COMUNICATI STAMPA DEL 14 OTTOBRE 2004
15 ottobre 2004 – Regione Campania: No sulla manovra finanziaria. Bassolino: sul Dl 56 confusione. Errore condono edilizio. Giugliano, giù 3 edifici. Studio per minori stranieri. Consiglio:occupazione giovanile.
1) GIUDIZIO NEGATIVO SULLA MANOVRA FINANZIARIA.
Nella conferenza dei presidenti delle Regioni, che si è svolta oggi a Roma, la Regione Campania, rappresentanta dall’assessore agli Affari Istituzionali, Maria Fortuna Incostante, ha espresso un giudizio estremamente negativo sull’impianto della manovra finanziaria 2005, all’esame delle Regioni. In particolare la portavoce di Bassolino, ha riaffermato il carattere negativo del provvedimento per le Regioni meridionali sul tema del Fondo per le aree sottoutilizzate, sul tema degli incentivi alle imprese e sul tetto di spesa al 2 per cento che mette a rischio il cofinanziamento dei Fondi comunitari. “Per quanto riguarda la sanità – ha detto l’assessore Incostante – la sottostima del fondo impedirà non solo di finanziarie gli attuali livelli di spesa non comprimibili, ma colpirà gli investimenti e renderà incerta la copertura dei futuri contratti del personale sanitario”. Pollice verso anche per quanto riguarda i fondi destinati all’istruzione e all’università. “Le risorse stanziate sono del tutto inadeguate allo sviluppo del sistema istruzione e università, perdurando una gravissima sottostima del Fondo anche rispetto alle previsioni del Ministero per il quadriennio 2004/2008. I temi della scuola, università e ricerca scientifica e innovazione, sono le chiavi per uscire dalla crisi e di questo il Governo, nei fatti e al di là delle parole, non sembra rendersene conto”. L’assessore Incostante ha anche sottolineato la cancellazione di ogni risorsa destinata alle imprese commerciali colpite dalla criminalità ed ha chiesto che tale finanziamento venga ripristinato, trovandosi dinanzi alle gravi difficoltà di una categoria produttiva il cui rilancio è importante per la ripresa economica anche ai fini della sicurezza del territorio. “Il provvedimento del governo – ha concluso la rappresentante della Regione Campania – assume poi un carattere oggettivamente punitivo per i Comuni e per gli altri enti territoriali colpendo, attraverso l’inadeguato finanziamento di alcuni servizi, tutti i cittadini e in particolar modo di ceti più deboli”.
2) DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE ANTONIO BASSOLINO: “SUL DECRETO 56 IL GOVERNO IN PIENA CONFUSIONE”.
“Sul decreto 56 il Governo sembra essere in piena confusione. Alla fine del Consiglio dei ministri di venerdì scorso, si era parlato di un gruppo di lavoro che avrebbe studiato una soluzione. Oggi il sottosegretario Vegas afferma che la questione sarà discussa nell’Alta commissione sul federalismo fiscale, ma poi il ministro La Loggia precisa che si sta lavorando “alla sospensione degli effetti del decreto e che i fondi saranno distribuiti limitatamente al primo semestre, in modo da permettere le modifiche necessarie”, sempre “secondo i criteri che verranno messi a punto dall’Alta commissione”. Prima di tutto è assurdo che su una materia di tale importanza nessuno del Governo senta l’obbligo di aprire un confronto con le Regioni, le più interessate alle modifiche del decreto. In secondo luogo, l’idea paventata dal ministro La Loggia di sospendere il decreto dimezzando i fondi del riparto è sbagliata ed inaccettabile. Niente vieta di trasferire i fondi assegnati in base al riparto già deciso. Qualora poi fossero accolti i ricorsi presentati dalla Campania e da altre regioni meridionali, il Governo potrà intervenire attribuendo la parte di perequazione che a quel punto spetterà alle regioni. Ribadisco tutte le giuste motivazioni che ci hanno portato a presentare il ricorso. Si ripartiscano i fondi così come deciso e successivamente si facciano le modifiche che abbiamo richiesto.”
3) BASSOLINO: “ UN GRAVE ERRORE IL CONDONO EDILIZIO APPROVATO OGGI DAL SENATO”
“Un grave errore – commenta il Presidente della Regione Campania in riferimento alla delega ambientale approvata oggi dal Senato. Si peggiorano ulteriormente il condono edilizio già varato lo scorso anno e si creano le condizioni per la definitiva compromissione delle aree a pregio paesaggistico. L’art. 37 del ddl oggi votato, infatti, consente la indiscriminata sanatoria di tutti gli abusi commessi fino a pochi giorni fa sulle nostre isole, sulle nostre coste, nei nostri boschi, sui nostri vulcani fino ad oggi protetti dalla pianificazione paesistica: un danno gravissimo per il paese e per le sue aree più belle come la Campania.Mi auguro che la Camera possa stralciare dalla delega questa e le altre norme che hanno suscitato la indignata reazione dell’intero mondo ambientalista”
4) AL VIA DOMANI A GIUGLIANO I LAVORI PER LA DEMOLIZIONE DELL’ULTIMO DEI TRE PALAZZI CHE IMPEDIVANO DA VENTI ANNI I LAVORI PER LA REALIZZAZIONE DELL’ALIFANA.
Domani, con inizio alle ore 8, in via Rocco Scotellaro, a Giugliano, cominceranno le operazioni di demolizione dell’ultimo dei tre palazzi che si trovavano sul tracciato della nuova linea dell’Alifana in corso di realizzazione, e che ne impedivano dal 1984 il proseguimento dei lavori.
Le nove famiglie che abitavano gli edifici – abusivi e poi condonati – si sono già trasferite altrove, dopo aver ricevuto gli indennizzi dovuti a seguito dell’esproprio effettuato per pubblica utilità.
“Una situazione che finalmente si sblocca dopo ben venti anni – dice l’Assessore regionale ai Trasporti, Ennio Cascetta – e che, oltre a consentire finalmente la prosecuzione dei lavori dell’Alifana – che diventerà un altro importante pezzo della metropolitana regionale – contribuisce a ristabilire condizioni di sostenibilità ambientale in un’area che è stata per anni fortemente compromessa sotto questo profilo”.
5) PRESENTATE LE LINEE DI INTERVENTO A FAVORE DELL’INCLUSIONE SCOLASTICA ED EDUCATIVA DEI MINORI STRANIERI.
Alla presenza di una numerosa delegazione di insegnanti e dirigenti scolastici sono state presentate oggi dall’Assessora Regionale all’istruzione Adriana Buffardi le “linee di intervento a favore dell’inclusione scolastica ed educativa dei minori stranieri”. E una iniziativa tesa a sostenere i percorsi scolastici di minori immigrati con corsi di lingua italiana: i progetti, vanno presentati dalle scuole elementari e medie statali, Istituti comprensivi e reti di scuole statali collocate in contesti di elevata presenza migratoria. Il bando, che prevede un finanziamento di 1.400.000 euro a valere sulla misura 3.6 del POR Campania, sarà pubblicato sul BURC del 18 ottobre 2004.
6) Consiglio: LUBRITTO: RIUNITA LA COMMISSIONE GIOVANILE: OCCUPAZIONE GIOVANILE, AL VIA UN DISEGNO DI LEGGE
Napoli 14 ottobre 2004- Lavorare insieme, istituzioni ed enti territoriali, per garantire un presente e un futuro migliore alla gioventù campana, con particolare attenzione alle fasce più esposte al pericolo di emarginazione. Questa la filosofia dell’incontro tenutosi ieri mattina nella sala del Consiglio regionale della Campania, alla presenza di Antonio Lubritto, Presidente della commissione giovanile in Campania. “Abbiamo creduto necessario avviare un dialogo – spiega Lubritto – con tutte quelle realtà che sono chiamate a rispondere alle esigenze di crescita,formazione e risanamento lavorativo dei giovani”. La volontà è quella di arrivare alla formulazione concertata di un disegno di legge che favorisca lo sviluppo di politiche sociali rivolte al miglioramento della condizione dei ragazzi. La consultazione è stata avviata già quindici giorni fa con le Province, i Comuni capoluogo e diverse organizzazioni. All’audizione di ieri sono stati chiamati a prendere parte, invece, le università, le scuole, i sindacati, i presidenti delle Camere di commercio,dell’Unione industriali, della Coldiretti, della Confagricoltura, della Confartigianato e, infine, Francesco Pascale, presidente del Forum regionale della Gioventù per le associazioni giovanili delle province campane.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.