RIFIUTI IN CAMPANIA
«E’ passata la linea della responsabilità». E’ questo il primo commento del senatore Pasquale Viespoli, membro della Commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti, a fronte del raggiunto accordo sulla vicenda della riapertura temporanea della discarica di Difesa Grande, dopo ore e ore di contatti, incontri e trattative portati avanti sia ad Ariano Irpino che a Roma.
«Difendere i diritti della comunità rispetto all’arroganza del decreto legge governativo era doveroso – ha proseguito Viespoli – ma, allo stesso tempo, bisognava evitare che la protesta degenerasse e si arrivasse a un percorso di garanzia per la comunità arianese: venti giorni di sacrificio ricompensati dalla certezza della chiusura definitiva di Difesa Grande e delle risorse necessarie per dare corpo alla bonifica. In questi termini prende forma l’emendamento in discussione in aula».
Per Viespoli, inoltre, «il prevalere della linea di responsabilità istituzionale deve far riflettere, perché quando la politica si assume la responsabilità di svolgere un ruolo e di favorire il dialogo, c’è il recupero percepibile della sua funzione primaria». Per l’esponente di Alleanza Nazionale, infine, l’intesa raggiunta è «un segnale preciso a chi pratica, invece, l’irresponsabilità e la diserzione istituzionale. L’opposizione è governante, allorquando pur non rinunciando alla contestazione e alla denuncia, si muove sul terreno della proposta».
Roma 19 giugno 2007
Comunicato stampa
DA: onviespolibenevento@virgilio.it

REGIONE CAMPANIA.
COMUNICATO STAMPA DEL 19 GIUGNO 2007
BASSOLINO SU DIFESA GRANDE
“L’apertura temporanea della discarica di Difesa Grande é un passo in avanti significativo per fronteggiare l’emergenza rifiuti. Si é lavorato da parte di tutti con grande senso di responsabilità. Giovedì, insieme a tecnici e funzionari della Regione, incontrerò il sindaco di Ariano Irpino per avviare le procedure di bonifica di Difesa Grande, sito che, in base a una decisione presa oggi dal Senato, non potrà più giustamente essere utilizzato come discarica. Venerdì la giunta regionale approverà un primo stanziamento di 5 milioni di euro per far partire le operazioni di bonifica. Bonifica e gestione controllata del ciclo dei rifiuti sono le linee guida su cui dobbiamo tutti quanti impegnarci – Commissariato, Regione, Province e comuni – per uscire dall’emergenza e risolvere il problema rifiuti”.

Dall’Ufficio stampa della Regione.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.