21 settembre 2004 – S. Maria C.Vetere(Ce), rappresentato il Miracolo in un angolo del Vicolo.
Un’altra produzione teatrale del Centro Teatro Studio di Caserta, in collaborazione con Boccia, D’Addio e laderosa. Scritto da Fabrizio D’Addio, lo spettacolo Miracolo in un angolo di un vicolo, diretto e interpretato da Angelo Bove in compagnia di Maria Antonietta Tilloca e Francesca Piri (Grande Fratello 1)è stato presentato al pubblico di Santa Maria a Vico, nell’ambito della prima edizione dell’Appia Antica Festival, una manifestazione voluta dall’amministrazione comunale del centro casertano per il recupero storico e culturale della cittadina attraversata dalla romana Via Appia Antica, teso a riscoprire le nostre antiche radici latine. Il pubblico dei vicani ha mostrato di gustare uno spettacolo brillante e fantastico che si muove tra commedia musicale all’italiana e il teatro americano del genere meta-fantastico (si pensi a II paradiso può attendere).Questa in effetti la trama dalle note di regia: Alfredo(Angelo Bove), cantante-pianista, che insieme alla bella Angela(MariaAntonietta Tilloca) forma un “duo” che riscuote molto successo nei night-clubs della capitale, stanco per aver trascorso tutto il giorno a provare, si avvia a godersi il meritato riposo ma…. dopo mezz’ora di sonno, svegliato da strani rumori, vede entrare dalla finestra del suo monolocale, un “angelo”(Francesca Piri). Spaventato, Alfredo crede di essere morto e di aver ricevuto la visita di colei che dovrà condurlo all’Altro Mondo…ma non è così… L’angelo lo rassicura svelandogli la sua “missione”: è sceso sulla terra, su incarico di San Pietro, per ……e non dà al momento ulteriori spiegazioni. Alfredo, è curioso e agitato e chiede di saperne di più. L’angelo non ha fretta a dar spiegazioni e gli chiede ospitalità per una notte: ospitalità che Alfredo le concede nonostante gli tocchi dormire nella propria vasca da bagno!. La mattina seguente arriva Angela (attuale fidanzata di Alfredo) che si muove tranquillamente per casa senza sentire né vedere la Creatura Celeste che resta visibile solo ad Alfredo il solo a sentire la sua voce. Intanto l’angelo gli svela la missione: mettere ordine in paradiso nelle liste dei ” buoni” e “cattivi”, poiché, nell’Aldilà, il database che gestisce la popolazione è stato attaccato da un virus e, di conseguenza, i “destinati all’inferno” si sono improvvisamente trovati fra quelli “destinati al paradiso”. L’Angelo chiede consigli proprio ad Alfredo rivelandogli di essere Mary, il suo grande amore, morta anni prima… Intanto fra i tre nascono situazioni paradossali basati su equivoci e fraintendimenti, alla fine Alfredo sceglie di “volare in cielo” con il suo “angelo”. Lo spettacolo, vivace e divertente, (con brani musicali originali che hanno dato la possibilità di mettere in prova, con convincenti capacità canore, Angelo Bove anche nelle vesti di attore – cantante) condotto coi ritmi propri del teatro brillante fatto di colpi di scena e ammiccamenti salaci sulla vita amorosa dei protagonisti, non trascura di offrire spunti di riflessione suggeriti dalla trama. Uno spettacolo questo, arrivato nella piazza vicana, reduce da una più che lusinghiera mini tournèè estiva che mostra già i segni di una scelta registica vincente. Infatti questi ritmi veloci e toni sostenuti, secondo i moduli del teatro brillante, offrono allo spettatore un divertimento sano, senza sfociare mai nel volgare, nonostante si accenni, spesso volte, l’argomento del sesso. Buone le capacità attorali dei tre interpreti, tutti molto disinvolti seppure, costretti a lavorare in un contesto alquanto rumoroso a causa del traffico cittadino che scorreva tranquillamente dietro al palcoscenico. I costumi di scena di Franz Prestieri, rendono appieno l’ estrosità dei tre personaggi, mentre le scena è firmata da Paolo Iaderosa. E’ risultata altrettanta buona e indovinata( in considerazione del tipo di spettacolo) la scelta dei brani musicali inediti, composti dal Maestro Pompeo Ferraro, scritti da Carmine Montano e arrangiati dal Maestro Francesco Oliviero. CON PREGHIERA DI PUBBLICAZIONE O DIFFUSIONE
UFFICIO STAMPA TEATRO CTS CENTRO TEATRO STUDIO TEL. 0823.328803
CELL. 330.713278

Categorie: Eventi

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.