Dal primo giugno attivo a San Giorgio a Cremano e Acerra un numero verde per segnalare disservizi e ricevere informazioni sulla raccolta dei rifiuti

Il Presidente della società mista, Luigi Cappelluccio: “Abbiamo operato bene in questi cinque anni, ora passo la mano, lasciando una società in ottima salute”
San Giorgio a Cremano (NA) – Conferenza stampa di presentazione del progetto “Numero Verde” da parte della Mita, s.p.a, società mista pubblico-privata, leader nel settore della gestione del ciclo dei rifiuti.
Il progetto prevede, a partire dal prossimo primo giugno, l’attivazione di un numero verde: 800166618, chiamando il quale i cittadini di San Giorgio a Cremano ed Acerra potranno segnalare disservizi, ricevere informazioni e dare pareri sul servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e sulla raccolta differenziata nelle loro città. Il numero verde sarà attivo 24 ore su 24 e sarà pubblicizzato attraverso una campagna di comunicazione che avrà per slogan “Accorciamo le distanze”.
La conferenza stampa è stata l’occasione per presentare alla cittadinanza i risultati dei primi cinque anni di gestione della società, a pochi giorni dalla scadenza del mandato di Cappelluccio, che ha annunciato di non essere più disponibile ad una riconferma “in quanto abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi che ci eravamo dati nel 2001 ed è giusto passare la mano ad altri”.
“Abbiamo fatto un buon lavoro e ne siamo orgogliosi – ha detto il presidente – Nella Mita il Comune di San Giorgio a Cremano non ha investito neppure un euro e ne ha tratto i benefici di un servizio altamente professionale, oltre a circa 80mila euro sotto forma di dividendi. La nostra società paga regolarmente tutti gli stipendi il 16 di ogni mese e paga mensilmente 900mila euro di tasse, portando ricchezza all’erario; nel prossimo contratto saranno inseriti nuovi servizi a costo zero per la collettività sangiorgese: il prelievo delle siringhe, delle deiezioni canine, la derattizzazione, la pulizia degli atri di villa Bruno e villa Vannucchi… I consiglieri comunali che attaccano strumentalmente la società non sanno neppure di cosa parlano.”
Cappelluccio ha poi snocciolato altri dati sulla società: “La Mita s.p.a. è nata nel 2001 per iniziativa del sindaco di San Giorgio a Cremano Ferdinando Riccardi e mia. Oggi è la seconda in tutta la Regione per quantità di utenza servita, presente con i propri servizi, in undici Comuni, molti dei quali sono proprietari di un pacchetto azionario della società. Si tratta di San Giorgio a Cremano, San Sebastiano al Vesuvio, Acerra, Cicciano, Camposano, Volla, Terzigno, Ottaviano, Cercola, Somma Vesuviana, Cardito. In passato, per decisione del commissariato straordinario per l’emergenza rifiuti, ha servito anche i Comuni di Monte di Procida e Pompei. Ha in organico quasi 450 dipendenti, molti dei quali sono ex LSU oggi stabilizzati professionalmente. Opera con oltre cento automezzi e dispone di un proprio autoparco. Il suo fatturato nel 2005 è stato di quasi venti milioni di euro. Solo negli ultimi tre anni, il patrimonio attivo della società è cresciuto di oltre l’80%, di cui il 48,76% solo nel 2005. Il valore della produzione è cresciuto del 65% nell’ultimo trienno, di cui il 35% solo nell’ultimo anno. E’proprietaria della maggioranza delle quote delle società Mgs, che si occupa di servizi cimiteriali e Holme s.p.a, una multiservizi che realizzerà presto il primo impianto per il trattamento dei rifiuti della raccolta differenziata in Campania.”
Anche sull’emergenza rifiuti Cappelluccio dice la sua: “Da due giorni i nostri automezzi sono in coda fuori le discariche di Tufino e di Caivano e noi, non potendo scaricare, non possiamo neppure raccogliere i nuovi rifiuti delle città. I cittadini devono sapere che le responsabilità del fatto che le strade sono sommerse dall’immondizia sono della Fibe, a cui noi chiederemo presto un risarcimento danni, visto che abbiamo calcolato che negli ultimi due tre anni abbiamo perso, come costi aggiuntivi dovuti all’emergenza, circa un milione di euro.”
Per comunicazioni: Michele M. Ippolito cell. 3403008340
michele.ippolito@fastwebnet.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.