A PONTELANDOLFO (BN) LE ‘STORIE DI ULIVETI & PASCOLI’DANNO IL VIA ALLA RICCA ‘SETTIMANA FOLKLORISTICA’.
LA PRIMA EDIZIONE DI ‘STORIE DI ULIVETI & PASCOLI’ DA IL VIA AD UN IMPORTANTE PERCORSO PROMOZIONALE DELLE RICCHEZZE LOCALI.
PER DUE GIORNI L’OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA ED IL FORMAGGIO PECORINO PROTAGONISTI DI PERCORSI DEGUSTATIVI E CONVEGNI.

2 agosto 2010. La rassegna ‘Storia di Uliveti & Pascoli’, svoltasi durante l’ultimo week-end a Pontelandolfo, in provincia di Benevento, ha centrato gli obiettivi.
La prima edizione della manifestazione dedicata all’olio extravergine di oliva ed al formaggio pecorino locale si è voluta segnalare come un primo passo di un importante percorso di conoscenza e promozione delle due ricchezze, che rappresentano il fiore all’occhiello del ricco bacino gastronomico di Pontelandolfo.
Da segnalare i percorsi degustativi, che hanno visto protagonisti gli extravergini prodotti dalla cultivar Ortice dalle aziende di Carmela Leone e Gianfranco Rinaldi.
Nel corso di un gioco-didattico, condotto dal responsabile formazione di Slow Food Campania Giuseppe Orefice, sono state apprezzate le peculiarità dei pregiati extravergini che si ottengono dall’Ortice, varietà dominante il paesaggio agrario pontelandolfese.
Ad esaltare questi extravergini il pane cotto nel forno a legna ed i fagioli locali, mentre gli abbinamenti con vini Falanghina ed Aglianico rosato sono stati sapientemente illustrati dai rappresentanti sanniti dell’Associazione Italiana Sommelier, Maria Grazia De Luca e Michele Giordano.
Ed è stata proprio la collaborazione di AIS e Slow Food a garantire la giusta partenza della manifestazione, che vuole essere non solo una vetrina di queste eccellenze, ma un costante momento di confronto, utile per un continuo miglioramento delle produzioni locali.
Altro momento centrale di questa due giorni è stato l’importante convegno sul tema ‘Extravergine e non solo – I segreti di un prodotto di qualità tra salute, territorio e gastronomia’. L’incontro è stato chiuso dalla presentazione di un importante lavoro condotto presso l’Università degli Studi di Salerno.
Ad illustrare i dati della ricerca è stato il professore Giorgio Donsì, titolare della cattedra di Impianti chimici presso l’ateneo salernitano.
Donsì, prendendo spunto dai concetti illustrati dagli altri partecipanti al convegno, ha voluto focalizzare l’attenzione soprattutto sull’importanza del lavoro di laboratorio, rimarcando che un buon prodotto non mostra paura per le analisi che, certificando la bontà dello stesso, rappresentano un elemento utile per guadagnare consumatori.
Prima del professore Donsì, è intervenuto il nutrizionista Antonio Vacca che, partendo dalle intemperie alimentari che allontano dal modello alimentare mediterraneo, caratterizzato da vegetalità , sobrietà e convivialità , ha parlato della necessità di costruire una “identità”, con i cibi non più visti come semplici pezzi di gastronomia, bensì come pass-partout di un territorio.
Ad aprire l’incontro è stato il saluto del coordinatore del Gal Titerno Nicola Ciarleglio, il quale ha parlato delle eccellenze olearie che caratterizzano il territorio titernino, segnalando la fascia che da Faicchio giunge proprio a Pontelandolfo, passando per San Lorenzello e Cerreto Sannita e per San Lupo, San Lorenzo Maggiore e Casalduni.
A concludere il convegno, il saluto del sindaco Cosimo Testa, che dopo aver ringraziato i partecipanti per il contributo portato all’evento, ha parlato degli sforzi degli agricoltori locali e del supporto che la squadra amministrativa darà al percorso di promozione.
Oltre ai momenti tecnici, la manifestazione ha proposto nel corso delle due serate una ricca offerta gastronomica con protagonisti gli oli extravergine di oliva delle aziende già citate e delle realtà produttive di Carmela Lombardi e Teresa Tammaro. Insieme agli oli i formaggi locali, con la ricca produzione del caseificio Sannio Lat.
In particolare va segnalata la dimostrazione consumatasi nella serata di sabato, con Franco Rinaldi e la moglie Serianna Mancini, impegnati a mostrare il percorso produttivo di formaggio e ricotta.
Ad esaltare gli oli ed i formaggi sono state le verdure e gli ortaggi dell’azienda agricola Elda Guerrera.

‘Storie di Uliveti & Pascoli’ è stata la prima tappa della ricca ‘Settimana Folkloristica’, che quest’anno raggiunge la quarantanovesima edizione. La rassegna è stata organizzata dalla Pro Loco di Pontelandolfo, con il supporto organizzativo dell’AIS e della condotta Slow Food Fortore-Tammaro e con il contributo dell’Amministrazione Comunale, del Gal Titerno e della Camera di Commercio di Benevento.

“La manifestazione – dichiara il presidente della Pro Loco, Nicola Diglio – ha centrato i risultati, facendo intuire la necessità di allestire nel corso degli anni un valido appuntamento capace di attrarre tanti viaggiatori del territorio a Pontelandolfo e creando, attraverso momenti tecnici, un valido supporto tecnico al processo di crescita delle aziende locali”.

“Siamo molto soddisfatti – sottolinea il coordinatore dell’evento, Antonio Lese – di questo primo passo, che ha suscitato molta attenzione ed ha soprattutto favorito un momento di aggregazione fra i diversi produttori. Siamo infatti consapevoli che solo facendo sistema si raggiungeranno importanti risultati promozionali, capaci di dare impulso anche a nuovi sbocchi commerciali, cosa quanto mai importante in un momento caratterizzato da diversi punti critici. Sono questi gli obiettivi che ‘Storie di Uliveti e Pascoli’ si propone. E siamo convinti che con il contributo di tutti il percorso si concretizzerà”.

——————————–
IL 31 LUGLIO ED IL 1° AGOSTO
———————————
A PONTELANDOLFO (BN) DUE GIORNI INTENSI TRA ‘STORIE DI ULIVETI & PASCOLI’.
L’OLIO EXTRAVERGINE LOCALE AL CENTRO DI UN INTERESSANTE CONVEGNO E PROTAGONISTA DI PERCORSI GUSTATIVI TEMATICI.
OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA E FORMAGGIO PECORINO PROTAGONISTI DI INCONTRI CURATI DA AIS E SLOW FOOD E DELLE SERATE IN PIAZZA.

E’ arrivato il momento del ricco week-end di ‘Storie di Uliveti & Pascoli’, manifestazione in programma questo fine settimana a Pontelandolfo, in provincia di Benevento. La kermesse, che avrà come protagonisti l’olio extravergine di oliva da cultivar Ortice ed il formaggio pecorino, è organizzata dalla Pro Loco Pontelandolfo con il contributo dell’Amministrazione Comunale, della Camera di Commercio di Benevento, del Gal Titerno, della condotta Slow Food Tammaro-Fortore e dell’Associazione Italiana Sommelier.
‘Storie di Uliveti & Pascoli’ darà il via alla ricca ‘Settimana Folkloristica’, che tra gli altri appuntamenti proporrà nella serata di mercoledì 4 agosto la cerimonia di premiazione del ‘Landolfo d’oro’, mentre sabato 7 sarà la volta del concerto di Alessandra Amoroso.

‘Storia di Uliveti & Pascoli’ prenderà il via nel pomeriggio di sabato 1° agosto, con il convegno ‘Extra vergine e non solo – I segreti di un prodotto di qualità tra salute, territorio e gastronomia’. All’incontro, programmato per le ore 18.30 nella sala Giovanni Paolo II, parteciperanno il presidente della Pro Loco Nicola Diglio, il sindaco di Pontelandolfo Cosimo Testa, il coordinatore della manifestazione Antonio Lese, il presidente dell’Ais provinciale Mariagrazia de Luca ed il coordinatore del Gal Titerno Nicola Ciarleglio. Interverranno il nutrizionista Antonio Vacca, Giuseppe Orefice responsabile formazione di Slow Food Campania, Michele Giordano responsabile formazione Ais provinciale e Giorgio Donsì, ordinario di Impianti Chimici presso l’Università di Salerno. Al professore Donsì spetterà il compito di illustrare i risultati di una importante ricerca eseguita proprio sull’olio extravergine di oliva Ortice di Pontelandolfo.

Il convegno sarà seguito, alle ore 21.00 dal primo dei percorsi degustativi: tre incontri per mettere in risalto le caratteristiche degli oli locali, esaltati con pane e fagioli, in abbinamento con vini Falanghina e Aglianico rosato. Gli altri due incontri sono programmati per la giornata di domenica, alle ore 20.30 ed alle ore 22.00 (per prenotazioni 338.5369598).

Oltre a questi tre momenti riservati alle degustazioni professionali, durante le due serate, a partire dalle ore 21.30, nelle piazzette Colesanti e Concetta Biondi, si potranno degustare le bontà del territorio, a partire proprio dagli oli di oliva extravergine e dai formaggi pecorini. La programmazione collaterale prevede una ricca proposta di musica folkloristica.

————————-
26 luglio 2010.
————————-
Il grazioso centro storico di Pontelandolfo, in provincia di Benevento, si prepara a vivere la sua settimana più frenetica in occasione della quarantanovesima edizione della ‘Settimana Folklotristica’.
La tradizionale kermesse quest’anno propone in apertura, sabato 31 luglio e domenica 1° agosto, l’evento ‘Storie di Uliveti & Pascoli’, organizzato dalla Pro Loco Pontelandolfo con il contributo dell’Amministrazione Comunale, della Camera di Commercio di Benevento, del Gal Titerno, della condotta Slow Food Tammaro-Fortore e dell’Associazione Italiana Sommelier.
‘Storie di Uliveti & Pascoli’ intende promuovere ad una vasta platea due tipicità di questo centro dell’Alto Sannio: l’olio extravergine di oliva ed il formaggio pecorino.
In vetrina ci saranno le produzioni olearie che gli agricoltori locali ricavano in frantoi della zona trasformando i frutti di secolari uliveti, costituiti in prevalenza dalla cultivar Ortice. Insieme agli oli, il formaggio pecorino ottenuto dal latte dei pascoli che caratterizzano questo incontaminato ambiente, trasformato da mani che custodiscono un millenario sapere contadino.
Oltre ad essere un evento promozionale, ‘Storie di Uliveti & Pascoli’ intende far conoscere ai contadini stessi l’unicità dei prodotti ottenuti dal loro lavoro, anche e soprattutto dal punto di vista salutare.
Non a caso, uno dei momenti centrali della manifestazione sarà costituito dal convegno che avrà per tema ‘Extra vergine e non solo – I segreti di un prodotto di qualità tra salute, territorio e gastronomia’.
Al convegno, programmato per le ore 18,30 nella sala Giovanni Paolo II, prenderanno parte il presidente della Pro Loco Nicola Diglio, il sindaco di Pontelandolfo Cosimo Testa, il coordinatore della manifestazione Antonio Lese, il presidente dell’Ais provinciale Mariagrazia de Luca ed il coordinatore del Gal Titerno Nicola Ciarleglio.
L’incontro farà registrare gli interventi del nutrizionista Antonio Vacca, di Giuseppe Orefice responsabile formazione di Slow Food Campania, di Michele Giordano responsabile formazione Ais provinciale e di Giovanna Ferrari ordinaria di impianti dell’industria alimentare presso l’Università degli studi di Salerno.
Altra offerta caratterizzante le due serate è rappresentata dal percorso degustativo che intende mettere in risalto le caratteristiche degli oli extra vergine di oliva prodotti in questo territorio dell’alto bacino del Titerno, caratterizzati da sapori fruttato-leggero e fruttato-medio, che saranno esaltati con pane e fagioli, mentre in abbinamento ci saranno etichette di Falanghina Doc e di Aglianico rosato Doc. Sabato 31 luglio l’appuntamento è fissato per le ore 20.30, nella sala Giovanni Paolo II, mentre domenica 1° agosto l’incontro si svolgerà alle ore 19.00, nella stessa sala.
Oltre agli spazi delle degustazioni professionali, a partire dalle ore 21.30, nelle piazzette Colesanti e Concetta Biondi, in vetrina i prodotti tipici del territorio, insieme naturalmente agli oli di oliva extravergine ed ai formaggi pecorini. Il tutto accompagnato da una proposta musicale che, visti i contenuti e gli obiettivi che si prefigge la rassegna, vedrà esibirsi artisti dello scenario folk-popolare.

—————————
20 luglio 2010.
—————————
A PONTELANDOLFO (BENEVENTO) LA PRO LOCO ORGANIZZA LA RICCA RASSEGNA ‘STORIE DI ULIVETI & PASCOLI’
L’EVENTO, IN PROGRAMMA IL 31 LUGLIO ED IL 1° AGOSTO, INTENDE PROMUOVERE L’OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA ORTICE E PECORINO

L’olio extravergine di oliva ed il formaggio pecorino saranno i protagonisti di ‘Storie di Uliveti & Pascoli’, manifestazione in programma a Pontelandolfo, in provincia di Benevento, sabato 31 luglio e domenica 1° agosto.
L’evento è organizzato dalla Pro Loco Pontelandolfo con il contributo dell’Amministrazione Comunale, della Camera di Commercio di Benevento, del Gal Titerno, della condotta Slow Food Tammaro-Fortore e dell’Associazione Italiana Sommelier.
‘Storie di Uliveti & Pascoli’ vuole essere una vetrina capace di promuovere ad una vasta platea due tipicità di questo centro dell’Alto Sannio, facendo conoscere ai consumatori le caratteristiche qualitative dell’olio extravergine di oliva e dei formaggi prodotti da un millenario sapere contadino.
Al tempo stesso ci si propone di creare un momento di incontro che sia da stimolo per i piccoli produttori locali, al fine di migliorare ulteriormente la bontà di questi prodotti.
Non a caso, la Pro Loco ha voluto organizzare questa due giorni gastronomica come “prologo” dell’interessante ‘Settimana Folkloristica’, importante cartellone di eventi che da quarantanove anni richiama nel piccolo borgo sannita considerevoli flussi turistici.
In vetrina ci saranno gli olii extravergine di oliva prodotti dagli agricoltori locali, utilizzando in prevalenza la cultivar Ortice, che rappresenta la pianta dominante di questo angolo del territorio sannita. Sulle soleggiate colline che circondano Pontelandolfo, questa tipologia di olive ha trovato nel corso dei secoli il proprio habitat ideale, dando vita ad un prodotto di altissima qualità, consumato prima di tutto in loco, con una porzione venduta a fortunati consumatori.
Oltre ad essere un evento promozionale
‘Storie di Uliveti & Pascoli’ intende far conoscere ai contadini stessi l’unicità del prodotto nato dal loro lavoro, anche e soprattutto dal punto di vista salutare.
Stesso discorso per i formaggi. Pontelandolfo, ricordiamo, è già famosa come il paese della “ruzzola”, la singolare sfida a lanci di “pezze” di pecorino che si consuma nel periodo del Carnevale.
La vetrina di ‘Storie di Uliveti & Pascoli’ vuole invece far conoscere soprattutto il sapore di questi formaggi, prodotti con il latte di pecora dei pascoli che disegnano, insieme agli uliveti, questo ambiente incontaminato dell’alta valle del Titerno.

“La rassegna – spiega Nicola Diglio, presidente della Pro Loco – nasce come momento di promozione delle due risorse più importanti del comparto agricolo locale. Il nostro intento è quello di dare avvio ad un percorso di promozione al passo con i tempi, capace di coniugare la gastronomia con temi particolarmente forti in questo momento, quale il territorio e la salute. Con questa due giorni vogliamo innescare riflessioni e dare il via anche ad un percorso utile per i nostri agricoltori”.

“E’ veramente con piacere – dichiara Cosimo Testa, sindaco di Pontelandolfo – che diamo il contributo a questa rassegna. ‘Storie di Uliveti & Pascoli’ rappresenta l’avvio dell’edizione 2010 della tradizionale rassegna della ‘Settimana Folkloristica’. Si tratta di una ricca kermesse che, pur avvicinandosi al mezzo secolo di storia, mostra sempre vitalità, soprattutto nella sua capacità di trasformarsi in un evento al passo con i tempi, come mostra proprio la proposta di questa due giorni che apre le porte del nostro paese ad un turismo diverso e di qualità, costituito da viaggiatori del territorio che si mettono in moto lungo percorsi segnati dai sapori autentici, proprio come il nostro olio extravergine di oliva ed i nostri formaggi”.

“Con questa due giorni – illustra Antonio Lese, coordinatore della manifestazione – si intende dare vita ad un percorso che sia capace di guardare lontano. ‘Storie di Uliveti & Pascoli’ intende far conoscere ai palati più raffinati le caratteristiche dei prodotti agricoli del nostro paese. La manifestazione vuole evidenziare queste produzioni locali che nascono da una agricoltura depositaria di un millenario sapere, un’agricoltura che possiamo definire
“moderna”, nel senso che è contraddistinta da concetti quanto mai attuali. L’olio extravergine di oliva, in prevalenza da cultivar Ortice, ed i formaggi prodotti quotidianamente con il latte dei pascoli che fanno da cornice al suggestivo borgo in pietra, nascono rispettando naturalmente i concetti tanto ricercati sull’attuale mercato di qualità: tracciabilità e sostenibilità, ma anche “biologico” e salutare, tanto per citare i più importanti. La due giorni, dunque, vuole essere un momento di avvio di un percorso promozionale che porti le bontà di Pontelandolfo ad essere conosciute ad un sempre più esigente mercato di nicchia”.

INFO
Pasquale Carlo*
Ufficio Stampa ‘Storie di Uliveti & Pascoli’
+39 329.7333423
pasqualecarlo@libero.it

*giornalista, segretario Arga Campania-Calabria-Basilicata


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.