Protezione civile Regione Campania

————————————————————-
30 LUGLIO 2017 PROTEZIONE CIVILE REGIONALE, NOTA DELL’UFFICIO STAMPA
Per il prosieguo delle attività d’ufficio in materia di Protezione Civile, l’arch. Massimo Pinto, che ha svolto in modo eccellente nel recente periodo di grave emergenza incendi le funzioni di responsabile della competente struttura regionale, si raccorderà in via diretta con l’Ufficio di Gabinetto della Giunta Regionale, in persona dell’Ing. Roberta Santaniello, che ha già svolto attività tecnica di settore, quale incaricata della Giunta Regionale e, precedentemente, in collaborazione con la struttura commissariale ed ufficio speciale post evento sismico in Abruzzo del 2009.
——————————————————————
17 luglio 2017 – Incendi, De Luca chiama Ministro Pinotti
“Da oltre una settimana 700 uomini del sistema di Protezione civile regionale, dei vigili del fuoco e dei volontari sono impegnati in maniera straordinaria, fino allo stremo, per contrastare gli incendi che, nella giornata di oggi, sono arrivati in sole 24 ore a oltre 100 in tutta la regione”. Cosí il Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, che ha sentito in giornata il ministro della Difesa Pinotti il quale ha dato la piena disponibilità a mettere a disposizione i militari necessari a supporto delle attività. Nelle prossime ore saranno definite le modalità del loro impiego. Anche oggi sono stati in azione 7 Canadair e 5 elicotteri a fronte di una situazione ancora grave e senza precedenti di tale portata in Campania.
————————————————-
16 luglio 2017 – Si lavora ancora per contrasto a incendi 3 Canadair in azione a Torre del Greco
Si lavora incessantemente per il contrasto agli incendi boschivi ancora presenti in Campania.
Dalle prime ore del giorno si è registrata la ripresa di un focolaio a Torre del Greco in zona Montedoro, traversa Garzilli. Le operazioni sono rese piú complesse dalla presenza di venti settentrionali forti che,a tratti, hanno impedito agli elicotteri di alzarsi in volo. Sono perció entrati in azione sul posto tre Canadair nazionali insieme a squadre da terra.
Altri fronti si registrano a Sant’Anastasia, Barano d’Ischia, Conca dei Marini e a Napoli in zona Astroni dove, al momento, si sta intervenendo con due aerei. Le condizioni atmosfetiche sia in Costiera che in provincia di Napoli rendono difficile l’intervento con gli elicotteri: è stata avanzata la richiesta di un nuovo mezzo nazionale.
Alta in tutte le province la suscettività incendi per le condizioni meteo in essere sulla Campania, caratterizzate da elevate temperature associate a vento forte.
——————————————–
15 luglio 2017 Incendi, situazione sotto controllo ma rischio ancora alto.In atto ricognizione danni
La Protezione civile della Regione Campania sta proseguendo le operazioni per lo spegnimento degli incendi ancora in essere. In particolare, si lavora ancora a Terzigno, dove sono in atto azioni dall’alto con due canadair, agli Astroni, a Positano, a Maddaloni e nel Cilento.
In nottata si è registrata una ripresa del fuoco a Torre del Greco, subito contrastata.
La situazione generale, al momento, è definita sotto controllo ma c’è ancora possibilità che i focolai riprendano. L’attenzione è alta: da domani mattina c’è allerta per i venti che spireranno forti settentrionali con alta suscettività incendi per le province di Avellino, Benevento, Caserta e Salerno. Media per la provincia di Napoli. Si raccomanda di mantenere in essere la vigilanza sul territorio. La Protezione civile sta intanto procedendo a una prima ricognizione dei danni subiti dal territorio in ordine agli ettari di bosco andati in fumo. Ai Comuni è stato invece chiesto di segnalare aventuali opere e strutture interessate dagli incendi.
—————————————————
12 luglio 2017 – Protezione civile Campania, situazione incendi tende a miglioramento
Tende a un miglioramento la situazione nell’area Vesuviana dove per tutto il giorno si sono susseguiti gli interventi di spegnimento incendi sia dall’alto che da terra. Messe in sicurezza le cave dei rifiuti. A Cava Sari è tuttora in atto un presidio dei vigili del fuoco. Le situazioni più complesse tra Ercolano-Torre del Greco e Terzigno-Ottaviano. Complessivamente, nella cinta del Vesuvio hanno operato circa 400 unità tra vigili del fuoco, personale della Protezione civile regionale , volontari e addetti delle comunità montane. In nottata proseguirà il presidio di protezione civile. Anche domani arriveranno sull’area del Vesuvio tre Canadair nazionali. 
Anche nelle altre zone della Campania la situazione è definita sotto controllo: elicotteri hanno operato agli Astroni, a Positano, a Montoro, al Faito.

———————————————–
Incendi, 3 Canadair in azione sul Vesuvio
Prosegue senza sosta l’attività della Protezione civile regionale impegnata negli incendi che stanno interessando la Campania e, in particolare, l’area del Vesuvio.
Sono 3 i Canadair del Dipartimento nazionale al momento in azione, mentre gli uomini al lavoro complessivamente tra Ercolano e Ottaviano sono circa 300 tra volontari, personale della Sma Campania, della Protezione civile e dei Vigili del fuoco.
Al momento, la situazione piú complessa si registra nella parte bassa della cinta tra Ercolano e Torre del Greco. Si riscontra invece un miglioramento nell’area dell’osservatorio vesuviano che comunque resta presidiata. 
Attivata la Sala operativa mobile che, al momento, è nella zona di Ercolano ma pronta a spostarsi sulla base delle necessità.
In azione, sulle diverse zone della Campania, anche i 5 elicotteri regionali. In particolare, questa mattina, un intervento tempestivo è stato effettuato ad Ischia a Varano località Cretaio dove la situazione è ora sotto controllo e si interviene con squadre a terra.
Attenzione agli Astroni per alcune segnalazioni pervenute e a Positano.
Incendi diffusi anche in provincia di Salerno, in particolare a San Rufo e Avellino, dove è ancora critica la situazione a Montoro.

———————————————–
11 luglio 2017 – Incendi, fronte di un chilometro sul Vesuvio
In azione 5 elicotteri regionali e canadair nazionali. Oltre 600 gli uomini impegnati nello spegnimento 
Sono oltre 600 gli uomini impegnati nello spegnimento dei circa 100 incendi che stanno interessando la Campania tra personale della protezione civile della Regione Campania, dipendenti della Sma Campania e volontari. La situazione è particolarmente complessa per la concomitanza di più fronti che si sono sviluppati sull’intero territorio e, in particolare, in provincia di Napoli, salerno e Avellino. Sono tutti in azione gli elicotteri regionali che, in queste ore, stanno fronteggiando cinque diversi fronti: a Caserta, Montoro, Cervinara, Torre del Greco e San Pietro al Tanagro. Richiesto il supporto di mezzi aerei nazionali: stanno operando, al momento, un S64 e due canadair.
Tra le situazioni più critiche quella che registra nell’area vesuviana: si sono uniti i due incendi che si erano sviluppati rispettivamente ad Ercolano e a Ottaviano. Al momento le fiamme sono molto alte e il fronte di fuoco si estende su circa due chilometri di lunghezza. La Protezione civile della Regione Campania sta operando con oltre 60 persone impegnate. Per fronteggiare le emergenze sono in azione anche mezzi e uomini del presidio di Protezione civile di San Marco Evangelista che stanno garantendo supporto con Autobotti e runner.
La situazione sul territorio regionale è particolarmente critica: complessivamente sono 100 gli incendi che vedono impegnate quasi 600 persone.
Non accenna a diminuire l’allerta: il bollettino relativo alla suscettività incendi conferma per oggi e per domani una criticità Media.
In azione elicotteri e canadair. 600 uomini impegnati nello spegnimento 
Si sono uniti i due incendi che stanno interessando il Vesuvio, il primo sviluppatosi da Ercolano e quello partito da Ottaviano. Al momento le fiamme sono molto alte e il fronte di fuoco si estende su circa due chilometri di lunghezza. La Protezione civile della Regione Campania sta coordinando le attività di spegnimento: oltre 60 le persone in azione tra dipendenti regionali, personale della Sma Campania e volontari. La situazione particolarmente complessa sta richiedendo il supporto di mezzi aerei: stanno operando un S64, un canadeir e un elicottero regionale. La situazione sul territorio regionale è particolarmente critica: complessivamente sono 100 gli incendi che vedono impegnate quasi 600 persone.
Il bollettino relativo alla suscettività incendi conferma per oggi e per domani una criticità Media.
————————————————————-
4 luglio 2017 – Incendi, oltre 30 fronti in Campania
In azione 5 elicotteri e 250 unità operative
Sono oltre 30 gli incendi che da diverse ore stanno interessando la Campania.
Lo comunica la Protezione civile regionale che sta coordinando le attività di spegnimento che, al momento, vedono impegnate 250 unità tra dipendenti regionali, personale dei vigili del fuoco e volontari.
5 gli elicotteri in azione, di cui uno del Dipartimento nazionale della protezione civile e 4 regionali.
Le situazioni più gravi riguardano il salernitano, dove si segnalano 14 incendi e l’irpinia dove insistono 7 incendi: nel Vallo di Lauro il fronte di fuoco è lungo un chilometro.
In Cilento risolto un incendio di vaste dimensioni a Pisciotta che minacciava abitazioni. Sotto controllo la situazione a Morigerati, Camerota e Mercato San Severino.
Tra gli incendi in provincia di Napoli, il più grave a Torre del Greco.
——————————————–
1 luglio 2017 Incendi, suscettività Media per province Napoli, Caserta e Salerno
La Protezione civile della Regione Campania, alla luce del quadro meteorologico attuale e della informativa del Dipartimento nazionale di Protezione civile , ha diramato un avviso relativo al rischio incendi sul territorio regionale.
In particolare, si segnala una suscettività Media nelle province di Napoli, Caserta e Salerno.
La Sala operativa raccomanda agli enti competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni, in linea con i piani comunali di protezione civile.
——————————————
26 giugno 2017 PROTEZIONE CIVILE CAMPANIA: PROSEGUONO ONDATE DI CALORE ELEVATI TASSI DI UMIDITA’, TEMPERATURE SUPERIORI ALLA MEDIA STAGIONALE E SCARSA VENTILAZIONE
La Protezione civile della Regione Campania, sulla base delle analisi effettuate sui valori osservati in tempo reale dalla rete termoigrometrica del Centro Funzionale, informa che proseguiranno almeno fino a alle ore 12 di giovedì le condizioni di criticità dovute alle condizioni meteo che attualmente stanno caratterizzando il territorio con le ondate di calore. In particolare, si prevedono temperature massime che saranno superiori ai valori medi stagionali di 4÷6°C, associate ad un tasso di umidità che, nelle ore serali e notturne, supererà anche il 90% e in condizioni di scarsa ventilazione.
———-
ufficio stampa e comunicazione Protezione civile Regione Campania
Centro Funzionale Multirischi e Sala Operativa Protezione civile
Direzione Generale 08 Lavori Pubblici e Protezione civile
Via De Gasperi, 28 – Napoli +39335.7800880 – 081.7963200
https://www.facebook.com/ProtezioneCivileCampania/


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.