9 ottobre 2004 – L’inaugurazione di un polo turistico nel parco di Baia
Ristoro, visite guidate, centro residenziale e di accoglienza volante. D’intesa con la Soprintendenza Archeologica di Napoli e Caserta, nasce un polo turistico attrezzato nel cuore del parco archeologico e monumentale di Baia. Un progetto inedito, scaturito dall’impegno sinergico di una società privata (quattro giovani imprenditori locali) e delle istituzioni pubbliche, in testa la Soprintendenza. Per molti versi un’operazione-pilota, dunque, che potrebbe essere riproposta in altri parchi della zona flegrea e della regione, così come del resto è avvenuto per molte oasi ambientali e culturali del patrimonio nazionale. L’inaugurazione, alle 10 di domani, con le prime visite guidate nello splendido percorso dell’antica Baia imperiale, accessibile dall’ingresso della Soprintendenza Archeologica, in via Lucullo. Il complesso, realizzato con moderne tecniche di ingegneria naturalistica, progettista l’architetto Mirta Rem Picci, comprende una piccola struttura di accoglienza e d’informazione turistica, dodici camere con letti doppi, un centro ristoro allestito con produzioni tipiche locali, un vasto giardino disegnato fra suggestive insulae archeologiche. Nei piani dei promotori del progetto, definito Batis, l’attenzione dovrebbe essere rivolta (per dodici mesi all’anno) alle esigenze di campus giovanili, borse di studio, corso di formazione scientifica, accademica, didattica. Il progetto Batis, insomma, parte con finalità di studio e conoscenza, ma non saranno certo sbarrati i cancelli a piccoli gruppi di turisti in cerca di pace e di esperienze più approfondite sulla realtà straordinaria del patrimonio storico di Baia e dei Campi Flegrei.
Le visite guidate proseguiranno nelle prossime domeniche, 17, 24 e 31 ottobre. Subito dopo il centro di accoglienza di Baia – che per il momento non ha ricevuto alcun finanziamento pubblico – entrerà in pieno regime, con l’arrivo delle comitive che hanno già prenotato brevi soggiorni, attraverso le agenzie turistiche internazionali.
9 ottobre 2004 – La Provincia di Salerno e la BIMED per la VI edizione dei Prodotti tipici e turismo rurale.
L’assessorato all’agricoltura della Provincia di Salerno e la Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo, Bimed, anche quest’anno propongono l’Agricomed International Food, giunto alla VI edizione che investe tutto il settore agroalimentare presentando una mostra itinerante dei prodotti tipici e turismo rurale e facendo spiegare ai tecnici le direttive dello sviluppo ecocmpatibile nella provincia di Salerno. Le manifestazioni si svolgono in tre città salernitane, a:
Prignano Cilento il 10 ottobre;
San Gregorio Magno, il 17 ottobre;
Mercato San Severino, 24 ottobre.
Saranno presentati prodotti dell’agrolaimentare salernitano e ci saranno occasioni di degustazioni e vendita dei prodotti esposti.
Per saperne di più: Bimed, via F. Crispi 84, Salerno, tel. 0892751719-fax089.794522
info@bimed.net – www.bimed.net


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.