DA GIOVEDÌ 27 A DOMENICA 30 AGOSTO,2015 RIETI SI VESTE DI ROSSO
////////////////////////////
RIETI CAPITALE MONDIALE DEL
PEPERONCINO
QUINTA EDIZIONE DI “RIETI CUORE PICCANTE”, LA MANIFESTAZIONE PIU’ HOT DELL’ESTATE. TRA GASTRONOMIA, CULTURA E INTRATTENIMENTO PER QUATTRO GIORNATE DA NON PERDERE DA GIOVEDÌ 27 A DOMENICA 30 AGOSTO

31 agosto 2015
—————————-
GRANDE SODDISFAZIONE
PER LA QUINTA FIERA CAMPIONARIA MONDIALE DEL PEPERONCINO
RIETI CUORE PICCANTE:
IN 150.000 PER DEGUSTARE
I PEPERONCINI DI TUTTO IL MONDO
A MAURIZIO PESCARI IL PREMIO GIORNALISTICO RIETIPIC

Conferma l’affluenza record della scorsa edizione Rieti Cuore Piccante 2015. Sono stati infatti 150.000 i visitatori che, da giovedì 27 a domenica 30 agosto, hanno affollato le vie e le piazze del capoluogo sabino. La Fiera Campionaria Mondiale del Peperoncino ribadisce così il suo ruolo di evento internazionale nel calendario di manifestazioni che caratterizzano le estati italiane.
“Ci fa piacere registrare sia la soddisfazione degli ospiti – dichiara Stefano Colantoni, Presidente dell’Associazione Peperoncino a Rieti – che quella degli stand e dei commercianti della nostra città. Rieti Cuore Piccante conferma tanto la sua valenza culturale e gastronomica quanto quella economica, con un indotto che cresce di edizione in edizione”.
Importante ricordare i momenti salienti dell’ultima giornata di lavori, in primis il Premio RietiPic, riservato al giornalista che con professionalità e competenza ha saputo promuovere e valorizzare le tipicità e le eccellenze del paniere agroalimentare italiano. Riconoscimento andato a Maurizio Pescari che vanta collaborazioni importanti e una carriera ultratrentennale e che ha convinto la giuria con il pezzo scritto lo scorso anno per il Corriere della Sera dedicato appunto alla manifestazione reatina.
Nell’anno dell’Esposizione Universale non poteva certo mancare un incontro a tema: “Expo 2015 – Reate Well, quando il cibo e’ storia”, un interessante dibattito sull’asse Rieti-Milano cui hanno partecipato Emanuela Pariboni, Vice sindaco del comune di Rieti, Marco Rettighieri, General Manager Expo 2015, Renzo Rossi, dell’Azienda Verdepiana, Gaetano Micaloni, Presidente della Comunità Montana Salto Cicolano e Vincenzo Regnini, Presidente della Camera di Commercio di Rieti.
Un focus che ha anticipato quella che sarà la partecipazione ad Expo, illustrando un progetto che vede il coinvolgimento del Comune di Rieti impegnato, insieme ad altri undici partner istituzionali, tra i quali l’Associazione Peperoncino, a promuovere un’offerta integrata del territorio. Un sistema competitivo per mettere in rete e valorizzare le risorse culturali ed ambientali che il territorio offre, con un filo conduttore rappresentato dalle eccellenze enogastronomiche locali. Paniere agroalimentare locale nel quale il peperoncino è entrato ormai a far parte di diritto.
“Valutiamo sicuramente in modo positivo questa edizione e stiamo già lavorando affinché nel 2016 si possa ripetere il grande successo ottenuto – sottolinea Colantoni – non a caso sono già partite alcune iniziative come la Red CardPep, la carta dei peperoncini che conta di coinvolgere alcuni dei migliori ristoranti della Penisola”.
Il Programma intero della manifestazione è consultabile su: http://www.rieticuorepiccante.net e su Facebook Riericuorepiccante.
Scarica qui il materiale stampa e le foto.
Rieti Cuore Piccante è organizzata dalla Associazione Peperoncino a Rieti con la collaborazione dell’Accademia Nazionale del Peperoncino, degli enti locali, Camera di Commercio e Confcommercio Rieti, della Regione Lazio e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
Info su: http://www.rieticuorepiccante.eu
Ufficio Stampa: MG Logos – Stefano Carboni -3355277431 – Tel 06 45491984 info

————————–
28 agosto 2015
————————
DA RIETI CUORE PICCANTE MESSAGGIO AGLI CHEF:CREIAMO LA CARTA DEI PEPERONCINI – TRA MOSTRE, INCONTRI, COCKTAIL E DEGUSTAZIONI CONTINUA IL GRANDE SUCCESSO DI RIETI CUORE PICCANTE 2015—
Seconda giornata di lavori, di incontri, di mostre e di festa per Rieti Cuore Piccante, la quinta Fiera Campionaria Mondiale del Peperoncino, in scena nel capoluogo sabino fino a domenica 30 agosto. Dopo il boom di presenze nella giornata iniziale, è ancora grande successo tra pubblico e addetti ai lavori, tutti affascinati dal re delle spezie e dagli incantevoli scorci offerti dalla bella cittadina della Sabina.
Tra i momenti centrali di RCP 2015 certamente la presentazione del progetto “Red CardPep”, un’iniziativa destinata a sensibilizzare gli chef italiani a un corretto utilizzo del capsicum.
“È bizzarro notare come ormai esistano carte dei sali, delle tisane, dei pepi e delle acque – ha commentato Guglielmo Rositani, socio fondatore dell’Accademia Nazionale del Peperoncino e ideatore di Rieti Cuore Piccante – e nessuno abbia mai pensato di mettere a punto la carta di una spezia che conta centinaia di varietà diversissime tra loro. Proprio per colmare questa lacuna abbiamo messo a punto un progetto che ci consentirà di dialogare con i più importanti chef italiani con l’obiettivo di vedere realizzate delle carte dei peperoncini presso i principali ristoranti nazionali”.
Red CardPep partirà nei prossimi mesi con la spedizione a un gruppo di ristoratori di tutte le regioni di una sorta di box che conterrà una selezione di pregiati peperoncini provenienti da tutte le parti del mondo.
“Esemplari assolutamente diversi tra loro per gusto, profumo e piccantezza – ha spiegato Rositani – e quindi adatti a impreziosire qualsiasi pietanza. Insomma, gli amici ristoratori devono aiutarci a far comprendere ai consumatori che tra due varietà di peperoncino può esserci la stessa differenza che esiste tra un Brunello e un Verdicchio e che quindi la loro destinazione d’uso deve necessariamente essere diversa”.
Il progetto avrà poi una sua appendice nella prossima edizione di Rieti Cuore Piccante con un premio che verrà riservato allo chef italiano che si sarà distinto nell’utilizzo dell’oro rosso della tavola.
Per quanto riguarda la seconda giornata partenza extra moenia, con l’inaugurazione e l’apertura al pubblico (tramite un efficiente servizio di navette messo a disposizione dagli organizzatori) del Campo Catalogo dell’Università di Perugia Centro Sperimentale “Carlo Jucci”, dove sono coltivate oltre 4000 piante per circa 1000 cultivar di peperoncino provenienti dai cinque continenti.
Come sempre fitto di stimolanti spunti il convegno di giornata nell’Auditorium di Largo Alfani: “Filiera del peperoncino piccante – Progetto Pepic”, incentrato sugli interventi di ricerca per la scelta varietale e per l’innovazione dei processi colturali, cui hanno partecipato Guglielmo Rositani, Leonardo Tosti, Presidente Confcommercio Rieti, Simona Muccioli, Coordinatrice Provinciale di Fare Ambiente e Teodoro Cardi, Coordinatore Progetto PEPIC.
A rinfrescare e divertire i presenti, nonché a dare dimostrazione di quanto sia versatile il peperoncino, hanno pensato i barman partecipanti al cocktail contest piccante di Piazza Mazzini; tendenza ed arte quella del bere miscelato sempre più in voga.
Per finire, a cura della “Chef School La Corte” con lo Chef Elia Grillotti le ambitissime “Degustazioni dal cuore piccante” e la cena hot per i membri dell’Accademia del Peperoncino.
Il Programma intero della manifestazione è consultabile su: http://www.rieticuorepiccante.net e su Facebook Riericuorepiccante.
Rieti Cuore Piccante è organizzata dalla Associazione Peperoncino a Rieti con la collaborazione dell’Accademia Nazionale del Peperoncino, degli enti locali, Camera di Commercio e Confcommercio Rieti, della Regione Lazio e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
Info su: http://www.rieticuorepiccante.eu
Ufficio Stampa: MG Logos – Stefano Carboni -3355277431 – Tel 06 45491984 info@mglogos.it

—————————–
27 agosto 2015 giovedì
———————————
TAGLIO DEL NASTRO PER RIETI CUORE PICCANTE 2015
INAUGURATA LA QUINTA EDIZIONE
DELLA FIERA CAMPIONARIA MONDIALE DEL PEPERONCINO
— Partenza in grande stile per Rieti Cuore Piccante 2015, la Fiera Campionaria Mondiale del Peperoncino (a Rieti fino a domenica 30 agosto).
Seguitissima da pubblico e media la cerimonia di inaugurazione alla quale hanno partecipato il primo cittadino Simone Petrangeli, Donatella Prampolini, Vicepresidente nazionale di Confcommercio, il professore Guglielmo Rositani, membro fondatore dell’Associazione del Peperoncino a Rieti ed ideatore della manifestazione, l’onorevole Oreste Pastorelli, Presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati e l’onorevole Fabio Melilli
“Fa piacere vedere tanto entusiasmo – ha dichiarato Stefano Colantoni, Presidente dell’Associazione Peperoncino a Rieti – e vale la pena sottolineare come questa manifestazione, nel breve volgere di pochi anni, si sia accreditata come un vero e proprio fiore all’occhiello per la nostra città”.
Già moltissimi i visitatori accorsi nel centro storico del capoluogo sabino durante la prima delle quattro giornate interamente dedicate alla spezia più amata del mondo. Edizione che punta dunque a ripetere il grande successo di pubblico degli anni passati grazie alle molteplici iniziative ed attrazioni aventi come protagonista indiscusso sua maestà il peperoncino.
“Attraverso questa manifestazione – ha commentato il professor Guglielmo Rositani – vogliamo favorire la conoscenza di un alimento prezioso sotto tutti i punti di vista. In grado di arricchire ogni pietanza ma anche di garantire innumerevoli vantaggi dal punto di vista squisitamente salutistico. Senza dimenticare che la coltivazione del peperoncino in Italia ha tutte le caratteristiche per diventare un business”.
Oltre ai 140 stand “a tema” disseminati per le suggestive stradine di Rieti, con il taglio del nastro della kermesse più piccante del panorama enogastronomico nazionale, sono state aperte al pubblico la splendida Mostra espositiva – presso il Chiostro di S.Agostino, in Piazza Mazzini – con ben 200 varietà di peperoncino provenienti da ogni angolo del globo (compresi i richiestissimi super hot), la mostra di pittura “Colori Piccanti” firmata da artisti internazionali – in scena presso il Palazzo Comunale – e quella fotografica, a cura dell’Informagiovani di Rieti “Tra passato e futuro, Rieti oltre i suoi primati”, da ammirare nella Sala Mostre del Comune di Rieti.
Con “Peperoncino amore mio”, interessante incontro su storia e letteratura del peperoncino, ha preso il via – nell’Auditorium di Largo Alfani – anche la parte convegnistica della manifestazione. Tra i relatori lo storico Andrea Ungari, il Presidente dell’Accademia Italiana del Peperoncino Enzo Monaco e gli artisti Enrico Benaglia e Gianni Turina.
Nella stessa location, successivamente, la “Chef School La Corte” ha dato il via alle serie di show cooking aventi come fil rouge l’uso del peperoncino nell’alta cucina. Per l’occasione il talentuoso chef Elia Grillotti ha studiato e preparato, ça va sans dire, un goloso menu piccante.
Spazio anche per lo sport con la premiazione della notturna in MTB “Burning Race” Memoria a Roberta Cenciotti.
Il Programma intero della manifestazione è consultabile su: http://www.rieticuorepiccante.net e su Facebook Riericuorepiccante.
Scarica qui il materiale stampa e le foto.
Rieti Cuore Piccante è organizzata dalla Associazione Peperoncino a Rieti con la collaborazione dell’Accademia Nazionale del Peperoncino, degli enti locali, Camera di Commercio e Confcommercio Rieti, della Regione Lazio e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
Info su: http://www.rieticuorepiccante.eu
Ufficio Stampa: MG Logos – Stefano Carboni -3355277431 – Tel 06 45491984 info@mglogos.it

————————-
21 agosto 2015
————————-
E’ ormai partito il conto alla rovescia. Giovedì 27 Agosto prende il via la quinta edizione di “Rieti Cuore Piccante”, Fiera Campionaria Mondiale del Peperoncino. Ancora una volta le principali piazze e le vie del centro storico di Rieti si preparano a ospitare uno degli eventi gastronomici più attesi dell’anno.
Oltre 100 stand con prodotti che vedono il peperoncino assoluto protagonista, una Mostra unica con 200 varietà di peperoncini provenienti da tutto il mondo per una manifestazione sempre più internazionale, come testimonia la presenza di numerosi ospiti e visitatori stranieri.
“Ormai Rieti Cuore Piccante rientra di diritto tra gli eventi enogastronomici più importanti del panorama nazionale – sottolinea Stefano Colantoni, Presidente dell’Associazione organizzatrice dell’evento – come testimoniano le oltre 150mila presenze della scorsa edizione. Merito del fascino del peperoncino, che nel mondo conta miliardi di appassionati, ma anche di un programma internazionale che spazia dalla gastronomia alla cultura, dalla scienza all’intrattenimento”.
Al centro della manifestazione, come da consuetudine, la splendida Mostra che quest’anno verrà ospitata presso il suggestivo Chiostro di S.Agostino, in Piazza Mazzini. Qui, da giovedì 27 a domenica 30 agosto, i visitatori potranno ammirare una selezione di ben 200 varietà di peperoncino provenienti da tutti i continenti. Da quelli più comuni ai più rari ed esotici, in un viaggio fatto di colori, profumi e sapori, con schede che ne raccontano le principali caratteristiche e ne illustrano il grado di piccantezza.
Per chi poi volesse conoscere un numero più alto di varietà, per l’occasione il Centro Sperimentale dell’Università di Perugia “Carlo Jucci” apre ai visitatori il Campo Catalogo reatino (Rieti, via Comunali, 43 – ore 9,00/11,00 ore e 17,00/19,00) nelle giornate di venerdì 28, sabato 29 e domenica 30. Una passeggiata sul campo per poter ammirare e fotografare ben 4000 varietà di peperoncini di tutto il mondo (per informazioni: 0746-755091).
Sempre ricchissima e di alto livello la parte convegnistica che avrà come teatro l’Auditorium di Largo Alfani. Si parte giovedì, alle 19.30, con “Peperoncino amore mio”, incontro su storia e letteratura del peperoncino. Venerdì 28 (18.30) sarà la volta di “Filiera del peperoncino piccante – Progetto Pepic”, un approfondimento sull’innovazione dei processi colturali. Sabato 29 spazio alla salute (18.30) con “Il peperoncino nutriente e curativo” e chiusura domenica (18.30) con “Expo 2015 – Reate Well, quando il cibo è storia”.
Ma i 4 giorni di “Rieti Cuore Piccante” offriranno spazio anche a musica, spettacolo, sport, arte, cultura e gastronomia. Fittissimo infatti il programma degli eventi che si snoderà attraverso un percorso fatto di concerti, mostre fotografiche e di pittura (con artisti internazionali), concorsi gastronomici e show cooking, laboratori, intrattenimenti per bambini, spettacoli con artisti nazionali e esteri. Con in più l’opportunità di conoscere una Rieti segreta e sotterranea attraverso la partecipazione a visite guidate che si succederanno per tutte e quattro le giornate (per prenotazioni: Rita Giovannelli 347.7279591).
“Un vero e proprio evento a 360° – conclude Colantoni – in grado di soddisfare le esigenze di un pubblico numeroso e variegato. Da noi trova soddisfazione sia il curioso che vuole provare un peperoncino esotico particolarmente piccante che il gourmand che intende partecipare a uno show cooking di alto livello. Ma si divertono anche i bambini o chi vuole concedersi un weekend culturale e approfondire la conoscenza di una città bella e antica come Rieti”.
“Rieti Cuore Piccante” si conferma quindi centro pulsante di cultura e intrattenimento per esaltare un prodotto che vanta milioni di estimatori. Ed è bello sottolineare la partecipazione dei cittadini e dei commercianti del capoluogo sabino che durante la manifestazione contribuiscono a rendere davvero Rieti la Capitale Mondiale del peperoncino.
Il Programma intero della manifestazione è consultabile su: http://www.rieticuorepiccante.net e su Facebook Riericuorepiccante.
Scarica qui il materiale stampa e le foto.
Rieti Cuore Piccante è organizzata dalla Associazione Peperoncino a Rieti con la collaborazione dell’Accademia Nazionale del Peperoncino, degli enti locali, Camera di Commercio e Confcommercio Rieti, della Regione Lazio e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
Info su: http://www.rieticuorepiccante.eu
Ufficio Stampa: MG Logos – Stefano Carboni -3355277431 – Tel 06 45491984 info@mglogos.it
press@mglogos.it

…………………………
23 luglio 2015
//////////////////////////////
IL PEPERONCINO PROTAGONISTA DELL’ESTATE
A RIETI CUORE PICCANTE 2015 FERVONO I PREPARATIVI PER LA QUINTA EDIZIONE
DELLA FIERA CAMPIONARIA MONDIALE DEL PEPERONCINO

A poco meno di due mesi dall’inizio di uno degli eventi più attesi dell’estate, sicuramente quello più hot, fervono i preparativi e cresce l’attesa per scoprire quali saranno le novità dell’edizione 2015. Stiamo parlando di “Rieti Cuore Piccante”, la Fiera campionaria Mondiale del Peperoncino, che anche quest’anno, da giovedì 27 a domenica 30 agosto, andrà in scena lungo le suggestive stradine e le bellissime piazze del centro storico di Rieti.
La splendida cittadina della Sabina sarà dunque per il quinto anno consecutivo l’ombelico del mondo piccante, per quattro giorni al centro dell’interesse di appassionati, gourmet o semplici curiosi. Una manifestazione sempre più seguita, come testimoniato dal crescente numero di presenze, che nel 2014 ha toccato la quota record di 150.000 unità.
“Rieti Cuore Piccante è ormai un vero e proprio punto di riferimento per tutti gli amanti del peperoncino – racconta Stefano Colantoni, Presidente dell’Associazione Peperoncino a Rieti – Per questa edizione, la quinta, stiamo preparando un programma ricco di iniziative con contenuti inediti ed interessanti, mentre le richieste di partecipazione da parte di espositori provenienti da tutta la Penisola stanno raggiungendo numeri senza precedenti.”
Cuore della fiera sarà come sempre la mostra di centinaia di varietà di peperoncini, compresi i temuti ed amati super hot. Senza dimenticare il Campo Catalogo – presso il Centro Appenninico C. Jucci dell’Università di Perugia – che può vantare una raccolta di migliaia di specie dell’oro rosso della tavola.
Rieti Cuore Piccante si è distinta in pochi anni non solo per il suo contenuto enogastronomico, ma anche per i risvolti socio-culturali e di carattere economico, dimostrandosi così un volano fondamentale per l’intero territorio reatino.
“È stimolante constatare – commenta Colantoni – come ogni anno cresca la dimensione internazionale della manifestazione, con ospiti e visitatori provenienti da ogni angolo del pianeta, qui presenti per celebrare un prodotto straordinario, capace di unire simbolicamente Paesi e genti lontane.”
Internazionalità dell’evento sottolineata, come è logico che sia nell’anno dell’Esposizione Universale, dal progetto EXPO 2015 del Reatino “ReAte Well – quando il cibo è storia”. Un progetto che vede il Comune di Rieti impegnato insieme ad altri undici partner istituzionali, tra i quali l’Associazione Peperoncino, e che ha come obiettivo principale quello di promuovere un’offerta integrata del territorio, un sistema competitivo per mettere in rete e valorizzare le risorse culturali, ambientali e religiose che il territorio offre, con un filo conduttore che saranno le eccellenze enogastronomiche locali. Paniere agroalimentare locale nel quale il peperoncino è entrato ormai a far parte di diritto.
Scarica qui il materiale stampa e le foto.
Rieti Cuore Piccante è organizzata dalla Associazione Peperoncino a Rieti con la collaborazione dell’Accademia Nazionale del Peperoncino, degli enti locali, Camera di Commercio e Confcommercio Rieti, della Regione Lazio e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
Info su: http://www.rieticuorepiccante.eu
Ufficio Stampa: MG Logos
Stefano Carboni 3355277431
Tel 06 45491984 info@mglogos.it

——————————
DAL 28 AL 31 AGOSTO 2014
———————————
RIETI SI VESTE DI ROSSO
DA GIOVEDI’ 28 A DOMENICA 31 AGOSTO
A RIETI CUORE PICCANTE UN PROGRAMMA INTERNAZIONALE GASTRONOMIA, CULTURA, INTRATTENIMENTO E TANTO ALTRO
PER LA QUARTA EDIZIONE DELLA FIERA MONDIALE DEL PEPERONCINO
IL PEPERONCINO, “FARMACO” NATURALE ED ELISIR DI BELLEZZA NEL CORSO DELLA MANIFESTAZIONE VERRA’ PRESENTATO UNO STUDIO SULLE VIRTU’ SALUTISTICHE DEL CAPSICUM E UN VOLUME DAL TITOLO “LA SALUTE E IL PEPERONCINO”

30 agosto 2014
————————–
PROSEGUE IL SUCCESSO DI RIETI CUORE PICCANTE, FIERA MONDIALE DEL PEPERONCINO
A RIETI CUORE PICCANTE PRESENTATO IL RIVIOLUZIONARIO METODO DI VALUTAZIONE DELLA PICCANTEZZA CHE ANDRA’ A SOSTITUIRE IL METODO SCOVILLE E INTANTO LA MANIFESTAZIONE SI AGGIUDICA IL PREMIO INTERNAZIONALE ENOGA’COME EVENTO ENOGASTRONOMICO MONDIALE DELL’ANNO
Continua con successo Rieti Cuore Piccante, Fiera Mondiale del Peperoncino, che fino a domenica 31 agosto farà del capoluogo sabino la capitale mondiale del peperoncino.
Ed è una vera folla di appassionati e curiosi quella che ormai da giovedì percorre le bellissime strade di Rieti, curiosando tra i numerosi stand degli espositori, visitando la bellissima mostra del Palazzo Papale, degustando i tanti prodotti presenti in fiera.
E a coronare il tutto è giunto un riconoscimento davvero importante. Rieti Cuore Piccante è stata insignita del Premio Internazionale Enogà come evento enogastronomico dell’anno. A consegnare il premio, al termine di uno show cooking che ha visto protagonista lo chef reatino Elia Grillotti del ristorante La Corte , è stato Giorgio Menna, Presidente dell’Associazione Enogà, uno dei più importanti network del gusto in Europa.
“Il premio a Rieti Cuore Piccante – ha spiegato Menna – è il riconoscimento a un organizzazione che è stata in grado, in pochissimo tempo, di imporre un format e uno stile internazionale a una manifestazione che è subito diventata un punto di riferimento nell’ambito degli eventi enogastronomici. Ormai Rieti, nel mondo, è riconosciuta come la capitale mondiale del peperoncino”.
Il premio speciale Enoga’ Sigillo d’Oro è stato invece consegnato al professor Guglielmo Rositani, ideatore e padre nobile della manifestazione, che va quindi ad aggiungere il suo nome a quello importantissimo di Luigi Veronelli, la sola altra personalità che in 20 anni è stata insignita del riconoscimento.
Ma Rieti Cuore Piccante ha vissuto anche un momento fondamentale dal punto di vista strettamente scientifico. E’ stato infatti presentato lo stato dell’arte sullo studio che, grazie all’organizzazione e in collaborazione con il Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologia dell’Università degli Studi di Perugia, viene da tempo portato avanti per la messa a punto di un nuovo sistema che vada a sostituire il celebre metodo Scoville.
“Il metodo Scoville non ha quei requisiti di oggettività necessari in questo tipo di valutazione – ha spiegato la Professoressa Stefania Pasqualini dell’Università di Perugia – Quello che abbiamo messo a punto, al contrario, si basa su elementi di oggettività e consente finalmente di valutare, in modo tra l’altro rapido ed economico, il grado di piccantezza di tutte le diverse varietà di peperoncino al mondo”.
E a proposito di varietà, l’edizione RCP 2014 è stata anche l’occasione per presentare “Sabino”. Si tratta di un incrocio tra il Brasil (gustosissimo, profumato e dalle dimensioni importanti) e il Diavolicchio calabrese che ha offerto il suo contributo di piccantezza. Questo capsicum autoctono necessita ancora di un anno di stabilizzazione, dopodiché potrà essere presentato ufficialmente e rientrare nell’ambito dei prodotti riconosciuti dal Ministero delle Politiche Agricole. Un altro fiore all’occhiello per l’organizzazione di Rieti Cuore Piccante e, soprattutto, una bella opportunità di business per tutto il territorio.
Le migliaia di visitatori, questa edizione lascia prevedere che verrà facilmente battuto il record di presenze, ha inoltre potuto divertirsi con decine di eventi. Dalla “Burning Race”, tiratissima gara di mountain bike che ha avuto come rush finale la salita di Via Roma, alle esibizioni di zumba, dagli spettacoli musicali alle perfomance artistiche.
Straordinario il successo del Campo Catalogo: 4.000 piante nel bellissimo Centro Sperimentale “Carlo Jucci” dell’Università di Perugia. E sono tutte sold out le visite guidate nella Rieti Sotterranea e a Palazzo Vecchiarelli.
Insomma, per chi visita Rieti Cuore Piccante non c’è proprio la possibilità di annoiarsi. La manifestazione si concluderà nella notte di domenica 31 agosto.Rieti Cuore Piccante proseguirà fino a domenica 31 agosto.
Il Programma intero della manifestazione è consultabile su: http://www.rieticuorepiccante.eu e su Facebook Rieticuorepiccante
Rieti Cuore Piccante è organizzata dalla Associazione Peperoncino a Rieti con la collaborazione dell’Accademia Nazionale del Peperoncino, degli enti locali, Camera di Commercio, Confcommercio Rieti e FENACOM della Regione Lazio e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
Comunicazione: MG Logos – DACAR 2005 srl
Stefano Carboni 3355277431 – Tel 06 45491984 – info@mglogos.it
grazia.dagata@mglogos.it – grazia.dagata@gmail.com

———————-
29 agosto 2014
———————
A RIETI SCOPPIA LA PEPERONCINOMANIA
INAUGURATA LA QUARTA EDIZIONE. BOOM DI PRESENZE, TRA VETRINE IMPREZIOSITE DA COMPOSIZIONI DI PEPERONCINI, DEGUSTAZIONI, ARTE E INTRATTENIMENTO
Partenza in grande stile per Rieti Cuore Piccante, la Fiera Mondiale del Peperoncino (a Rieti fino a domenica 31 agosto).
Esaurita la parte ufficiale con una cerimonia di inaugurazione alla quale hanno partecipato, oltre a una foltissima delegazione di Paesi ospiti, il Prefetto Chiara Marolla, il primo cittadino Simone Petrangeli e i suoi colleghi Sindaci dei vari comuni del territorio e il Sottosegretario all’Agricoltura Giuseppe Castiglione, la manifestazione è partita subito a pieno ritmo con un programma ricco e variegato.
Tanti i visitatori nella giornata inaugurale, ad affollare le piazze e le strade di Rieti. Che, mai come quest’anno, ha risposto con entusiasmo e partecipazione. Le vetrine dei negozi del centro si sono sbizzarrite in suggestive composizioni a base di peperoncino che è realmente il grande protagonista di queste giornate. Lo è nella splendida mostra espositiva ospitata nel Palazzo Papale, sui banchi degli stand espositivi, negli interessantissimi convegni che si alternano in Largo Alfani. E la nobile spezia è regina anche nella bellissima mostra internazionale di pittura che vede coinvolti 14 artisti provenienti da diversi Paesi. Curata dal Maestro Gianni Turina, la mostra prevede anche un laboratorio grafico diretto dal Maestro Luigi Guardigli, allievo e stampatore del grande artista spagnolo Pablo Picasso; una vera e propria art perfomance nel corso della quale i visitatori potranno assistere dal vivo alla realizzazione delle grafiche degli artisti attraverso un apposito e prezioso torchio calcografico.
“Fa piacere vedere come tutta la città stia vivendo l’evento con passione e partecipazione – sottolinea Stefano Colantoni, Presidente dell’Associazione Peperoncino a Rieti – Ma soprattutto colpisce vedere come Rieti Cuore Piccante si sia confermata, nel breve volgere di quattro anni, una manifestazione di livello internazionale. Lo testimonia il sempre crescente numero di appassionati che ci seguono e anche la straordinaria copertura mediatica, con tante radio e tv presenti ieri per l’inaugurazione”.
Rieti Cuore Piccante proseguirà fino a domenica 31 agosto.
Il Programma intero della manifestazione è consultabile su: http://www.rieticuorepiccante.eu e su Facebook Riericuorepiccante
Rieti Cuore Piccante è organizzata dalla Associazione Peperoncino a Rieti con la collaborazione dell’Accademia Nazionale del Peperoncino, degli enti locali, Camera di Commercio, Confcommercio Rieti e FENACOM della Regione Lazio e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
—————–
Comunicazione: MG Logos – DACAR 2005 srl
Stefano Carboni 3355277431 – Tel 06 45491984 – info@mglogos.it
grazia.dagata@mglogos.it – grazia.dagata@gmail.com
MG Logos di DACAR 2005 srl

——————-
25 agosto 2014
———————
Sul fatto che sia buono e riesca a insaporire qualsiasi piatto, non si discute e lo dimostrano i miliardi di appassionati consumatori sparsi in tutto il mondo.
Sui suoi effetti sulla salute, invece, si sa ancora pochissimo e spesso se ne parla a sproposito, tra credenze popolari e leggende metropolitane.
A colmare in parte questa lacuna provvederà un convegno in programma alle 19,30 di giovedì 28 agosto, giornata di apertura di Rieti Cuore Piccante, la Fiera Mondiale del peperoncino che, per quattro giornate, farà del capoluogo sabino la capitale mondiale di questa nobile e antichissima spezia.
Titolo del convegno, che è poi anche quello del volume che raccoglie gli studi di alcuni luminari della scienza medica, è proprio “La salute e il peperoncino”. Circa 100 pagine che raccontano i positivi effetti sulla salute che può avere un’assunzione moderata e intelligente del capsicum annum, nome scientifico del peperoncino.
Un team di medici ha infatti approfondito le virtù salutistiche dell’oro rosso della tavola. Ricco di vitamine, al punto che Szent Gyorgiy ottenne il premio Nobel proprio grazie alla scoperta della vitamina C da lui trovata nel corso di uno studio sui peperoncini. Ma il capsicum contiene anche vitamina B1 e B2, provitamina A, flavonoidi, carotenoidi, acidi organici e mille altri elementi. Un riuscito cocktail che lo rende un formidabile “farmaco” naturale, una sorta di panacea capace di lavorare positivamente sul nostro sistema immunitario.
Il convegno, nel corso del quale verrà presentato anche il volume, chiarirà come, dal punto di vista squisitamente medico, il peperoncino sia un mondo ancora da scoprire al punto che il suo utilizzo “farmacologico” è ancora tutto da sviluppare. Ma il team di esperti, che si è avvalso del coordinamento scientifico del Professor Ivo Pulcini, dietologo, sottolinea i molteplici effetti positivi di questa saporita spezia. E’ un antiossidante, quindi utilizzabile nella lotta ai tumori. E’ ottimo nella cura delle più comuni malattie alle vie respiratorie, come raffreddore, sinusite e bronchite. E’ un antidolorifico naturale,
Valido nella cura del mal di schiena. E’ indicatissimo nella cura delle malattie cardiovascolari così come in alcune patologie legate alla prostata. Dal punto di vista neurologico la capsaicina, contenuta nel peperoncino, contrasta in modo efficace molti disturbi e, grazie alla spontanea produzione di endorfine, può mostrarsi utile anche nelle cura di alcune depressioni. Notevoli i suoi effetti sui disturbi dell’apparato digerente, grazie anche alla sua capacità di stimolare le prostaglandine. Riduce il colesterolo e rallenta l’invecchiamento delle cellule.
Che altro chiedere a un prodotto che è anche tanto buono, come dimostreranno le tante degustazioni che si svolgeranno a Rieti nell’ultimo weekend di agosto? Magari di renderci più belli. E anche in questo senso il capsicum non delude le aspettative. Stimolando il metabolismo, infatti, consente lo smaltimento dei grassi corporei, favorendo quindi la linea. Probabilmente uno dei rarissimi casi in cui una cosa buona non solo non fa ingrassare ma anzi aiuta a dimagrire. E lo fa anche aiutando la peristalsi intestinale, così da evitare gli inestetici gonfiori di pancia. E, a proposito di inestetismi, vale la pena ricordare come l’oro rosso della tavola sia estremamente efficace anche nel combattere la ritenzione idrica e, quindi, la tanto odiata cellulite.
Insomma, tanti motivi in più per visitare Rieti Cuore Piccante (da giovedì 28 a domenica 31 agosto) e degustare questa preziosa spezia. Il convegno “La salute e il peperoncino” avrà luogo a Rieti giovedì 28 agosto, presso l’Auditorium di Largo Alfani alle ore 19.30. Nell’occasione ricordiamo che verrà presentato il volume “La salute e il peperoncino” fortemente voluta dal Professor Guglielmo Rositani, socio fondatore dell’associazione “Peperoncino a Rieti” e ideatore della manifestazione “Rieti Cuore Piccante”. Il convegno sarà moderato dal noto giornalista e divulgatore medico-scientifico, Luciano Onder e vedrà la partecipazione del Prof. Ivo Pulcini.
Gli autori del volume “La salute e il peperoncino”
Professor Ivo Pulcini (Medicina dello Sport e Alimentazione)
Professor Michele Gallucci (Urologo)
Professor Biagio Mercuri (Neurologo) con Silvia Marinelli (Ricercatrice)
Professor Francesco Maria Paone (Gastroenterologo)
Professor Francesco Romeo (Cardiologo)
Il Programma intero della manifestazione è consultabile su: http://www.rieticuorepiccante.eu e su Facebook Riericuorepiccante
Rieti Cuore Piccante è organizzata dalla Associazione Peperoncino a Rieti con la collaborazione dell’Accademia Nazionale del Peperoncino, degli enti locali, Camera di Commercio, Confcommercio Rieti e FENACOM della Regione Lazio e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
comunicazione@mglogos.it

———————-
18 agosto 2014
—————————–
Ci siamo quasi. Il 28 Agosto parte la quarta edizione di “Rieti Cuore Piccante”, Fiera Campionaria Mondiale del Peperoncino. E le principali piazze e le vie del centro storico di Rieti si preparano a trasformarsi in suggestivi “set” sui quali si susseguiranno gli appuntamenti di quello che è uno degli eventi gastronomici più attesi dell’anno.
Oltre 100 stand, una magnifica Mostra con 400 varietà di peperoncini Capsicum Annuum di tutto il mondo per una manifestazione sempre più internazionale come testimonia la presenza di Ghana, Honduras, Messico, Sri Lanka, India, Ungheria, Sud Africa e Perù, Paesi ospiti dell’edizione 2014.
“Questa edizione – sottolinea Stefano Colantoni, Presidente dell’Associazione organizzatrice dell’evento – si preannuncia davvero interessante e stimolante grazie ad un ricco programma che spazia dalla gastronomia alla cultura, dagli show cooking ai convegni sulla salute, dalla ricerca e sperimentazione all’intrattenimento. Quattro giornate per dimostrare come questo prodotto unico possa riuscire ad essere “un artista a tutto tondo” e un protagonista non solo della tavola ma di tanti altri aspetti del vivere quotidiano ”.
Un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati dell’oro rosso della tavola che a Rieti, da giovedì 28 a domenica 31 agosto, potranno godere di una full immersion tra gli stand espositivi dove sarà possibile degustare e raccogliere informazioni sul prezioso capsicum e, soprattutto, visitare una mostra unica al mondo che raccoglie una selezione di 400 varietà di peperoncino provenienti da ogni angolo del pianeta. Da quelli più comuni ai più rari ed esotici, in un viaggio fatto di colori, profumi e sapori allestito mirabilmente sotto le imponenti volte del Palazzo Papale.
Per chi volesse conoscere un numero più alto di varietà, per l’occasione il Centro Sperimentale dell’Università di Perugia “Carlo Jucci” apre ai visitatori il Campo Catalogo reatino (Rieti, via Comunali, 43 – ore 9,00/11,00 ore e 17,00/19,00) nelle giornate di venerdì 29, sabato 30 e domenica 31. Una passeggiata sul campo per poter ammirare e fotografare ben 4000 varietà di peperoncini di tutto il mondo.
E sempre in tema di ricerca e sperimentazione ricordiamo i consueti e attesi momenti convegnistici, (presso l’Auditorium di Largo Alfani) per fare il punto sulle grandi potenzialità del capsicumAttesa la presentazione prevista venerdì alle 18,30 del Peperoncino Sabino, la nuova varietà coltivata nella Piana di Rieti. Il convegno sarà occasione per discutere e analizzare prospettive e lavori in vista di Expo 2015 e valutare il metodo scientifico in grado di misurare la piccantezza del peperoncino. Il giorno successivo, alle ore 18,45, con l’incontro “Peperoncino… che passione” si affronta il delicato tema del controllo igienico – sanitario e degli attuali metodi per proteggerlo dalle malattie ma anche dalle frodi sanitarie. Rimanendo in ambito salutistico torniamo a giovedì con la presentazione del libro “La Salute e il Peperoncino” (ore19,30). Si chiude domenica 31 con un convegno (ore 18,30) dedicato agli aspetti economico-commerciali del peperoncino: “Peperoncino… un’opportunità. Sviluppo della filiera nazionale dalla produzione al commercio”.
Ma i 4 giorni di “Rieti Cuore Piccante” offriranno spazio anche a musica, spettacolo, sport, arte e gastronomia. Fittissimo il programma degli eventi dove, intorno al Palazzo Papale, si snoderà un percorso fatto di concerti, mostre fotografiche e di pittura (con artisti internazionali), concorsi gastronomici, laboratori, spettacoli con artisti nazionali e esteri. E quest’anno anche un’opportunità in più: quella di conoscere una Rieti segreta e sotterranea attraverso la partecipazione a visite guidate che si succederanno per tutte e quattro le giornate.
“E’ ovvio che le migliaia di visitatori hanno come obiettivo principale quello di assaggiare le tante varietà di peperoncini presenti – conclude Colantoni – ma l’organizzazione ha voluto ancora una volta compiere uno sforzo importante per fare della manifestazione un evento certamente divertente ma anche con un forte connotato culturale e dare l’occasione ai visitatori di conoscere una città antica e bella come Rieti”.
“Rieti Cuore Piccante” si conferma quindi centro pulsante di cultura e intrattenimento per esaltare un prodotto che vanta milioni di estimatori. Amanti della sua piccantezza e peculiarità che ne fanno un protagonista assoluto delle tavole di tutto il mondo. Ingrediente principe di tanti menu realizzati dagli chef di tutti i continenti che ne conoscono e apprezzano le straordinarie potenzialità in cucina. E sarà proprio la serata di cooking show organizzata da Enogà e dal Pastificio Martelli, in collaborazione con lo chef Elia, a offrire una gustosa dimostrazione di quanto il peperoncino possa valorizzare ogni piatto. L’appuntamento con Enogà è per venerdì 29 alle ore 21,00 presso l’Auditorium Largo Alfani (retro Palazzo Comunale) per degustazioni speciali con abbinamenti di pasta e peperoncino.
Quindi da segnare in agenda l’incontro a Rieti, a partire da giovedì 28 agosto ore 17,30 con l’inaugurazione presso Largo Mariano Vittori, Palazzo Papale di questa quattro giorni tutta dedicata a Sua Maestà il Peperoncino.
Il Programma intero della manifestazione è consultabile su: http://www.rieticuorepiccante.eu e su Facebook Riericuorepiccante

Rieti Cuore Piccante è organizzata dalla Associazione Peperoncino a Rieti con la collaborazione dell’Accademia Nazionale del Peperoncino, degli enti locali, Camera di Commercio, Confcommercio Rieti e FENACOM della Regione Lazio e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

Comunicazione: MG Logos
Stefano Carboni
3355277431
Tel 06 45491984
info@mglogos.it
grazia.dagata@mglogos.it – grazia.dagata@gmail.com

——————————
Roma, 17 Luglio 2014 –
—————————–
DA GIOVEDI’ 28 A DOMENICA 31 AGOSTO, RIETI SI VESTE DI ROSSO
TORNA RIETI CUORE PICCANTE
L’APPUNTAMENTO PIU’ HOT DELL’ESTATE
AI NASTRI DI PARTENZA LA QUARTA EDIZIONE DELLA FIERA INTERNAZIONALE DEL PEPERONCINO
Ha impiegato poco tempo a diventare uno degli appuntamenti più attesi dell’anno per i suoi risvolti non solo gastronomici ma anche socio-culturali e di carattere economico. Un punto di riferimento per appassionati e gourmet o semplici curiosi. Un avvenimento che, nelle passate edizioni, ha fatto registrare numeri importanti, con oltre 140.000 presenze solo lo scorso anno.
Stiamo parlando di “Rieti Cuore Piccante”, la Fiera campionaria Mondiale del Peperoncino che, anche per questo 2014, avrà come teatro le splendide piazze e le suggestive vie di Rieti. Quattro giornate (da giovedì 28 a domenica 31 agosto) che vedranno un unico, grande protagonista: il peperoncino.
“Una manifestazione che continua a crescere sia nei numeri che nei contenuti – racconta Stefano Colantoni, Presidente dell’Associazione Peperoncino a Rieti – e che fa di Rieti la capitale mondiale del peperoncino. Per questa edizione avremo oltre 100 stand, con prodotti sempre collegati al peperoncino. Per l’esposizione abbiamo scelto di selezionare circa 500 varietà di capsicum annuum ai quali si aggiungerà un dream team di super hot, vale a dire gli esemplari più piccanti al mondo”.
Un appuntamento quindi imperdibile per gli appassionati di un prodotto che nel mondo conta oltre 4 miliardi di consumatori abituali e che affonda le sue radici nei secoli, con testimonianze che risalgono a oltre 7.000 anni orsono e che ne fanno uno degli alimenti più conosciuti e amati al mondo.
E, a proposito di mondo, cresce anche la presenza e l’importanza dei Paesi ospiti che quest’anno vede in prima fila Ghana, Honduras, Messico e Sri Lanka con India e Perù in attesa di conferma.
“Rieti Cuore Piccante ha ormai raggiunto una dimensione internazionale – commenta Colantoni – come testimoniano i contatti del nostro sito e le richieste di informazioni che arrivano da ogni parte del mondo. Anche per questo abbiamo messo a punto un programma all’altezza della situazione con mostre, convegni, degustazioni e show cooking di altissimo livello. Il tutto per offrire ai visitatori una vera e propria full immersion nel Pianeta Peperoncino”.
Un calendario fittissimo per raccontare le virtù del peperoncino. Formidabile a tavola, straordinario dal punto di vista salutistico, importante nel settore dell’estetica. Ma rilevante anche sotto l’aspetto economico, con l’Italia che avrebbe tutte le caratteristiche per imporsi come uno dei maggiori produttori a livello mondiale. E da questo punto di vista Rieti, con il suo Campo Catalogo, costituisce un esempio da seguire.
“Siamo molto fieri del nostro Campo Catalogo – conclude il Presidente Colantoni – che vanta una raccolta di oltre 4.000 piante in rappresentanza di circa 1.000 cultivar. E che ci consentirà proprio durante “Rieti Cuore Piccante” di presentare “Sabino”, il nuovo ecotipo di capsicum studiato proprio per soddisfare la richiesta italiana di peperoncino”.
Rieti Cuore Piccante è organizzata dalla Associazione Peperoncino a Rieti con la collaborazione dell’Accademia Nazionale del Peperoncino, degli enti locali, Camera di Commercio e Confcommercio Rieti, della Regione Lazio e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
INFO su: http://www.rieticuorepiccante.eu
ASSOCIAZIONE PEPERONCINO A RIETI
rieticuorepic@gmail.com
www.rieticuorepiccante.eu
Tel. 0746-201364
Tel. 345-8250519/328-7940403
C.F./p.IVA 01070340573
Fax 0746-205235 Fax 0746-1761074
da: info@mglogos.it

——————
13 agosto 2013
—————————
A RIETI CUORE PICCANTE UN PROGRAMMA INTERNAZIONALE PRODOTTI DA TUTTO IL MONDO PER LA TERZA EDIZIONE DELLA FIERA MONDIALE DEL PEPERONCINO
RIETI DA GIOVEDI’ 29 AGOSTO
A DOMENICA 1 SETTEMBRE
TERZA EDIZIONE DELLA FIERA CAMPIONARIA MONDIALE DEL PEPERONCINO
L’ALTA GASTRONOMIA PROTAGONISTA A RIETI CUORE PICCANTE
Grandi Chef per uno show cooking d’eccezione. Un libro per raccontare ricette e abbinamenti e una intrigante sfida a base di cocktail. Tutto rigorosamente a base di peperoncino…
——————-
1 settembre 2013
———————————
GRANDE SODDISFAZIONE PER LA TERZA FIERA CAMPIONARIA MONDIALE DEL PEPERONCINO RIETI CUORE PICCANTE
SUPERA LE 140.000 PRESENZE
140.000 visitatori durante questa quattro giorni di fiera, quasi il 40% in più, rispetto alla precedente edizione. Molti gli italiani ma anche tanti stranieri e per le strade di Rieti si sono parlate davvero tante lingue, ma sempre una parola on comune: pepper/peperoncino. Messico, Sri Lanka, Ghana, Stati Uniti, Francia, Germania, Ungheria, Olanda, Indonesia, Honduras sono solo alcuni tra i tanti altri i paesi di provenienza dei visitatori della Fiera.
Un bilancio estremamente positivo che conforta gli organizzatori, laddove ce ne fosse il bisogno, circa la bontà della’idea e dell’iniziativa portata avanti dall’Associazione Rieti Cuore Piccante.
Lla terza edizione della Fiera Campionaria mondiale chiude dunque con la soddisfazione di tutti gli attori coinvolti, come emerge dalle parole del presidente dell’Associazione, Stefano Colantoni: “Siamo particolarmente soddisfatti dell’esito di questa terza edizione della Fiera. Tutto il territorio ha risposto bene e siamo grati anche al Comune di Rieti per la positiva collaborazione. E un ringraziamento particolare va a quanti hanno collaborato per la migliore riuscita di un’iniziativa che, anno dopo anno, cresce e inizia a divenire un appuntamento estivo di grande rilevanza internazionale. In particolare al Prof. Walter Marmo, per il superbo allestimento della suggestiva Mostra che espone le 943 varietà di peperoncino, agli artisti come Ciogli e Turina che hanno esposto le loro opere dedicate e a quanti si sono adoperati con spettacoli, musica e intrattenimento ad arricchire la proposta di questa edizione”.
L’edizione 2013 di “Rieti Cuore Piccante”, ha inoltre visto l’assegnazione del Premio giornalistico RietiPic, riservato alla persona che con professionalità e competenza ha saputo promuovere e valorizzare le tipicità e le eccellenze del paniere agroalimentare italiano, giunto alla sua terza edizione.
La cerimonia di premiazione introdotta dal Prof. Guglielmo Rositani, ideatore della manifestazione, si è svolta domenica mattina presso la Sala consiliare alla presenza del primo cittadino di Rieti e della commissione formata da giornalisti del settore enogastronomico come Fabio Turchetti (Messaggero) Andrea Cuomo (Il Giornale) Marco Sabellico (gambero Rosso) e Francesco D’Agostino (Cucina e Vini).
Il premio è stato conferito quest’anno proprio a Marco Sabellico, autore insieme allo chef Fabio Campoli e al grande esperto di Capsicum Walter Marmo del volume “Elogio al Peperoncino”, presentato proprio in occasione di Rieti Cuore Piccante. Sabellico, grande esperto internazionale di vini ha curato proprio l’aspetto abbinamento vino cibo nelle 70 ricette elaborate da Fabio Campoli tutte, ovviamente con il peperoncino quale ingrediente di rilievo.
Un grande successo insomma, questa terza edizione della Fiera che l’Associazione rivendica con orgoglio e che soprattutto si augura possa contribuire a sollecitare l’attenzione delle istituzioni competenti verso l’amata spezia.
Nella giornata conclusiva si è svolto infatti l’ultimo dei convegni in programma, “Filiera italiana ed internazionale del peperoncino”.
Il punto finale di una tre giorni che vuole essere un punto d’inizio.
Rieti Cuore Piccante è organizzata dalla Associazione Peperoncino a Rieti con la collaborazione dell’Accademia Nazionale del Peperoncino, degli enti locali, della Regione Lazio e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
Info su: http://www.rieticuorepiccante.eu
Mg Logos – Info [info@mglogos.it]

———————-
30 agosto 2013
———————–
IN CORSO LA FIERA MONDIALE DEL PEPERONCINO NELLE STRADE E NELLE PIAZZE DEL CENTRO STORICO DI RIETI
A RIETI CUORE PICCANTE MIGLIAIA DI APPASSIONATI DELLA SPEZIA PIU’ AMATA AL MONDO
Prosegue con successo Rieti Cuore Piccante, la Fiera Campionaria Mondiale del Peperoncino in programma fino a domenica 1 settembre.
Ricco il programma della terza edizione della manifestazione: la giornata di venerdì è stata caratterizzata da laboratori circensi per bambini, convegni, installazioni artistiche, spettacoli di musiche e danze dello Sri Lanka. Ma a farla da padrona è stata l’alta gastronomia con lo show cooking di un dream team di chef stellati. Un pubblico competente e appassionato ha potuto seguire le esibizioni di Maurizio e Sandro Serva (la Trota di Rivodutri), Iside De Cesare e Romano Gordini (La Parolina di Acquapendente) e Angelo Troiani (Il Convivio Troiani di Roma) che hanno dato vita a creazioni gourmet dove il peperoncino ha assunto il ruolo di protagonista assoluto.
Oggi un’altra giornata fitta di incontri, convegni, concerti, spettacoli teatrali e momenti di giochi per bambini. Ma a infiammare la città e a movimentarne le magnifiche strade e piazze i tanti stand provenienti da ogni parte di Italia dove poter degustare prodotti a base di peperoncino, ma anche salumi, formaggi, birra artigianale e altre eccellenze della nostra penisola.
Rieti Cuore Piccante è organizzata dalla Associazione Peperoncino a Rieti con la collaborazione dell’Accademia Nazionale del Peperoncino, degli enti locali, della Regione Lazio e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
Info su: http://www.rieticuorepiccante.eu

——————————
GIOVEDI’ 29 AGOSTO
———————————-
NELLE PIAZZE E NELLE VIE DEL CENTRO STORICO INAUGURATA RIETI CUORE PICCANTE
Ha preso il via la terza edizione di Rieti Cuore Piccante, Fiera Campionaria Mondiale del Peperoncino. Fino a domenica 1 settembre, il capoluogo sabino accoglierà nelle piazze e nelle vie del suggestivo centro storico l’unica Fiera internazionale interamente dedicata alla spezia più amata al mondo.
Cuore dell’evento sarà l’esposizione presso le volte dello splendido Palazzo Papale che ospiteranno 946 varietà di peperoncino provenienti da tutto il mondo.
La giornata di apertura è stata caratterizzata dalla cerimonia inaugurale alla quale ha partecipato il Dr. Stefano Vaccari, Direttore generale per la promozione della qualità agroalimentare del Ministero per le Politiche Agricole.
“Una presenza istituzionale di grande importanza – ha dichiarato Stefano Colantoni, presidente dell’Associazione Peperoncino a Rieti – che conferma il ruolo guida che la nostra manifestazione ha assunto in questi tre anni di lavoro. E che ribadisce lo stretto rapporto con il Mipaaf con il quale abbiamo avviato un tavolo di lavoro sulle problematiche legate alla filiera del peperoncino.”
Esaurita la parte strettamente istituzionale, Rieti Cuore Piccante ha aperto i propri battenti al pubblico di appassionati e curiosi che ha subito potuto aggirarsi tra gli oltre 100 stand che rappresentano una sorta di mercato globale del peperoncino. E assistere ai numerosi appuntamenti che caratterizzano il ricchissimo calendario della manifestazione. Dalla mostra di pittura “Colori Piccanti” di Gianni Turina all’intrattenimento musicale con il gruppo messicano dei Mariachi, dall’installazione di arte urbana interattiva “Nuova Memoria” di Max Ciogli al convegno “La qualità del peperoncino italiano”.
In serata spazio a Paolo Fosso con “Quasi una canzone d’amore. Appunti per un eventuale spettacolo” e tanta allegria ancora con il gruppo dei Mariachi.
La prima giornata si è chiusa con la presentazione del libro “Elogio al peperoncino. Dalla scoperta al consumo consapevole”, un manuale unico nel suo genere che mette al centro di 70 ricette altrettante tipologie di capsicum, con relativi abbinamenti di vini. Il volume è il frutto di una collaborazione a tutto campo tra Fabio Campoli, grande chef in grado di interpretare il peperoncino come pochi altri, Walter Marmo, ricercatore che conosce tutti i segreti del capsicum, e Marco Sabellico, degustatore di fama internazionale che si è divertito ad abbinare alle ricette di Campoli una selezione di grandi vini italiani. Il risultato è un manuale che esalta il peperoncino, rendendolo protagonista e non semplice ingrediente. Un messaggio perfettamente in linea con la filosofia di Rieti Cuore Piccante.
Rieti Cuore Piccante è organizzata dalla Associazione Peperoncino a Rieti con la collaborazione dell’Accademia Nazionale del Peperoncino, degli enti locali, della Regione Lazio e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
Info su: http://www.rieticuorepiccante.eu
grazia.dagata@mglogos.it
da: Rosalia Imperato [rosalia.imperato@mglogos.it]

————————–
27 agosto 2013
—————————-
DA GIOVEDI’ 29 AGOSTO A DOMENICA 1 SETTEMBRE NELLE PIAZZE E NELLE VIE DEL CENTRO STORICO. RIETI, CAPITALE MONDIALE DEL PEPERONCINO. TUTTO PRONTO PER LA TERZA EDIZIONE DI RIETI CUORE PICCANTE. 946 VARIETA’ DA TUTTI I CONTINENTI E OLTRE 100 STAND PER CELEBRARE L’ EVENTO PIU’ PICCANTE DELL’ESTATE.
Presentata a Roma, presso gli spazi della Città del gusto del Gambero Rosso, la terza edizione di Rieti Cuore Piccante, Fiera Mondiale del Peperoncino. Un appuntamento che, nonostante la sua giovane età, è già entrato di diritto tra quelli più attesi nell’ambito enogastronomico e che promette di essere il più piccante di questa calda estate. Una esposizione unica con ben 946 varietà provenienti da tutto il mondo (Paesi ospiti Ghana, Honduras, Messico e Sri Lanka) e oltre 100 stand dedicati a questa amatissima spezia che vanta circa 4 miliardi di consumatori sparsi in tutti i continenti.
“Per quattro giorni Rieti sarà la capitale mondiale del peperoncino – ha commentato Stefano Colantoni – Presidente dell’Associazione Peperoncino a Rieti che organizza l’evento – e per l’occasione la nostra città ha messo a disposizione le più belle vie e piazze del centro storico e siamo pronti ad accogliere il pubblico di appassionati e curiosi che vorrà approfondire la propria conoscenza del capsicum, questa spezia antica e meravigliosa, capace di arricchire ogni piatto”.
Taglio del nastro giovedì 29 agosto, presso le Volte del Palazzo Papale, alla presenza di Nunzia De Girolamo, Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, e delle autorità locali. E poi via a un programma fitto di appuntamenti. Convegni, installazioni artistiche, spettacoli, concerti, laboratori. Ma, soprattutto, tanta gastronomia. Perché l’alta cucina sarà l’altra grande protagonista di questa edizione di Rieti Cuore Piccante, a sottolineare la valenza culinaria del peperoncino, ingrediente prezioso e intrigante. E così chef del calibro di Maurizio e Sandro Serva (la Trota di Rivodutri), Iside e Romano De Cesare (La Parolina di Acquapendente) e Angelo Troiani (Il Convivio Troiani di Roma) daranno vita a un attesissimo show cooking (venerdì 30 agosto, alle ore 19.00 in Piazza Ruffo). Ma il capsicum trova una definitiva consacrazione grazie a un volume unico nel suo genere “Elogio del Peperoncino, dalla scoperta al consumo consapevole”, che restituisce al capsicum un ruolo da protagonista più che da semplice ingrediente. Dagli antipasti ai dolci, oltre 60 ricette per un percorso affascinante, con lo chef Fabio Campoli, grande talento e profondo conoscitore del peperoncino, a fare da straordinario chaperon in un vero e proprio manuale del peperoncino che ha potuto contare anche sul lavoro di Walter Marmo, noto ricercatore che ha impreziosito l’opera con le schede sulle diverse varietà, e Marco Sabellico, degustatore di fama internazionale, al quale è spettato il compito di abbinare un vino a ogni ricetta (la presentazione del libro, seguita da un gustoso show cooking dello stesso Campoli, avrà luogo giovedì 29 agosto, alle 21.45, negli spazi di Largo Alfani.
Non resta quindi che segnare in agenda l’appuntamento con Rieti Cuore Piccante, Fiera Campionaria Mondiale del Peperoncino. La manifestazione è organizzata dall’Associazione Rieti Cuore Piccante, con la collaborazione dell’Accademia Nazionale del Peperoncino, degli enti locali, della Regione Lazio e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
Rieti Cuore Piccante è organizzata dalla Associazione Peperoncino a Rieti con la collaborazione dell’Accademia Nazionale del Peperoncino, degli enti locali, della Regione Lazio e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
Info su: http://www.rieticuorepiccante.eu

———————-
21 agosto 2013
———————-
Fervono i preparativi della terza edizione di Rieti Cuore Piccante, Fiera Campionaria Mondiale del Peperoncino che si svolgerà da giovedì 29 agosto a domenica 1 settembre, con le piazze e le vie del centro storico di Rieti a fare da suggestivo scenario. Una tappa fondamentale per gli appassionati del nobile capsicum e anche per i semplici curiosi che quest’anno vedranno il loro piccante beniamino protagonista di una serie di eventi dove, a farla da padrona, sarà l’alta gastronomia.

Venerdì 30 agosto,
—————————–
in Piazza San Rufo alle ore 19.00, avrà luogo “Peperoncino delle Stelle” uno show cooking che vedrà impegnati ai fornelli alcuni dei nomi più importanti del panorama culinario nazionale. I fratelli Serva, Maurizio e Sandro, della Trota di Rivodutri, Iside De Cesare e suo marito Romano, della Parolina di Acquapendente e Angelo Troiani, del Convivio Troiani di Roma.
Tutti pluripremiati dalle più importanti guide di settore, talenti straordinari che si esibiranno di fronte a un pubblico selezionato (per prenotazioni www.rieticuorepiccante.eu) con piatti e ricette dove, ovviamente, al peperoncino sarà riservato un posto d’onore. I fratelli Serva, il cui ristorante festeggia quest’anno i 50 anni di attività, proporranno delle zite farcite di coregone affumicato con bisque di gamberi di fiume e salsa di stricoli, dove la pasta, rigorosamente tirata a mano, è fatta con uova, fondo di gamberi e, ovviamente, peperoncino. Per Iside e Romano De Cesare un piatto all’apparenza semplice, giocato sapientemente su sapori forti che vanno “addomesticati” con tecnica e maestria: tortelli di peperoni arrostiti, aglio, olio e peperoncino. E infine Angelo Troiani, figura di riferimento dell’arte culinaria capitolina e creatore di quel gioiello che è Coquis, la sua fantastica scuola di cucina, allieterà i palati dei presenti con un pacchero con sugo di pannocchie, pecorino Gran Riserva, croccante di pesto pantesco, il tutto impreziosito da un tocco di Scorpion Trinidad, varietà sopraffina di peperoncino.
Ma la liaison tra peperoncino e arte culinaria trova riscontro anche in un libro “Elogio al Peperoncino – Dalla scoperta al consumo consapevole” (Autentica Edizione), che sarà presentato il 29 agosto alle 21.45 durante l’appuntamento “Il libro nel Piatto” in largo Alfani, interamente dedicato all’oro rosso della tavola, protagonista di ben 70 ricette e, soprattutto, abbinato a 70 vini. Una sorta di rivoluzione culturale tra i fornelli giacché, forse per la prima volta, il peperoncino non viene trattato come un ingrediente da aggiungere a proprio piacimento ma come un elemento base nella costruzione di un piatto.
Il volume, agile e di facile lettura, è il frutto del lavoro di equipe che ha visto coinvolti Walter Marmo, ricercatore scientifico e tra i massimi esperti di capsicum, Fabio Campoli, noto chef televisivo e grande appassionato di peperoncino, e Marco Sabellico, degustatore sopraffino riconosciuto a livello internazionale, al quale è spettato il compito di abbinare un vino a ogni piatto, dimostrando quanto sia infondata la tesi che vede la piccantezza del peperoncino nemica del vino. E così scopriremo che la Malvasia del Salento ben si combina con il Calabrese Lungo, che il Lemon Drop trova conforto nella freschezza di un Vermentino di Gallura o che un Carignano del Sulcis offre le sue solide spalle a supporto di un Pimenta de Cheiro, mentre un Aji Pineapple flirta in modo convincente con una Pinha Colada.
E, a proposito di Pinha Colada, il calendario della manifestazione propone un altro intrigante appuntamento: domenica 1 settembre a Piazza Rufo, a partire dalle 19.00, prenderà il via la prima edizione di “CuorePiccanteCocktail Contest”. Organizzato dalla FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) in collaborazione con l’IPSSEOA di Rieti, il challenge vedrà i partecipanti coinvolti in una sfida a base di cocktail con l’unico obbligo di utilizzare del peperoncino per le loro creazioni.
Un altro motivo, oltre ai 943 costituiti dalle altrettante varietà di capsicum presenti alla manifestazione, per non lasciarsi sfuggire la terza edizione della Fiera Campionaria Mondiale del Peperoncino che quest’anno, tra grandi chef e abbinamenti sublimi, promette di essere indimenticabile.
Rieti Cuore Piccante è organizzata dalla Associazione Peperoncino a Rieti con la collaborazione dell’Accademia Nazionale del Peperoncino, degli enti locali, della Regione Lazio e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
Info su: http://www.rieticuorepiccante.eu
Segreteria Organizzativa
RIETI CUORE PICCANTE
Cell. 345/8250519; 328/7940403
Fax 0746/ 1761064
rieticuorepic@gmail.com
www.rieticuorepiccante.eu

———————
13 agosto 2013
——————–
Si scaldano i motori per la terza edizione di “Rieti Cuore Piccante”, Fiera Campionaria Mondiale del Peperoncino. Le principali piazze e le vie del centro storico della suggestiva città laziale si preparano a ospitare gli eventi che caratterizzeranno quello che è a tutti gli effetti uno degli eventi gastronomici più attesi dell’anno. Una manifestazione sempre più internazionale come testimonia la presenza di Ghana, Honduras, Messico e Sri Lanka, Paesi ospiti dell’edizione 2013, ognuno dei quali avrà a disposizione uno stand dove sarà possibile raccogliere informazioni e degustare prodotti di queste magnifiche terre.
“Sin dall’esordio nel 2011 – spiega Stefano Colantoni, Presidente dell’Associazione organizzatrice dell’evento – abbiamo voluto che “Rieti Cuore Piccante” avesse un respiro internazionale, in quanto si tratta di una fiera mondiale, l’unica interamente dedicata al peperoncino, alimento amato e apprezzato in tutti i continenti”.
Un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati dell’oro rosso della tavola che a Rieti, da giovedì 29 agosto a domenica 1 settembre, potranno godere di una full immersion tra gli oltre 100 stand espositivi dove sarà possibile degustare e raccogliere informazioni sul prezioso capsicum e, soprattutto, visitare una mostra unica al mondo che raccoglie oltre 1000 varietà di peperoncino provenienti da ogni angolo del pianeta. Da quelli più comuni ai più rari ed esotici, in un viaggio fatto di colori, profumi e sapori.
Ma i 4 giorni di “Rieti Cuore Piccante” offriranno spazio anche a musica, spettacolo, arte e scienza. Fittissimo il programma degli eventi dove, intorno al Palazzo Papale, centro pulsante della manifestazione, si snoderà un percorso fatto di concerti, perfomances artistiche, installazioni di arte urbana interattiva, presentazioni di libri, convegni e show cooking.
“E’ chiaro che le migliaia di visitatori hanno come obiettivo principale quello di assaggiare le tante varietà di peperoncini presenti – conclude Colantoni – ma l’organizzazione ha voluto ancora una volta compiere uno sforzo importante per fare della manifestazione un evento certamente divertente ma anche con un forte connotato culturale”.
D’altra parte “Rieti Cuore Piccante” ha ormai assunto un ruolo fondamentale su tutti i vari aspetti che concernono il peperoncino. Al punto che le giornate di Rieti offriranno anche l’occasione di tracciare un bilancio dell’ultimo anno di attività svolta dall’associazione sia per quello che riguarda i risultati delle ricerche portate avanti in collaborazione con prestigiose Università, sia sul versante squisitamente normativo, concernente l’insediamento di uno specifico tavolo di filiera presso il Ministero delle Politiche Agricole.
E intanto godiamoci il primato di Rieti, per quattro giorni paradiso del peperoncino con le sue mille varietà tutte da scoprire: dal nostrano Diavolicchio al celebrato Habanero, dallo storico Cayenna all’esotico Thai, fino al micidiale Naga Jolokia che, con il suo milione di gradi nella scala Scoville, risulta ai primissimi nella classifica dei più piccanti al mondo. Un viaggio indimenticabile tra stands dove sarà possibile degustare e acquistare il top della produzione mondiale.
“Rieti Cuore Piccante” è organizzata dalla associazione “Peperoncino a Rieti” con la collaborazione dell’Accademia Nazionale del Peperoncino, dell’Ambasciata del Messico, degli enti locali, della Regione Lazio e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
Info su: http://www.rieticuorepiccante.eu
Comunicazione: MG Logos – DACAR 2005 srl
Stefano Carboni
3355277431 Tel 06 45491984
info@mglogos.it

————————
31 luglo 2013
———————-
DAL 29 AGOSTO AL 1 SETTEMBRE NELLE PIAZZE DI RIETI GRANDE ATTESA PER RIETI CUORE PICCANTE 2013 FERVONO I PREPARATIVI PER LA TERZA EDIZIONE DELLA FIERA INTERNAZIONALE DEL PEPERONCINO
È ormai da un paio di anni l’appuntamento più hot dell’estate. Atteso da appassionati e gourmet ma anche da semplici curiosi che nelle precedenti edizioni hanno affollato le belle piazze di Rieti per scoprire i segreti del capsicum, nome scientifico del peperoncino.
Stiamo parlando di “Rieti Cuore Piccante”, la Fiera Campionaria Mondiale del Peperoncino che per questa estate 2013 promette di confermare lo straordinaria successo delle due precedenti edizioni, facendo di Rieti per quattro giorni (da giovedì 29 agosto a domenica 1 settembre) la Capitale Mondiale del Peperoncino.
“Un appuntamento da non perdere – conferma Stefano Colantoni, Presidente dell’Associazione Peperoncino a Rieti – con oltre 1.000 varietà’ di capsicum provenienti da tutto il mondo e tre paesi ospiti, Ghana, Honduras e Messico, a confermare il carattere di internazionalità di questa manifestazione che in pochissimo tempo è diventata un punto di riferimento fondamentale per gli appassionati di tutti i continenti.”
È che l’oro rosso della tavola possa contare su moltissimi fans lo dicono i numeri che parlano di oltre quattro miliardi di consumatori abituali di questo alimento che affonda la sua storia nei secoli, con testimonianze che ne fanno risalire l’utilizzo addirittura a 7.000 anni or sono.
Del resto come resistere all’appeal di questo ingrediente capace di impreziosire qualsiasi pietanza e di affascinare gli chef di tutto i mondo? Buonissimo e al tempo stesso fondamentale sotto l’aspetto puramente salutistico, vera panacea per decine di disturbi di vario genere, elisir di bellezza e protagonista nella cucina afrodisiaca.
Senza dimenticare un aspetto fondamentale, quello economico.
L’Italia ha tutte le caratteristiche per diventare uno dei maggiori produttori di capsicum e manifestazioni come questa hanno lo scopo di confermare questa possibile leadership che avrebbe ricadute assolutamente positive in termini di occupazione e di business.
E intanto godiamoci il primato di Rieti, per quattro giorni paradiso del peperoncino con le sue mille varietà tutte da scoprire: dal nostrano Diavolicchio al celebrato Habanero, dallo storico Cayenna all’esotico Thai, fino al micidiale Naga Jolokia che, con il suo milione di gradi nella scala Scoville, risulta ai primissimi nella classifica dei più piccanti al mondo. Un viaggio indimenticabile tra stands dove sarà possibile degustare e acquistare il top della produzione mondiale.
Rieti Cuore Piccante è organizzata dalla associazione “Peperoncino a Rieti” con la collaborazione dell’Accademia Nazionale del Peperoncino, dell’Ambasciata del Messico, degli enti locali, della Regione Lazio e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

INFO
Comunicazione: MG Logos – DACAR 2005 srl
Stefano Carboni 3355277431
Tel 06.45491984 info@mglogos.it

MG Logos di DACAR 2005 srl
Lungotevere Testaccio, 9 – 00153 Roma
Tel 06.45491984 (r.a.) – Fax 06 97255030

Categorie: Il Contadino

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *