Rifiuti: Nugnes, piano ecoballe di De Luca è fallito, e ora?
 
Rifiuti: Nugnes, piano ecoballe di De Luca è fallito, e ora? – “Ricordiamo come fosse ieri le dichiarazioni trionfali del presidente della Regione due anni fa, maggio 2015, sul piano straordinario di smaltimento delle circa 6milioni di tonnellate di ecoballe. + evidente che il piano è fallito e a rimetterci più di tutti sono i cittadini che hanno già subìto la devastazione del territorio, la privazione di qualsiasi prospettiva di sviluppo sostenibile e questo non solo ad opera dei sodalizi criminali ma anche delle stesse istituzioni”.
Lo denuncia la senatrice M5S Paola Nugnes che con la Commissione di inchiesta sul ciclo dei rifiuti ha effettuato, si legge in una nota, una missione in Campania, a Giugliano e a Villaricca nei siti di stoccaggio delle ecoballe e questa mattina alla discarica Resit.
“Il CSS che viene fuori dalle balle non è vendibile come materiale da utilizzare, come si legge nel documento di programmazione economica e finanziaria della regione, e che al momento non sono in grado di stabilire quale sia la soluzione tecnologica da adottare.
Inoltre il traffico transfrontaliero per smaltire le ecoballe fuori della nazione é fermo al palo. Le ditte aggiudicatrici degli appalti – dice – non hanno ricevuto le autorizzazioni dai Paesi che le dovevano ricevere, e le balle giacciono ancora lì. A cosa sta pensando De Luca?
Un nuovo inceneritore? Cosí da opprimere ulteriormente i cittadini? Non è assolutamente ricevibile una proposta in tal senso”. “Vogliamo poi fare chiarezza sui numerosi roghi riscontrati proprio per inquinare questa zona, che non lasciano presagire nulla di buono e che mettono continuamente e ulteriormente in pericolo la salute dei cittadini”, conclude.
da: paola.nugnes@senato.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.