Lunedì 16 novembre a Portici convegno sull’attualità della lezione riformista di Manlio Rossi Doria, Rocco Scotellaro e Emilio Sereni.

Le Associazioni degli ex consiglieri e parlamentari campani hanno indetto il convegno “L’attualità della lezione riformista di Manlio Rossi Doria – Rocco Scotellaro e Emilio Sereni”che si svolgerà a Portici (Na), presso la Facoltà di Agraria, lunedì 16 novembre, dalle ore 9,30 alle 13,30.

La domanda sull’attualità del riformismo è un interrogativo importante, viste le modifiche costituzionali (Titolo V) e le norme approvate dall’attuale Parlamento per attuare il federalismo.

Al convegno, presieduto da Filippo Caria, presidente Arec, porteranno i saluti
– Gennaro Muccilo vice presidente del Consiglio Regionale della Campania;
– Paolo Masi, preside della Facoltà di Agraria,
– i sindaci di Portici, Enzo Cuomo e di Tricarico, Raffaele Marsilio.

Svolgeranno relazioni:
– Franca Assante, ordinario di Storia e Gilberto Antonio Marselli ordinario di Sociologia Rurale entrambi docenti all’Università Federico II di Napoli;
– Francesco Musotti, ordinario di Economia Agraria presso l’Università di Perugia,
– Carmine Nardone, presidente Associazione Futuridea.

Seguiranno le comunicazioni di Giovanni Acocella, Salvatore Aversano, Carmela Biscaglia, Gabriella Bonini, Massimo Freschi, Nando Morra, Michele Viscardi, Giovanni Zarro.
Le conclusioni sono affidate a Mario Del Vecchio.

La nota di Gianpaolo Necco: Il convegno sul mezzogiorno, che comprende i temi importanti per lo sviluppo dei settori portanti quali l’agricoltura, il commercio, il turismo, ecc., può vederci partecipi e coinvolti in quanto cittadini del sud. Sarebbe già tanto tutto questo, ma la parola fine è purtroppo ancora lontana; essere presenti al dibattito, secondo me, aiuta a non sentirsi isolati.

INFO
Responsabile Segreteria : Carmine Ranucci
AREC Campania centro Direzionale Is.F8 Napoli
Tel.081-7783807 mobile 3279033000
e-mail ranucci.car@ consiglio.regione.campania.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.