Sandro Tacinelli: A TORRECUSO (BN) IL 2, 3 E 4 SETTEMBRE PROSSIMI
TORNA VINESTATE CON UN FITTO CALENDARIO DI ATTIVITA’.
TORRECUSO (BN): BUONA L’AFFLUENZA ALLA XXXI EDIZIONE DI VINESTATE.
DOMANI UN CONVEGNO ED IL LABORATORIO DEL GUSTO
A CURA DI SLOW FOOD
Ancora una volta il popolo del vino, un po’ per passione e un po’ per curiosità, non ha deluso le attese. Sono stati in tanti, infatti, a fare capolino fra i quindici stand delle aziende vitivinicole di VinEstate, la rassegna dedicata all’Aglianico che chiude i battenti domani sera a Torrecuso (Bn). I visitatori, giunti dall’intera regione, si sono trattenuti fino a notte inoltrata, non solo per degustare le diverse proposte, ma anche per ammirare i manufatti dell’artigianato locale, parte del centro storico cittadino e, non ultimo, assaggiare i tanti piatti della cucina contadina.
Un avvio più che confortante per gli organizzatori che, come ha ribadito anche il sindaco Francesco De Nigris, fanno tesoro di ogni suggerimento in vista dell’edizione 2006 incentrata in particolar modo sulla prima rassegna nazionale dell’Aglianico, un evento che porterà una maggiore notorietà all’appuntamento torrecusano promosso dall’Associazione Aglianico del Taburno, in collaborazione con il comune di Torrecuso ed il patrocinio di: Provincia di Benevento, Camera di Commercio di Benevento, Comunità Montana del Taburno, Ente Provinciale per il Turismo di Benevento, Ersac, Ente Parco Taburno-Camposauro e Regione Campania.
Per domani intanto è in programma il convegno “Vino e territorio: quale futuro per il Taburno?”. All’incontro fissato per le ore 10,30 nel Palazzo Cito – Caracciolo partecipano: Francesco De Nigris (Sindaco di Torrecuso), Carmine Nardone (Presidente Provincia di Benevento), Marco Di Lello (Assessore Turismo e Beni Culturali Regione Campania), Pietro Ciarlo (Consigliere regionale), Aniello Troiano (Dirigente Nazionale C.I.A.) e Sandra Lonardo Mastella (Presidente Consiglio Regione Campania); con le relazioni di: Eugenio Pomarici (Docente di Marketing Prodotti Agro-Alimentari Università Federico II di Napoli), Caterina Iannini (Docente di Coltivazioni Arboree e Viticoltura Università del Molise), Ettore Varricchio (Docente Università del Sannio) e Raffaele Beato (Dirigente Generale E.R.S.A.C.); tutti coordinati da Luciano Pignataro (giornalista de “Il Mattino”). E’ presente una delegazione dell’Arga della Campania, rappresentata da Francesco Landolfo, presidente, e Gianpaolo Necco, addetto ai rapporti con enti e istituzioni.
Sempre nella giornata di domani, dalle ore 19,30, nella Sala del Palazzo Comunale, è previsto un Laboratorio del Gusto, a cura di Slow Food Condotta del Taburno, dal tema “L’Aglianico del Taburno D.O.C. incontra i formaggi e salumi del territorio”. In degustazione i vini delle aziende: Caputalbus, Ariano Agnese, Torre Varano, Fontanavecchia e Cantina del Taburno, abbinati ai formaggi vaccino, caprino, pecorino ed alla salsiccia secca.
Infine, per il programma collaterale di VinEstate 2005 (ore 21,30), in anteprima nazionale, va in scena “L’isola” di Athol Fugar e regia di Marta Gilmore, con protagonisti Oscar De Summa e Armando Iovino. L’allestimento rientra nel cartellone di “Benevento Città Spettacolo”, la cui direzione artistica è firmata da Ruggero Cappuccio.
Per informazioni telefonare allo 0824889719 oppure visitare il sito internet www.comune.torrecuso.bn.it
ufficio stampa: Sandro Tacinelli
mob. 3392073143 – sandrotacinelli@tin.it

TORRECUSO (BN): DOMANI ALLA XXXI EDIZIONE DI VINESTATE ANCHE
UNA DEGUSTAZIONE GUIDATA DEI VINI AGLIANICO.
IL PARERE DI LIBERO RILLO, PRESIDENTE DELL’ASSOCIAZIONE AGLIANICO DEL TABURNO
VinEstate è al centro dell’attenzione non solo dei media, ma anche di tantissimi enoturisti, appassionati e curiosi. La kermesse in programma fino a domenica 4 settembre a Torrecuso (Bn), infatti, sta suscitando un ragguardevole interesse che fa ipotizzare l’edizione 2005 come una delle più seguite fra le trentuno fin qui svoltesi.
La rassegna dedicata all’Aglianico del Taburno, d’altronde, rappresenta da tempo un momento molto atteso per i seguaci di Bacco che, nella kermesse torrecusana, possono approfondire le conoscenze di un vino particolare e senza dubbio “principe” della produzione targata Sannio.
Per la giornata di domani, dopo l’apertura degli stand prevista per le ore 19 con degustazioni di vini prodotti dalle aziende: Torre Varano, Ariano Agnese, Coletta Aldo, Fattoria La Rivolta, Terre d’Aglianico, Torre dei Chiusi, Torre del Pagus, Cantina del Taburno, Caputalbus, La Masseria di Maria, Nifo Sarrapochiello Lorenzo, Ocone Domenico, Fontanavecchia, Cantine Iannella Antonio e Il Poggio (tutte operanti nella zona del Taburno), e la possibilità di deliziare il palato con tante prelibatezze della cucina contadina, per il fitto cartellone collaterale per le ore 21,30, c’è l’esibizione della band “Le assurd”, con proposta di musica e canti popolari; mentre, alle ore 19,30, al Palazzo Cito – Caracciolo è prevista una degustazione guidata dei vini Aglianico a cura della Federazione Sommelier Albergatori e Ristoratori (ci si prenota telefonando allo 0824889719).
Sulla XXXI edizione di VinEstate ecco il parere di Libero Rillo, Presidente dell’Associazione Aglianico del Taburno. “Il nostro territorio – ha dichiarato – ha delle potenzialità straordinarie che attraverso questa manifestazione possono ulteriormente messe in mostra. In effetti, VinEstate vuole valorizzare e promuovere il vino Aglianico, vero fiore all’occhiello dell’intera area, ma anche le tipicità che riguardano le bellezze artistiche, architettoniche e paesaggistiche non di certo di secondo piano”.
L’appuntamento enogastronomico è organizzato dall’Associazione Aglianico del Taburno, in collaborazione con il comune di Torrecuso ed il patrocinio di: Provincia di Benevento, Camera di Commercio di Benevento, Comunità Montana del Taburno, Ente Provinciale per il Turismo di Benevento, Ersac, Ente Parco Taburno-Camposauro e Regione Campania.

TORRECUSO (BN): DOMANI AL VIA LA XXXI EDIZIONE DI VINESTATE
E’ tutto pronto a Torrecuso (Bn) per la XXXI edizione di VinEstate, rassegna dedicata all’Aglianico del Taburno e in programma da domani fino a domenica prossima 4 settembre.
L’appuntamento, fra i più attesi del panorama enogastronomico non solo campano, è organizzato dall’Associazione Aglianico del Taburno, in collaborazione con il comune di Torrecuso ed il patrocinio di: Provincia di Benevento, Camera di Commercio di Benevento, Comunità Montana del Taburno, Ente Provinciale per il Turismo di Benevento, Ersac, Ente Parco Taburno-Camposauro e Regione Campania.
L’apertura degli stand è prevista per le ore 19 con degustazioni di vini prodotti da quindici aziende, tutte operanti nella zona del Taburno. Un’area dove l’Aglianico, il vitigno a bacca nera più diffuso in Campania, trova la sua massima espressione ed incarna così uno straordinario esempio di nettare sannita. Un vino del quale il compianto Luigi Veronelli scriveva: “All’assaggio mi esalto; per il colore rosso rubino cui l’età ha dato vivida unghia ambrata; per il profumo caldo in cui si sottolinea la marasca e la viola e il lieve sentore di spezie; per il sapore pieno, completo, autoritario; per il nerbo fitto e saldo; per la stoffa piena ed elegante”.
Alla XXXI edizione di VinEstate partecipano le seguenti aziende vitivinicole: Coletta Aldo, Fontanavecchia, Cantine Iannella Antonio, Il Poggio, Fattoria La Rivolta, Terre d’Aglianico, Torre dei Chiusi, Torre del Pagus, Torre Varano, Arianna Agnese, Cantina del Taburno, Caputalbus, La Masseria di Maria, Nifo Sarrapochiello Lorenzo e Ocone Domenico.
Inoltre, c’è la possibilità di assaggiare tante specialità della cucina locale ed ammirare anche prodotti dell’artigianato; mentre, completano il cartellone collaterale, spettacoli musicali e d’artisti di strada. Per domani sono in programma: alle ore 19,30 al Palazzo Cito-Caracciolo una degustazione guidata dei vini Aglianico a cura dell’Associazione Italiana Sommeliers (ci si prenota telefonando allo 0824889719) e alle ore 21,30 lo spettacolo di teatro d’improvvisazione a cura di “Zi Peppinella” e “L’uomo orchestra”.
Per saperne di più si può telefonare allo 0824 889719 oppure visitare il sito internet www.comune.torrecuso.bn.it
ufficio stampa: Sandro Tacinelli
mob. 3392073143 – sandrotacinelli@tin.it
Taglia un traguardo considerevole Vinestate, la festa dedicata all’Aglianico del Taburno e in programma il 2, 3 e 4 settembre prossimi. La rassegna, fra le più attese nel panorama delle manifestazioni campane, infatti, giunge alla XXXI edizione; un dato, quest’ultimo, che non ammette repliche vista la longevità dell’appuntamento torrecusano.
Vinestate è organizzata dall’Associazione Aglianico del Taburno, in collaborazione con il comune di Torrecuso ed il patrocinio di: Provincia di Benevento, Camera di Commercio di Benevento, Comunità Montana del Taburno, Ente Provinciale per il Turismo di Benevento, Ersac, Ente Parco Taburno-Camposauro e Regione Campania. La tornata 2005 vede in vetrina ben diciotto aziende vitivinicole dell’area del Taburno, un territorio dove l’Aglianico trova la sua massima espressione.
Per la “tre giorni” è stato varato un fitto programma che, oltre alle degustazioni, prevede un prologo nei due week-end (20/21 e 27/28 agosto) che precedono Vinestate. In cartellone serate dedicate al ballo, ai bambini, con spettacoli musicali, di animazione e magia.
Mentre, il 2, 3 e 4 settembre, insieme agli stand delle aziende iscritte a Vinestate, è possibile assaggiare piatti della cucina locale e visitare mostre di prodotti artigianali. Va specificato che gli orari di apertura sono: il giorno 2 dalle ore 19, il giorno 3 dalle ore 17 ed il giorno 4 dalle ore 9,30. Inoltre, sempre per il giorno 3, è prevista una degustazione di vini a cura dell’Associazione Italiana Sommellier Albergatori e Ristoratori presso la Sala Comunale (ci si prenota chiamando il numero telefonico 0824889719); mentre, il giorno 4 alle ore 9,30, sempre presso la Sala Comunale, è possibile partecipare ad un Laboratorio del Gusto a cura di Slow Food.
Completano il programma collaterale: il giorno 2 (ore 21) la rappresentazione di teatro di strada a cura di “Zi Peppinella”, nonché artisti strada e l’esibizione di “L’uomo orchestra”; il giorno 3, invece, musica e canti popolari con “Le assurd” e, infine, il giorno 4 va in scena “L’isola” di Athol Fulgar e regia di Marta Gilmore, allestimento inserito nella rassegna “Città Spettacolo”.
Resta da segnalare per il giorno 4, alle ore 10,30 nella Sala Comunale, un convegno dal tema “Vino e territorio, quale futuro per il Taburno?”. All’incontro, moderato da Luciano Pignataro (giornalista de “Il Mattino” e autore di guide dei vini), partecipano: Francesco De Nigris (Sindaco di Torrecuso), Eugenio Pomarici (docente di Marketing dei Prodotti Agro-Alimentari dell’Università di Napoli), Caterina Iannini (docente presso l’Università di Campobasso), Ettore Varrichio (docente presso l’Università di Benevento), Raffaele Beato (Direttore Generale Ersac), Carmine Nardone (Presidente della Provincia di Benevento) e Aniello Troiano (Dirigente Nazionaler CIA) e Alessandra Lonardo Mastella (presidente del consiglio regionale della Campania).

TORRECUSO (BN): PRESENTATA ALLA STAMPA
LA XXXI EDIZIONE DI VINESTATE
La Sala Gianni Vergineo del Museo del Sannio di Benevento ha ospitato la presentazione alla stampa della XXXI edizione di VinEstate, l’appuntamento dedicato all’Aglianico del Taburno in programma a Torrecuso (Bn) il 2, 3 e 4 settembre prossimi.
All’incontro, coordinato da Sandro Tacinelli, hanno partecipato: Alfonso Ciervo (Assessore all’Agricoltura dell’Amministrazione Provinciale di Benevento), Francesco De Nigris (Sindaco di Torrecuso), Domenico Mortaruolo (Componente del Direttivo Nazionale delle Città del Vino) e Libero Rillo (Presidente dell’Associazione Aglianico del Taburno).
Nel suo intervento l’assessore Alfonso Ciervo ha ribadito l’impegno dell’amministrazione provinciale per VinEstate che “considera fra le più importanti del settore, inserita nella filiera istituzionale e, quindi, idonea a contribuire in maniera determinante allo sviluppo del territorio e del patrimonio enologico sannita”.
Sulla stessa lunghezza d’onda si è collegato anche il sindaco di Torrecuso Francesco De Nigris che, inoltre, ha sottolineato “il costante impegno per una rassegna giunta al trentunesimo traguardo e sempre con protagonista principe il vino Aglianico, da tempo prodotto di nicchia”.
Domenico Mortaruolo, invece, ha rimarcato la validità dell’Associazione delle Città del Vino ed auspicato “un maggiore impegno degli enti preposti sia per le Strade del Vino sia per il passaggio alla Denominazione di Origine Controllata e Garantita, visto soprattutto l’elevato standard qualitativo dei vini prodotti”.
Di indubbio interesse anche l’intervento di Libero Rillo che, nel rilevare che “VinEstate è patrimonio di tutta la comunità”, ha anche aggiunto che “per il prossimo anno s’intende varare la prima rassegna nazionale dell’Aglianico, in modo da dare all’iniziativa una più consona notorietà”.
Alla XXXI edizione di VinEstate partecipano le seguenti aziende vitivinicole: COLETTA ALDO, FONTANAVECCHIA, Cantine IANNELLA ANTONIO, IL POGGIO, Fattoria LA RIVOLTA, TERRE D’AGLIANICO, TORRE DEI CHIUSI, TORRE DEL PAGUS, TORRE VARANO, ARIANNA AGNESE, CANTINA DEL TABURNO, CAPUTALBUS, LA MASSERIA DI MARIA, NIFO SARRAPOCHIELLO LORENZO e OCONE DOMENICO.

25 agosto 2005
TORRECUSO (BN): DOMANI LA PRESENTAZIONE ALLA STAMPA DELLA XXXI EDIZIONE DI VINESTATE
E’ prevista per domani la presentazione alla stampa della XXXI edizione di Vinestate, la rassegna dedicata all’Aglianico del Taburno in programma a Torrecuso (Bn) il 2, 3 e 4 settembre prossimi.
All’incontro, fissato per le ore 11 presso la Sala Gianni Vergineo del Museo del Sannio di Benevento, partecipano: Carmine Nardone (Presidente dell’Amministrazione Provinciale di Benevento), Francesco De Nigris (Sindaco di Torrecuso), Domenico Mortaruolo (Componente del Direttivo Nazionale delle Città del Vino) e Libero Rillo (Presidente dell’Associazione Aglianico del Taburno).
A Vinestate 2005 hanno aderito quindici aziende dell’area del Taburno, un territorio dove l’Aglianico da sempre riveste un ruolo di notevole importanza e che, nei tre giorni dell’atteso appuntamento, è in vetrina con l’etichetta di “principe della vitivinicoltura sannita”. Lo scopo prioritario dell’iniziativa, infatti, è teso a far conoscere in modo più completo questo vitigno a bacca nera (il più diffuso dell’intera regione Campania) ad enoturisti, esperti, appassionati e curiosi.
La rassegna è organizzata dall’Associazione Aglianico del Taburno, in collaborazione con il comune di Torrecuso ed il patrocinio di: Provincia di Benevento, Camera di Commercio di Benevento, Ente Provinciale per il Turismo di Benevento, Comunità Montana del Taburno, Ersac, Ente Parco Taburno-Camposauro e Regione Campania.

Il 26 agosto presentazione alla stampa della XXXI edizione di VINESTATE, rassegna enogastronomica in programma dal 2 al 4 settembre prossimi a Torrecuso (Bn).
L’incontro con la stampa è fissato per venerdì 26 agosto p.v. alle ore 11, presso la Sala Gianni Vergineo del Museo del Sannio di Benevento. Presenziano il sindaco di Torrecuso Francesco De Nigris e il Presidente dell’Asssociazione Aglianico del Taburno Libero Rillo.
Per maggiori informazioni si può telefonare allo 0824 889719 oppure visitare il sito internet www.comune.torrecuso.bn.it
ufficio stampa: Sandro Tacinelli
mob. 3392073143 – sandrotacinelli@tin.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.