RAVELLO FESTIVAL 2008

1) Il 28 agosto Atmosfere cool con la voce unica di Solveig Slettahjell
Teatro al Ravello Festival.
2) Il 29 di scena Vincenzo Pirrotta con Malaluna.
3) Assunta Spina
4) Giovedì 4 settembre arriva il “divo” Toni Servillo

——————–
GIOVEDI 28 AGOSTO
——————–
– Sala dei Cavalieri di Villa Rufolo, ore 21.15),
Atmosfere cool con la voce unica di Solveig Slettahjell (nella foto).
In esclusiva italiana,in concerto al Ravello Festival l’artista rivelazione del panorama jazz internazionale Solveig Slettahjell.
La vocalist è tra le più apprezzate esponenti della musica scandinava, filone di grande tradizione partito negli anni ’60 ed oggi riconosciuto tra le scuole più innovative, grazie alla sua punta di diamante Jan Garbarek e ad artisti quali Marilyn Mazur, Bobo Stenson, Nils Petter Molvaer e Jon Balke.
Vincitrice nel 2005 del “Spellemannsprisen” (il Grammy norvegese), la Slettahjell si distingue per il suo canto morbido e al tempo stesso incisivo, caratterizzato da una attenta ricerca rivolta al fraseggio, all’estensione, alle dinamiche espressive.
Il suo repertorio accoglie da qualche anno standard jazzistici e le composizioni di autori ricercati tra cui Tom Waits e John Hiatt.
A Ravello, la Slettahjell eseguirà tale repertorio accompagnata dallo Slow Motion Quintet, formazione con la quale ha creato i presupposti di un nuovo stile definito proprio “slow”.
Con la band, la vocalist ha registrato diversi cd: in “Pixiedust” (2005), ad esempio, si apprezza la sua voce riconosciuta dalla critica
“unica”.
L’ultimo lavoro, “Domestic song” (2007), offre uno stile elegante e sofisticato, fatto di arrangiamenti minimali e di intonazioni vocali perfetti.
Afferma la Slettahjell: “Nei tempi dilatati, c’è molta più forza espressiva: anche i silenzi assumono un significato, come se fossero note”.
Il programma
Giovedì 28 agosto, Villa Rufolo – Sala dei Cavalieri, ore 21.15
Passeggiate Musicali
Slow Motion Quintet
Solveig Slettahjell, vocalist
Musiche di Slettahjell e standard jazzistici
Esclusiva italiana
In collaborazione con la Reale Ambasciata di Norvegia in Italia
INFO
Posto unico € 20
Box office Tel. 089.858422
boxoffice@ravellofestival.com

—————————-
VENERDI’ 29 AGOSTO 2008
—————————-
Vincenzo Pirrotta è in scena domani al Ravello Festival (venerdì 29 agosto, Sala dei Cavalieri alle ore 21.15) con la nuova versione della piéce musical-teatrale “Malaluna”, racconto tra musica e poesia di una Palermo specchio del Sud e del Mediterraneo.
L’opera nasce dalla collaborazione con l’attore partenopeo Peppe Lanzetta con l’intento di comparare attraverso la scena teatrale le realtà di Napoli e Palermo: luoghi di bellezze umiliate, sopraffatte da una brutalità che sottomette la loro poesia, in grado di emozionare quanto di trasmettere un senso di amara delusione. Il progetto “Malaluna” è stato poi ripreso da Pirrotta, accompagnato dal chitarrista–percussionista Luca Mauceri, che dal 2006 affianca l’attore-cantante.
Lo spettacolo si snoda come un flusso di ricordi e suggestioni che talvolta arrivano allo spettatore “come un pugno nello stomaco” (esemplari le storie dei picciotti), e pertanto “Malaluna” è descritta dallo stesso autore “come una riflessione poetica sulla speranza umiliata, senza ricorrere ad immagini stereotipate”.
Il canto aspro e dolce di Pirrotta, figlio della tradizione dei cantastorie ed allievo del grande Mimmo Cuticchio, ha colpito in particolar modo Brian Eno, che a settembre produrrà il debutto discografico di questo artista, ormai affermato come uno dei più originali interpreti della scena teatrale italiana.
Venerdì 29 agosto, Villa Rufolo
Sala dei Cavalieri, ore 21.15
Eventi Speciali
Malaluna
di e con Vincenzo Pirrotta
Luca Mauceri, chitarra acustica e percussioni
Musiche di Emanuele Esposito e Luca Mauceri
Luci: Alessandro Conte
Regia di Vincenzo Pirrotta
Una produzione Esperidio
——————–
Vincenzo Pirrotta
——————–
Allievo di Mimmo Cuticchio, ha lavorato con i registi Giancarlo Sbragia, Sandro Sequi, Egisto Marcucci, Gabriele Lavia, Mario Martone, Roberto De Simone, e con gli attori Anna Proclemer, Piera Degli Esposti, Renato De Carmine, Giulio Brogi, Toni Servillo, Gianni Agus, Mariano Rigillo.
Dal 1996 conduce una ricerca sulle tradizioni popolari innestando pratiche arcaiche sul teatro di sperimentazione. Ha scritto la trilogia I tesori della Zisa, curando la regia dei tre spettacoli.
Ha diretto La lupa di Verga per le Verghiane 2002. Ha scritto, con Peppe Lanzetta, Malaluna (premio E.T.I. olimpici del teatro 2004), ospitato nel prestigioso progetto “Petrolio” di Mario Martone. È stato protagonista di Tancredi e Clorinda e L’histoire du Soldat al Teatro dell’Opera di Roma, quindi de Il ratto dal serraglio, tutti spettacoli firmati da Roberto De Simone. Regista de Le nozze di Figaro per il Teatro Nazionale dell’Opera di Malta, ha diretto e tradotto le Eumenidi di Eschilo per la Biennale di Venezia 2004.
Ha diretto U Ciclopu di Euripide nella traduzione di Pirandello, Premio dell’Associazione Nazionale Critici di Teatro come miglior spettacolo del 2005. Ha diretto per il teatro di Roma La sagra del signore della nave di Pirandello, Premio “Golden Graal” per la migliore regia della stagione 2005-2006.
Ha scritto e diretto La ballata delle Balate, quindi una rielaborazione del Filottete per il teatro greco di Taormina. Nel novembre 2007 ha debuttato il suo nuovo spettacolo: Lunaria, su testo di Vincenzo Consolo.
INFO
Posto unico € 20
Box office
Tel. 089.858422
boxoffice@ravellofestival.com

—————————-
MERCOLEDI’ 3 SETTEMBRE 2008
—————————–
La bellezza senza tempo di Francesca Bertini nel capolavoro “Assunta Spina”:
al Ravello Festival proiezione della pellicola del 1915 tratta da Di Giacomo
Straordinario appuntamento con il cinema al Ravello Festival: domani (mercoledì 3 settembre, Chiostro Inferiore di Villa Rufolo, ore 18.30), sarà trasmesso il film del 1915 “Assunta Spina” di Gustavo Serena, storia ambientata tra Napoli e dintorni, e tratta dall’omonimo dramma di Salvatore Di Giacomo.
Sul grande schermo, rivivono le immagini che per sempre hanno immortalato la prima diva del cinema italiano, Francesca Bertini. Regina del cinema muto, l’attrice è entrata nella storia del Novecento grazie alle sue interpretazioni recitate solo con lo sguardo e le sue movenze da art decò.
In serata (Sala dei Cavalieri di Villa Rufolo, ore 21.00) per il ciclo Cinema e Musica, appuntamento con “Breakfast on Pluto”, film di Neil Jordan molto acclamato dalla critica.
da: Michele Cinque
[cinquemi@michelecinque.191.it]

—————————-
GIOVEDI’4 SETTEMBRE 2008
—————————-
Il palcoscenico del Ravello Festival attende per il 4 settembre l’uomo di punta del cinema e del teatro italiani, Toni Servillo. In programma, accompagnato dal piano di Antonio Ballista, il “divo” si esibirà nello spettacolo “Lettera di Lord Chandos”.
Giovedì 4 Settembre, Villa Rufolo –Sala dei Cavalieri, ore 21.15
Passeggiate Musicali – Musica e Poesia nel Giardino di Klingsor
Lettera di Lord Chandos
da un testo di Hugo von Hofmannsthal
Toni Servillo, voce
Antonio Ballista, pianoforte
Musiche di: Rossini, Schoenberg, Ravel, Feldman, Mahler
Posto unico € 20
Box office
Tel. 089.858422
boxoffice@ravellofestival.com

————————-
Info & Contatti: Paolo Popoli
direttore della Comunicazione del Ravello Festival
Tel. 329.6197910 – 340.900.24.15
paolo.popoli@tin.it
ufficiostampa@ravellofestival.com
www.ravellofestival.com

Ufficio Stampa Regionale
COMUNICAZIONE E TERRITORI
338.6663872
da: ufficiostampa@cometer.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.