POZZUOLI(NA). ANCHE SLOW FOOD CAMPANIA A MALAZE’
(4 – 14 settembre 2010)

15 settembre 2010. Calato il sipario sulla V edizione di Malazè.
Rosario Mattera, l’organizzatore:
“Dopo il successo di quest’anno la nostra terra merita di più:
ora riapriamo il Castello di Baia e il Rione Terra”.
La casa editrice Valtrend pubblica il primo libro targato Malazè:
“Cibus – i sapori dell’antica Roma”.
Un incremento sensibile di presenze nei ristoranti. Tanti visitatori e gruppi organizzati nei siti minori. Crescono anche le presenze nei siti tradizionali come Cuma – proposta arricchita dalla vicina Foresta Regionale inaugurata pochi mesi fa – e alla città sommersa di Baia. Questi alcuni risoltati della V edizione di Malazè, l’evento archeoenogastronomico dei Campi Flegrei.
“Credo che con questa edizione di Malazè – ha dichiarato Rosario Mattera, presidente dell’associazione Campi Flegrei a Tavola ed organizzatore di Malazè – si sia imboccato la strada giusta per far emergere, finalmente, tutto il bello e il buono di cui si sente spesso parlare come occasione perduta dei Campi Flegrei. Il successo che hanno riscosso tutte le iniziative proposte, soprattutto i tours nei siti minori, sta a dimostrare che se si riuscissero a rendere fruibili tutti i grandi attrattori ancora oggi negati come il Museo Archeologico del Castello di Baia, il Rione Terra oppure recuperare lo Stadio di Antonino Pio, inaugurato da poco e già degradato si potrebbe fare molto di più. Con queste risorse il territorio potrebbe finalmente occupare il posto che gli spetta fra le mete dei viaggiatori curiosi e slow e rinverdire così i fasti del Grand Tour dei viaggiatori del Settecento, quando questi territori erano fra le mete irrinunciabili. Ora dobbiamo metterci al lavoro per la sesta edizione di Malazè”.
Il grande successo di Malazè è dimostrato anche dai numerosi articoli di blogger del settore enogastronomico e dalle immagini che vengono postate sui social network come Facebook.
L’ultimo evento ieri sera con la “Cena Galeotta” alla Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli che ha riscosso apprezzamenti tra i numerosi presenti che hanno acquistato il biglietto finanziando, in questo modo, l’associazione “Il Carcere possibile” onlus.
Per questa edizione di Malazè la casa editrice Valtrend ha pubblicato “Cibus – i sapori dell’antica Roma”, il primo libro targato Malazè. Si tratta di una piccola introduzione, curata dagli archeologi Rosaria Ciardiello e Ivan Varriale, alla cucina Romana, con una selezioni di ricette.
Per saperne di più: malaze.org – campiflegreiatavola.it
Pozzuoli, 15 settembre 2010
Ciro Biondi
ufficiostampa@cirobiondi.it
393.5861941 – 339.5445737
——————————
14 settembre 2010
——————————-
gentili colleghe/i,
invio di seguito (e in allegato) il comunicato della serata di beneficenza la “Cena Galeotta” che si svolgerà martedì 14 all’interno del Carcere femminile di Pozzuoli.

Per gli accrediti stampa (è possibile l’ingresso anche a cameraman e fotografi)
si prega di chiamare entro le ore 12,00
di domani (martedì 14) esclusivamente
ai i seguenti numeri 339.5445737 – 393.5861941 (non inviare e mail)
grazie per l’attenzione Ciro Biondi
ufficiostampa@cirobiondi.it
393.5861941 – 339.5445737
Una cena nel Carcere Femminile di Pozzuoli.La V edizione di Malazè chiude martedì 14 con la “Notte Galeotta”; a cucinare saranno le detenute con la supervisione di sette chef dei Campi Flegrei.Il ricavato andrà in beneficenza all’associazione “Il Carcere possibile” Onlus.
Chiude con un evento di beneficenza la V edizione di Malazè, l’evento archeoenogastronomico dei Campi Flegrei. La “Cena Galeotta” si svolgerà martedì 14 (ore 20,30) all’interno della Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli. A cucinare saranno le stesse detenute che hanno svolto corsi di cucina. A dare indicazione alle recluse saranno sette chef dei Campi Flegrei.
L’evento è stato realizzato grazie alla collaborazione del Tribunale di Sorveglianza di Napoli, del Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria di Napoli, della direzione, degli educatori e della Polizia Penitenziaria della Casa Circondariale di Pozzuoli, della sezione di Napoli dei Lions, del Consorzio Tutela Vini dei Campi Flegrei, delle Strade del Vino dei campi Flegrei e dell’Ais di Napoli.
L’incasso della serata sarà devoluto all’associazione “Il Carcere Possibile” Onlus. Tra gli scopi dell’Associazione vi è quello di tutelare in ogni sede, anche giudiziaria, i diritti dei detenuti e di promuovere azioni, anche legali, in difesa di tali diritti, per pretenderne il rispetto ed eventuali danni causati alla comunità detenuta. L’associazione organizza corsi di cucina, laboratori teatrali, laboratori di lettura, concerti ed altri eventi culturali all’interno del carcere.
Per saperne di più: malaze.org – campiflegreiatavola.it
Pozzuoli, 13 settembre 2010
Ciro Biondi ufficiostampa@cirobiondi.it
393.5861941 – 339.5445737
—————————
13 settembre 2010.
—————————–
Falanghina: a Pozzuoli tavola rotonda su uno dei doc flegrei.
Lunedì 13 (ore 19,30) a Villa di Livia a Pozzuoli incontro organizzato dall’Associazione Italiana Sommelier.
Una tavola rotonda per scoprire di più e promuovere la falanghina che, insieme al piedirosso (perepalummo) è uno dei vini doc dell’area flegrea. L’incontro si svolgerà lunedì 13 (ore 19,30) a Villa di livia in via Campi Flegrei 19/A.
Alla tavola rotonda organizzata dall’Associazione Italiana Sommelier di Napoli e della regione Campania parteciperanno: Francesco Martusciello jr (Cantine Grotta del Sole), Vincenzo Di Meo (Azienda La Sibilla), Pasquale Massa (Cantine del Mare), Gerardo Vernazzaro (azienda Astroni), Michele Farro (Cantine Farro), Francesca Adelaide Di Criscio (azienda Quartum) e Giuseppe Fortunato (Contrada Salandra). Al dibattito interverranno anche agronomi, enologi, sommelier ed appassionati.
Durante l’incontro si discuterà sull’interazione tra patrimonio aromatico varietale della falanghina dei Campi Flegrei e le caratteristiche dei suoli, le forme di allevamento, e le pratiche di vinificazione.
L’evento è inserito nella V edizione di “Malazè” l’evento archeoenogastronomico dei Campi Flegrei che continua con le seguenti iniziative:
– Martedì 14 (ore 23,00) si terrà l’iniziativa “Genius Loci” alle Terme di Nettuno in via Terracciano a Pozzuoli con il “Concerto digestivo”, concerto di mezzanotte con degustazione di “street food (cibi di strada)
– Malazè continua fino al 14 settembre con le seguenti attività: prezzi speciali negli oltre cinquanta ristoranti convenzionati di Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Quarto e Giugliano dove saranno serviti i “Menù di Malazè” con prodotti locali e vini doc a 25 euro (vino escluso).
– A Pozzuoli pesca-turismo diurno e notturno, appuntamenti pomeridiani: aperitivo con poesie, fotografia e teatro al Museo del Mare.
– A Bacoli visite all’antica Miseno, escursioni in barca sul lago e nel golfo Flegreo; visite guidate alla coltivazione di cicerchia dell’area flegrea e alle coltivazioni di cozze di Bacoli;
– visite guidate in superficie al Parco Sommerso di Baia.

INFO
Ufficio informazioni: 081.3032275 – prolocopozzuoli@alice.it
Per saperne di più: malaze.org – campiflegreiatavola.it
Pozzuoli, 12 settembre 2010
Ciro Biondi
ufficiostampa@cirobiondi.it
393.5861941 – 339.5445737
——————–
L’ENOLIBRO
——————–
Ecco l’Enolibro: alla presentazione interviene Vito Amendolara, assessore regionale all’Agricoltura.
Seneca, Tacito, Petronio e la Sibilla Cumana testimonial dei vini dei Campi Flegrei.
Sarà presentata con una cena romana la proposta della casa editrice Valtrend: una collana di libri abbinata ai doc in confezione regalo.
Sabato 11 settembre la presentazione a Pozzuoli.
Forum e convivium: due momenti in un’unica, particolare, serata per presentare l’Enolibro, un’idea di Mario Marotta e Mara Iovine della casa editrice Valtrend: autori classici e cultura del vino abbinati a vini doc.
L’Enolibro è un viaggio nelle tradizioni culturali e letterarie delle diverse zone della Campania che producono vino fin dall’antichità. Per ciascun territorio sarà prodotto un Enolibro caratterizzato da un’originale confezione che contiene un libro abbinato ad una bottiglia.
La casa editrice Valtrend ha iniziato le pubblicazioni con i Campi Flegrei; ai doc falanghina e piedirosso sono abbinati otto testi: “Vino vigneti nei Classici della letteratura” e “Nuc est bibendum – cultura del vino e coltura della vite” curati da Rosaria Ciardiello e Ivan Varriale; “Seneca e la Campania nelle lettere a Lucilio” a cura di Rosaria Ciardiello; “Tacito e la corte Imperiale in Campania” a cura di Ivan Varriale; “Petronio e il Satyricon” curato da Valentina Di Napoli; “La Sibilla Cumana tra mito e storia” a cura di Gianluca Savarino; “Un giallo ai tempi di Tiberio” di Gianni Santarpino e “Ruggiero Polèus, l’accademico tavernaro” di Mario Brancaccio.
La collana sarà presentata sabato 11 settembre al Complesso Agave Hotel (SS. 7/Quater Km 53+390) alle ore 17,30, con il Forum dell’Enolibro.
Parteciperanno: Vito Amendolara (assessore regionale all’Agricoltura), Rosario Mattera (organizzatore di Malazè, evento archeoenogastronomico dei Campi Flegrei), Mario Marotta (editore), Ivan Varriale (archeologo), Rosaria Ciardiello (archeologa), Gianni Santarpino (scrittore), Mario Brancaccio (attore e scrittore), Gian Carlo Carrada (biologo e docente universitario).
Modera Ciro Biondi (giornalista).
Al Forum seguirà Convivium “Ludi Scaenici et Symphoniae”, condotto dall’attore Mario Brancaccio in cui saranno serviti piatti dell’antica Roma. Durante la cena l’occasione eseguiranno brani Patrizia Spinosi, Virgilio Brancaccio, Biagio De Prisco, Michele Bonè, Maurizio Graziano, Marco Limatola e Bruno Buonincontri.
L’iniziativa si svolge nell’ambito della V edizione di “Malazè, l’evento archeoenogastronomico dei Campi Flegrei.
Per saperne di più: valtrend.it
Pozzuoli, 9 settembre 2010
Ciro Biondi
ufficiostampa@cirobiondi.it
393.5861941 – 339.5445737
————————————–
Da Cuma a Monte di Procida
————————————–
escursioni per conoscere
il mito, l’arte e le tradizioni flegree.
Continua Malazècon la scoperta della mela annurca,
il ciclowinetour per le cantine di Quarto, i giochi per i più piccoli,
le immersioni nella Città Sommersa.
Dopo il successo della prima settimana, secondo week end di eventi per la V Edizione di Malazè, l’evento archeoenogastronomico dei Campi Flegrei.
Solo sabato 11 a Pozzuoli: (17,00) Il Mito e il Mistero dell’Acropoli e della Foresta di Cuma: visita archeologica e ambientale in uno dei luoghi più affascinanti dei Campi Flegrei; (17,30) Forum e Convivium dell’Enolibro: presentazione della collana della Valtrend Editore; (18,30) mini guida in esplosione alla Solfatara: in chiusura del campo estivo del vulcano che si conclude con un spettacolo e con giochi di fuoco per i più piccoli.
Solo domenica 12 a Pozzuoli: (Ore 10,30) Vigna e campagna. aperitivo e pranzo a Km 2,8 ai Giardini dell’Orco e al Vigneto storico Mirabella sul Lago d’Averno; (Ore 19,00) “Genius Loci” nei pressi delle Terme di Nettuno a Pozzuoli cibi da strada e teatro.
Sabato 11 e domenica 12 a Pozzuoli. (ore 9,00) “Cumae: ars sine tempore”: installazioni di giovani artisti all’interno del Parco Archeologico di Cuma; (ore 9,30) Città sommersa porte aperte per subacquei e non subacquei; (ore 10,00) AlterBios ai Giardini dell’Orco sul lago d’Averno (expò di arte, artigianato, prodotti tipici e biologici, benessere discipline olistiche, gastronomia, creatività, cristalli, magia, tradizioni, massaggi, terapie e cosmesi naturale) e, nello stesso posto, didattica e comunicazione rurale per i bambini con Agrigiochiamo; (ore 10,30 e poi alle 18,00) itinerario sulle orme di San Paolo nel centro storico; (ore19,00) “Antrum Immane”, drammatizzazione dal VI canto dell’Eneide nell’antro della Sibilla sul Lago d’Averno;
Solo domenica 12 a Bacoli: (ore 9,00) “Baia vista da mare”, un modo nuovo per conoscere il nostro mare. (ore 10,30) anteprima Malaorcula. mela annurca degli Inferi: una giornata di incontri, aneddoti e visite ai meleti con gli agricoltori locali.
Sabato 11 e domenica 12 a Bacoli: (ore 10,00) escursione sul lago Miseno alla scoperta della Classis Praetoria Misenensis; poi, visita al golfo flegreo: partenza da Miseno e tappe a verso Nisida e al Rione Terra; escursioni in bicicletta sul lungolago di Miseno e per la necropoli di Cappella; visita guidata all’antica Miseno e alla Piscina Mirabilis; (ore 16,30) visita ai filari di cozze di Bacoli e assaggi di piatti tipici; incontro ed assaggi all’azienda agricola Piscina Mirabile ed escursione al lago Miseno.
Sabato e domenica a Monte di Procida: (ore 10,30) in giro per Monte di Procida. Alla scoperta di usi e costumi del più piccolo dei comuni flegrei con degustazioni e giochi per i bambini.
Domenica a Quarto: (ore 9,00) Ciclowinetour per le cantine di Quarto. Partenza dalla Villa Comunale e soste tra i produttori di vino quartesi.
Tutti i giorni, fino al 14 settembre: prezzi speciali negli oltre cinquanta ristoranti convenzionati di Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Quarto e Giugliano dove saranno serviti i “Menù di Malazè” con prodotti locali e vini doc a 25 euro (vino escluso). A Pozzuoli pesca-turismo diurno e notturno, appuntamenti pomeridiani: aperitivo con poesie, fotografia e teatro al Museo del Mare. A Bacoli visite all’antica Miseno, escursioni in barca sul lago e nel golfo Flegreo; visite guidate alla coltivazione di cicerchia dell’area flegrea e alle coltivazioni di cozze di Bacoli; visite guidate in superficie al Parco Sommerso di Baia.
Ufficio informazioni: 081.3032275 – prolocopozzuoli@alice.it
Per saperne di più: malaze.org – campiflegreiatavola.it
Pozzuoli, 10 settembre 2010
————————
In segno di lutto,
————————
Slow Food Campania e Slow Food Campi Flegrei hanno deciso di sospendere le attività previste per giovedì 9 settembre, per prendere parte ai funerali di Angelo Vassallo, Sindaco di Pollica e Vicepresidente della rete Cittaslow. Viene, dunque, rinviato a data da destinarsi il Seminario “Il consumo consapevole di pesce: Educazione e sostenibilità ambientale” che avrebbe dovuto svolgersi presso Il Castello di Arco Felice di Pozzuoli.
Maggiori informazioni sono reperibili sul sito web www.slowfoodcampania.com.
Vito Trotta, Fiduciario Slow Food Campi Flegrei condotta [condotta@slowfoodcampiflegrei.com]
—————————————
Pozzuoli Jazz Festival: il 9, 10 e 11
—————————————
Complesso archeologico “Tempio di Nettuno” (via Terracciano)
– Giovedì 9: Renato Sellani;
– Venerdì 10: Fabiana Martone quartet e Enzo Amazio quintet;
– sabato 11: Walter Ricci quartet.
– Martedì 14 evento speciale al Carcere di Pozzuoli per la serata finale di “Malazè” con il Max Puglia quartet. Ingresso ad inviti.
Da giovedì 9 a sabato 11, più una giornata speciale alla Casa Circondariale Femminile: è il Pozzuoli Jazz Festival, un evento ideato e promosso dall’associazione Jazz & Conversation, un sodalizio indipendente, senza scopo di lucro, che lega la musica alla conversazione, quali elementi di crescita culturale e di rafforzamento dei rapporti umani.
Lo scenario di questa prima edizione è il Tempio di Nettuno, edificio termale di epoca Romana in via Terracciano (nei pressi dell’Anfiteatro Flavio). L’iniziativa musicale si colloca in questo monumento dove le armonie musicali affluiscono incontrando il patrimonio dei beni culturali, per farli rivivere e fremere di nuove emozioni. Diversi sono gli obiettivi degli organizzatori: creare un appuntamento fisso a Pozzuoli con la musica jazz; la promozione e il sostegno di artisti emergenti; la possibilità di farli incontrare con personaggi più famosi in un evento, in prima edizione, che vuole continuare a crescere.
Il programma:
– Giovedì 9 (ore 20,30). “Aspettando il concerto” con Andrea Palazzo (chitarra) e Sara Grieco (voce). Intervento di Mario Sirpettino, giornalista ed esperto di storia locale. Concerto di Renato Sellani piano solo. Al termine del concerto il PJF continua in “round midnight” al Gran Caffè Cannavacciuolo in via Carlo Rosini con Enzo Amazio e Corrado Cirillo.
– Venerdì 10 (ore 20,30). “Aspettando il concerto con Mariagrazia Liccardo che legge brani di “Novecento” di Alessandro Baricco. Concerto di Fabiana Martone quartet e a seguire Salvatore Di Fraia “Jazzando Puteoli” con Enzo Amazio quintet. Al termine del concerto il PJF continua in “round midnight” al Batis a Baia con Clara Gaudino quartet e Enzo Amazio.
– Sabato 11 (ore 20.30). “Aspettando il concerto” Diksha duo e Giorgio Molfini e letture di Simona Maiozzi dei versi di Ovidio e Virgilio. Concerto di Walter Ricci quartet.
– Infine evento speciale a chiusura della V edizione di “Malazè”, l’evento archeoenogastronomico dei Campi Flegrei, per martedì 14 con un concerto di Max Puglia quartet.
Le serate sono presentate da Angela Cicala. Nel complesso archeologico saranno installate opere dell’artista Enzo Aulitto.
Per richiedere l’invito: 333.2249144 – 335.6684161
Ufficio stampa
Ciro Biondi
ufficiostampa@cirobiondi.it
393.5861941 – 339.5445737
—————————-
LA CENA DEL 7 SETTEMBRE
—————————–
PER ACCREDITARSI E PER INFORMAZIONI TELEFONARE ALL’UFFICIO STAMPA DI “MALAZE'”:
CIRO BIONDI: 339.5445737 – 393.5445737
INVITO ESCLUSIVO PER GIORNALISTI E BLOGGER
La SV è invitata alla serata
di martedì 7 settembre (ore 20,00)
che si terrà a Villa Eubea a Cuma (Pozzuoli)a conclusione dello stage per giovani cuochi “Jamm Bell”tenuto dagli Chef di Chic (Charming Italian Chef)
Martedì 7 settembre (alle ore 19,00) a Villa Eubea a Cuma si terrà la seconda ed ultima giornata di formazione destinata a giovani cuochi dell’area flegrea. A salire in cattedra per tutta la durata dello stage saranno gli chef dell’associazione Chic (Charming Italian Chef). I giovani cuochi potranno vivere con gli chef stellati della Chic due giorni intensi dedicati alle tecniche di cottura della cucina sia di mare sia di terra; l’obiettivo è fornire alla ristorazione locale nuovi strumenti e stimoli per la ricerca di una sempre maggiore qualità. Docenti d’eccezione saranno Lino Scarallo, chef stellato del ristorante Palazzo Petrucci di Napoli e Agostino Petrosino, docente presso l’Alma, la scuola internazionale di cucina di Colorno diretta da Gualtiero Marchesi. Il primo giorno (lunedì 6) si è svolgerà al Centro Congressi “Il Castello” di Arco Felice.
L’iniziativa si tiene nell’ambito della V edizione di Malazè – l’evento archeoenogastronomico dei Campi Flegrei. “Jamm Bell” vuole essere un’esortazione a darsi una mossa e ricercare nella qualità la chiave di riscossa del settore gastronomico. Al termine delle due giornate di formazione ci sarà una cena a Villa Eubea ad inviti esclusivamente per i giornalisti e blogger del settore dove saranno serviti alcuni piatti preparati dai giovani chef locali sotto la guida dei loro maestri.
QUESTO INVITO E’ RIVOLTO ESCLUSIVAMENTE AI GIORNALISTI ED AI BLOGGER
PER ACCREDITARSI E PER INFORMAZIONI TELEFONARE ALL’UFFICIO STAMPA DI “MALAZE'”: CIRO BIONDI: 339.5445737 – 393.5445737
L’ORGANIZZAZIONE SI RISERVA DI ACCETTARE O MENO LA RICHIESTA DI ACCREDITO IN BASE ALLA DISPONIBILITA’ DEI POSTI.
Villa Eubea si trova in via Monte di Cuma 3, nei pressi dell’area archeologica di Cuma, in un incomparabile contesto naturalistico. Villa Eubea, dal nome dell’isola della Grecia da cui provenivano i fondatori di Cuma oltre 2500 anni fa, è un’antica villa realizzata sui resti di una residenza di epoca romana. In molti suoi ambienti sono conservati intatti i resti dell'”opus reticulatum” che caratterizzavano la tipologia costruttiva dell’epoca. Nella villa sono ancora presenti testimonianze dell’epoca.
Per saperne di più: malaze.org – campiflegreiatavola.it – villaeubea.it
Pozzuoli, 4 settembre 2010
Rosario Mattera
Presidente dell’associazione
Campi Flegrei a Tavola
————————————-
Fino al 14 settembre c’è Malazè!
————————————-
Undici giorni per promuovere il meglio dei Campi Flegrei. Malazè, alla V edizione, diventa la festa dell’archeoenogastronomia.
Tantissime le iniziative che si terranno tra sabato 4 e martedì 14 settembre: sconti speciali nei ristornati convenzionati e promozione del vino, tour, valorizzazione dei prodotti tipici, incontri e eventi organizzati insieme a Slow Food Campania.
Previste tanti eventi dedicati ai più piccoli. Sono oltre cento i soggetti coinvolti nel “grande “contenitore di settembre tra associazioni, cooperative, enti, aziende agricole e vinicole, agriturismi e ristoranti di Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Quarto e Giugliano in Campania.

IL PROGRAMMA
Parte dai Campi Flegrei la sfida dell’archeoenogastronomia.
Dal 4 al 14 settembre la V edizione di Malazè:
piatti tradizionali e vino doc, escursioni in mare e nei laghi, incontri e visite guidate, cene in vigna e cucina geotermica, vela e pescatursimo, teatro e musica, artigianato e prodotti tipici, stage e simposi, arte e storia, incontri con le scuole e beneficenza, libri e mostre.
Undici giorni per promuovere il meglio dei Campi Flegrei.
Malazè, alla V edizione, diventa la festa dell’archeoenogastronomia. Tantissime le iniziative che si terranno tra sabato 4 e martedì 14 settembre: sconti speciali nei ristornati convenzionati e promozione del vino, tour, valorizzazione dei prodotti tipici, incontri e eventi organizzati insieme a Slow Food Campania.
Previste tanti eventi dedicati ai più piccoli.
Sono oltre cento i soggetti coinvolti nel “grande “contenitore di settembre tra associazioni, cooperative, enti, aziende agricole e vinicole, agriturismi e ristoranti di Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Quarto e Giugliano in Campania.
Intanto, primo fine settimana (sabato e domenica) ricco di eventi.

Solo sabato 4. Si inizia alle 10,30 a Capo Miseno, con la manifestazione velica “Vino, vela e paranza”. Oltre che dalla gara velica il punteggio sarà determinato anche dalla preparazione di piatti tipici a bordo. Alle ore 19,00 un’iniziativa Slow Food al Vulcano Solfatara: la cucina geotermica utilizzando i soffioni di vapore.

Solo domenica 5. (ore 9,00) “Baia vista da mare”, un modo nuovo per conoscere il nostro mare; (ore 9,30) “La casa delle api” a Monterusciello, appuntamento per i più piccoli alla scoperta dell’apicoltura e del miele; (ore 10,00) Slow Food organizza il “Mercatino della Terra”, incontro tra le comunità del cibo dei Campi Flegrei; (ore 10,03) parte dalla Stazione Circumflegrea della Sepsa di Montesanto a Napoli, la carrozza di Malazè: destinazione la fermata nella Foresta Regionale dell’Area Flegrea e del Monte di Cuma a cui seguirà l’escursione alla scoperta della natura e dell’archeologia. (Ore 10,30) Vigna e campagna. aperitivo e pranzo a Km 2,8 ai Giardini dell’Orco e al Vigneto storico Mirabella sul Lago d’Averno. (Ore 19,00) “Genius Loci” nei pressi delle Terme di Nettuno a Pozzuoli cibi da strada e teatro.
Sabato e domenica a Pozzuoli: (ore 9,30) Città sommersa porte aperte sia per subacquei e non; (ore 10,00) AlterBios ai Giardini dell’Orco sul lago d’Averno (expò di arte, artigianato, prodotti tipici e biologici, benessere discipline olistiche, gastronomia, creatività, cristalli, magia, tradizioni, massaggi, terapie e cosmesi naturale) e, nello stesso posto, didattica e comunicazione rurale per i bambini con Agrigiochiamo; (ore 10,00 e poi alle 22,00) il Museo del Mare di Pozzuoli promuoverà la pesca turismo sia per i bimbi che per gli adulti; (ore 10,30 e poi alle 18,00) itinerario sulle orme di San Paolo nel centro storico; (ore19,00) “Antrum Immane”, drammatizzazione dal VI canto dell’Eneide nell’antro della Sibilla sul Lago d’Averno; (alle ore 20) aperitivo e letteratura al Museo del Mare.

Sabato e domenica a Bacoli: (ore 10,00) escursione sul lago Miseno alla scoperta della Classis Praetoria Misenensis; poi, visita al golfo flegreo: partenza da Miseno e tappa a Nisida e al Rione Terra; escursioni in bicicletta sul lungolago di Miseno e per la necropoli di Cappella; visita guidata all’antica Miseno e alla Piscina Mirabilis; (ore 16,30) visita ai filari di cozze di Bacoli e assaggi di piatti tipici; incontro ed assaggi all’azienda agricola Piscina Mirabile ed escursione al lago Miseno.

Tutti i giorni, dal 4 al 14 settembre: prezzi speciali negli oltre cinquanta ristoranti convenzionati di Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Quarto e Giugliano. Saranno serviti i “Menù di Malazè” con prodotti locali e vini doc. Sconti speciali con il weekend dell’Enolibro nei luoghi dove si intreccia vite e cultura; visite alla coltivazione di cicerchia dell’area flegrea e alle coltivazioni di cozze di Bacoli; visite guidate in superficie al Parco Sommerso di Baia. Incontri con le scuole italiane all’estero.

“Con questa edizione di Malazè – ha dichiarato Rosario Mattera, ideatore ed organizzatore di Malazè – lanciamo la sfida che ci accompagnerà per i prossimi anni,”l’archeoenogastronomia”,
che solo un territorio così ricco di diversità: archeologico, ambientale, enogastronomico, può lanciare. I Campi Flegrei sono un territorio unico sotto tanti aspetti, ma che ancora non ha avuto la forza e la capacità di mettere a sistema tutto ciò, ed è in questo solco tracciato che cinque anni fa abbiamo fatto e voluto far nascere Malazè. La nostra manifestazione è un contenitore che di anno in anno si è arricchito di nuova linfa, soprattutto grazie all’emergere di numerose associazioni e imprese enogastronomiche che hanno deciso di investire il loro futuro in questa terra stupenda”.
INFO
Ufficio informazioni: 081.3032275 – prolocopozzuoli@alice.it
Per saperne di più: malaze.org – campiflegreiatavola.it – cirobiondi.it
Pozzuoli, 1 settembre 2010
Ciro Biondi
ufficiostampa@cirobiondi.it
393.5861941 – 339.5445737
————————————
SLOW FOOD CAMPANIA A MALAZÈ
————————————
Cinque eventi per raccontare il Buono, Pulito e Giusto dei Campi Flegrei
Nell’ambito della quinta edizione di “Malazè il cratere del gusto – L’evento archeoenogastronomico dei Campi Flegrei”, Slow Food Campania darà vita a una serie di appuntamenti dedicati all’educazione alimentare, ai temi della difesa della biodiversità e del recupero della piccola pesca, fulcro della manifestazione. Si parte con il “Laboratorio del Gusto – Di Terra e di Mare”, all’interno del Vulcano Solfatara, nei giorni sabato 4 e venerdì 10 settembre alle ore 19,00. Si tratta di due appuntamenti che si svolgeranno al tramonto in uno scenario mozzafiato e saranno dedicati alla cucina geotermica, ovvero all’impiego dei soffioni del vulcano per la preparazione dei cibi. L’incontro di sabato 4 è riservato alla stampa, previo accredito.
Domenica 5 settembre alle ore 10,00 alle Cantine La Sibilla di Bacoli si svolgerà, invece, il “Mercato della Terra”, un incontro con le Comunità del Cibo dei Campi Flegrei per sensibilizzare il pubblico ai temi della sostenibilità già intrapresi attraverso il Gruppo di Acquisto Solidale attivato da oltre un anno dalla Condotta Slow Food Campi Flegrei.
Per il giorno mercoledì 8 settembre alle ore 20,30 è in programma “Il Teatro del Gusto” presso le Cantine Di Criscio a Quarto. L’appuntamento sarà l’occasione per conoscere e sentirsi grandi chef, grazie a un cuoco che prepara in diretta una ricetta simbolo, svelandone i segreti ai partecipanti. Il tutto nella suggestiva cornice della piscina di Quartum. Il Castello di Arco Felice – Pozzuoli sarà, infine, la sede del Seminario “Il consumo consapevole di pesce: Educazione e sostenibilità ambientale” che si svolgerà giovedì 9 settembre alle ore 18,00. Attraverso gli interventi di protagonisti del settore e di esponenti di Slow Food, sarà affrontato il problema della sostenibilità della pesca dal versante dei consumatori. Un momento di approfondimento e riflessione, ma anche una guida con l’ausilio di tecnici della pesca marina e dell’acquacoltura.
INFO
Maggiori informazioni sono reperibili sui siti www.slowfoodcampania.com e www.slowfoodcampiflegrei.com.
Per prenotazioni, è possibile rivolgersi ai numeri 340.6001837 – 081.8044295 o inviare una e-mail all’indirizzo fiduciario@slowfoodcampiflegrei.com.
Slow Food® Campania Antonio Puzzi Ufficio Stampa Tel. 3475650976
———————————-
LE ECOGIORNATE A MALAZE’
———————————-
DELLA FORESTA REGIONALE DI CUMA E MALAZE’
Continua il programma delle Eco-giornate nella Foresta Regionale di Cuma promosse dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania che, attraverso il Settore Foreste di Napoli, da anni tutela e cura la salvaguardia del delicato ecosistema di questo angolo verde. La Foresta viene ancora una volta aperta ai visitatori grazie a due nuovi eventi inseriti all’interno del circuito Malazè 2010, manifestazione giunta alla sua quinta edizione e avente lo scopo di unire e valorizzare il patrimonio archeologico ed enogastronomico dei Campi Flegrei. La Foresta Regionale di Cuma, situata a poca distanza dagli scavi archeologici di Cuma e dal mitico Antro della Sibilla, custode di una biodiversità unica e di testimonianze storiche di grande valore, è il luogo ideale per riscoprire le testimonianze del passato e gustare le bontà enogastronomiche che da secoli rendono questa terra famosa in tutto il mondo. Il 5 e l’11 settembre questi preziosi tesori potranno essere apprezzati grazie ad un tranquillo viaggio in treno che dalla stazione Circumflegrea di Montesanto condurrà i visitatori alla nuova stazione SEPSA di Cuma, recentemente inaugurata, da cui si accede direttamente alla foresta, dove sarà possibile godere di una piacevole passeggiata nella lecceta secolare e lungo la duna mediterranea, effettuare escursioni guidate e assaggiare i vini e i prodotti tipici dei Campi Flegrei. Un’occasione unica per sentirsi più vicini alla natura, alla propria terra e al mito.
DOMENICA 5 SETTEMBRE ORE 10.30
LA CARROZZA DI MALAZÈ:
La Regione Campania, in collaborazione con Malazè e SEPSA SpA presentano:
LA CARROZZA DI MALAZÈ
Un viaggio in treno per apprezzare lentamente le bellezze dei Campi Flegrei,alla scoperta della foresta regionale ”Area Flegrea e Monte di Cuma”.Una piacevole passeggiata nella lecceta secolare e lungo la straordinaria duna mediterranea offerta a quanti desiderano riscoprire il senso della natura.
Un gustoso pasto da consumare all’ombra e al fresco della foresta
La carrozza archeo-enogastronomica dei Campi Flegrei
PROGRAMMA
Partenza da Napoli, stazione Circumflegrea di Montesanto, ore 10.43 con la carrozza “Malazè”
“Archeo-viaggiando”: dissertazioni sull’archeologia dei Campi Flegrei a cura dell’ Ing. Francesco Murolo, direttore SEPSA.
• Arrivo alla Stazione SEPSA di Cuma e accoglienza
“Tra il mare e gli scavi”: esperte guide accompagneranno i visitatori attraverso la duna costiera e la lecceta.
Attività a cura della Soc. Coop. “Il volo di Dedalo” Costo: 6 € a persona (gratuito bambini al di sotto dei 7 anni).
• Degustazione nella lecceta: percorso enologico tra i vini flegrei a cura di rinomate cantine.
Al termine del percorso enologico si potrà pranzare in totale relax nelle area attrezzate della lecceta con un menù
a base di piatti tipici dell’area flegrea al costo di €15,00, previa prenotazione, da pagare al momento della
degustazione. I piatti tipici sono realizzati dal ristorante Vinaria di Cuma.
• Rientro in treno con partenza ogni 40 min.
Per informazioni e prenotazioni:
Dott. Carmine Baselice – Regione Campania Settore Foreste di Napoli
e-mail: c.baselice@maildip.regione.campania.it – cell. +39 3357552237
www.sito.regione.campania.it/agricoltura/eventi/bosco_duna-2010.html

SABATO 11 SETTEMBRE 0RE 17.00
IL MITO E I MISTERI DELL ’ACROPOLI E DELLA FORESTA DI CUMA
Foresta Regionale Area Flegrea e Monte di Cuma
Pozzuoli – Cuma – Ingresso scavi
PROGRAMMA
Incontro all’ingresso degli Scavi di Cuma.
• L’Antro della Sibilla: visita guidata degli scavi, discesa alla Foresta Regionale “Area Flegrea e Monte di Cuma”.
• Accoglienza presso la Stazione SEPSA di Cuma.
• Passeggiata nella lecceta secolare con degustazioni enogastronomiche a cura di rinomate case vinicole flegree.
• Aspettando… Land Art, percorso tra le diverse opere d’arte naturale in corso di allestimento a cura degli artisti
internazionali del progetto Leaf
• La serata Malazè nel bosco si conclude con un piccolo concerto di musica acustica del gruppo “Echi flegrei”.
Costo di €5,00 per guida archeologica al raggiungimento del gruppo di 30 persone.
INFO
Per informazioni e prenotazioni:
Dott. Carmine Baselice – Regione Campania Settore Foreste di Napoli
e-mail: c.baselice@maildip.regione.campania.it – cell. +39 3357552237
www.sito.regione.campania.it/agricoltura/eventi/bosco_duna-2010.html
Simone Ottaiano
Ufficio Stampa Sema Cel.3336596385
ufficiostampa@studiosema.it
——————————–
LEZIONI DI CUCINA A MALAZE’
———————————
Il 6 e 7 settembre a Malazè lezioni di cucina con gli stellati della CHIC per i giovani cuochi dei Campi Flegrei
Ad arricchire il già nutrito programma dell’edizione 2010 di “Malazè, il cratere del gusto” che dal 4 al 14 settembre animerà i comuni flegrei di Pozzuoli, Bacoli, Quarto e Monte di Procida arriva anche un importante momento di formazione firmato CHIC Charming Italian Chef.
Lunedì 6 settembre al “Centro Congressi Il Castello” di Arco Felice e martedì 7 settembre a Villa Eubea di Cuma i giovani cuochi dell’area flegrea potranno vivere con gli chef stellati della CHIC due giorni intensi dedicati alle tecniche di cottura nella cucina sia di mare sia di terra, il cui obiettivo è fornire alla ristorazione locale nuovi strumenti e stimoli per la ricerca di una sempre maggiore qualità.
Docenti d’eccezione saranno Lino Scarallo, chef stellato del ristorante Palazzo Petrucci di Napoli e Agostino Petrosino, docente presso l’ALMA, la scuola internazionale di cucina di Colorno diretta da Gualtiero Marchesi.
La due giorni di formazione terminerà presso Villa Eubea di Cuma con una cena a inviti rivolta ai giornalisti e ai blogger del settore che vedrà nel menu alcuni piatti preparati dai giovani chef locali sotto la guida dei loro “maestri”.
Info:
www.malaze.org
www.campiflegreiatavola.it
– Contatti stampa per la scuola di cucina:
Laura Gambacorta
Tel. 349/2886327 – 338/5720300
laugam@libero.it
– Ufficio stampa CHIC
ICS – Aldo Palaoro /Stefano Dal Ry/Stefania Miglio
Tel.0323/403588
icsvb@tin.it
– CHIC Charming Italian Chef
www.charmingitalianchef.com
info@charmingitalianchef.com

—————————–
I PREPARATIVI PER MALAZE’
—————————–
Gentili colleghi, anche quest’anno i Campi Flegrei celebrano i propri prodotti enogastronomici tra terra e mare con l’ormai tradizionale appuntamento di Malazè. Da quest’anno la nuova sfida sarà quella di coniugare archeologia ed enogastronomia in un territorio simbolo per entrambe le discipline.
Slow Food Campania proporrà nell’ambito della manifestazione, che si terrà dal 4 al 14 settembre prossimi, una serie di attività e laboratori, di cui vi descrivo dettagliatamente in calce a questo messaggio.
Il primo incontro, previsto per sabato 4 settembre alle ore 19,00 presso il Vulcano Solfatara a Pozzuoli (Na), è riservato alla stampa, previo accredito.
Si tratta di un laboratorio del gusto sulla cucina geotermica intitolato Di terra e di mare. Tema dell’evento sarà: come cucinare impiegando i soffioni di vapore del Vulcano Solfatara.
Per Vito Trotta, Fiduciario Slow Food Campi Flegrei: «Il momento sarà particolare per poter parlare di sostenibilità delle produzioni e delle preparazioni». In abbinamento saranno proposti vini della Doc Campi Flegrei.
Antonio Puzzi, Slow Food Campania
Ufficio stampa
———————
Ecco gli altri appuntamenti proposti da Slow Food Campania per Malazè:

LA SIBILLA
Domenica 6 settembre
Ore 10,00 – MERCATINO DELLA TERRA – Incontro con le Comunità del Cibo dei Campi Flegrei.

QUARTUM Cantine di Criscio
IL TEATRO DEL GUSTO
Ore 20,30 – Mercoledì 8 settembre
Conoscere, apprendere, perché no, sentirsi grandi chef: sono queste alcune delle motivazioni che hanno spinto Slow Food a ideare il Teatro del Gusto. Su un palcoscenico, un cuoco prepara in diretta una ricetta simbolo svelandone i segreti ai partecipanti che hanno la possibilità sia di degustare quanto preparato in abbinamento con i vini della DOC Campi Flegrei che più si addicono al piatto sia di conversare con lo chef.

IL CASTELLO: SEMINARIO
Ore 18,00 – Giovedì 9 settembre
“IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI PESCE: EDUCAZIONE E SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE”
Affrontiamo il problema della sostenibilità della pesca dall’altro versante, quello dei consumatori. Un momento di approfondimento e riflessione, una guida con l’ausilio di tecnici della pesca marina ma anche dell’acquacoltura (che sta diventando altrettanto impattante ma che se ben gestita può essere di grande sollievo alla pesca marina).

VULCANO SOLFATARA
Venerdì 10 settembre
Ore 19,00 – LABORATORIO DEL GUSTO® SLOW FOOD – Di Terra e di Mare: – Insieme agli amici del Vulcano Solfatara un momento unico: un laboratorio di Cucina Geotermica, ovvero come cucinare impiegando i soffioni di vapore del Vulcano Solfatara. Il momento sarà particolare per poter parlare di sostenibilità delle produzioni e delle preparazioni. In abbinamento i vini della DOC

INFO
Per info e accrediti, potete contattarmi via e-mail all’indirizzo info@slowfoodcampania.com o telefonando al 3475650976. Per gli accrediti, vi prego di inviarli entro il 30 agosto indicandomi nome, cognome, testata giornalistica, un recapito telefonico e un indirizzo e-mail. Riceverete conferma dal sottoscritto nel più breve tempo possibile.
Fiducioso di incontrarvi presto, vi saluto cordialmente augurandovi buone vacanze.
Antonio Puzzi,Slow Food Campania
Ufficio stampa. Contatti
Tel.: 347.5650976
info@slowfoodcampania.com
www.slowfoodcampania.com
www.slowfoodcampiflegrei.com
da: Slow Food Campania

————————-
Malazé
————————-
le anticipazioni della V edizione
Pozzuoli,(Na) 4-14 settembre.
1 luglio 2010. La presentazione di Malazé a Villa Livia con le novità del programma che si svolgerà tra il 4 e il 14 settembre nei Campi Flegrei.
A Villa di Livia a Pozzuoli, c’è stata l’anteprima della V edizione di
“Malazè – il cratere del gusto”, la manifestazione che coinvolge oltre cento soggetti – tra ristoratori, produttori di vino, aziende e associazioni – dei Campi Flegrei.
Un convegno, “L’Archeoenogastronomia, la scelta vincente dei Campi Flegrei!”, ha aperto la serata a cui hanno partecipato la conduttrice del programma “Questo l’ho fatto io” di Gambero Rosso Channel, Francesca Romana Barberini, l’archeologo Luigi Crimaco, la Presidente nazionale dell’associazione “Le donne del Vino”, Elena Di Gennaro Martusciello e l’organizzatore di Malazè, Rosario Mattera.
Ed è stato Rosario Mattera ad illustrare il programma della V edizione di Malazè che si svolgerà tra il 4 e il 14 settembre tra Pozzuoli, Bacoli, Quarto e Monte di Procida.
“Con questa edizione di Malazè – ha dichiarato Mattera – lanciamo la sfida che ci accompagnerà per i prossimi anni,“l’archeoenogastronomia”,
che solo un territorio così ricco di diversità: archeologico, ambientale, enogastronomico, può lanciare.
I Campi Flegrei sono un territorio unico sotto tanti aspetti, ma che ancora non ha avuto la forza e la capacità di mettere a sistema tutto ciò, ed è in questo solco tracciato che cinque anni fa abbiamo fatto e voluto far nascere Malazè.
La nostra manifestazione è un contenitore che di anno in anno si è arricchito di nuova linfa, soprattutto grazie all’emergere di numerose associazioni e imprese enogastronomiche che hanno deciso di investire il loro futuro in questa terra stupenda”.
Ecco una piccola parte del programma del prossimo settembre:
– “Vela, vino e paranza”, una regata velica tra Baia e Nisida organizzata in partnership con Black Dolphin. Ogni barca è abbinata ad una delle cantine dei Campi Flegrei. Farà punteggio la preparazione a bordo di piatto.
– la presentazione dell’”Enolibro”, un marchio della casa editrice Valtrend. Si partirà dai classici abbinati ai vini doc, un modo per raccontare la terra che li produce, come un libro di soria o una guida turistica.
i presidi Slow Food promuovono al tramonto, all’interno del vulcano Solfatara, con la cucina geotermica.
– la “Cena Galeotta”, una serata all’interno del Carcere Femminile di Pozzuoli. Con piatti preparati dai ristoranti in collaborazione con le detenute che hanno partecipato a corsi di cucina. L’incasso sarà devoluto in beneficenza.
– le “Cene in vigna”, i rinomati ristoranti flegrei andranno a cucinare direttamente nelle vigne dei produttori di vino, per abbinare vini, sapori e natura.
– il Ciclowinetour tra i produttori di vino di Quarto, il comune flegreo con più cantine.
– inoltre previste escursioni e visite guidate, convegni, appuntamenti e menu a costo fisso.
Nella seconda parte della serata dell’anteprima gli ospiti hanno partecipato alla degustazione dei vini e dei piatti tipici locali.
Sono intervenute ventuno cantine, praticamente tutti i produttori di vino dei Campi Flegrei, aderenti al Consorzio tutela Vini dei Campi Flegrei e Le strade del Vino Campi Flegrei.
Presenti anche una selezione di ristoratori a rappresentanza di Pozzuoli, Quarto, Bacoli, Monte di Procida e Giugliano insieme a rinomate aziende gastronomiche come l’Artistica Dolciaria dei Fratelli Buono di Pozzuoli, la nota marca “Caffè Toledo” e la Cioccolato Gallucci Faibano di Napoli.
La manifestazione Malazè è patrocinata da: Regione Campania, Provincia di Napoli, Comune di Pozzuoli, Comune di Bacoli, Comune di Monte di Procida, Comune di Quarto, Parco Regionale dei Campi Flegrei, Azienda di Cura, Soggiorno e Turismo di Pozzuoli.
Malazè si svolge in collaborazione con: Slow Food Campania, le Strade del Vino dei Campi Flegrei, Consorzio Tutela Vini dei Campi Flegrei, A.i.s. Napoli, A.f.a.t. – albergatori, associazione “il Dorso del Delfino” e della Pro Loco di Pozzuoli.

INFO
Per saperne di più:
malaze.org –
campiflegreiatavola.it villadilivia.com francescabarberini.net
cirobiondi.it

Ufficio Stampa – Ciro Biondi
ufficiostampa@cirobiondi.it;
393.5861941 – 339.5445737


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.