In tutta Italia aprono le “Cattedrali dell’Acqua”

1) Inizia in questo fine settimana la “Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione”, che si propone di avvicinare l’opinione pubblica alla conoscenza delle tematiche legate alla difesa idrogeologica del territorio, alla tutela e gestione delle acque, alla salvaguardia dell’ambiente. Protagoniste indiscusse, saranno le centrali idrovore, le cosiddette “cattedrali dell’acqua”, infrastrutture indispensabili a garantire sicurezza dalle acque in un Paese, come l’Italia, dove gran parte del territorio di pianura è posto sotto il livello del mare. Saranno, comunque, aperti al pubblico anche molti impianti idraulici, deputati alla gestione irrigua delle acque, e le oasi naturalistiche, gestite dai Consorzi di Bonifica, spesso in collaborazione con le associazioni ambientaliste; in molti casi, tali aree assumono anche la valenza di “casse” per la laminazione delle piene o di bacini per la fitodepurazione delle acque.Oltre a ciò, come tradizione, saranno molte e variegate le iniziative promosse nei diversi comprensori: dalle passeggiate ecologiche alle feste popolari, dai concorsi scolastici alle mostre, dal recupero delle tradizioni alla presentazione di innovativi strumenti

2) “Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione”
Si terrà dal 13 al 21 maggio p.v. la Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione, promossa dall’ANBI d’intesa con le Unioni Regionali Bonifiche; slogan dell’edizione 2006 è “Tre A per lo sviluppo: Acqua, Agricoltura, Ambiente”. Il logo della manifestazione, curato dalla grafica toscana, Silvia Baldi, riproduce l’ormai tradizionale “albero” a tre colori, simbolo dei temi della manifestazione, che vuole essere una proposta diversa per avvicinare l’opinione pubblica a temi importanti, quali la gestione delle risorse idriche, la salvaguardia idrogeologica del territorio, la tutela dell’ambiente, la salubrità alimentare.
Le iniziative sul territorio sono lasciate alle disponibilità dei singoli Consorzi di bonifica, anche se elemento comune deve essere, soprattutto nei fine settimana, l’apertura di impianti idraulici al pubblico; poi spazio alla fantasia: dalle esercitazioni con la Protezione Civile alle feste popolari, dalle mostre a passeggiate e “biciclettate” ecologiche. Non mancano i convegni nè i concerti, ma grande attenzione è dedicata al mondo della scuola: tantissime le visite guidate per studenti, ma anche molti concorsi scolastici.Anche quest’anno, la manifestazione godrà di una “vetrina” nazionale; si terrà martedì 16 maggio a Roma e vedrà protagonisti i Segretari delle Autorità di bacino nazionali, riuniti attorno al tavolo per indicare il futuro, disegnato dal recente Decreto Ambientale e fornire i dati sullo “stato delle risorse idriche del Paese alla vigilia della stagione estiva.”Giunta alla 5° edizione, la Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione vede una crescente partecipazione con nuove adesioni, in particolare, nelle regioni centro-meridionali ed insulari. Il programma completo delle manifestazioni è pubblicato sul sito www.anbi.it .
divulgativi.

3) Conferenza Internazionale “Acque disperse e feconde”. Sviluppare una RETE di persone, di conoscenze, di esperienze e di associazioni, presentando quanto è già stato fatto in materia di riqualificazione fluviale, offrendo a tutti la possibilità di confrontarsi con esperienze di Paesi europei ed extraeuropei e di conoscere progetti e soluzioni tecniche di grande interesse: è questo l’obiettivo della CONFERENZA INTERNAZIONALE “ACQUE DISPERSE E FECONDE – LA RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE, CULTURA DI UN TERRITORIO” che si è tenuto MARTEDI’ 16 MAGGIO 2006 DALLE ORE 9,00 ALLE ORE 18,00 nella sede di PALAZZO CAVALLI FRANCHETTI – ISTITUTO VENETO DI SCIENZE LETTERE ED ARTI (Campo Santo Stefano – VENEZIA) I lavori sono introdotti da FABIO GAVA – Assessore alle Politiche Economiche ed Istituzionali della Regione Veneto. Interventi di: GIANFRANCO MASCAZZINI – Direttore Generale della Direzione Generale Qualità della Vita – Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio; GIANCARLO CONTA – Assessore alle Politiche dell’Ambiente della Regione Veneto.Inoltre, parteciperanno rappresentanti di: Unesco, WWF, Legambiente, CIRF, APAT, ANCI, ANBI, Autorità di Bacino Alto Adriatico, Autorità di Bacino del Po, Gruppo 183, FICK, Museo del Mare “Sergej Masera” di Pirano. L’evento, promosso dal Consorzio di Bonifica Dese Sile in collaborazione con la Regione Veneto, si colloca nell’ambito della “Settimana nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione 2006”, che ha come obiettivo la promozione di “Tre A per lo sviluppo: Acqua, Agricoltura, Ambiente”.
(da Asterisco di maggio, diretto da Fabrizio Stelluto)


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.