Gli eventi di agosto al Ravello Festival

————-
14 agosto
————-
Il coraggio di trascrivere grandi compositori
Sarò il pianista Roberto Cominati il protagonista del concerto di venerdì 14 agosto alle 21.45 a Villa Rufolo. In programma, nella prima parte, due trascrizioni: Walhalla di F. Liszt, da un brano wagneriano del Das Rheingold, e la trascrizione per pianoforte di L. Godowsky della Suite n. 3 per violoncello di Bach. Nella seconda parte la Sonata op. 11 di R. Schumann. Roberto Cominati ha studiato con Aldo Ciccolini e Franco Scala, e risulta vincitore assoluto di due importanti concorsi internazionali, il “Casella “ di Napoli nel 1991 e il “Busoni” di Bolzano nel 1993.

—————
13 agosto
—————
La duchessa di Amalfi a Villa Cimbrone
Il Teatro approda a Villa Cimbrone, giovedì 13 agosto alle 21.45 con lo spettacolo La duchessa di Amalfi di John Webster. Ambientato vicino a Ravello, tratta un’ episodio di cronaca nera del XVI secolo: la duchessa Giovanna d’Aragona, giovane vedova, si innamora del plebeo Antonio da Bologna, scatenando l’ira dei suoi fratelli. Lo spettacolo, diretto da Consuelo Basilari, è interpretato da Mariangela D’Abbraccio, Toni Bertorelli, Ennio Coltorti, Andrea Nicolini e Viola Graziosi, con le scene di Federico Valente e i costumi di Guido Fiorato.

———–
12 agosto
———-
Noa in concerto sul Belvedere
Raffinatezza e intelligenza: questi gli ingredienti della serata dedicata a Noa. mercoledì 12 agosto alle 21.45 sul Belvedere di Villa Rufolo sarà ospite la fanosa cantante israeliana, coraggiosa per la capacità di affrontare generi musicali diversissimi, dalla musica tradizionale yemenita ed ebraica, al pop, al rock, al jazz; ma coraggiosa anche per il suo impegno in favore della pace. Scoperta da Gil Dor, ha frequentato la scuola di danza di Marta Graham e si è esibita al fianco di musicisti come Sting, Santana, Stevie Wonder, Joan Baez, Khaled e la cantante palestinese Mira Awad, special guest di questa serata.
——————-
10 agosto 2009
——————-
lA NOTTE DI SAN LORENZO A RAVELLO TRA STELLE CADENTI E MUSICA SOSPESI SUL MARE…
San Lorenzo: stelle cadono da oggi 8 agosto. Lo sciame di meteore e’ in arrivo, il culmine la notte del 12
(ANSA) – ROMA, 8 AGO – Saranno visibili nel cielo gia’ da questa sera le ‘lacrime di San Lorenzo’ lo spettacolo piu’ suggestivo delle notti estive. L’appuntamento con lo sciame di meteore che si infrange nell’atmosfera della terra ogni anno in concomitanza con l’anniversario della morte del Santo ‘comincia gia’ da stasera, prima della notte di San Lorenzo’ (che cade fra il 10 e l’11 di agosto) spiega l’astrofisico Gianluca Masi, direttore del Planetario di Roma. Il picco di intensita’ sara’ il 12/08

————-
9 agosto
————-
La Storia di un panico
Ancora una prima assoluta al Festival Interpretata dalla voce di Elio Pandolfi e accompagnata al pianoforte da Marco Scolastra, prenderà vita nella Sala dei Cavalieri una rappresentazione dedicata a “La storia di un Panico”, di Edward Morgan Forster.
Un racconto coraggioso e allusivo che immerge il lettore in un’atmosfera mitica e al contempo realistica dove Ravello non solo fa da sfondo, ma è elemento attivo che contribuisce alla creazione fantastica della narrazione.
Les Ballets Jazz de Montréal
Secondo appuntamento con la grande danza martedì 9 agosto sul Belvedere di Villa Rufolo.
I danzatori de “Les ballets jazz de Montréal” metteranno in scena due prime nazionali: Les Chambres des Jacques e Jack in a Box.
Nella prima rappresentazione, la coreografa Aszure Barton, ha intrecciando la sua danza con lo stile personale dei performers, mentre in Jack in a Box, vengono esaminate,attraverso il corpo, crescita, forma e potere all’interno di un gruppo inteso come collettività.
La magia dell’alba al Belvedere
Torna il tradizionale emozionante appuntamento con l’alba più attesa dell’anno.
È quella che segue la notte di San Lorenzo, in cui l’atmosfera magica di Villa Rufolo si sposa con una pioggia di stelle, regalando le toccanti note del concerto all’alba.
Sarà il maestro Aurelio Canonici a dirigere la Savaria Symphony Orchestra lungo un percorso musicale che, partendo dalle musiche di Satie ispirate a danze e rituali dell’antica Grecia, si snoda fino a brani di Wagner e Liszt, accompagnando il pubblico dalle prime luci dell’alba fino al completo sorgere del sole.
Saluti Piero Ferrara

da: piero ferrara [piero.ferrara@alice.it]

Categorie: Eventi

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.