MOVIMENTO DEI FOCOLARI ROMA
Roma 25 marzo 2006
presenza attiva nella città

ROMA CITTÀ IN DIALOGO
Convegno in occasione del 50° della rivista Città Nuova
quindicinale di opinione del Movimento dei Focolari
Università Roma Tre – 25 marzo 2006 ore 16
Appuntamento all’Università Roma Tre sabato 25 marzo, presso l’Aula Magna della Facoltà di Lettere e Filosofia, in via Ostiense 236, dalle ore 16.00 alle ore 19.00, per il Convegno culturale promosso dal Movimento dei focolari a Roma in occasione del 50° della rivista Città nuova.
Si tratta di un Convegno che – con analoghe edizioni nell’arco dell’anno in tutte le maggiori città italiane – intende proporre ad un pubblico vasto la cultura dell’unità scaturita dalla vita e dalla riflessione maturata all’interno del Movimento dei focolari. Una visione dei fatti e del mondo che il quindicinale di opinione Città nuova promuove a largo raggio.
L’edizione romana – che gode del Patrocinio del Comune di Roma – avrà come tema di riferimento il tessuto cittadino e le dinamiche locali che fanno di Roma una città universale. Lo dice il titolo del Convegno: “Roma città in dialogo: tra dinamiche locali e prospettive universali”. Si tratta della continuazione di un percorso che mira ad accrescere il dialogo con la città, la presenza attiva sul territorio.
Scopo del Convegno capire sempre meglio come nel vissuto quotidiano, nel proprio quartiere, a scuola, in famiglia, nel posto di lavoro, si possono compiere atti significativi in grado di illuminare con l’arte di amare vissuta lo scorrere frenetico e anonimo di una metropoli come Roma. La fratellanza universale infatti, passa inevitabilmente dalla dimensione locale dove si ritrovano tutte le diversità di religione, di lingua, di cultura. E i tanti rapporti intessuti da ciascuno, l’incidenza nei diversi ambienti di vita, creano una mentalità, uno stile di vita, in senso ampio una cultura.
Il programma del Convegno (v. Allegato) vedrà l’alternanza di dibattiti, approfondimenti, contributi artistici, interviste, esperienze video e dal vivo, in uno stile agile e incisivo. Con uno sguardo rivolto al mondo, si cercheranno di capire le domande della società di oggi e di cogliere possibili risposte avvalendosi dell’aiuto di esperti (Prof. Giampiero Gamaleri, massmediologo; Prof. Bennie Callebaut, sociologo; Dr. Michele Zanzucchi, giornalista e scrittore) e dell’apporto di esperienze locali che esprimano una risposta al bisogno di fraternità. In sintesi, un popolo nuovo si presenta alla città con il suo organo di stampa, Città nuova, che della vita e del pensiero ne è la vetrina.
Ufficio stampa Movimento dei focolari Roma 339.2184423 foc.ora@tiscali.it www.focolare.org
ROMA CITTA’ IN DIALOGO – 2ª edizione
Tra dinamiche locali e prospettive universali
Aula Magna Università Roma Tre – Via Ostiense, 236
25 marzo 2006

Prima parte
Ore 16.00 Il convegno in occasione del 50° del quindicinale Città Nuova
Dialogo con la città, rapporto con il territorio.
Vita e pensiero creano “cultura”.
Globale e locale: le sfide di una metropoli ricca di storia
e aperta al futuro. Problemi e risorse.
Pluralismo sociale, associativo, culturale, etnico e religioso.
Lavorare più e meglio per Roma.
Interventi degli esperti:
“Tra dinamiche locali e prospettive universali”:
Dott. Giampiero Gamaleri, massmediologo
Dott. Bennie Callebout, sociologo
Dott. Michele Zanzucchi, giornalista
Momento artistico
Costruire la città
In famiglia: superare la dimensione privata e aprirsi ad altre famiglie; creare ponti tra culture; essere aperti alla vita.
Nel quartiere: uscire dall’isolamento e dall’anonimato di una metropoli.
La festa dei “Vicini-vicini” con intervista all’assessore Gramaglia.
Intervallo
Seconda parte
Ore 17.30 “Viaggio” attraverso la città
Le comunità nazionali presenti a Roma: incontro con gruppi di vari Paesi all’insegna dell’integrazione.
I luoghi del dolore e del disagio: dall’ospedale Gemelli al carcere di Regina Coeli.
La sfida del dialogo nella vita e nella comunicazione:
CITTA’ NUOVA
Momento artistico
Fare impresa nel proprio territorio: l’Economia di Comunione al Borgo don Bosco. Studenti che imparano la “cultura del dare”.
Conclusioni e prospettive


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.