COMUNICATO STAMPA

Di seguito si riporta la nota che il consigliere regionale Angelo Brancaccio, ha inviato al segretario regionale e provinciale dei DS, Gianfranco Nappi e Ubaldo Greco, nonché al Governatore Antonio Bassolino per disdire un appuntamento elettorale ad Orta di Atella che lo stesso Bassolino avrebbe dovuto presiedere. Nella nota sono spiegate le ragioni della decisione.

“Caro Segretario
Con la presente ti comunico la volontà mia e dell’intera sezione dei Democratici di Sinistra di Orta di Atella di disdire l’incontro politico – elettorale, inizialmente in programma giovedì 23 e successivamente anticipato a lunedì 20 marzo c.a.
Tale decisione, tanto ponderata quanto sofferta, scaturisce dal disagio forte che vive in queste ore l’intero territorio atellano, per il passaggio del sindaco di Sant’Arpino dalla Margherita ai Ds.
E’ profondo il rammarico nei numerosi Compagni di questo territorio che vantano una lunga quanto orgogliosa militanza prima nel PCI, poi nel PDS e infine nei DS.
A tutt’oggi non riescono a farsi una ragione sul perché sia stato usato un metodo e una tempistica a dir poco discutibili e anomali nel favorire tale passaggio di casacca.
Occorre, in queste ore, lavorare molto per ridare entusiasmo, passione, motivazioni e impegno a questi Compagni. Per la qual cosa ritengo che bisogna mettere in campo iniziative appropriate e funzionali al raggiungimento di tali obiettivi.
Il sottoscritto, dopo un’attenta riflessione sviluppata e condivisa con gli amici e Compagni del territorio, non valuta positivamente l’appuntamento politico – elettorale di lunedì, anche in ragione del taglio che si vuole dare allo stesso.
Pertanto si chiede di annullarlo dalla scaletta degli incontri che la Federazione di Terra di Lavoro ha predisposto in occasione della campagna elettorale per le politiche del prossimo aprile.
Resta, tuttavia, inteso che nessuno sforzo sarà risparmiato in questi giorni per arrivare ad una piena affermazione del nostro partito e dell’intera coalizione di centrosinistra al fine di mandare finalmente a casa lo sciagurato governo delle destre e restituire fiducia e speranza al nostra Paese.
L’occasione mi è gradita per porgerti calorosi saluti”.
Lì 18 marzo ’06
– Angelo Brancaccio –


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.