ROLEX CAPRI SAILING WEEK la vela incontra Napoli e l’isola Azzurra Apre sabato 5 il villaggio ospitalità, con un cocktail in onore dei velisti.

ROLEX CAPRI SAILING WEEK Rolex Capri Sailing Week: nella piazzetta di Capri
assegnati i trofei della combinata e i 4 orologi submariner
Napoli, 21 maggio 2018 – Con la cerimonia di premiazione, nella piazzetta caprese, si è conclusa la Rolex Capri Sailing Week , che ha avuto inizio l’11 maggio scorso, con la regata d’altura della Tre Golfi, partita da Napoli. Nelle acque che circondano l’isola di Tiberio, invece, sono stati assegnati, dopo quattro giornate di regate, i titoli di Campioni Nazionale del Tirreno, la Mylius Cup – in palio tra le imbarcazioni del cantiere piacentino- ed il Maxi Yacht Capri Trophy destinato alle meravigliose barche arrivate dal Regno Unito, dalla Francia, dal Principato di Monaco, dagli Stati Uniti e, naturalmente, dall’Italia.
Sul palco della piazzetta più nota nel mondo i rappresentanti dei circoli organizzatori, Yacht Club Italiano, Circolo del Remo e della Vela Italia Italia e Yacht Club Capri, Andrew McIrvine segretario generale dell’IMA (International Maxi Association) ed il presidente Italia della Rolex, Gian Riccardo Marini con il direttore generale Stephan Müller che hanno consegnato agli armatori, vincitori della classifica combinata tra la Regata dei Tre Golfi e le prove capresi, i quattro orologi Rolex-submariner date.
Nella categoria di Maxi ha vinto Caol Ila R (YCCS), del londinese Alex Schaerer, che ha ricevuto anche una targa dall’ IMA, mentre tra i Mylius ha trionfato Ars Una, degli armatori romani Biscarini-Rocchi (ADS GranLasco).
In classe Orc a vincere il prestigioso orologio e il premio del CRV “Italia” sono stati, tra le barche grandi, Freccia Rossa, di Vadim Yakimenko (YC Ancona) e tra le piccole, Squalo Bianco del siciliano Concetto Costa (Nic Catania).
Al sodalizio più rappresentato sul podio della RCSW, lo Yacht Club Costa Smeralda, è andato il trofeo messo in palio dallo YC Italiano, consegnato dal vice presidente Jean Dufour.
“La collaborazione tra i club organizzatori ha prodotto un risultato vincente – afferma un soddisfatto Roberto Mottola di Amato, presidente CRV Italia -. Lo YC Italiano ha promosso sull’intero piano nazionale la partecipazione di molti armatori, così come grazie allo YC Capri abbiamo avuto un’accoglienza unica sull’isola e una valida gestione delle prove in mare. Il tutto si evidenzia anche dal numero delle barche iscritte, 121, che hanno goduto di buone condizioni meteo, a partire dalla Tre Golfi, e di ottime regate sulle boe e costiere, a Capri, grazie al Comitato di Regata che ha realizzato percorsi che hanno esaltato il territorio ed il valore tecnico delle prove”
Anche Marino Lembo, presidente dello YC Capri, traccia un bilancio positivo anche in considerazione del turismo di qualità che produce il movimento velico della RCSW: “All’edizione di questo anno, che di fatto ha aperto la stagione turistica dell’isola, hanno partecipato nomi importanti dell’aristocrazia e dell’industria mondiale. Un movimento turistico importante per numeri e qualità di persone che hanno aderito. Basti pensare che nell’equipaggio di SUD, la barca giunta dall’Olanda, anche un membro della famiglia reale, il principe Maurits Van Oranje – Nassau, in gara anche il baronetto inglese Sir Peter Ogden, armatore di Jethou, dal nome dell’isola del canale della Manica di cui è proprietario e che conta solo 3 abitanti”.
Questi i vincitori delle regate della Rolex Capri Sailing Week:
Maxi Yacht Capri Trophy
Cat Maxi R – Pepe Cannonball, di Dario Ferrari – ITA (YC Costa Smeralda)
Cat Maxi R/C – Caol Ila R Alex Schaerer GBR – (YC Costa Smeralda) + Combinata
Mylius Cup
Ars Una, degli armatori romani Biscarini-Rocchi (ADS GranLasco) + Combinata
Campionato Nazionale del Tirreno
ORC A (barche grandi)
Race – Freccia Rossa, di Vadim Yakimenko (YC Ancona) + Combinata
Classe 0 – Ulika di Stefano Masi (RCC Tevere e Remo)
Classe 1 – Chestress 3 di Ghislanzoni (YC Italiano)
Classe 2 – Morgan IV di Nicola De Gemmis (CC Barion)
ORC B (barche piccole)
Combinata – Squalo Bianco di Concetto Costa (Nic Catania)
Classe 3 – team X-Rea di Federico Servadio e Andrea Cavagnis (Il Portodimare)
Classe 4 – Suakin II, di Francesco Golia (RYCC Savoia)
info www.rolexcaprisailingweek.com
IN ALLEGATO FOTO DELLA PREMIAZIONE
——————————————–
Rolex Capri Sailing Week – Finale
Mylius Cup: vince Ars Unadei romani Biscarini-Rocchi
CNT: titoli a Freccia Rossa(gruppo.A) e X-Real(gruppo B)
Nelle acque dell’isola di Tiberio, in classe 4 del raggruppamento ORC, vincono anche i napoletani di Suakin II di Francesco Golia (RYCC Savoia),con il tattico Roberto Cosentino
Napoli, 19 maggio 2018– Nella giornata conclusiva della Rolex Capri Sailing Week, nelle acque capresi, il team di Ars Una, degli armatori romani Biscarini-Rocchi (ASD Granlasco), si aggiudica la Mylius Cup sul filo di lana superando Oscar 3 e Frà Diavolo.
Al Campionato Nazionale del Tirreno si laureano campioni 2018 in overall, nel gruppo delle barche grandi, Freccia Rossa, di Vadim Yakimenco (YC Ancona), in quelle piccole, X-Real degli armatori veneti Servadio-Cavagnis. La classica premiazione nella piazzetta di Capri, gremita da turisti e velisti, ha di fatto concluso la settimana velica della Rolex Capri Sailing Week che ha visto in regata oltre mille velisti e 121 barche.
CNT – Nel raggruppamento ORC-A, composto dalle barche più grandi e diviso in quattro classi, Freccia Rossavince nella divisione race, mentre tra i Crociera classe 0 la vittoria è appannaggio di Ulikadi Stefano Masi (RCC Tevere e Remo); nei Crociera classe 1 vince Chestress 3di Ghislanzoni (YC Italiano) e tra i Crociera classe 2 successo finale per Morgan IVdi Nicola De Gemmis (CC Barion).
Nel raggruppamento ORC-B, composto dalle barche più piccole e diviso in due classi, il team X-Real(Il Portodimare) ha superato in Classe 3, grazie ai suoi piazzamenti costanti sul podio ogni giorno, il favorito Nereis di Fabio Cosentino (autore di tre vittorie in 5 regate). In Classe 4 l’imbarcazione napoletana Suakin II, di Francesco Golia (RYCC Savoia), vince con largo anticipo sui diretti rivali chiudendo al 5° posto assoluto in classifica overall e dimostrando di aver un team estremamente affiatato e preparato.
MYLIUS – Finale al cardiopalma tra le imbarcazioni del cantiere Mylius. Alla ultima regata erano in tre al comando della classifica a pari punti, ma in regata ad aver la meglio ed aggiudicarsi il titolo è stato il team di Ars Una(Biscarini-Rocchi) che hanno vinto la prova conclusiva e superato di un solo punto Oscar 3, di Aldo Parisotto (YC Cala Dé Medici) e di due Frà Diavolo(Vincenzo Addessi).
MAXI – Tutto confermato invece, anche dopo l’ultima regata della Rolex Capri Sailing Week dedicata ai Maxi yacht, con la vittoria finale di Pepe Cannonball, dell’armatore Dario Ferrari (YC Costa Smeralda) tra i racer, nonostante la vittoria di giornata di Caol Ila R (YCCS), del londinese Alex Shaerer, che chiude al secondo gradino del podio, mentre terzo termina Jethou del baronetto inglese sir Peter Ogden. Tra i racer/cruiser Supernikka,il Vismara Mills 62 di Roberto Lacorte (Y.C.R.M. Pisa) cede la vittoria di giornata ai rivali di Lorina 1895 ma si aggiudica il primo gradino del podio in classifica generale precedendo proprio lo Swan 601 di Jean Pierre Barjon (YC De France). Terza posizione finale per Spectredi Peter Dubens (Royal Thames Yacht Club).
info www.rolexcaprisailingweek.com
————————————————————-
Rolex Capri Sailing Week – Day 3
Maxi: Pepe Cannonball e SuperNikka vincono il trofeo
Mylius: Oscar 3 vince ancora e porta tutti a una finale sul filo di lana
CNT: Vincono le prove di giornata Cippa Lippa Rossa e Nereis
Assegnato il trofeo Maxi Yacht Capri Trophy con una giornata d’anticipo. Nei Mylius in 3 al vertice della classifica. CNT comandano Freccia Rossa nei grandi e Nereis tra le piccole
Napoli, 18 maggio 2018– Condizioni meteo ideali, vento teso tra i 13 e 15 nodi e mare con poca onda, hanno determinato la terza giornata di regate della Rolex Capri Sailing Week. Sabato ultime prove per attribuire i titoli del Campionato Nazionale del Tirreno e designare il vincitore della Mylius Cup, con una giornata di anticipo sul programma assegnati i titoli per la Maxi Capri Yacht Trophy.
MAXI – Pepe Cannonball, dell’armatore Dario Ferrari (YC Costa Smeralda), vince nella categoria Maxi racer dopo aver inanellato ben 4 vittorie consecutive. Alle sue spalle lotta per la seconda piazza tra Caol Ila R (YCCS), del londinese Alex Shaerer, e Jethou del baronetto inglese sir Peter Ogden.
Supernikka, il Vismara Mills 62 di Roberto Lacorte (Y.C.R.M. Pisa) e vice presidente della divisione IMA, si aggiudica invece la vittoria tra i Maxi racer/cruiser, mentre Lorina 1895, lo Swan 601 di Jean Pierre Barjon (YC De France) che vince la prova di giornata, deve difendere la piazza d’onore dall’attacco di Spectre di Peter Dubens (Royal Thames Yacht Club).
MYLIUS – Giochi ancora aperti per la Mylius Cup, dove Oscar 3, di Aldo Parisotto (YC Cala Dé Medici), alla seconda vittoria consecutiva si porta a pari punti con Frà Diavolo (Vincenzo Addessi) e Ars Una (Biscarini-Rocchi). Servirà la regata conclusiva per assegnare il titolo.
“Due regate veramente diverse – afferma Paolo Cian, tattico di Oscar 3– ma che ci hanno dimostrato di essere come team e barca ad un buon punto. Ieri è stata una prova più adatta alle nostre caratteristiche e, grazie ad un bordeggio ideale, abbiamo portato a casa la vittoria, oggi più combattuta ma stiamo migliorando e con la seconda vittoria di regata siamo riusciti ad invertire l’inerzia della classifica e domani vedremo. chi farà meglio vincerà la Mylius Cup”.
CNT – Tutto da decidere, invece, per l’assegnazione dei titoli di Campione Nazionale del Tirreno, dove bisognerà aspettare la giornata conclusiva della Rolex Capri Sailing Weekper definire la classifica. Nel Gruppo A – barche grandi – al comando della classifica overall Freccia Rossa, il Tp52 dell’armatore Vadim Yakimenko (YC Ancona) che precede Cippa Lippa Rossa, di Guido Paolo Gamucci (YC Punta Ala), che si è aggiudicato la prova odierna.
Nel Gruppo B del CNT – barche piccole – al comando della classifica overall Nereis,di Fabio Cosentino della LNI di Pescara. Terza vittoria odierna per il team abruzzese su quattro regate.
Al rientro delle barche in banchina, al Porto Turistico di Capri, si è svolta la cerimonia di premiazione della 64ma Regata dei Tre Golfi, la prima regata della Rolex Capri Sailing Week partita da Napoli alla mezzanotte di venerdì 11. A premiare i vincitori il presidente del Circolo del Remo e della Vela Italia, Roberto Mottola di Amato, che ha premiato i vincitori della regata d’Altura
info www.rolexcaprisailingweek.com

————————————————————-
Rolex Capri Sailing Week – Day 1: in regata Maxi e Mylius
Al comando della Maxi Yacht Capri Trophy, “Pepe Cannonball” e “Supernikka”.
Nella Mylius Cup primeggia Ars Una, domani al via il Campionato Nazionale del Tirreno
Napoli, 16 maggio 2018 – Nella giornata di apertura della Rolex Capri Sailing Week, nelle acque dell’isola di Tiberio, si sono disputate le prime regate del trofeo Maxi Yacht Capri Trophy e della Mylius Cup. Mentre domani, giovedì 17, prenderà il via il Campionato Nazionale del Tirreno che completerà la flotta delle 74 imbarcazioni iscritte alla settimana velica caprese. Nelle due prove odierne, che hanno visto impegnate la flotta dei Maxi e quella dei Mylius, sono sostati disputati percorsi a bastone con un vento da sud, di intensità tra i 11 e 13 nodi, che ha consentito l’ottimo svolgimento delle regate.
Nella divisione Maxi Yacht Racer, barche di 72 piedi, le vittorie sono state entrambe appannaggio del team di Pepe Cannonball, dell’armatore Dario Ferrari (YC Costa Smeralda) con il tattico Tommaso Chieffi, che precede in classifica Caol Ila R (YCCS), dell’armatore londinese Alex Shaerer e Lucy(NYYC) di Bryon Ehrhart:
“Due belle prove regolari, forse la prima con vento più costante, mentre nella seconda i salti di vento hanno reso più intrigante il confronto in acqua – conferma soddisfatto Tommaso Chieffi, tattico del team vincitore -. Infatti nella seconda un salto di vento a sinistra ci ha consentito di incrociare subito Caol Ila R e passare al comando dopo la prima virata. Due buone partenze che ci hanno permesso di controllare la giornata di regate grazie anche al nostro vantaggio di maggior velocità in acqua, ma dobbiamo tenere d’occhio “Jethou”, molto invelato e quindi con vento leggero può avere un vantaggio e Caol Ila R”.
Anche nella divisione Mini Maxi Racer/Cruisera vincere tutte e due le regate è stataSupernikka, un Vismara Mills 62, di Roberto Lacorte (Y.C.R.M. Pisa), vice presidente della divisione IMA con a bordo il tattico portoghese, l’olimpionico Diego Cayolla. Alle loro spalle i francesi di Lorina 1895, uno Swan 601 di Jean Pierre Barjon (YC De France) e Spectredi Adalberto Miani dello yacht Club Monaco.
Nella flotta Myliuslotta serata tra Frà Diavolo, dell’armatore Vincenzo Addessi che si è aggiudicato la prima prova ed i rivali di Ars Una, degli armatori Biscarini e Rocchi (A.S.D. Granlasco) che hanno vinto la seconda regata. In virtù dei risultati, che vedono a pari punti i due team, al comando della classifica provvisoria figura Ars Una. Alle loro spalle in classifica un pericoloso avversario: Oscar 3, un 65 piedi dell’armatore Aldo Parisotto, con alla tattica il pluricampione e timoniere di Coppa America, Paolo Cian.
Domani giovedì 17, invece, prenderà il via anche il Campionato Nazionale del Tirreno che, con le sue tre giornate di regate con ben 57 team impegnati, completa di fatto l’intero programma della Rolex Capri Sailing Week che terminerà sabato con la classica premiazione in piazzetta.
info www.rolexcaprisailingweek.com

———————————————————————
Rolex Capri Sailing Week: domani in mare i Maxi e Mylius, giovedì al via il Campionato Nazionale del Tirreno
Nelle acque dell’isola Azzurra regate del Maxi Yacht Capri Trophy e Mylius Cup con 17 imbarcazioni comprese tra i 18 e 25 metri. Mercoledì in mare l’intera flotta di 74 barche
Napoli, 15 maggio 2018 – Saranno i Maxi Yacht e i Mylius ad disputare le prime regate, mercoledì 16, nelle acque dell’isola di Tiberio della Rolex Capri Sailing Week, mentre il resto della flotta scenderà in acqua giovedì 17. Dopo il meritato riposo degli equipaggi, giunti sull’isola dopo la prova lunga della 64ma Regata dei Tre Golfi partita da Napoli venerdì notte, vinta dagli inglesi di Caol Ila R, riprende la sfida dei team della RCSW.
Martedì il Sindaco di Capri, Gianni De Martino, con il tradizionale benvenuto Istituzionale con la cerimonia in Comune, ha salutato i vertici della Rolex, armatori e partecipanti alla gara. Mentre il welcome cocktail, organizzato dallo Yacht Club Capri sul Rooftop dell’Hotel Luna, riservato agli armatori, al comitato di regata, ai dirigenti Rolex ed ai soci dei circoli organizzatori, ha visto il presidente del YC Capri Marino Lembo, fare gli onori di casa

Mercoledì 16 scenderanno in acqua, per le prove che si svolgono nel Golfo di Napoli e nelle acque dell’isola di Capri, i Maxi e la flotta Mylius, rispettivamente per la Maxi Yacht Capri Trophy e Mylius Cup. Le barche, dai 18 metri a salire, disputeranno 6 prove, di cui 4 su percorsi sulle boe e 2 su percorsi costieri, con un massimo di tre prove sulle boe e non più di una costiera al giorno. Al termine della prima giornata di regate è previsto un welcome in banchina nel Porto Turistico, promosso dallo Yacht Club Capri, con i soci del sodalizio e gli organizzatori, per un brindisi in onore degli equipaggi,

Giovedì 17 toccherà anche alle imbarcazioni che partecipano al Campionato Nazionale del Tirreno. La lotta sarà serrata in tre giorni, con un massimo di 5 prove sulle boe, per conquistare il titolo, ma anche l’ultimo pass di qualificazione per il campionato nazionale d’Altura previsto a fine giugno a Ischia.
A difendere il titolo di CNT vinto nel 2017, presenti anche a questa edizione, sia i vincitori del raggruppamento ORC-A, delle barche più grandi, Ange Trasparent II (Y.C.Monaco) di Valter Pizzoli, con a bordo il tailer napoletano Lars Borgstrom, sia i siciliani di Sagola Biotrading (Y.C. Favignana) di Peppe Fornich, vincitore nel gruppo ORC-B, delle barche piccole. Tra gli equipaggi in regata anche il team alfiere del sodalizio caprese, “Vahinè7 – Yacht Club Capri/Marina di Capri” dell’armatore Francesco Raponi, che difenderà la vittoria in classe IRC dello scorso anno. Il team, tutto tesserato con lo YC Capri, avrà al timone Francesco Cruciani ed alla tattica il campione del mondo Massimo Aliberti.

———————————————————————-
Yacht Club Capri Entra nel vivo la Rolex Capri Sailing Week 2018
Con il tradizionale saluto Istituzionale del Sindaco nel palazzo municipale in piazzetta ed il welcome cocktail sul Capri Rooftop dell’Hotel Luna continua nelle acque dell’isola azzurra la regata più prestigiosa del Mediterraneo organizzata sull’isola dal 2002
Capri, 14 maggio 2018 – Dopo l’inizio della regata che ha visto partire, dalle banchine del Circolo del Remo e della Vela Italia a Napoli, novanta imbarcazioni che hanno partecipato alla 64^ Regata dei Tre Golfi, prima prova della Rolex Capri Sailing Week, che si è conclusa a Capri dopo oltre 19 ore di navigazione ed ha visto tagliare per prima il traguardo il Maxi 72 Caol Ila R dell’armatore svizzero Alex Schaerer membro dell’IMA. Ad attendere in banchina i vincitori, il presidente dello Yacht Club Marino Lembo e lo staff del Porto Turistico di Capri impegnati per l’intera notte ad attendere l’arrivo dei partecipanti alla Tre Golfi. Domani aprirà il villaggio allestito dallo YCC all’interno del Porto Turistico e quest’anno gli iscritti alla Rolex Capri Sailing Week sono di gran lunga superiori a quelli delle altre edizioni. Con l’arrivo delle “regine del mare”, straordinarie imbarcazioni con a bordo campioni e regatanti di ampio successo che ormeggeranno per una settimana ai moli delle banchine del blasonato Porto Turistico. Capri si trasforma così, nel corso della Rolex Capri Sailing Week, in una vera ed elegante cittadella del mare. L’evento velico che coinvolge l’intera popolazione coincide con l’inizio della stagione turistica e sarà proprio il Sindaco di Capri Gianni De Martino domani alle 19.00 a dare il tradizionale benvenuto Istituzionale ai vertici della Rolex, agli armatori ed ai partecipanti alla gara. Dopo la cerimonia in Comune un tuffo nel glamour della mondanità, un welcome cocktail organizzato dallo Yacht Club Capri per gli ospiti d’onore riservato ai Presidenti dei Circoli organizzatori, ai vertici della Rolex, agli armatori, al comitato di regata ed ai soci dello Yacht Club Capri. A fare gli onori di casa sarà il presidente del YC Capri Marino Lembo. Ma il carnet di eventi promossi dalla Yacht Club Capri continueranno per l’intera settimana, infatti mercoledì 16 alle 17.30 è previsto un welcome in banchina nel Porto Turistico, per un brindisi di benvenuto con i soci del sodalizio e degli organizzatori, per festeggiare la regata con flute di bollicine etichettate dalle cantine – Giorgi di Pavia.

————————————————
Rolex Capri Sailing Week: gli inglesi di Caol Ila R, vincono la64.ma Regata dei Tre Golfi
Il Maxi 72 di Alex Schaerer, con guidone dello Y.C. Costa Smeralda, giunge a Capri in 18h e 49’, seguono il team Usa di Pendragon VI e l’italiano di Anywave Safilens
Napoli, 13 maggio 2018 – Caol Ila R, il Maxi 72 piedi dell’armatore londinese Alex Schaerer, vince la Regata dei Tre Golfi, la gara lunga di 150 miglia della manifestazione velica della Rolex Capri Sailing Week. L’imbarcazione inglese, con guidone dello YC Costa Smeralda, ha tagliato il traguardo a Capri dopo 18 ore, 49 minuti e 24 secondi di navigazione. Doppio vittoria per il team inglese che vince la Coppa Gustavo d’Andrea, per il vincitore in tempo reale, e la Coppa Mariano Verusio, assegnata al primo della classifica in tempo compensato IRC in overall.
Ad accogliere in banchina i vincitori l’intero staff dello Yacht Club Capri e del Porto Turistico Marina di Capri con il presidente Marino Lembo che hanno salutato anche l’arrivo del secondo equipaggio di Pendragon VI (Usa), degli armatori Nicola Paoleschi e Riccardo Pavoncelli (Y.C. Punta Ala) con a bordo il presidente dell’ ”Italia” Roberto Mottola, e il terzo team, italiano Anywave Safilens ITA con un Frers 64 di Fulvio Vecchiet, con guidone del Diporto Nautico Sistiana.
Un vento constante, tra i 4/5 nodi, ha accompagnato i regatanti dopo la partenza notturna consentendo così ai più veloci di doppiare l’Isola di Ponza già alle nove del mattino. Sempre al comando Caol Ila R ha dominato l’intera prova e, grazie ad un vento da ovest di circa 9/10 nodi, ha girato ai Li Galli già nel primo pomeriggio di sabato giungendo sul traguardo di Capri alle 19. Il Maxi inglese, che ne ha preceduti altri due, ha distaccato gli avversari rispettivamente di due e tre ore.
Giunto quarto in tempo reale, ma primo nella classifica Orc overall, Freccia Rossa di Vadim Yakimento (YC Ancona) si aggiudica la Coppa Senatore Andrea Matarazzo. Il veloce TP52 ha preceduto sul traguardo Atalanta II, il Farr70 di Carlo Puri Negri, mentre EndlessGame (RYCC Savoia), del napoletano Pietro Moschini, migliore team campano, ha concluso sesto ma conquistando il secondo posto nella classifica Orc overall.
Il resto della flotta, ancora in navigazione, arriverà nella giornata di domenica con il limite massimo fissato a lunedì mattina. Al momento, nella classifica dedicata agli Yacht d’Epoca e Classici, la vittoria è ad appannaggio di Don Quijote di Ludovico Visone (Frers 17,20 mt) che si aggiudica la Coppa Guido Imperiali di Francavilla, mentre per la regata “Tre Golfi x 2”, grazie al sistema di tracking satellitare “Yellow Brick” voluto dall’organizzazione che monitora le barche ancora in regata, la vittoria dovrebbe essere di Jstorm, di Guido Enrico Tabellini (CN Varazze) al quale va la Coppa Beppe Knight. Maredò di Corrado Rizza (LNI Siracusa), invece, vincerebbe la Targa Beppe Knight destinata al primo classificato della categoria Gran Crociera.
I regatanti, giunti sino ad ora sull’Isola Azzurra sono stati accolti dallo Yacht Club Capri nel villaggio regate, allestito sulle banchine del Porto Turistico, in attesa di riprendere il programma velico della Rolex Capri Sailing Week, organizzato da Yacht Club Italiano, Circolo del Remo e della Vela Italia e Yacht Club Capri, con le regate del Campionato Nazionale del Tirreno, la Maxi Yacht Capri Trophy e la Mylius Cup che inizieranno mercoledì 16 per terminare sabato 19.
sito www.rolexcaprisailingweek.it
————————————————-
ROLEX CAPRI SAILING WEEK Circolo “Italia”, gala per la Regata dei Tre Golfi
Saluto a mezzanotte, alla partenza della Tre Golfi, la prima regata della Rolex Capri Sailing Week, in testa “Caol Ila” al giro di Ponza.
Napoli, 12 maggio 2018 – Milleduecento ospiti sulle terrazze del Circolo del Remo e della Vela Italia per celebrare la partenza della 64^ Regata dei Tre Golfi, prima prova, della Rolex Capri Sailing Week, partita allo scoccare della mezzanotte di venerdì.
Novanta le imbarcazioni che, al lancio del razzo del comitato di giuria, hanno preso il largo dal Golfo di Napoli per percorrere le 150 miglia di una delle regate d’altura più antiche del Mediterraneo, dirette nel Golfo di Gaeta e, successivamente in quello di Salerno per raggiungere il traguardo a Capri. Al Circolo del Remo e della Vela Italia il presidente Roberto Mottola di Amato, ha accolto gli ospiti con l’intero consiglio di direzione, gli armatori e gli equipaggi sulla banchina del sodalizio partenopeo, trasformata in una vetrina delle meravigliose imbarcazioni partecipanti. Presenti anche i presidenti degli altri circoli organizzatori, Nicolò Reggio dello Yacht Club Italiano e Marino Lembo dello Yacht Club Capri, il presidente della V zona FIV Francesco lo Shiavo e il segretario generale dell’Associazione Internazionale dei Maxi Yacht (IMA), Andrew McIrvine. In prima linea sul molo e ammirata da tutti, Atalanta, il Farr70 di Carlo Puri Negri, presente all’“Italia” con tutta la sua famiglia, che guidava la nutrita flotta dello Yacht Club Italiano presente alla regata tra cui Flying Dragon di Giorgio Marsiaj e Chestress 3 di Giancarlo Ghislanzoni. E poi l’affascinante Vistona, un Cutter del 1937 con guidone dello YC Sanremo dell’armatore Giovanni Battista Borea d’Olmo, il Pendragon dello YC Punta Ala, degli armatori Riccardo Pavoncelli e Nicola Paoleschi (a bordo del quale è salito in regata l’olimpionico presidente Mottola) e la “nostrana” Endlessgame il Cookson 50 di Pietro Moschini del Royal Club Canottieri Savoia, il cui circolo affiancato all’ “Italia” ha accolto ospiti ed equipaggi della regata. La più grande di tutte, l’inglese Caol Ila R, con i suoi 21.95 mt di proprietà del londinese Alex Schaerer, è stata la prima a uscire per la partenza ed è volata subito in testa nella prima parte della regata, dopo il segnale della giuria.
Anche l’ex calciatore della nazionale italiana campione del Mondo, Marco Tardelli con la giornalista Mirta Merlino è stato tra gli ospiti e spettatori della partenza di mezzanotte con il questore Antonio de Jesu, il sindaco Luigi de Magistris, Ennio e Bianca Magrì con Bernardo e Cristina, Gianfredo e Rita Puca, Paola e Vincenzo Sposato, Decio e Angela Marinucci, Paolo Signorini, Francesco Tuccillo con la moglie Antonella, Roberta e Paolo Vosa, Giovanni Caputo dello storico Cantiere Aprea, Fabio Ratti con Marinì Ajello, Marco Zigon, Anna e Walter Marino, l’architetto dei Mylius Alberto Simeone, l’avvocato Marcello de Luca Tamajo, Giorgio Pietanesi della Fideuram con la moglie. sito www.rolexcaprisailingweek.it
———————————————–
ROLEX CAPRI SAILING WEEK L’imbarco dei Mille alla 64.ma Regata dei Tre Golfi
L’11 maggio a mezzanotte, dal Circolo “Italia”, le barche al via per la prima prova della Rolex Capri Sailing Week con 120 iscritte di 8 nazionalità
Napoli, 10 maggio 2018 – Alla mezzanotte di domani, venerdì 11, dalla rada di Santa Lucia prenderà il via la settimana velica della Rolex Capri Sailing Week, con la 64.ma Regata dei Tre Golfi, organizzata dallo Yacht Club Italiano, dal Circolo del Remo e della Vela Italia e dallo Yacht Club Capri. All’evento sono iscritte 120 imbarcazioni di cui 90 saranno al via della regata “lunga” che si concluderà a Capri, dove ben 1000 velisti saranno impegnati nelle regate della prossima settimana che si disputeranno nelle acque dell’Isola Azzurra.
La prestigiosa gara d’altura, valida per il Campionato Italiano Offshore 2018 e da quest’anno inserita nel circuito IMA Mediterranean Maxi Offshore Challenge 2017-2018, è preceduta dal tradizionale pranzo in onore degli equipaggi e degli ospiti sulle terrazze partenopee del sodalizio rossoblù.
Il percorso si snoda su una distanza di circa 150 miglia, in cui i velisti attraversando i golfi di Napoli, Gaeta e Salerno, sfiorano le isole più belle del Tirreno: Procida Ischia, Ventotene, Ponza, Capri e gli scorci affascinanti della costiera amalfitana e degli isolotti de Li Galli.
Le 90 barche che lasceranno Napoli, sotto le luci delle fotoelettriche, battono bandiere di ben 8 nazionalità differenti. Oltre al nostro Tricolore sventolano guidoni francesi, della Gran Bretagna, Olanda, Finlandia, del principato di Monaco e di oltre oceano degli Stati Uniti e delle Isole Cayman.
Alla 64.ma Regata dei Tre Golfi partecipano anche gli Yacht d’Epoca che gareggiano per la Tre Golfi Classic con un percorso ridotto di 40 miglia , girando all’isola di Ventotene anziché Ponza.
Tra queste imbarcazioni che riceveranno l’assistenza, prima durante e dopo la regata dell’antico Cantiere del Legno Aprea, grazie alla disponibilità di Nino Aprea e Giovanni Caputo, ci sarà Calypso (12,20 mt), la barca della Marina Militare, costruita nel 1968 che partecipa alla sua prima regata dopo il recente varo e lungo restauro, il Don Quijote (17,20 mt), e Vistona (16,20 mt) che arriva dallo Y.C. Porto Cervo. Un’altra sezione è Tre Golfi X 2, riservata ad imbarcazioni con due persone di equipaggio.

Record e detentori – Il record della regata è stato raggiunto nel 2016 da Cippalippa 8 che, con il tempo di 16 ore 44’ e 13”, ha cancellato quello conquistato dieci anni prima dal My Song di Pierluigi Loro Piana (25 ore e 27’). Il Cookson 50 di Punta Ala, dell’armatore Guido Paolo Gamucci, è stato venduto l’anno successivo al napoletano Pietro Moschini che l’ha ribattezzata Endlessgame e che, con la bandiera dello R.Y.C.C. Savoia, è arrivata seconda all’edizione del 2017 battuta da Kuka 3 barca gemella dell’armatore Franco Niggeler, attuale detentrice del trofeo.
La più piccola e la più grande – Alla Regata dei Tre Golfi, tra le novanta imbarcazioni al via, anche X-Tention di soli 9 metri, dell’armatore salernitano Roberto Guerrasio che rappresenta l’imbarcazione in gara più piccola, mentre il record di lunghezza spetta all’inglese Carol Ila R, con i suoi 21.95 mt di proprietà del londinese Alex Schaerer.
Seguire la partenza è un classico, per i napoletani, ma quest’anno si potrà seguire anche tutta la regata da uno smartphone grazie a “Yellow Brick” uno tra i migliori servizi al mondo di tracking satellitare per conoscere in tempo reale la posizione sul percorso delle imbarcazioni in gara.
——————————————————
Ad oggi 117 barche iscritte, di cui 89 partecipano alla Regata dei Tre Golfi
Napoli, 4 maggio 2018 – Sarà inaugurato sabato 5 maggio, il villaggio ospitalità della Rolex Capri Sailing Week sulle terrazze di copertura del Circolo del Remo e della Vela Italia.
L’intento è quello di realizzare una vetrina sul lungomare, un ponte tra la vela e la città di Napoli che sarà celebrato con un cocktail offerto da Fideuram in onore dei partecipanti alla 64a Regata dei Tre Golfi, la prima delle regate in programma che si concluderanno a Capri il 19 maggio.
La Rolex Capri Sailing Week 2018, organizzata dallo Yacht Club Italiano, dal Circolo “Italia” e dallo Yacht Club Capri, alla quale sono iscritte in totale 117 imbarcazioni, rappresenta un importante evento sportivo, ma anche un attrattore turistico con il coinvolgimento di oltre 1000 velisti e con la spettacolare e unica partenza notturna di una delle regate più antiche e longeve del Mediterraneo.
La manifestazione velica nata a Capri, si apre anche alla città di Napoli, grazie alla sinergia che si è creata con il Circolo del Remo e della Vela Italia e, dal mare, cerca uno sbocco a terra, con il villaggio ospitalità che si affaccia sul Porticciolo di Santa Lucia, come una vetrina della vela per i turisti e per i napoletani rappresentando, di fatto, il “campo base” nella prima parte della manifestazione sportiva che dal 14 al 19 avrà il suo quartier generale nell’isola di Tiberio.
Inizia così il countdown per la regata d’altura dell’11 maggio e la macchina organizzativa è pronta per accogliere le 89 imbarcazioni che prenderanno parte alla Regata dei Tre Golfi. La prestigiosa gara, giunta alla 64a edizione, è valida per il Campionato Italiano Offshore 2018 ed è inserita, da quest’anno, all’interno del circuito IMA Mediterranean Maxi Offshore Challenge 2017-2018.
Al termine della Tre Golfi la flotta si trasferirà sull’isola dei Faraglioni, sede originaria della Rolex Capri Sailing Week, dove dal 12 al 19 maggio a fare gli onori di casa sarà lo Yacht Club Capri che ospiterà i regatanti in un villaggio allestito dal sodalizio caprese negli spazi del Porto Turistico di Capri.
Le regate sull’isola, che si svolgeranno su percorsi costieri e sulle boe, sono valide per il campionato Nazionale del Tirreno, per il Maxi Yacht Capri Trophy – riservate a imbarcazioni lunghe oltre 60 piedi – e per la Mylius Cup, che viene assegnata per il secondo anno consecutivo a Capri.
u f f i c i o s t a m p a Rolex Capri Sailing Week
KÜHNE & KÜHNE Diana K +39 337929093 – Fabrizio K +39 3398383413
e-mail: kuhnepress@tin.it – kuhnepress@gmail.com
Yacht Club Capri -capripress@capripress.it – Annamaria Boniello
Media Relation Rolex – sinergie@asnaghiassociati.it – Antonella Asnaghi +39 348 3330134

Categorie: Mare e Pesca

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.