conoscenza —
Via Terracina 230, Fuorigrotta( ad. Viale Marconi)

Al via la campagna di comunicazione per far conoscere le opportunità delle nuove tecnologie disponibili gratuitamente ai cittadini
Sarà inaugurato il Centro per l’accesso ai servizi digitali di Sorrento h.18 c/o Biblioteca Comunale
Far conoscere i centri per l’accesso ai servizi digitali avanzati (Capsda) a tutti cittadini. Con questo scopo nascono i convegni denominati
“Capsda, Nuove opportunità, nuove tecnologie” realizzati dall’assessorato alla Ricerca e Innovazione della Regione Campania nell’ambito della campagna di comunicazione sul territorio regionale. Per far crescere i cittadini in rete è necessario far conoscere le opportunità che offrono i servizi digitali avanzati, come internet, che sono disponibili gratuitamente, a partire da agosto, in molti piccoli comuni della Campania.
La campagna di informazione sul territorio regionale partirà dal Palazzo dell’Innovazione e della Conoscenza di Napoli, martedì 30 settembre alle ore 14,30, con un convegno al quale parteciperanno le università, scuole e le associazioni di volontariato oltre ai rappresentanti delle istituzioni e i sindaci dei comuni della provincia di Napoli che hanno attivato un centro per i servizi digitali avanzati(Capsda).
Le conclusioni dei lavori saranno affidate al professor Nicola Mazzocca, Assessore alla Ricerca e Innovazione della Regione Campania che spiegherà le politiche di e-inclusion nelle linee guida per la nuova strategia regionale.
“Con l’apertura dei Capsda diamo una risposta concreta alla domanda di innovazione in Campania consentendo a tutti i soggetti dai giovani agli anziani ed ai diversamente abili di utilizzare i servizi resi possibili dall’utilizzo delle nuove tecnologie” ha dichiarato l’assessore alla Ricerca e Innovazione Nicola Mazzocca.
“ Con i Capsda non si costruiscono nuove strutture ma si contribuisce ad animarle grazie a dei servizi fondamentali che possono essere utilizzati con l’aiuto di un tutor. Il successo dell’iniziativa è legata alla partecipazione che hanno mostrato i sindaci al progetto CAPSDA mettendo a disposizione luoghi di prestigio del loro territorio per la fruizione dei servizi digitali avanzati ai cittadini”.
Saranno aperti progressivamente e complessivamente 70 centri per l’accesso ai servizi digitali gratuiti presso le biblioteche di altrettanti comuni campani.
Martedì 30 settembre alle ore 18, 00 sarà inaugurato il Capsda del comune di Sorrento presso la biblioteca comunale in via Piazza Tasso, 11 .

I SERVIZI DEI CAPSDA
Postazioni multimediali collegate ad internet anche per i diversamente abili, accesso veloce alla rete, assistenza di un tutor per l’utilizzo e l’apprendimento delle tecnologie, produzione di contenuti multimediali, guida alla fruizione dei servizi della Pubblica Aministrazione, collegamento alla rete delle biblioteche digitali della Campania e consultazione dei cataloghi, e numerosi altri strumenti come per l’Office automation o la gestione e fotoritocco delle immagini. E’ solo una parte dei numerosi servizi offerti ai cittadini, gratuitamente ,presso i Centri di accesso pubblico ai servizi digitali avanzati, Capsda, luoghi di aggregazione nati in 70 piccoli comuni della Campania, ovvero quelli con una popolazione inferiore ai 20 mila abitanti. L’attivazione di tutti i Centri sarà completata progressivamente.
(in allegato elenco dei Centri già attivi e di quelli di prossima apertura).(

I CAPSDA sono ubicati presso le Biblioteche Comunali di 70 Comuni della Campania
(elenco in allegato) e offrono gratuitamente ai cittadini la possibilità di accedere ai servizi on – line ed informativi, consentendo agli utenti – giovani, adulti ed anziani – l’utilizzo gratuito di Internet ed altre risorse digitali.
I Centri di Accesso sono così distribuiti, come di seguito specificato in tabella, nelle provincie della Campania.

I Centri di Accesso in Campania sono 70
Ne hanno 12 ciascuno Avellino, Benevento e Caserta
Napoli ne ha 4 e Salerno 30.
Ogni centro è provvisto di 5 postazioni multimediali di cui una speciale per l’accesso ai diversamente abili e con specifici dispositivi per non vedenti e disabili motori e di un operatore ,formato ad hoc, che garantisce assistenza ai fruitori dei servizi. Tutte le postazioni sono dotate di accesso alla rete ad alta velocità.

OBIETTIVI

Il Progetto CAPSDA è fortemente innovativo ed ha l’obbiettivo di diffondere in maniera capillare le tecnologie digitali sul territorio, consentire l’accesso alle opportunità della rete ad un numero maggiore di cittadini ed abbattere le distanze geografiche e culturali a livello regionale, nazionale ed internazionale.
I Centri CAPSDA sono predisposti per scambiare informazioni con la Rete delle Biblioteche Digitali nella Regione Campania (progetto in fase di attuazione) grazie all’interoperabilità dei sistemi.
La Convenzione tra tra Regione Campania e i 70 Comuni ha ripartito le competenze e i conseguenti oneri economici e strumentali.( vedi presentazione allegata)
La realizzazione dei Centri per l’accesso ai servizi digitali avanzati rientra nel primo campo di azione previsto dalla Società dell’Informazione, cioè l’ “e-government” – il “governo elettronico” delle attività amministrative che offre a cittadini, istituzioni e imprese opportunità di accesso diretto alle informazioni e ai servizi, e alla P.A. la possibilità di cooperare in una “rete” a livello nazionale, regionale, locale. Mentre l’E-business e l’ E-learning costituiscono le altre due leve di azione. (www.regione.campania.it)

La Società dell’Informazione si pone come obiettivo – utilizzando diversi strumenti – la possibilità per TUTTI I CITTADINI, di accedere costantemente e liberamente allo scambio di risorse informative attraverso l’utilizzo dei nuovi mezzi di comunicazione.
In questo modo sarà possibile :
per le giovani generazioni , godere delle stesse opportunità per competere efficacemente nel mondo del lavoro in Italia ed Europa;
– per tutti gli individui , allargare le proprie relazioni, interessi, hobbies e capacità di informarsi, in assenza di barriere geografiche e /o culturali;
– per tutti i cittadini fruire efficacemente e senza ritardi dei servizi della P.A.
– per tutti gli individui, cogliere le opportunità offerte dal nuovo mondo Web 2.0 che vede gli utenti protagonisti e reali produttori di contenuti e quindi di informazioni dell’era digitale.

Il Progetto rientra all’interno dell’Accordo di Programma Quadro (APQ) che la Regione Campania ha sottoscritto con il Ministero dell’Innovazione Tecnologica (MIT) e con il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) nel dicembre del 2004. L’investimento è di circa otto milioni di euro.( Fondi delibera CIPE n. 17/2003 + Misura 6.2 del POR Campania 2000 – 2006).

LACAMPAGNADICOMUNICAZIONE
Per la diffusione e la promozione dell’attività dei CAPSDA è stata avviata una campagna istituzionale che prevede l’utilizzo di tutte le forme classiche e di nuova generazione di advertising e comunicazione e nello specifico:
Stampa-insertaggi (30%)Radio locali (5,5%)Televisioni locali (26,5 %)Cinema( 5,7%)Affissione statica (18%)Affissione dinamica (3,4%)Internet (4,6%)Sms (4,8%)Promocard (0,80%).
La campagna ha avuto un’importante e significativa fase di PRE – TESTING
realizzata attraverso due strumenti il Video Focus e il questionario di rilevazione.
L’obiettivo dell’attività di pre-testing è stato quello di raccogliere informazioni, indicazioni e commenti sulla campagna di comunicazione proposta in termini di chiarezza e gradimento, dettaglio informativo e livello di comprensione con riferimento sia al format istituzionale che alle
declinazioni dello stesso (in base ai tre target, giovani, adulti, anziani, oggetto della campagna).
Inoltre sono previste articolate azioni di sensibilizzazione, animazione e formazione attraverso la distribuzione di brochures informative, momenti di animazione in oasi commerciali

CON UN CAMPER ITINERANTE e momenti formativi nei 70 Comuni sede dei CAPSDA
Info line 3398789602
In allegato Comunicato Stampa ed invito per il Programma dell’Assessore Regionale Alla Ricerca e Innovazione , Ing. Nicola Mazzocca per il 30 settembre: convegno di presentazione al pubblico dei centri Capsda che si svolge a:

NAPOLI, MARTEDI 30 SETTEMBRE ORE 14,30 C/O PICO
(Palazzo dell’Innovazione e della Conoscenza)
Via Terracina 230

H.18,00, Sorrento: Inaugurazione del Centro Capsda di Sorrento c/o Biblioteca Comunale

con cortese richiesta di pubblicazione /diffusione
Grazie
Cordiali Saluti
Giulia Cannada Bartoli
Ufficio Stampa
Pomilio Blumm Srl
INFO LINE 3398789602
UFF. 0818041841
giulia_cannadabartoli@fastwebnet.it
————————————————————-
COMUNICATO STAMPA
REGIONE CAMPANIA. COMUNICATO UFFICIO STAMPA DEL 27 SETTEMBRE 2008

INTERNAZIONALIZZAZIONE RICERCA, PROTOCOLLO D’INTESA CAMPANIA – CANADA
MAZZOCCA: “I NOSTRI CENTRI DI COMPETENZA PROMUOVONO I PRODOTTI REGIONALI SUI MERCATI ESTERI”
E’ stato firmato a Montreal tra il Centro di competenza campano sul rischio ambientale (AMRA) e la Scuola superiore di tecnologia canadese (ETS), tra le prime e più importanti scuole di ingegneria in Canada, un protocollo d’intesa per lo scambio di ricercatori e studenti.
L’accordo rappresenta uno dei risultati dell’internazionalizzazione dei prodotti della ricerca campana in Nord America, e prevede specializzazione e formazione continua attraverso lo scambio di studenti e ricercatori. Rappresenta una delle numerose azioni frutto delle missioni internazionali di affari, in area NAFTA, dove si stanno realizzando incontri tra operatori appositamente selezionati dai Centri di competenza per stabilire e consolidare relazioni di mercato.
“L’azione di internazionalizzazione – ha dichiarato l’assessore Nicola Mazzocca – ha bisogno di continuità e di evoluzione. Due azioni che la Regione Campania riesce a realizzare attraverso i Centri regionali di Competenza che hanno aggregato l’offerta di ricerca e grazie ai quali la nostra regione, nel mondo, presenta modelli, competenze e prodotti innovativi.
“Tali prodotti, frutto del lavoro dei ricercatori campani e delle nostre eccellenze, servono ad attrarre capitale sul nostro territorio e a confrontarci con regioni del mondo che rappresentano un modello di business efficace”, ha concluso l’assessore Mazzocca.
Il primo importante risultato dell’azione di internazionalizzazione della ricerca campana è stato raggiunto portando i prodotti dei Centri di ricerca campani sul mercato.
Il linguaggio scientifico dei centri di trasferimento tecnologico e di sviluppo delle innovazioni è stato tradotto in linguaggio di mercato. La Campania vende ricerca ed incontra le aziende.
I Centri di Competenza della Campania, superata la fase di avvio, promuovono i loro prodotti sui mercati esteri con specifiche azioni di internazionalizzazione tese a generare trasferimento tecnologico per incrementare il livello di competitività complessivo del territorio campano.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.