PER I GIORNALISTI, ARGA E NON…
Questa volta non sono io l’ufficio stampa, ma sono coinvolta…leggi sotto e grazie per la visibilità che vorrai darci.
Ciao Donatella Bernabò Silorata.

SORRENTO

Salotto letterario al Grand Hotel
Excelsior Vittoria Sorrento
Domenica 24 giugno, a partire dalle ore 19.

“Viaggio nella Letteratura tra Attualità, Romanzi e Gastronomia”: scrittori, giornalisti e chef a confronto nell’agrumeto della struttura sorrentina.

Sorrento. Domenica 24 giugno, a partire dalle ore 19, nell’agrumeto del Grand Hotel Excelsior Vittoria si terrà un incontro dal titolo “Viaggio nella Letteratura tra Attualità, Romanzi e Gastronomia”.

Da protagonisti in cucina a personaggi principali di libri: gli chef si ritrovano spesso a raccontare la propria esperienza di vita e le proprie creazioni sulla carta stampata.
D’altra parte gli scrittori da sempre impreziosiscono le pagine dei propri romanzi con gustose descrizioni di piatti e ricette.

Un continuo gioco di specchi e di riflessi che rimanda la cucina alla letteratura e la pagina scritta ai fornelli, con al centro la figura che più di tutte rappresenta il mondo della gastronomia.

Un intreccio significativo che ultimamente ha coinvolto racconti fantastici e romanzi d’attualità che affrontano realtà problematiche della società italiana.

I protagonisti del salotto letterario:

– Maria Orsini Natale, autrice de “La Favola del Cavallo” (Avagliano Editore);

– Salvo Sottile, volto noto del TG5 ed autore di “Maqeda” (Baldini Castoldi Dalai Editore);

– Filippo La Mantia, chef della “Trattoria” di Roma;

– Alfonso Iaccarino del “Don Alfonso 1890” di Sant’Agata sui due Golfi, (nella foto);

– Antonio Fiore “Critico Maccheronico” del Corriere del Mezzogiorno.

I giornalisti:

– Donatella Bernabò Silorata,
– Gerardo Antelmo di RadioRai
– Bruno Gambacorta del TG2 Rai.

LE MATERIE PRIME

“Maqeda”, opera prima del giornalista Salvo Sottile, è ambientato nella Palermo di fine XX° secolo segnata da eventi drammatici ad opera della mafia. Il protagonista, Filippo, attraversa la cronaca di quegli anni in modo singolare. Coinvolto per sbaglio in una vicenda criminosa, finisce in carcere dove apprende l’arte e l’amore per la cucina.

“Quando tua madre fa la fila dall’alba per farti mangiare, gesti come accarezzare un pomodoro o odorare il basilico hanno un valore incredibile” spiega Filippo La Mantia, Chef che ha prestato la propria storia al personaggio principale. Il successo e la fama che Filippo conquista con orgoglio è la rivincita dell’uomo e della città di Palermo.

Il filo conduttore che lega questo romanzo al bel racconto di Maria Orsini Natale “La Favola del Cavallo”, scritto a quattro mani con Sabatino Scia, è proprio l’orgoglio.

Napoli come Palermo, capitali culturali dell’Italia meridionale, due città ferite in cerca di riscatto. Il cavallo napoletano è una razza estinta, come lo è l’orgoglio dei partenopei; ma alla fine la forza dell’amore per la propria terra lo restituirà alla vita.

Il richiamo alla tradizione gastronomica campana è messa più volte in evidenza. “Un sourtout che aveva nel ripieno la seducente avventura di polpettine, mozzarella, fegatini di pollo, uova sode, funghi e pisellini tutti affratellati nel vincolo rosso del ragù” è una delle descrizioni che la Orsini mette in scena non a caso a Sant’Agata sui due Golfi, nella realtà patria incontrastata del pluristellato chef Alfonso Iaccarino.

La serata si concluderà con un buffet di prelibatezze preparate dallo chef del ristorante Vittoria, Vincenzo Galano, in abbinamento ai vini pregiati
“Poggio delle Baccanti, Azienda Agricola La Mura” di Sant’Antonio Abate.

Per informazioni e prenotazioni:
Grand Hotel Excelsior Vittoria Sorrento
Tel. 081 8777111 – Fax 081 8771206
Sito Internet www.exvitt.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.