SCALA(SA) INCONTRA NEW YORK

A Scala una giornata di studio sulle neoplasie polmonari.
E in serata omaggio a Fabrizio De André
Proseguono gli appuntamenti di Scala incontra New York in vista della serata finale in programma l’11 settembre. Domani, venerdì 5 settembre, saranno due gli appuntamenti in cartellone: il primo alle ore 18 nell’Auditorium, l’altro alle 21 nella piazzetta di Minuta.
Ripartita la Coppa del Mondo, che ha tenuto banco in questi due giorni, Scala dopo lo sport, incontra la Salute con un convegno sul tema “Prevenire prima di curare: le neoplasie polmonari”. Moderata dal dott. Giovanni Babino, Direttore Unità Operativa Complessa dell’Ospedale San Giovanni di Dio di Salerno, la tavola rotonda prevede gli interventi del prof. Salvatore Valente, Ordinario di Pneumologia presso la Facoltà di Medicina dell’Università Cattolica Sacro Cuore (Policlinico Agostino Gemelli di Roma) e del Prof. Tommaso Pirronti, Professore Associato di Radiologia dell’Università Cattolica Sacro Cuore.
Alle 21 nella piazzetta di Minuta, Scala incontra la Musica di De Andrè. “Gocce di Splendore – Grandi Cantautori Italiani: Fabrizio de Andrè”, è il titolo dello spettacolo a cura dell’Associazione “Arte e Parte”, la cui direzione artistica è di Maria de Conciliis. La pièce musicale “Bocca di Rosa” è uno spettacolo sulla condizione femminile nell’universo del perbenismo di provincia, del pregiudizio e del preconcetto.

——————
Scala incontra New York
regala agli sportivi il passaggio in Costiera Amalfitana della Coppa del Mondo.
Il trofeo conquistato dagli azzurri nella finale di Berlino del 2006 resterà esposto a Scala fino a domani, giovedì 4 settembre.
In migliaia hanno raggiunto la cittadina per vedere da vicino.
la Coppa del Mondo alzata al cielo da capitan Cannavaro.
Un altro appuntamento di cartello per la kermesse Scala incontra New York: l’arrivo in Costiera Amalfitana della Coppa del Mondo conquistata dagli azzurri nella finale di Berlino del 2006 contro la Francia. Il trofeo, che qualche giorno fa è stato riabbracciato dagli azzurri in occasione della consegna del gadget della Fifa che verrà cucito sulle maglie della nazionale e raffigurante proprio la coppa del mondo, ha fatto tappa da oggi 3 settembre a Scala dove resterà esposto fino a domani.
La Coppa alzata al cielo da capitan Cannavaro (che proprio martedì ha presentato il nuovo gagliardetto a Coverciano con il presidente della Fifa Blatter) è stata mostrata agli appassionati e agli sportivi nel Duomo di Scala a partire dalle ore 18.30, in concomitanza con il dibattito sul tema “Il mondo del calcio azzurro alla vigilia delle qualificazioni dei mondiali del 2010” a cui hanno parteciperanno numerosi giornalisti tra i quali alcuni volti noti del panorama televisivo come l’immarcescibile Bruno Pizzul.
“C’è stata un grande attesa per l’arrivo della Coppa che ha attirato a Scala migliaia di tifosi e appassionati – spiega padre Enzo Fortunato – Un appuntamento che nel contesto di Scala new York assume un significato particolare in considerazione soprattutto del messaggio di pace e di fratellanza che parte dalla più antica cittadina della Costiera Amalfitana”.
Il trofeo, verrà trasferito domani, giovedì 4 settembre, presso la residenza municipale dove, nella sala consiliare, resterà visibile dalle 17 alle 20. L’appuntamento di Scala incontra lo Sport, si inserisce nel solco del dialogo, avviato dallo scorso agosto e che si concluderà con l’accensione, l’11 settembre prossimo, dei fasci di luce che a New York sostituirono le torri gemelle dopo l’attentato del 2001. Nell’ambito del dialogo, come valore anche sportivo, rientra dunque l’esposizione a Scala della Coppa del Mondo (3 e 4 settembre) conquistata dagli azzurri al termine della finale di Berlino del 2006.
Intanto, Scala, è un cantiere aperto grazie ad una serie di lavori avviati per favorire una degna accoglienza dei visitatori e delle illustri personalità che giungeranno in occasione della serata finale in programma l’11 settembre.

——————————–
COPPA DEL MONDO NEL CALCIO
——————————–
Scala incontra New York regala agli sportivi il passaggio in Costiera Amalfitana della Coppa del Mondo.
Il trofeo conquistato dagli azzurri nella finale di Berlino del 2006 approderà mercoledì 3 settembre a Scala dove resterà esposto fino a giovedì 4 settembre.
Un altro appuntamento di cartello per la kermesse Scala incontra New York: l’arrivo in Costiera Amalfitana della Coppa del Mondo conquistata dagli azzurri nella finale di Berlino del 2006 contro la Francia.
Il trofeo custodito finora nella sede della Federazione Giuoco Calcio, farà tappa a Scala dove resterà esposto per due giorni. La Coppa alzata in cielo da capitan Cannavaro verrà mostrata agli appassionati e agli sportivi nel Duomo di Scala (mercoledì 3 settembre) a partire dalle ore 18.30.
Il trofeo, verrà poi trasferito giovedì presso la residenza municipale. Qui, nella sala consiliare, resterà visibile dalle 17 alle 20, in concomitanza con il dibattito sul tema “Il mondo del calcio azzurro alla vigilia delle qualificazioni dei mondiali del 2010” a cui parteciperanno numerosi giornalisti tra i quali alcuni volti noti del panorama televisivo.
L’appuntamento di Scala incontra lo Sport, si inserisce nel solco del dialogo, avviato dallo scorso agosto e che si concluderà con l’accensione, l’11 settembre prossimo, dei fasci di luce che a New York sostituirono le torri gemelle dopo l’attentato del 2001. Nell’ambito del dialogo, come valore anche sportivo, rientra dunque l’esposizione a Scala della Coppa del Mondo (3 e 4 settembre) conquistata dagli azzurri al termine della finale di Berlino del 2006.

Ufficio Stampa
Comunicazione e Territori

Per maggiori informazioni:
Associazione Scala nel mondo: 089 858461

———————-
LA MARCIA DELLA PACE
———————-
ASPETTANDO L’11 SETTEMBRE
Partirà da Ravello e arriverà presso la dirimpettaia Scala, la seconda marcia della pace, promossa nell’ambito della manifestazione internazionale Scala incontra New York, che vedrà il suo momento clou l’11 settembre con il memorial day e le accensioni delle luci di Ground Zero “Light to freedom”.

Lunedì 1 settembre, ore 18, il lungo corteo porterà, in una marcia silenziosa, il significato e l’importanza della pace nel mondo. Dalla Costiera amalfitana parte così un piccolo gesto di impegno nella ricerca della giustizia sociale e nella lotta al terrorismo.

Il corteo, dove sventoleranno le bandiere della pace, quale messaggio universale di fratellanza, sarà composto dalle delegazioni scolastiche della Costiera Amalfitana, dalle squadre di calcio, e da oltre 150 Associazioni tra cui ANSPI, ACLI, CSI, Scout, Azione Cattolica. Presenti i sindaci e i responsabili territoriali che simbolicamente pronunceranno le loro “dichiarazioni di pace”.

Alle 21,30 presso piazza Municipio, l’evento proseguirà con un concerto degli “Spaghetti Style Swing Band”: la jazz band irpina è composta da sette musicisti e proporrà tutti i classici dello swing Italo-Americano anni 40/50 , miscelati in uno strepitoso spettacolo coinvolgente.

Seconda Marcia per la pace
Ravello-Scala
“Aspettando l’11 settembre”
Lunedì 1 settembre, ore 18

INFO

Ufficio Stampa
Comunicazione e Territori
Per maggiori informazioni:
Associazione Scala nel mondo: 089 858461
da: Ufficio Stampa [ufficiostampa@cometer.it]


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.